[Test] Breva SetaTech Jacket

Breva è un nuovo marchio di abbigliamento tecnico per ciclismo, italiano, nato grazie alla passione di due imprenditori comaschi appassionati triatleti e skyrunning, già attivi nell’industria dei tessuti.

IMG_5252-2

Abbiamo avuto la possibilità di provare la Seta Tech Jacket, una mantellina antivento ed antigoccia, realizzata in SetaTech, un tessuto brevettato che si compone di un filato di seta, appunto, intrecciato con Nylon 6.6. Le caratteristiche principali di questo tessuto sono la leggerezza assoluta (73 gr al metro quadro) combinata ad un’elevata elasticità (sottoposto a trazione si allunga una volta e mezzo nelle 4 direzioni del tessuto woven) e all’elevata reattività, elemento caratterizzante dei tessuti woven stretch.

IMG_5253-3

Al tatto è molto morbida e per niente “plasticosa”, sembra in effetti un tessuto naturale ed è gradevole al contatto con la pelle.

Il taglio è realizzato molto bene e non si increspa sulle spalle. La mantellina presenta un cappuccio ed un collo molto alto. Questo particolare è davvero apprezzabile in quanto permette di coprire bene la testa, e la grande elasticità del tessuto permette addirittura di coprire parte del casco con il cappuccio, impendendo oltretutto che svolazzi in discesa.

IMG_5390-6

The Bdc Stig

Altro particolare molto riuscito sono le parti terminali delle maniche a “guanto”, con la mano che si infila dentro. Questo permette di indossarla molto rapidamente, ma soprattutto di tenerla molto aderente lungo le maniche ed offrire una perfetta tenuta al vento su polsi. Unico impedimento è se si indossano dei guanti, a meno che non siano molto fini.

IMG_5254-4

La SetaTech presenta una sola tasca posteriore e due pratiche tasche all’altezza dei reni, con taglio obliquo, quindi aderenti al corpo. Tutte chiudibili con zip. Molto più pratiche che non le tasche orizzontali con elastico, che raddoppiano solo quelle della maglia sottostante.

IMG_3334-2

Completano il tutto alcuni inserti riflettenti.

IMG_3333-1

Nel complesso una giacca leggera perfetta per le discese primaverili o estive, ma anche per temperature attorno tra i 10°-15° (soggettivo) grazie al fatto che il tessuto è traspirante ed asciuga velocemente.

Un capo quindi molto ben realizzato dal punto di vista pratico con materiali di prima qualità.

Prezzo: 165eu

Sito Breva

 

, , , , ,

5 risposte a [Test] Breva SetaTech Jacket

  1. jacknipper 7 aprile 2017 at 13:35 #

    cos’ha in più di una sportful hot pack? oltre a costare di più ed essere bruttina?

  2. pierluigi 7 aprile 2017 at 13:55 #

    Comunque ragazzi, qui con i prezzi si sta uscendo di testa!!!!

    • Lucio p 7 aprile 2017 at 16:13 #

      concordo..a sto punto ci si mette sopra un centello ulteriore e si prende il castelli idro che è goretex e tiene alla grande anche la pioggia :O

      • jacknipper 7 aprile 2017 at 16:53 #

        la castelli idro è una vera e propria giacca
        questa è una mantellina tipo la sportful hot pack 5 o la castelli squadra che ti porti a casa con metà prezzo o meno (ed è pure più bellina imho)
        difatti per qusto chiedevo più sopra delle differenze: altrimenti non mi spiego perchè uno dovrebbe preferire questa

Lascia una risposta

Single Sign On provided by vBSSO