Guarnitura, pignoni e salita: info per un pivellino

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.005
4.002
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
......non ha senso sacrificare un pignone che useresti sovente per uno che usi pochissimo.
.................
Ma io mi ripeto: ci sono 22 marce su un cambio a 11 velocità giusto?
La logica e il buon senso suggeriscono di usarle tutte (anche se sappiamo che alcune sono dei doppioni ma va bene) e quindi di scegliere l'accoppiata guarnitura / pignoni più adatta al nostro tipo di percorso abituale, stato di forma, tipo di pedalata ecc...........
Tutto vano. Sono giorni che ripeto semplicemente questo elementare concetto, che riguardi il 32, l'11 o qualsiasi altro rapporto. Non c'è stato nulla da fare. Bisogna avere il rapporto salva gamba dei casi estremi, quando in quel caso, in quell'unico caso, andresti duro e amen. Ormai a leggere qui pare che tutti usino il 32 col 34 e non se ne possa fare a meno a prescindere da percorsi, livello di allenamento ecc.. Poi nella realtà, vedo che non è così, ovviamente. Non lo è fra chi fa le GF a prescindere dai risultati e non lo è tra chi fa semplicemente le uscite con un minimo di costanza. Amen, inutile esporre oltre un'idea che viene mistificata e tramutata in molti altri modi ben lungi da essa e utilizzata per offendersi perchè denigratoria per chi va piano o indice di celodurismo, machismo ecc.
 
Ultima modifica:

 

Cancello del Roero

Moderator
Membro dello Staff
13 Ottobre 2013
5.784
1.353
46
Bra(Cn)
Bici
Noah Fast Disc
Non sono d’accordo.. il principiante patisce meno i buchi (proprio perché ancora deve stabilire la sua frequenza ideale di pedalata) rispetto alla mancanza di un pignone che gli consente agilità anche su pendenze importanti.
State ragionando secondo il vostro metro.
Non si tratta di ragionare con un metro piuttosto che un altro, quanti principianti hai visto salire su un over 10% (non lo strappo da 100 m, ma salita lunga) a più di 60 rpm pure con il 32 (e mi tengo largo)?
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
10.705
655
Resana (TV)
Bici
Bianchi Specialissima CV Sram Red Etap
Tutto vano. Sono giorni che ripeto semplicemente questo elementare concetto, che riguardi il 32, l'11 o qualsiasi altro rapporto. Non c'è stato nulla da fare. Bisogna avere il rapporto salva gamba dei casi estremi, quando in quel caso, in quell'unico caso, andresti duro e amen. Ormai a leggere qui pare che tutti usino il 32 col 34 e non se ne possa fare a meno a prescindere da percorsi, livello di allenamento ecc.. Poi nella realtà, vedo che non è così, ovviamente. Non lo è fra chi fa le GF a prescindere dai risultati e non lo è tra chi fa semplicemente le uscite con un minimo di costanza. Amen, inutile esporre oltre un'idea che viene mistificata e tramutata in molti altri modi ben lungi da essa e utilizzata per offendersi perchè denigratoria per chi va piano o indice di celodurismo, machismo ecc.
Allora, io all'età di 16 anni pedalavo con una bici in alluminio che farebbe la barba ancora oggi a molte in carbonio, guarnitura 53*39 e pignoni 11x27 (ed ero uno dei pochi ad averlo il 27!), venivo dalla MTB dunque con rapportini per le salite, immagina come mi sia io ritrovato a pedalare ad RPM sotto le 70 quasi sempre.
Di contro sviluppai dei muscoli che prima non erano assolutamente allenati e dopo circa 4000 km quasi tutti di pianura (abitavo a Padova) iniziai ad affrontare le salite: sui Colli Euganei vi erano discrete salitine, ma nulla di così lungo da poter mettere in crisi un 39x27 così avendo la casa al Monte Corno (altopiano di Asiago) in estate a 18 anni decisi di fare una estate diversa.
tutti i giorni ero in bici, facevo una fatica immensa però, non riuscivo ad abituarmi a pedalare "duro" e la salita da Calvene a Monte Corno fu un calvario, ma riuscii a terminarla...
riprovai 2 gg dopo con la MTB e capii quanto importante era poter avere un rapporto "salva gamba" e all'età di 20 o 21 anni, non ricordo bene presi il primo 29 dietro e riprovai a salire.
Quei 2 dentini furono importantissimi, salivo sempre col 25 o 27 ma in momenti di difficoltà il 29 aiutava quelle RPM in più.

