BDC titanio per cicloturismo "credit card"

fefef

Novellino
21 Dicembre 2008
7
0
Buongiorno a tutti,
ho deciso di far eun investimento "pesante" (per me) per acquisire una bici da utilizzare per giri ad ampio raggio, nell'ottica di un cicloturismo "light". Dopo aver letto tutto il possibile on line, mi sono orientato su un telaio in titanio o in acciaio, per avere un telaio confortevole sulla durata. In acciaio mi sono però reso conto che le proposte sul nuovo sono prodotti molto sofisticati, e di costo veramente elevato. Guardando sulle occasioni, ho trovato una decathlon comp 3, in titanio, che essendo a fine serie viene offerta a 1890 euro anziché 2500. E' montata ultegra sl con tripla corona, e da quanto ho letto (anche qui) non dovrebbe essere una cattiva bici, anzi. Voi che ne pensate? A me sembra che il prezzo - paragonato con quanto si vede in giro - sia buono. Attendo pareri!
Ah, la rivendibilità non è un problema, in quanto penso a un acquisto "di lungo periodo". La principale mia perplessità è data dal carro posteriore in carbonio, su cui ho letto, in un altro post, accenni di critica. Quali sono i contro dell'accoppiata Titanio/carbonio per il carro posteriore?
L'alternativa sarebbe una bianchi matta 2007, anche lei con pendenti in carbonio (grr) che ho trovato nuova su e-bay (invenduta) a 2890 euro. Qui, trattando secondo me potrei prenderla per 2300-2400 euro. Però inizia ad essere una cifra davvero pesante! Anche su questa, mi dareste un parere?
Grazie mille!
Fede
 

 

S

sdg71

Guest
In entrambi i casi fai un buon acquisto...molti ritengono, io sono uno di quelli, che il carro in carbonio "sporchi" un pò la purezza di un telaio all titanium....al di là di queste pippe mentali...tecnicamente ho sempre sentito dire che il carro in carbonio può dare problemi in quanto i collanti con i quali solitamente è accoppiato il carro al resto del telaio possono cedere....secondo me se riesci a trovare un telaio tutto titanio è meglio certo che 1890 euro per il deca sono una cifra che difficilmente riuscirai a battere e se come misure e geometria la bici fa per te direi di non pensarci più su tanto.
 

Sikhandar

Scalatore
14 Maggio 2006
6.867
110
39
Reggio Emilia
Bici
Pedalforce QS4, Merida Scultura 906, Dolan DF3 (pista)
Ma no, ci sono i Rewel a 1800 euro nuovi fatti su misura che non hanno i foderi in carbonio...!!!! E un infinità d'altri.

Fareste bene ad esaminare, onde evitare acquisti a c***o, i vari telaisti artigianali in titanio proposti nei vari topic: Rewel è uno dei meno cari e fa buoni prodotti per il cicloturismo.

Perchè non considerare l'usato? Un titanio di 6 anni è come nuovo...! Se viene fatto spazzolare e vengono rimesse le scritte da titanio viene un lavorone... io restaurai un Rewel del (mi pare) 2002 nel 2008 e venne una gran cosa... poi purtroppo andava malissimo per i miei scopi, ma per del cicloturismo sarebbe l'ideale (l'ho venduto ad un norvegese a 600 euro...)
 

carlos

Apprendista Scalatore
2 Novembre 2007
1.874
15
Conversano BA
Bici
K19 Titanium
Molto probabilmente io sono uno di quelli che si fa le pippe mentali,infatti mi chiedo:il carro in carbonio di solito lo troviamo nei telai in alluminio giusto per compensare la rigidità della lega nn certo per aumentarne la reattività,quindi che bisogno ha un già comodissimo titanio di un carro in carbonio? E poi mi chiedo ancora,se il titanio è ...per sempre,alla pari lo è anche il carbonio? No io proprio nel caso del titanio voto la purezza del materiale,altrimenti scelgo un buon acciaio anche se nn di ultimissima generazione,forse si sacrifica qualcosa in estetica ma ne guadagna la qualità,certo 1800/1900 per una bici completa in titanio son pochini,altrimenti suggerirei lo stelvio di Nevi che usato lo si trova intorno ai 1300/1500 euro ed infine anzichè la tripla(peso e manuntezione in più precisione e praticità in meno) io sceglierei la compact e rapportoni dietro.Così è ....secondo me(siamo o non siamo un popolo di politici allenatori e consiglieri?)
 

Sikhandar

Scalatore
14 Maggio 2006
6.867
110
39
Reggio Emilia
Bici
Pedalforce QS4, Merida Scultura 906, Dolan DF3 (pista)
no ferma: rileggendo ho capito male io allora perchè pensavo che il prezzo di 1800 Decathlon fosse per il solo telaio... invece è per la bici completa! E' che io non compro bici complete da che ero bambino (ho poi sempre proceduto a telaio/componenti per customizzare le cose) e pensavo facesse riferimento al solo telaio.............! Ok, allora per un nuovo indubbiamente è un bel prezzo...!

