La nuova batteria Di2 consente l’utilizzo del Synchronized Shifting sul gruppo Ultegra

[Comunicato stampa]

Insieme al lancio del Dura-Ace serie R9100 si è reso disponibile il nuovo firmware in grado di offrire ai ciclisti le opzioni del  Synchronized Shifting tra deragliatore anteriore e posteriore. Questa tecnologia è oggi esportabile mediante l’utilizzo della nuova batteria anche alle serie Ultegra 6800 e Dura-Ace 9000.

Schermata 2017-04-18 alle 10.28.19

La nuova batteria (BT-DN110) contiene un chip di memoria in grado di gestire la potenza richiesta per gestire cambiate multiple e quindi le personalizzazioni concesse dal Synchronized Shifting, offrendo all’utente la possibilità di impostare la cambiata secondo il suo personale stile di guida.

Come accedere alle nuove funzionalità:

Assicurarsi innanzitutto di avere la nuova batteria BT-DN110, unica batteria in grado di consentire l’utilizzo automatizzato del deragliatore anteriore (in modalità Full Synchronized Shift), o la correzione automatizzata del deragliatore posteriore (in modalità Semi-Synchronized Shift)

Schermata 2017-04-18 alle 10.28.35

Successivamente, se si utilizza un sistema Di2 con deragliatore anteriore compatibile (FD-6870/FD-9070/FD9150) e deragliatore posteriore compatibile (RD-6870/RD-9070/RD-9150) si può installare sui componenti il più recente E-TUBE firmware, sia mediante cavo connettendolo al PC, sia attraverso Bluetooth direttamente da tablet o smartphone.

Schermata 2017-04-18 alle 10.28.46

Modalità di cambiata:

Se il firmware è installato correttamente sul componente e la nuova batteria è montata, risulta semplice capire quale modalità di cambiata è in uso grazie ad una sequenza di luci sul junction box esterno EW-90A/B (nell’immagine) o interno EW-RS910.

Un doppio click sul bottone esterno permette di selezionare tre diverse modalità.

  • Luce fissa rossa indica modalità di cambiata manuale
  • Doppio lampeggio della luce rossa indica modalità di cambiata 1 (es. Full Synchronized Shift)
  • Triplo lampeggio della luce rossa indica modalità di cambiata 2 (es. Semi Synchronized Shift).

Ogni modalità è personalizzabile attraverso la piattaforma E-TUBE, ciò signifca che si ha la possibilità di scegliere come meglio si preferisce differenti combinazioni e personalizzazioni di cambiata (ad esempio, due modalità Semi-Synchronized Shift con diverse correzioni di cambiate, o due Full Synchronized Shift che permettono la cambiata del deragliatore anteriore con rapporti diversi).

Per maggiori informazioni: un utile video spiega i benefici di E-TUBE e le varie possibilità di mappatura delle cambiate qui: http://e-tubeproject.shimano.com/about/semisyncroshift.html

Note:

Cos’è il Synchronized Shifting? Una funzione che permette ai ciclisti di concentrarsi sulla sola cambiata superiore od inferiore del deragliatore posteriore mentre il sistema Di2 seleziona automaticamente la corretta combinazione di rapporti per entrambi i deragliatori anteriore e posteriore. Anche con la modalità Synchronized Shift i ciclisti hanno pieno controllo del deragliatore anteriore. Il Synchronized Shifting è sviluppato in completamento e non in sostituzione della cambiata manuale, ed è particolarmente utile quando sono utilizzati comandi ausiliari da sprint, salita o cronometro, o, per il Dura-Ace, i tasti dormienti.

Con una cambiata del deragliatore posteriore, la funzione permette l’ottimale aggiustamento del rapporto fronte/retro per uno stile personale di pedalata. L’app E-TUBE PROJECT o il sito possono essere utilizzati per pre-impostare esattamente quando la cambiata deve accadere.

Effettuando una cambiata sul deragliatore posteriore dal 28T verso l’11T, il sistema riconosce che lo spostamento sull’anteriore verrà effettuato nella cambiata tra il 15T ed il 17T.

Effettuando una cambiata sul deragliatore posteriore dall’11T verso Il 28T, il sistema riconosce che lo spostamento sull’anteriore verrà effettuato nella cambiata tra il 25T ed il 21T.

