News Alex Dowsett tenterà di battere il record dell'ora

robeambro

Apprendista Scalatore
25 Aprile 2018
2.471
2.430
Scozia
Bici
Émonda SLR
Ma infatti non mi sembra che ci vogliano mesi a prepararlo: Campanaerts ha fatto il suo il 16 aprile quando il 19 marzo precedente aveva vinto l'ultima crono della Tirreno.

Se cosi' fosse allora il fatto che ben pochi ci provano e' dovuto alla scarsita' del "return on investment", ossia il fatto che per molti il record dell'ora, se anche battuto (cosa tutt'altro che facile) non porta tanti benefici ne' economici ne' di notorieta'. Ed in effetti, Campenaerts tutto ha fatto fuorche' diventarci milionario strappando un contrattone con un top team, forse fa piu' soldi con suo canale YouTube..
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
Se cosi' fosse allora il fatto che ben pochi ci provano e' dovuto alla scarsita' del "return on investment", ossia il fatto che per molti il record dell'ora, se anche battuto (cosa tutt'altro che facile) non porta tanti benefici ne' economici ne' di notorieta'. Ed in effetti, Campenaerts tutto ha fatto fuorche' diventarci milionario strappando un contrattone con un top team, forse fa piu' soldi con suo canale YouTube..

Wiggins ha fatto il suo a Londra per creare un evento e vendere i biglietti di ingresso al velodromo. Dal punto di vista "tecnico" farlo a livello del mare è solo penalizzante. Lo avesse fatto anche lui ad Aguascalientes avrebbe fatto una distanza maggiore di Campenaerts.

A Dowsett gli va pure di sfiga per il covid.
 

bradipus

Recordman
23 Luglio 2009
25.731
5
10.658
Bugliano
Bici
qualunquemente
Ganna, in altura con la condizione fisica vista al giro, potrebbe sfiorare i 60km. Fossi in Ganna non farei l'errore di "pensarci dopo", bisogna cogliere l'attimo quando c'è, e se tra qualche anno sarà ancora più forte potrà sempre migliorarlo
bisogna mettere sul piatto vantaggi e svantaggi del cimentarsi in una prova simile, e per un cronoman top i secondi sono maggiori dei primi: se centri il record hai fatto 'solo' quello che tutti si aspettavano, se fallisci... hai fallito.
non è un caso che quasi tutti i grandi cronoman degli ultimi trent'anni, da Indurain a Ullrich, Rogers, Cancellara, Martin (per non dire di Armstrong) l'hanno evitata, e Wiggins l'ha affrontata solo a fine carriera.
solo Rohan Dennis ci ha provato nel pieno dell'attività.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
bisogna mettere sul piatto vantaggi e svantaggi del cimentarsi in una prova simile, e per un cronoman top i secondi sono maggiori dei primi: se centri il record hai fatto 'solo' quello che tutti si aspettavano, se fallisci... hai fallito.
non è un caso che quasi tutti i grandi cronoman degli ultimi trent'anni, da Indurain a Ullrich, Rogers, Cancellara, Martin (per non dire di Armstrong) l'hanno evitata, e Wiggins l'ha affrontata solo a fine carriera.
solo Rohan Dennis ci ha provato nel pieno dell'attività.

Secondo me per uno forte vale la candela se ben preparato mediaticamente, altrimenti non ha senso.
Per gente più anonima può servire come trampolino.

Al momento Ganna non vedo che interesse possa avere a farlo. Deve prepararlo bene (soprattutto sulla distanza) e puntare ad una distanza "all'altezza", non a batterlo di 5mt...
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.159
934
Russia, eh già
Bici
Merida
Perché non potrebbe?
Perche' per gli atleti italiani e' vietato (non solo in Italia, anche se vanno all'estero). I motivi per cui penso che Ganna possa aver bisogno di piu' tempo rispetto a Dowsett sono:
--in tempo di COVID, allenarsi per fare una performance in quota richiede una logistica complicata senza usare tende, maschere etc. Tecniche ipobariche probabilmente consentono di iniziare la preparazione senza cambiare citta'/stato da subito.
--in tempo di COVID, non avere velodromi decenti in cui si possa andare ad allenarsi in un giorno da casa, implica dover fare una parte tecnica di preparazione piu' in la' nel percorso verso il record.
--Ganna si diletta in sforzi di natura molto diversa (inseguimento, strada) e data la stazza si puo' immaginare che gli richieda tempo adattare la proprio condizione allle diverse durate delle performance.

