approccio alle crono: vi chiedo un parere

antonio1980

Novellino
16 Novembre 2020
1
0
39
Udine
Bici
Argon 18 gallium pro
buon giorno a tutti.
da circa dieci anni vado in bici da corsa, con una media di 8/9000 km.
e' la mia passione, è il mio passatempo.
non ho mai fatto gare...perchè sono quotidianamente in gara, e quindi in miglioramento con me stesso.....
ho 40 anni compiuti, e da un annetto son affascinato dal mondo crono, e non solo le bici ma anche tutto l'aspetto fisico/psicologico.
l'attività fisica è un modo per tenermi allenato ma anche vivo mentalmente.
dopo questa piccola premessa, indispensabile a mio avviso, vi chiedo alcuni consigli su come approciare a questa disciplina senza eccessi costi iniziali, solo per iniziare a "saggiare" per poi capire.
ringrazio anticipatamente tutti quelli che risponderanno
 

 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
22.018
5.813
Bugliano
Bici
qualunquemente
ho modificato il titolo della discussione perché quello che avevi messo tu ('vi chiedo un parere') è troppo generico e non esplicativo: il titolo di una discussione deve spiegare in poche parole l'argomento di cui si vuole parlare.
un titolo generico non invoglia nessuno ad entrare a leggere la discussione...
 
  • Mi piace
Reactions: mlv

ivano58

Pignone
11 Marzo 2016
107
53
trento
Bici
giant tcr / cipollini rb1000
Ciao, sono appasionato di crono da circa 15 anni, e provo a darti qualche consiglio x iniziare spendendo il minimo indispensabile. È un mondo a parte anche complesso, che poco ha in comune con la bdc, x noi amatori. X semplificare direi queste semplici azioni: prima cosa montare delle appendici sulla tua bdc, seconda cosa modificare leggermente ľassetto(è un compromesso ma con un bio meccanico si può fare, io feci così alľinizio), terzo aspetto cambiare abbigliamento e il casco. Solo dopo questo percorso se vedi che ti piace e questa maniera di intendere la bici di appaga potrai investire dei soldi e comprare una bici da crono. X il primo o secondo anno non serve la bici specifica, ti bastano le modifiche sopradescritte.
 

Luna83

Pignone
15 Aprile 2015
291
151
Bra
Bici
Giant Propel
Ciao ,sono circa 4 anni che mi sono appassionato alle crono, ne ho provata una per scherzo (bici stradale normale) è stato amore a prima vista, premetto che vado prevalentemente con la bdc ma ho praticato anche cx e MTB, però con le crono mi da quel qualcosa di affascinante in più,
dalla seconda gara per il primo anno ho montato delle semplici appendici decathlon (40 euro) e avanzato un po la sella, avevo cmq una giant propel, quindi già un po quotata per la velocità il body l'ho sempre usato perchè lo trovo più comodo del classico completo, l'anno successivo preso una ruota lenticolare usata casco da crono, il terzo anno mi sono regalato la bici Giant trinity, ora non posso più farne a meno della bici da crono, per quanto riguarda le gare dopo i primi 2 anni diciamo che qualche piccola soddisfazione inizio a togliermela,
 

EliaCozzi

Apprendista Velocista
2 Marzo 2016
1.438
944
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7,
buon giorno a tutti.
da circa dieci anni vado in bici da corsa, con una media di 8/9000 km.
e' la mia passione, è il mio passatempo.
non ho mai fatto gare...perchè sono quotidianamente in gara, e quindi in miglioramento con me stesso.....
ho 40 anni compiuti, e da un annetto son affascinato dal mondo crono, e non solo le bici ma anche tutto l'aspetto fisico/psicologico.
l'attività fisica è un modo per tenermi allenato ma anche vivo mentalmente.
dopo questa piccola premessa, indispensabile a mio avviso, vi chiedo alcuni consigli su come approciare a questa disciplina senza eccessi costi iniziali, solo per iniziare a "saggiare" per poi capire.
ringrazio anticipatamente tutti quelli che risponderanno
Ottimi i consiglie di @ivano58.

Per le appendici ti consiglio queste:


come ho scritto altrove, hanno il vantaggio di poter arretrare gli appoggiagomiti in modo indipendente dall'aggancio sul manubrio. In questo modo puoi "accorciare" la bici perché la bici TT è più corta, della bdc classica.

Devi trovare una posizione in cui sugli avambracci/gomiti ti ci devi appoggiare con il peso della schiena, solo così eviterai dolori articolari e muscolari e riuscirai a mantenere la posizione per tanto.

Attenzione alla guida, per affrontare bene lecurve, in particolar modo le rotonde, e non finire fuori strada, consiglio di avere il prolungamento geometrico della forcella in modo che attraversi le spalle, in questo modo le curve le affronti semplicemente inclinando le spalle e soprattutto un'eventuale sbandata sei in grado di controllarla.

1605608157001.png

Le mani non devono "tirare" le appendici, ma essere libere, in concreto ci devi poter "suonare il piano" o fare ciaociao mentre pedali.

Il manubrio deve essere basso, per evitare le posizioni "alla Pozzovivo" (così il biomeccanico chiamò la mia posizione iniziale), ma non comprimerti troppo perché potresti non riuscire a respirare: a me inizialmente dava sensazione di compressione della pancia (che non ho), e difficoltà respiratorie quasi da soffocamento.
Col passare del tempo sono arrivato ad avere la schiena orizzontale, e la posizione sulle appendici è rilassante e comoda, tanto che quando esco con la bdc ne sento la mancanza.
 
  • Mi piace
Reactions: ivano58

EliaCozzi

Apprendista Velocista
2 Marzo 2016
1.438
944
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7,
  • Mi piace
Reactions: ivano58