Nuove Fulcrum 40T e 55T

[Coumnicato Stampa]

Schermata 2016-07-04 alle 09.33.03

La gamma di ruote da competizione Fulcrum ad alte prestazioni ha riscosso un enorme successo con il modello Racing Speed XLR, ma la divisione R&D Fulcrum non si accontenta mai e, migliorando ulteriormente una ruota già vincente, ha dato vita alla famiglia SPEED. La ruota è stata testata in sordina lo scorso anno al World Tour con il team Lampre Merida e il riscontro iniziale è stato decisamente più che positivo. La stretta collaborazione con i migliori corridori professionisti ha permesso un ulteriore perfezionamento dei primi prototipi testati, mettendo così a punto la SPEED 40T che, fedele alla vocazione “pro” della SPEED, è stata realizzata soltanto in versione tubolare.

Questa fantastica ruota, successivo passo nella continua evoluzione della famiglia Racing Speed, inaugura una nuova era. Ciò che rende queste ruote Fulcrum così veloci e affidabili è sicuramente la completa rivisitazione delle versioni precedenti con l’introduzione di sofisticate tecnologie e nuove soluzioni ove necessarie, mentre le altre caratteristiche sono rimaste immutate nello sforzo di migliorare unicamente la performance.

Schermata 2016-07-04 alle 09.33.10

I profili da 35 e 50 mm hanno lasciato spazio ai nuovi cerchi in bra di carbonio da 40 e 55 mm meticolosamente studiati. Il cerchio da 40 mm offre una soluzione estremamente versatile, tanto leggera da permettere di conquistare le salite più impegnative, tanto reattiva da consentire gli sprint, tanto aerodinamica da offrire il vantaggio delle prestazioni in pianura. La versione da 55 mm assicura una maggiore aerodinamicità e, sebbene sia forse un po’ meno versatile della 40 mm, è comunque un fedele alleato in montagna e ridefinisce inoltre l’hashtag #fulcrumfast in pianura.

Il cerchio delle nuove SPEED T non è soltanto un po’ più alto, ma anche più largo del modello precedente. Il nuovo pro lo da 24,2 mm aumenta l’aerodinamicità creando un’interfaccia pneumatico/cerchio più efficiente, pur offrendo una piattaforma più stabile per le larghezze di pneumatico sempre più diffuse. Il pro lo del cerchio più ampio ha permesso ai tecnici del team di aumentare la rigidità, pur aggiungendo una quantità mini- ma di materiale, mantenendo, così, basso il peso ed elevate le prestazioni in entrambi i modelli. L’assenza di fori per i raggi sulla superficie esterna del cerchio, grazie anche al testato e collaudato sistema MoMag, permette una struttura ancora più rigida e robusta con un utilizzo più efficiente del materiale. Grazie a sofisticati metodi di costruzione, il cerchio esce dallo stampo direttamente con i fori, evitando dunque perforazioni che potrebbero compromettere l’integrità strutturale della bra di carbonio. In altre parole, maggiore tenuta, maneggevolezza, comfort e reattività senza peso in eccesso… tutto in una struttura estremamente avanzata che è garanzia di durevolezza e sicurezza.

Schermata 2016-07-04 alle 09.33.26

I cerchi interamente in carbonio di entrambe le versioni da 40mm e 55 mm sono realizzati con una finitura 3K e non sono soltanto leggeri, ma anche molto performanti e durevoli. La tecnologia in bra di carbonio Fulcrum gioca un ruolo decisivo nel posizionare queste ruote su tutto un altro livello rispetto alla concorrenza, grazie non soltanto alla bra di carbonio appositamente progettata e ottimizzata per l’uso specifico nel cerchio, ma anche alla resina interposta tra le fibre, meticolosamente studiata e ottimizzata. Infatti, la speciale resina HTG adottata nelle Speed 40T e 55T conferisce al carbonio impiegato per la loro costruzione una transizione vetrosa a una temperatura superiore rispetto a qualsiasi altra bra di carbonio utilizzata nel ciclismo. Questo permette di utilizzare mescole più aggressive in pattini specificamente sviluppati che, abbinati alla tecnologia 3DiamantTM brevettata, conferisce alla famiglia SPEED prestazioni in frenata incomparabili in ogni situazione.

Benché molti aspetti del design delle ruote originarie della famiglia SPEED siano stati migliorati per creare le nuovissime versioni da 40 mm e 55 mm, alcuni altri sono stati mantenuti, ossia quelli la cui performance era già talmente superiore da rendere, di fatto, qualsiasi miglioramento un compito estremamente arduo. I cuscinetti ceramici CULT sono forse tra i cuscinetti più efficienti che il mondo del ciclismo abbia mai visto ed è per questo che sono stati anch’essi incorporati in questa nuova famiglia di ruote SPEED. Lo speciale materiale con cui sono realizzati sia i cuscinetti sia la loro sede è molto resistente alla corrosione e, pertanto, non hanno bisogno di grasso, ma soltanto di una piccola goccia di olio, il che riduce notevolmente il coefficiente di attrito. Se a questo si aggiunge il più sofisticato materiale per cuscinetti e sedi e la lavorazione di precisione al micron, si ottiene un sistema 9 volte più scorrevole di un norma- le cuscinetto montato sulla maggior parte delle ruote da strada e triathlon.

Grazie a queste due nuove ruote eccezionali, l’hashtag #fulcrumfast è stato ridefinito e il limite di velocità si è alzato. Le prestazioni migliorate a tutti i livelli saranno sicuramente apprezzate anche dai corridori più esigenti del World Tour. Prova ne sono non i comunicati stampa, bensì i risultati ottenuti sul campo nelle competizioni mondiali… come le due tappe vinte al Giro d’Italia da Diego Ulissi nel maggio 2016 con ruote Fulcrum SPEED T. Ruote estremamente performanti sono ora a disposizione di tutti i ciclisti del mondo: le Fulcrum SPEED.

Schermata 2016-07-04 alle 09.33.18

, , ,

4 risposte a Nuove Fulcrum 40T e 55T

  1. stambecco 4 luglio 2016 at 11:23 #

    bellissime ruote.
    Però a mio avviso sono stati molto ottimisti sul peso, considerando che la versione diciamo normale o stretta che dir si voglia è dichiarata 1 etto in più

  2. Il Folletto 5 luglio 2016 at 09:07 #

    Un etto in più rispetto a cosa? Queste sono il nuovo loro nuovo top di gamma ovvio che siano le più leggere.

  3. stambecco 5 luglio 2016 at 10:29 #

    L’attuale top di gamma che è più stretto se non sbaglio è dichiarato pesare 1 un etto in più. Difficile che questa, che è più larga, pesi un etto in meno. Sulle alluminio per copertoncino tutti i pesi sono aumentati passando al cerchio più largo

  4. silvershadow 5 luglio 2016 at 16:27 #

    Se si vuole spaccare il capello sul peso direi anche che Fulcrum tende a sottostimarlo leggermente: tre paia di fulcum zero alle spalle, tutte un 3/5% piu pesanti del dichiarato

Lascia una risposta

Single Sign On provided by vBSSO