Ganna, in altura con la condizione fisica vista al giro, potrebbe sfiorare i 60km. Fossi in Ganna non farei l'errore di "pensarci dopo", bisogna cogliere l'attimo quando c'è, e se tra qualche anno sarà ancora più forte potrà sempre migliorarlo
Ma fare una prestazione in altura non fa miracoli. La resistenza dell'aria cala, ma la disponibilita' di ossigeno ed il wattaggio pure. Per sforzi anaerobici e velocita' elevate, e' molto conveniente. Il record dei 200m lanciati e' stato fatto ad oltre 2500m, quasi 80km/h, impossibile al livello del mare. Ma correre una maratona a tale quota darebbe risultati nettamente peggiori del livello del mare (velocita' bassa, sforzo aerobico). Salendo si guadagna da una parte, si perde dall'altra.

Quale sia l'altezza ottimale per il record dell'ora, dipende dall'atleta. Per molti, e' semplicemente il livello del mare. Hinault se non sbaglio provo' ad allenarsi per fare performance in quota senza risultati, e lo stesso Wiggins non era dato come un animale di alta montagna. Altri atleti riescono, con allenamenti specifici, a compensare una parte del wattaggio perso. Ma non e' che si facciano miracoli, probabilmente Campanaerts (con preparazione diversa) avrebbe battuto Wiggins pure a livello del mare, magari con meno margine. L'allenamento per performare in altura, non lo conosco, e probabilmente non e' proprio studiatissimo, e dipendera' molto da individuo ad individuo. Per sentito dire, mi sembra si operi ovviamente sulla pressione (quota) ma anche temperatura alle quali ci si allena, e gradualita' del carico. In ogni caso, fare altura e performare in quota sono due cose ben diverse. In ogni caso, tutti i record dell'inseguimento individuale (dove l'altura aiuta ben piu' che sull'ora), sono stati fatti a Berlino (coi danesi che hanno pure sbagliato un cambio), a testimoniare il fatto che il vantaggio dell'altura sia marginale.

Quindi, nonostante Dowsett sia forte e Ganna sia fortissimo, 60km sono fuori dalla portata a meno che l'UCI non cambi radicalmente le regole (spero di no) o qualcuno trovi il modo per aggirarle. Secondo me, se qualcuno riuscisse a battere il record di Boardman (56375m) sarebbe gia' un grande risultato.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.159
934
Russia, eh già
Bici
Merida
Secondo me per uno forte vale la candela se ben preparato mediaticamente, altrimenti non ha senso.
Per gente più anonima può servire come trampolino.

Al momento Ganna non vedo che interesse possa avere a farlo. Deve prepararlo bene (soprattutto sulla distanza) e puntare ad una distanza "all'altezza", non a batterlo di 5mt...
Sono d'accordo sulla prima parte. Sulla seconda, penso che per uno che domini l'inseguimento su pista e le crono su strada, sia un traguardo naturale. Almeno in Italia, non vedo niente che possa dare piu' visibilita' e sponsor alla pista che un Ganna cimentarsi nell'ora. Infine, sarebbe una sfida stimolante ma abbordabile. Io spero solo non passi la stagione a preparasi per i Giochi olimpici come aveva detto in passato, perche' francamente le speranze del quartetto azzurro sono poche, e purtroppo l'inseguimento olimpico sembra avere gli anni contati.
 

mikimetal91

Apprendista Cronoman
10 Agosto 2010
3.613
621
30
torino
Bici
Pellegrino proto01
bisogna mettere sul piatto vantaggi e svantaggi del cimentarsi in una prova simile, e per un cronoman top i secondi sono maggiori dei primi: se centri il record hai fatto 'solo' quello che tutti si aspettavano, se fallisci... hai fallito.
non è un caso che quasi tutti i grandi cronoman degli ultimi trent'anni, da Indurain a Ullrich, Rogers, Cancellara, Martin (per non dire di Armstrong) l'hanno evitata, e Wiggins l'ha affrontata solo a fine carriera.
solo Rohan Dennis ci ha provato nel pieno dell'attività.
I grandi cronoman non hanno fatto il record dell'ora perchè solo da pochi anni hanno riaperto alle bici aero, fino al record di Sosenka le bici dovevano essere standard, simili a quelle di Merckx, e questo riduceva di molto l'appeal del record.
Per chi ama lo sport, il record dell'ora ha un valore più alto che vincere una crono al giro, per far eun esempio.