Però onestamente stai spendendo un cifra. Ma un telaio in alluminio da 300 euro e poi cambiarlo ogni 2 anni? Molti corridori da circuito fanno così... e spendono una bella frazione in meno. Io facessi del turismo prenderei un alluminio tranquillo e mi concentrerei su altre cose, l'alluminio lo sfai se ci corri, non se ci fai lunghe passeggiate, imho.
 
S

sdg71

Guest
no ferma: rileggendo ho capito male io allora perchè pensavo che il prezzo di 1800 Decathlon fosse per il solo telaio... invece è per la bici completa! E' che io non compro bici complete da che ero bambino (ho poi sempre proceduto a telaio/componenti per customizzare le cose) e pensavo facesse riferimento al solo telaio.............! Ok, allora per un nuovo indubbiamente è un bel prezzo...!

Però onestamente stai spendendo un cifra. Ma un telaio in alluminio da 300 euro e poi cambiarlo ogni 2 anni? Molti corridori da circuito fanno così... e spendono una bella frazione in meno. Io facessi del turismo prenderei un alluminio tranquillo e mi concentrerei su altre cose, l'alluminio lo sfai se ci corri, non se ci fai lunghe passeggiate, imho.

E perché privarsi delle qualità ciclistiche del titanio? E se il nostro amico si trova bene con la geometria perché fargli cambiare telaio ogni 2 anni?
 
S

sdg71

Guest
Molto probabilmente io sono uno di quelli che si fa le pippe mentali,infatti mi chiedo:il carro in carbonio di solito lo troviamo nei telai in alluminio giusto per compensare la rigidità della lega nn certo per aumentarne la reattività,quindi che bisogno ha un già comodissimo titanio di un carro in carbonio? E poi mi chiedo ancora,se il titanio è ...per sempre,alla pari lo è anche il carbonio? No io proprio nel caso del titanio voto la purezza del materiale,altrimenti scelgo un buon acciaio anche se nn di ultimissima generazione,forse si sacrifica qualcosa in estetica ma ne guadagna la qualità,certo 1800/1900 per una bici completa in titanio son pochini,altrimenti suggerirei lo stelvio di Nevi che usato lo si trova intorno ai 1300/1500 euro ed infine anzichè la tripla(peso e manuntezione in più precisione e praticità in meno) io sceglierei la compact e rapportoni dietro.Così è ....secondo me(siamo o non siamo un popolo di politici allenatori e consiglieri?)

Anche io sono uno di quelli come te (pippone)....mai avuto un telaio misto titanio-carbonio...non mi sono mai piaciuti
 

fefef

Novellino
21 Dicembre 2008
7
0
Grazie mille delle risposte!
In effetti anch'io stavo riflettendo sulla durata dei collanti di tenuta carbonio - ti. Certo, sarei più contento di un all titane, ma tant'è. Io 1800 euro solo per il telaio proprio non me li posso permettere.
Per l'usato, anche io sarei dell'idea, ma trovarlo! In rete c'è pochissimo, e per lo più solo telai. Ora, dato che io di componenti non ne so nulla, e non ho meccaciclici (si dirà così?) di cui mi fidi, temo che in un istante mi ritroverei a spendere cifre molto più alte...
Per la tripla, a me sembrava quasi un segno del destino: per voler fare del cicloturismo, magari con una carradice a sbalzo (e mi fido a attaccarla a un reggisella di carbonio? Mah...), mi pareva meglio avere una corona in più. O no?
 

fefef

Novellino
21 Dicembre 2008
7
0
Probabilmente è vero che la geometria determina il comportamento molto più del materiale, e che un telaio alu studiato bene è più comodo di quanto si immagini però... io ho sempre avuto prove nettamente sfavorevoli con l'alluminio, anche su bici turistiche con gomme da 32 di larghezza. E dato che voglio provare fare chilometri vorrei stare su qualcosa che mi ispira di più. che potrebbe essere anche l'acciaio, per carità, ma ho l'impressione che ormai i telai acciaio siano:
- estremamente sportivi, con spessori all'osso per star dietro alle logiche di marketing
- estremamente cari (e non solo gli artigiani o i vari cinelli supercorsa, anche l'ultima e tranquillissima bianchi dolomiti viene mi pare 1700 euro!!!)


Ah, ho trovato anche una lusinghiera recensione della b'twin:
http://www.bikeradar.com/gear/category/bikes/road/product/b-twin-comp-3-32122
 
Ultima modifica:
S

sdg71

Guest
cavolo un merlin extralight con sterzo king e pipa syncros.....ecceziunale....spero veramente ti vada bene e soprattutto che il telaio sia integro...il tizio che la possedeva aveva ottimo gusto!
 
se per cicloturismo "light" intendi il partire con le borse e stare in giro almeno una-due settimane io sarei per un telaio tutto acciaio o tutto titanio (ovvero niente carro in carbonio). Le borse per quanto leggere sono almeno 10kg che gravano tutti sulla zona posteriore. Viaggiando si possono prendere buche o semplicemente trovare strade irregolari e non perfette. Se vai in Polonia (tanto per fare un esempio) puoi viaggiare per centinaia di km su un bordo strada asfaltato "maluccio" (eufemismo), ovvero giorni interi di vibrazioni che bene non fanno: non son un ingegnere meccanico e non titoli per dirlo, ma onestamente non mi fiderei di una giunzione incollata tra metallo e carbonio. Sull'acciaio viaggi benissimo. Guarda la mia bici da viaggio sul mio sito: ha visto di tutto senza fare una piega. Un usato così penso si trovi.
 