Ad oggi, non sono più un novello, mi sono reso conto nel corso degli anni quanto oltre all'allenamento (fondamentale) sia importante mantenere un ultimo rapporto per salvare una crisi: sul Gardeccia circa 6 anni fa mi sentivo benissimo, salivo col 34x28 senza troppi problemi il tratto finale (il più duro, il tratto senza tornanti per chi lo conosce), ma complice il freddo e magari non aver mangiato a sufficienza ho iniziato a sentire il serbatoio vuoto...scalato immediatamente sul 32: bastavano quelle poche pedalate in più per fare il km finale.
Arrivato sono riuscito a mangiare lentamente, a bere un the caldo e poi di ritorno verso Cavalese (mi aspettava l'ultima salita di giornata, il Passo Pramadiccio da Tesero).
Anche qui salito tutto col 32 in agilità.

Ora complice l'età ed il poco allenamento ho deciso di tenermi la 50x34 davanti e 11x32 dietro nonostante CONCORDO che manchi un rapporto in mezzo, ma me ne sono fatto una ragione...in pianura ho imparato a girare tra le 80 e le 90 rpm per cui ho ricominciato ad avere l'agilità come "dictat" mio personale...

Per cui un principiante ha pochi problemi di salti di rapporti, meglio avere qualcosa a 360 gradi piuttosto che avere una difficoltà nell'adattarsi in salita: e lo dice uno che quando seguiva le tappe del giro era convinto che già un 11x25 con la 53x39 fosse sufficiente (poi drasticamente preso sui denti tutta la difficoltà di un principiante)
 
  • Like
Reactions: Cere_

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
10.705
655
Resana (TV)
Bici
Bianchi Specialissima CV Sram Red Etap
Non si tratta di ragionare con un metro piuttosto che un altro, quanti principianti hai visto salire su un over 10% (non lo strappo da 100 m, ma salita lunga) a più di 60 rpm pure con il 32 (e mi tengo largo)?
credo che il ragionamento sia corretto, un novellino della BDC ha necessità di un periodo di "adattamento".
è innegabile, altrimenti si rischia di bruciarsi subito.
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
7.744
3.577
.
Bici
mia
Non si tratta di ragionare con un metro piuttosto che un altro, quanti principianti hai visto salire su un over 10% (non lo strappo da 100 m, ma salita lunga) a più di 60 rpm pure con il 32 (e mi tengo largo)?
Ti rispondo con un altra domanda: quale sarebbe il pignone intermedio che mancherebbe ad un principiante in pacchi pignone 11-30 11-32 ?
Quando questo ancora deve capire come gestirsi.. cosa che invece il rapporto agile in salita lo capisce anche il pivello alla prima uscita.
Il succo finale di tutto questo discorso, dove si è scritto di tutto e di più (senza far mancare stucchevoli riferimenti personali) è che al principiante conviene consigliargli di pedalare agile specialmente in salita, avrà poi tempo per farsi gamba e fiato oltre che esperienza nel sapersi gestire nello sforzo specie se prolungato.
 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
10.705
655
Resana (TV)
Bici
Bianchi Specialissima CV Sram Red Etap
Ti rispondo con un altra domanda: quale sarebbe il pignone intermedio che mancherebbe ad un principiante in pacchi pignone 11-30 11-32 ?
Quando questo ancora deve capire come gestirsi.. cosa che invece il rapporto agile in salita lo capisce anche il pivello alla prima uscita.
Il succo finale di tutto questo discorso, dove si è scritto di tutto e di più (senza far mancare stucchevoli riferimenti personali) è che al principiante conviene consigliargli di pedalare agile specialmente in salita, avrà poi tempo per farsi gamba e fiato oltre che esperienza nel sapersi gestire nello sforzo specie se prolungato.
e cmq, io da principiante ho fatto tanta tanta pianura e fondo prima di iniziare le salite.
una volta capito come gestire le salite, poi, anche un leggero salto di pignoni non è un problema
certo, con l'avvento delle 13v e compact davanti ormai siamo coperti ovunque.
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
7.744
3.577
.
Bici
mia
certo, con l'avvento delle 13v e compact davanti ormai siamo coperti ovunque.
Aspetterei a dirlo, vediamo prima se non creano problemi a livello meccanico come durata o altre problematiche, mi pare che al tour sram con il nuovo 12 vel. Qualche problema l’ha avuto chiaramente sorvolato.
 

