La frustrazione di Landa

Mikel Landa (Sky) è apparso a molti il concorrente più forte di Chris Froome al Tour appena terminato. Landa però era il gregario di Froome, cosa chiara ed evidente sin dall’inizio, ma dopo due grandi giri (questo Tour ed il Giro 2015) in cui ha dovuto “tirare i remi in barca” la frustrazione per lo spagnolo comincia ad essere evidente, cosi come i rimpianti.

froome-landa_1101110650x438.jpg_997313609

In un’intervista al quotidiano spagnolo El Pais Landa lo dice chiaro e tondo: “non voglio più trovarmi in questa situazione, talmente è frustrante“.

Il 27enne basco continua: “Ho sempre cercato di fare quello che era meglio per i miei capitani. Il giorno dell’Izoard ero molto arrabbiato perché mi sono sacrificato senza riuscire a farne approfittare la squadra. In nessun momento il Tour di Froome è stato in pericolo, e non averne potuto approfittare, sacrificare le mie ambizioni, fa male“.

Landa spiega come è stato Froome a dirgli di rallentare per poi riportargli sotto Uràn e Bardet. E quindi come il podio del Tour “non l’ho perso nella cronometro di Marsiglia, ma due giorni prima” (nella tappa dell’Izoard -ndr-).

In effetti perdere un podio per 1″, oltre ad essere una prima nella storia, deve essere bruciante. Ma dall’intervista si capisce anche come Landa lamenti di essere stato rispettato “più o meno” anche in altre occasioni. Come nel caso della leadership condivisa con Thomas al Giro.  Allo stesso tempo ammette di aver imparato molto dalla sua militanza nella Sky (“Nessuno prima mi ha mai controllato la posizione sulla bici da cronometro. Alla Sky ci ho speso ore“).

Militanza finita in ogni caso. Il 1° di Agosto verrà svelata la sua nuova squadra, che sembra con probabilità essere la Movistar, dove andrà a prendere il posto del 38enne Valverde nei grandi giri. Una squadra spagnola dove non ci saranno favoritismi come in una “squadra britannica con un leader britannico, né una squadra con un blocco italiano che si impone” (la Astana -ndr-).

bettiniphoto_0211745_1_full_1__670

Un ruolo da capitano chiaro finalmente, motivato anche dalle parole proprio di Chris Froome, che lo ha indicato come uno dei futuri avversari più pericolosi.

Non voglio che ci si ricordi di me come quello che avrebbe potuto vincere e non l’ha fatto, quello che aveva un Giro ed un Tour nelle gambe e che non si è imposto. Vorrei vincerne almeno uno, e se non ci arrivo che almeno possa prendermela solo con me stesso“.

Schermata 2017-07-26 alle 15.23.47

L’arrivo di Landa in Movistar però non sembra essere stato preso molto bene da Quintana secondo alcune voci. Il colombiano quindi potrebbe anche accasarsi altrove, e sempre da alcune voci le possibilità potrebbero essere proprio la Sky o la Astana, soprattutto dopo che la squadra kazaka è certo rimarrà orfana di Fabio Aru, diretto alla UAE  dove andrebbe far coppia con Dan Martin (manca l’ufficialità ovviamente).

 

, ,

11 risposte a La frustrazione di Landa

  1. rapportoagile 26 luglio 2017 at 15:55 #

    Come non compatirlo?

  2. Cyboraf 26 luglio 2017 at 16:34 #

    se è davvero cosi forte, ora che approderà in movistar finalmente potrebbe vincere un grande giro..
    sinceramente ha piu’ coraggio e fantasia di Froome ed è infinitamente più comunicativo del Britannico.
    Spero che si possano dividere le vittorie con Aru

  3. 123lorka 26 luglio 2017 at 16:42 #

    Ma dopo il casino alla Astana vai alla sky????? Ma pensava veramente che avrebbe fatto il capitano??? Con magari
    Il 3 volte vincitore del tour che gli faceva da gregario. Non credo che quando ha firmato alla sky non gli abbiano detto chiaro e tondo”…se qui per fare il gregario di froome…”. Se va alla Movistar deve pero firmare un contratto da capitano ed essere chiaro da subito se no rischia di fare il gregario di quintana…voglio vedere pero se da capitano con la pressione fa lo stesso tour che ha fatto quest’anno…

    • Piergiorgio Sbrissa 26 luglio 2017 at 16:48 #

      E’ chiaro che alla Sky doveva fare il gregario, quello di cui si lamenta è che a Froome non cambiava niente sull’Izoard anche se lo lasciava andare. E cosi avrebbe centrato il podio.
      Anche se questo lo dice col senno di poi, perché non credo pensasse veramente che Bardet sarebbe crollato nella crono finale.

  4. anet80 26 luglio 2017 at 17:11 #

    in effetti lo scatto di Froome con a ruota gli altri pretendenti al podio mi è sembrato quantomeno strano se non sospetto, comunque fa bene ad andarsene per quanto va forte si merita di giocarsi le sue carte, non capisco perchè non ci abbia pensato prima di venire alla SKY.

  5. Perseo_navy 26 luglio 2017 at 19:50 #

    Non capisco di cosa si lamenta, in tutte le squadre sky, astana, ci sono delle gerarchie e vanno rispettate per l’interesse comune. Vorrei vedere cosa direbbe se qualche suo compagno di squadra si comportasse allo stesso modo quando lui vestirà i gradi da capitano…..

  6. pilade66 26 luglio 2017 at 22:04 #

    Sky è uno squadrone che immagino paghi un sacco di denari a gregari di gran classe per far vincere il tour a froome. Il quale lo vince. I gregari poi lamentano che “se” e “ma” potevano fare questo e quello, dimenticandosi di esser gragariche froome poteva “lasciar fare” perché è per come. Immagino che prima di partire per il tour il d.s. abbia spiegato ben bene a tutti quelli che devono e non devono fare. Quindi zitti e pedalare e anzi applaudire il capitano e applaudirti per il bel lavoro fatto. Non ho nulla contro Landa, anzi, adoro i gregariacci che sudano per le star, ma sono proprio curioso di vedere se Landa vincerà mai un tour, secondo me no. In bocca al lupo a Landa e a tutti i gregari.

    • monko 26 luglio 2017 at 23:26 #

      Perfettamente d’accordo con te
      Pilade! Quando si passa alla sky tutto è chiaro. Il tuo ruolo, il programma e le gerarchie da rispettare. Non ci sono sorprese. Nella sky vige pragmatismo, programmazione, serietà e risultati. Non come in Astana squadra di avventurieri! Vedremo cosa saprà fare Landa in altre situazioni.

  7. specyfede 26 luglio 2017 at 22:34 #

    comunque negli ultimi due giri il capitano era lui,
    poi la sfortuna lo ha tagliato fuori…..
    per me o qui o la il prossimo giro e suo

  8. Mauro1988 27 luglio 2017 at 09:24 #

    è andato alla sky perchè pagano bene!! e adesso si lamenta che non ha spazio…ma ha visto che gente ha intorno come compagni di squadra? lo capisco ma o rimane li dove è e magari visto il 2017 aumenta pure l’ingaggio e l’anno prossima punta al giro o alla vuelta oppure cambia squadra, movistar e astana sono le uniche grandi dove al momento può liberarsi un posto “di lusso”, ma hanno una squadra che può aiutarlo in un grande giro?

  9. C_dale 27 luglio 2017 at 10:47 #

    Mi sembra che lo stesso Froome abbia subito lo stesso trattamento nei confronti di Wiggins… E’ la dura vita dei gregari!

Lascia una risposta

Single Sign On provided by vBSSO