carlos

Apprendista Scalatore
2 Novembre 2007
1.874
15
Conversano BA
Bici
K19 Titanium
Peccato per la merlin,un vero gioiello,comunque il punto è proprio quello toccato da bikerfaby,cioè cose intendi per ciclotursmo? Io ad esempio faccio le randonnee da200 a 1600 km con dislivelli che raggiunguno 15.000 mt ed è ciclotursmo poi faccio 30/40 km in mtb tra i vigneti ed è ancora cicloturismo chiaramente i mezzi utilizzati sono ben diversi.
 

fefef

Novellino
21 Dicembre 2008
7
0
Caro Bikerfab,
vagando in rete avevo già ammirato la tua bici (e le tue imprese): molto bella ed elegante! Trovarne di bici del genere. Io non so che fine abbiano fatto le bici d'acciaio di una decina d'anni fa, io non riesco a trovarne! Però la tua obiezione è sensata, quell'incollaggio sicuramente non è pensato per bagagli. dovrò riprendere la ricerca. Magari pensando all'acciaio, mi sa.
;nonzo%
Per Carlos: io vorrei fare cicloturismo leggero, nel senso di brevi (2-3 giorni) viaggi, con il minimo di bagaglio, cominciando da 100-150 km/giorno per poi (spero) migliorare...
Finora ho sempre girato su una mooolto vecchia mtb (cinelli sentiero) stradalizzata, e faccio circa 80 km/giorno ma certo immagino che con meno peso e più scorrevolezza potrei raddoppiare senza troppe difficoltà questo valore.
Ah, parlando di bici in acciaio ho visto questa:
http://www.vistoepreso.it/annunci/S..._in_offerta__scapin_in_acciaio_s4-133534.html
Che ne pensate?
Ah, ultima questione e poi non rompo più prometto: a Torino qualcuno ha un venditore affidabile?
ciao!
 

Fitzcarraldo

Apprendista Scalatore
13 Novembre 2008
2.291
1
918
Bici
klein, lynskey, sunn
Guarda la mia bici da viaggio sul mio sito: ha visto di tutto senza fare una piega.

bikerfab scusa ma c'è un motivo per cui utilizzi ruote a profilo alto? avrei pensato fossero preferibili ruote tipo assemblate a 36 raggi, per la comodità e la sicurezza (riparabilità).

Complimenti per i tuoi cicloviaggi! (con un po'di invidia :bua: ma chissà che in futuro.. e poi avrei proprio una bici in acciaio adatta :-))
 

fefef

Novellino
21 Dicembre 2008
7
0
Ho chiesto informazioni aggiuntive al proprietario di quella meraviglia di Merlin... Se c'è qualcuno meno tappo di me, magari gli interessa.
E' bellissima!
:cry


La Bicicletta telaio Titanio Merlin extralight USA "custom el" la misura è 56,2 centro-centro il tubo orizzontale e 58,3 centro- fine il piantone sottosella, ideale per una persona di altezza medio alta da 176 cm a 184cm potendo ottimizzare la misura regolando altezza "canotto reggisella" e lunghezza "attacco manubrio".Il gruppo Shimano Duraace 9 velocità con pacco pignoni 11-23,ultimi due pignoni in titanio, pedivelle Shimano Duraace 172,5 mm pedali Shimano SPD a sgancio rapido,ruote Mavic Ksyrium raggi zicrum neri, bloccaggi ruote PMP in titanio+originali Mavic, sella SRL sellitalia titanium, canotto reggisella nero FRM,serie sterzo CRIS KING.
Il gruppo completo e il telaio sono del 2001, le ruote più recenti forse 2002, il peso della bicicletta completa è attorno ai 7,00 Kg.
 
bikerfab scusa ma c'è un motivo per cui utilizzi ruote a profilo alto?

Il motivo principale è che ... mi piacciono :-)

Quella bici è nata come bici da corsa e aveva quelle ruote, solo negli ultimi anni è stata anche da viaggio e a breve sarà dedicata solo a quello (è in cantiere una nuova bdc).

Sulla comodità va a gusti: a me piace viaggiare sul rigido per cui mi va bene così.

Sulla sicurezza/riparabilità non nego che quelle tradizionali sarebbero meglio da quel punto di vista; avevo un certo timore anche io inizialmente ma non ho mai avuto nessun problema.
Spero che vada sempre bene :-) comunque il mozzo posteriore e i raggi hanno solo un paio di anni di vita, sostituiti a seguito di una rottura del mozzo durante una normale uscita, causa usura del tempo (dopo circa 13 anni). Comunque io non sono un peso massimo (intorno ai 65-67kg) e la ruota anteriore non si accorge neanche che la bici è carica.