Cancello del Roero

Moderator
Membro dello Staff
13 Ottobre 2013
5.784
1.353
46
Bra(Cn)
Bici
Noah Fast Disc
Ti rispondo con un altra domanda: quale sarebbe il pignone intermedio che mancherebbe ad un principiante in pacchi pignone 11-30 11-32 ?
Quando questo ancora deve capire come gestirsi.. cosa che invece il rapporto agile in salita lo capisce anche il pivello alla prima uscita.
Il succo finale di tutto questo discorso, dove si è scritto di tutto e di più (senza far mancare stucchevoli riferimenti personali) è che al principiante conviene consigliargli di pedalare agile specialmente in salita, avrà poi tempo per farsi gamba e fiato oltre che esperienza nel sapersi gestire nello sforzo specie se prolungato.
Ok però continui a non rispondere, quanti principianti hai visto andare in salita agile? Anche perché se consigli a un principiante di andare agile in salita lo schianti. Poi dipende da quale sia il tuo concetto di agilità, ma farsi un Fauniera con il 32, tutto a 50 rpm ai 7 all'ora con il 32 non è propriamente andare su agili.
Per rispondere alla tua domanda: sulla cassetta 11-32 rispetto alla 11-28, mancano il 15 e il 17 e secondo me, quando il principiante si è tolto la voglia di "frullare" in salita con il 32 e alla fine della discesa ha ancora 30 km di pianura da farsi, stanco da solo e voglia arrivare a casa prima che abbiano inventato il 13v magari potrebbero servirgli un paio di rapporti a catena praticamente dritta.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.005
4.002
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Ok però continui a non rispondere, quanti principianti hai visto andare in salita agile? Anche perché se consigli a un principiante di andare agile in salita lo schianti. Poi dipende da quale sia il tuo concetto di agilità, ma farsi un Fauniera con il 32, tutto a 50 rpm ai 7 all'ora con il 32 non è propriamente andare su agili.
Per rispondere alla tua domanda: sulla cassetta 11-32 rispetto alla 11-28, mancano il 15 e il 17 e secondo me, quando il principiante si è tolto la voglia di "frullare" in salita con il 32 e alla fine della discesa ha ancora 30 km di pianura da farsi, stanco da solo e voglia arrivare a casa prima che abbiano inventato il 13v magari potrebbero servirgli un paio di rapporti a catena praticamente dritta.
Qui sono giorni e giorni che leggo nominate tutte le salite italiane. Eppure ti fai un giro su Strava e vedi che quelli che arrivano a 100 mila metri di dislivello all'anno (relativamente pochi) sono oggettivamente pochi. Mi chiedo chi e quanti facciano ogni anno tutte ste salite. Mai. Però se ne fanno una o due, parlo di quelle over 10 per diversi km, il 32 deve essere il pacco pignoni must della propria bici. Inutile starci ancora a discutere, tanto ognuno deve sbagliare con la propria testa e molti nemmeno se ne accorgeranno mai. Ciclisti che negli anni non migliorano mai pur incrementando i tempi in bici e si chiedono perchè ce ne sono vagonate. Molti adducono la mancanza di motore. Alcuni il doping altrui, pochi focalizzano quello che con un minimo di preparazione e conoscenza del ciclismo è abbastanza ovvio. Gente che dà consigli se ne legge tantissima qui e anche fuori di qui. Sulla avvedutezza e ragionevolezza, stendiamo velo.
 