Cos’è il Semi-Synchronized Shifting? Anzichè effettuare la cambiata automatica sul deragliatore anteriore, la modalità Semi-Synchronize Shifting cambia la posizione del deragliatore posteriore quando viene effettuata una cambiata sul deragliatore anteriore. Questo permette ai ciclisti di ottenere cambiate ottimali per una pedalata più pulita e lineare.

Ancora una volta, l’app E-TUBE PROJECT o il sito permettono la personalizzazione di cambiata.

Cos’è la Manual Mode? La funzione Manual Mode è il sistema per Dura-Ace Di2 ed Ultegra Di2 che gli utenti avevano a disposizione fino ad oggi. Il Manual Mode offre un microaggiustamento automatico sul deragliatore anteriore basato sul cambiamento della posizione nel deragliatore posteriore che però non corrisponde ad una cambiata del deragliatore anteriore.

, ,

10 risposte a La nuova batteria Di2 consente l’utilizzo del Synchronized Shifting sul gruppo Ultegra

  1. matrug 18 aprile 2017 at 17:46 #

    Anche se specificato che bisogna montare la nuova batteria BT-DN110 e le scatole di giunzione occorrenti sono le EW-90A/B o EW-RS910, siamo sicuri che invece non bisogna montare anche la nuova unità wireless Shimano D-Fly Di2 EW-WU101? Per sfruttare la app sul telefono ho l’impressione che sia necessaria. Grazie.

    Mi piace 0 Non mi piace 0
  2. Ipercool 18 aprile 2017 at 21:42 #

    Sì provato su 9070. Funziona.

    Mi piace 1 Non mi piace 0
  3. scico 19 aprile 2017 at 13:45 #

    Che figata. Qualcuno l’ha provato sul 6800? Ipercool, come ti sembra?

    Mi piace 0 Non mi piace 0
    • Ipercool 20 aprile 2017 at 18:11 #

      Ciao.
      Funziona anche con il 6870, bisogna aggiornare agli ultimi fw.
      Simpatico funziona bene, in gara però lo metto su M.
      Non c’è un motivo concreto ma per ora faccio così.

      Mi piace 0 Non mi piace 0
  4. Speed46 19 aprile 2017 at 20:13 #

    Ma a quando un sistema sincornizzato tra cambio, misuratore di potenza e ciclocomputer gps?
    Così da realizzare una sorta di cambio automatico in funzione del motore dell’utilizzatore.
    Secondo me questa potrebbe essere una nuova frontiera.
    O magari qualche prototipo già esiste

    Mi piace 0 Non mi piace 0
    • pupaz77 20 aprile 2017 at 15:56 #

      Concordo…. tu dici al cambio mettimi quel rapporto che mi permette 300 w a 70 rpm e lui TAAAAAC il rapporto è servito…. sarebbe una figata per fare lavori specifici in salite con pendenza variabile

      Mi piace 1 Non mi piace 0
    • Ipercool 20 aprile 2017 at 18:14 #

      Per fare questo è necessario avere un PM ovviamente, probabilmente non è un caso che Shimano ne abbia fatto uno suo.
      Per il resto si tratta solo di implementare un sw, i gruppi hanno già tutto il resto che occorre.
      Secondo me ci sono da tempo tester in giro col cambio che sa fare questo giochetto.

      Mi piace 1 Non mi piace 0
      • Speed46 21 aprile 2017 at 08:38 #

        E’ venuto anche a me il dubbio a riguardo, magari lo strano “frullare” di alcuni ciclisti potrebbe essere proprio legato a questo, ma è solo un dubbio.

        Provate solo ad immaginare se il sistema potesse incrociare la nostra critical power con la mappa pre caricata del giro che vogliamo fare.

        A quel punto sarebbe il sistema a proporci sempre il miglior rapporto da utilizzare e a suggerirci la cadenza a cui pedalare

        Si potrebbe inserire nel ciclocomputer anche un anemometro così da prendere in considerazione pure la resistenza del vento.

        Fantascienza o futuro?

        Mi piace 0 Non mi piace 0
  5. wilduca 25 aprile 2017 at 21:00 #

    installato nuova batteria e d-fly sulla domane slr 6, in pochi secondi riconfigurato il cambio, abilitato il sincronizzato e semi-sincronizzato.
    impiegato 10′ per aggiornare ogni componente

    Mi piace 0 Non mi piace 0

Lascia una risposta


Single Sign On provided by vBSSO