Eurobike 2016: Campagnolo

Anche la casa di Vicenza ha presentato le proprie novità dalla primavera sino ai giorni scorsi

IMG_1887-46

 

Il nuovo arrivato tra i gruppi, il Potenza 11V, nelle due versioniIMG_1882-41

L’ammiraglia, il Super Record EPS

IMG_1883-42

Le ruote Bora Ultra 80 e TT

IMG_1879-39

Zonda

IMG_1881-40 IMG_1884-43

La handbike di Alex Zanardi

IMG_1885-44

 

IMG_1886-45

,

12 risposte a Eurobike 2016: Campagnolo

  1. kar38 31 agosto 2016 at 12:27 #

    ma possibile che ancora non sono riusciti a fare un gruppo con i dischi? sempre più inutile campagnolo sul mercato secondo me

    • Piergiorgio Sbrissa 31 agosto 2016 at 12:31 #

      Si che ce l’hanno: http://www.bdc-mag.com/campagnolo-disc-brake-project/
      Ma attendono la commercializzazione in attesa degli sviluppi UCI

      • kar38 31 agosto 2016 at 13:18 #

        ridicolo aspettare l’uci secondo me non puoi legare l’immagine di un marchio a cosa fanno i pro, nel mondo le gravel stanno iniziando a fare numeri, stessa cosa bici urban sempre più stilose e in questo settore campagnolo ci starebbe bene visto che un gruppo italiano sarebbe apprezzato all’ estero. ma anche non volendo andare in settori nuovi le bdc disc iniziano a vedersi e campagnolo ancora non nulla sul mercato

        il mondo si evolve campagnolo evidentemente no

    • Devastazione 31 agosto 2016 at 12:43 #

      Concordo. Secondo me stanno in piedi perche’ ormai producono in Romania e il marchio ha molto appeal all’estero,basta.

      • mofo 31 agosto 2016 at 15:31 #

        Ehvabbe’, ancora con sta storia del “producono in romania”.

        Cosa devono fare? Fallire? Per non fare “parte dell’assemblaggio” in Romania, in stabilimenti di proprieta’ di Campagnolo? Quando falliscono che fine fanno gli operai che fanno tutto tranne “parte dell’assemblaggio” in Italia?

        Comunque i dischi son qui: http://www.bdc-mag.com/eurobike-2016-ridley/

      • bradipus 1 settembre 2016 at 15:35 #

        anche Sram e Shimano delocalizzano, in Cina, Malaysia e Filippine.
        Anzi delocalizzano al 100%; pure loro non starebbero in piedi se non lo facessero.

  2. francopiva 31 agosto 2016 at 16:10 #

    Interessante l’abbinata: no dischi = fallimento… premio nobel per l’economia

  3. bradipus 31 agosto 2016 at 22:32 #

    assemblano in Romania, e continuano a produrre anche a Vicenza.

  4. bradipus 31 agosto 2016 at 22:34 #

    senza contare che la maggioranza delle gravel che si vedono in giro o sui listini hanno i freni a disco a comando meccanico…

  5. ThomasT 31 agosto 2016 at 22:53 #

    Romania o meno , ma vi sembra normale che per vedere un prodotto Campagnolo (molto atteso, lungamente atteso) si debba andare in un altro stand? Si vergognano dei dischi? Io sta pantomima non la capisco.

Lascia una risposta

Single Sign On provided by vBSSO