ora arriva Samuelgol: "non è vero, conta di più una crono al giro perchè..."
 

bradipus

Recordman
23 Luglio 2009
25.731
5
10.658
Bugliano
Bici
qualunquemente
I grandi cronoman non hanno fatto il record dell'ora perchè solo da pochi anni hanno riaperto alle bici aero, fino al record di Sosenka le bici dovevano essere standard, simili a quelle di Merckx, e questo riduceva di molto l'appeal del record.
Per chi ama lo sport, il record dell'ora ha un valore più alto che vincere una crono al giro, per far eun esempio.

ora arriva Samuelgol: "non è vero, conta di più una crono al giro perchè..."
almeno nel caso di Cancellara, sembrerebbe proprio il contrario: https://www.gazzetta.it/Ciclismo/17...ncellara-sospende-tentativo-80693309417.shtml
 
23 Ottobre 2015
5.229
2.542
Varese
Bici
Cube, Specialized
bisogna mettere sul piatto vantaggi e svantaggi del cimentarsi in una prova simile, e per un cronoman top i secondi sono maggiori dei primi: se centri il record hai fatto 'solo' quello che tutti si aspettavano, se fallisci... hai fallito.
non è un caso che quasi tutti i grandi cronoman degli ultimi trent'anni, da Indurain a Ullrich, Rogers, Cancellara, Martin (per non dire di Armstrong) l'hanno evitata, e Wiggins l'ha affrontata solo a fine carriera.
solo Rohan Dennis ci ha provato nel pieno dell'attività.
Credo che il problema, al netto di motivazioni extra oltre alle gare normali e dell preparazione, sia economico.
In qualsiasi crono, tranne quelle in cui si corre per la nazionale, vince sì l’atleta, ma la squadra ha il suo ritorno.
Nel caso del record dell’ora c’è solo l’atleta
 

bradipus

Recordman
23 Luglio 2009
25.731
5
10.658
Bugliano
Bici
qualunquemente
Credo che il problema, al netto di motivazioni extra oltre alle gare normali e dell preparazione, sia economico.
In qualsiasi crono, tranne quelle in cui si corre per la nazionale, vince sì l’atleta, ma la squadra ha il suo ritorno.
Nel caso del record dell’ora c’è solo l’atleta
certo, quello credo sia uno degli elementi principali ai quali mi riferivo nel mettere sul piatto vantaggi e svantaggi, ed immagino sia stato quello che intendeva anche @Ser pecora nel contesto di 'ben preparato mediaticamente'.
come è normale che sia, trattandosi di sport professionistico.
 

bianco222

Velocista
24 Giugno 2013
4.978
2.011
Bici
Olmo ZeroTre Disc
Sono d'accordo sulla prima parte. Sulla seconda, penso che per uno che domini l'inseguimento su pista e le crono su strada, sia un traguardo naturale. Almeno in Italia, non vedo niente che possa dare piu' visibilita' e sponsor alla pista che un Ganna cimentarsi nell'ora. Infine, sarebbe una sfida stimolante ma abbordabile. Io spero solo non passi la stagione a preparasi per i Giochi olimpici come aveva detto in passato, perche' francamente le speranze del quartetto azzurro sono poche, e purtroppo l'inseguimento olimpico sembra avere gli anni contati.
Le speranze del quartetto azzurro non sono poche. Una medaglia è alla portata. E poi c'è anche la crono su strada. Senza eventi clamorosi Ganna potrebbe tornare da Tokio con un oro e un bronzo. Abbastanza per farci su una carriera!
Per il record dell'ora ha davanti ancora molto tempo. Non vedo la fretta di doverlo fare ora. Può aspettare un anno o due, far passare il casino Covid (e quindi poterlo fare in altura con la dovuta preparazione senza timori e/o limitazioni) ma farlo bene. Fare una distanza che rimanga lì per un po'!
 

Electric Biker

Novellino
18 Marzo 2013
31
18
Bici
Specialized Tarmac
Le speranze del quartetto azzurro non sono poche. Una medaglia è alla portata. E poi c'è anche la crono su strada. Senza eventi clamorosi Ganna potrebbe tornare da Tokio con un oro e un bronzo. Abbastanza per farci su una carriera!
Per il record dell'ora ha davanti ancora molto tempo. Non vedo la fretta di doverlo fare ora. Può aspettare un anno o due, far passare il casino Covid (e quindi poterlo fare in altura con la dovuta preparazione senza timori e/o limitazioni) ma farlo bene. Fare una distanza che rimanga lì per un po'!

Sarebbe bello vedere Ganna oro nella cronometro! Preso dalla curiosità sono andato a vedere il tracciato. Sono 44,2 km, per 846m di dislivello. Forse un po' troppo ondulato per lui...

 

bianco222

Velocista
24 Giugno 2013
4.978
2.011
Bici
Olmo ZeroTre Disc
Sarebbe bello vedere Ganna oro nella cronometro! Preso dalla curiosità sono andato a vedere il tracciato. Sono 44,2 km, per 846m di dislivello. Forse un po' troppo ondulato per lui...

Non avevo visto il tracciato. Certo il dislivello è notevole. Forse più adatto a Dennis e Dumulin. Ma bisogna sempre vedere come ci arrivano. Come sempre (a calendario normale) le olimpiadi sono subito dopo il Tour e questo influenza il rislutato non di poco.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.159
934
Russia, eh già
Bici
Merida
Le speranze del quartetto azzurro non sono poche. Una medaglia è alla portata. E poi c'è anche la crono su strada. Senza eventi clamorosi Ganna potrebbe tornare da Tokio con un oro e un bronzo. Abbastanza per farci su una carriera!
Per il record dell'ora ha davanti ancora molto tempo. Non vedo la fretta di doverlo fare ora. Può aspettare un anno o due, far passare il casino Covid (e quindi poterlo fare in altura con la dovuta preparazione senza timori e/o limitazioni) ma farlo bene. Fare una distanza che rimanga lì per un po'!
Si hai ragione, non avevo pensato alla crono. Che pero' come preparazione e' molto piu' vicina all'ora che all'inseguimento.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.159
934
Russia, eh già
Bici
Merida
Non so la mia sia più una speranza, o un pensiero fatto e finito, ma: io questo non credo.
La crescita negli anni è notevole e son tutti giovani.
Ok, l'inseguimento a squadre è pieno di incognite. Una caduta, un cambio sbagliato, un atleta fuori forma e cambia tutto. Ma i danesi:
Sono giovanissimi
Oltre al quartetto dei record, hanno delle riserve fortissime
Fino allo scorso anno avevano pochi fondi. Medaglie e record del mondo, li hanno presi con bici argon commerciali comprate in negozio. Idem caschi etc
Il record del mondo lo hanno fatto sbagliando un cambio e restando in tre molto a lungo.

Viene da pensare che se tutto gli va secondo piani, sono su un altro pianeta. Poi ok, nelle squadre l'alea è maggiore che sul singolo.
 

Gamba_tri

via col vento
29 Marzo 2005
8.141
2.013
45
Genova
www.sportintranslation.com
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
bisogna mettere sul piatto vantaggi e svantaggi del cimentarsi in una prova simile, e per un cronoman top i secondi sono maggiori dei primi: se centri il record hai fatto 'solo' quello che tutti si aspettavano, se fallisci... hai fallito.
non è un caso che quasi tutti i grandi cronoman degli ultimi trent'anni, da Indurain a Ullrich, Rogers, Cancellara, Martin (per non dire di Armstrong) l'hanno evitata, e Wiggins l'ha affrontata solo a fine carriera.
solo Rohan Dennis ci ha provato nel pieno dell'attività.
Scusa, forse ho interpretato male, ma Indurain ha fatto il record sulla Espada, la bici di Pinarello.