Cancello del Roero

Moderator
Membro dello Staff
13 Ottobre 2013
5.784
1.353
46
Bra(Cn)
Bici
Noah Fast Disc
Qui sono giorni e giorni che leggo nominate tutte le salite italiane. Eppure ti fai un giro su Strava e vedi che quelli che arrivano a 100 mila metri di dislivello all'anno (relativamente pochi) sono oggettivamente pochi. Mi chiedo chi e quanti facciano ogni anno tutte ste salite. Mai. Però se ne fanno una o due, parlo di quelle over 10 per diversi km, il 32 deve essere il pacco pignoni must della propria bici. Inutile starci ancora a discutere, tanto ognuno deve sbagliare con la propria testa e molti nemmeno se ne accorgeranno mai. Ciclisti che negli anni non migliorano mai pur incrementando i tempi in bici e si chiedono perchè ce ne sono vagonate. Molti adducono la mancanza di motore. Alcuni il doping altrui, pochi focalizzano quello che con un minimo di preparazione e conoscenza del ciclismo è abbastanza ovvio. Gente che dà consigli se ne legge tantissima qui e anche fuori di qui. Sulla avvedutezza e ragionevolezza, stendiamo velo.
Io che ne ho tante a portata di mano, ne farò un paio all'anno. Tempo di allenarmi negli ultimi due anni ne ho veramente poco, e andare a fare quelle salite maledicendo tutti i santi non ne ho voglia :mrgreen: Faccio fuoco con la legna che ho e ne faccio un paio all'anno quando sono sicuro di arrivare in cima, per quello mi sono anche munito di una ruota con il 10-33, sai mai:-)xxxx
Nonostante tutto, per tutte quelle che ho fatto, la cassetta 11-28 mi è sempre andata bene (parlo di salita singola) sia quando facevo 30mila d+ che quando ne facevo 100mila, ci ho fatto anche la Nove Colli con il 28, quindi non è nemmeno matematico dover mettere il 32 con giri da dislivelli importanti. E io sono un "ciclista" un piccolo step più in su del ciclista della domenica.
 

giorgiocu

Novellino
10 Aprile 2009
63
19
Bici
Colnago CLX Campagnolo Record 10V
Io ho da poco superato i 10000 km e 150000 mt di dislivello montando corone 52-34 e pignoni 11-30, il 30 raramente lo uso anche con pendenze 10-12% ma capita sempre il tratto ancora più in piedi oppure dover fare più di 4000 mt di dislivello nel singolo giro. In quest'ultimo caso uso il 30 anche su pendenze del 10% così son sicuro di tornare a casa senza essere piegato. Di rapporti mancanti non me ne sono mai preoccupato, se è troppo duro scalo, tutto qua, e se con la scalata pedalo troppo agile amen, sempre meglio che troppo duro.
 

Marietto64

Apprendista Velocista
14 Dicembre 2010
1.662
266
Genova
Bici
ROSE CDX 8810 etap HRD
Dare consigli all'amico principiante non è facile, tante sono le variabili in gioco. Se abitasse a Genova dove le salite sono il pane quotidiano, la pianura un sentito dire da qualche amico lombardo e la doppia cifra la regola e non l'eccezione gli consiglierei di iniziare con 11-34 per poi passare magari ad un 11-30 in contesti agonistici di mediofondo o cronoscalate o come rapporto tuttofare. L'11-32 non mi piace, non è né carne né pesce. L'11-28 potrebbe andare bene se fosse giovane e diventasse forte. Io l'ho usato con soddisfazione fino a poco prima dei 50.
 

matteofioroni

Pignone
7 Settembre 2012
206
51
Ardenno
Bici
Carrera Phibra
Per me dipende dal tipo di uscite o da quello che uno fa... Per fare una salita da15min in cima ci si arriva...per una da 1h30 non sempre. Se uno è principiante è giusto che all inizio si costruisca la muscolatura, si abitui a stare in sella... Faccia fondo e poi quando se la sente provi ad imparare da chi nelle sue zone esce sempre..

Io personalmente quando ho cominciato a pedalare c era il 39x53 davanti e dietro il 13x26. Poi quando era esploso il boom delle compact provai il 34x50 con 12x25, ma poi ho trovato il mio equilibrio tornado indietro a un 38x52 con 11x28. Con il 38x28 vai dappertutto puoi avere difficoltà su salite estreme (mortirolo) se in un giro dove fai più di una salita dura, ma copre il 99.5% dei giri che normalmente faccio.
Comunque per me il pacco perfetto sarebbe il 12x28,ma ultegra non esiste :-)

Il succo è che se uno è principiante non può pretendere di nascere "imparato" deve provare, sbagliare e poi trovare quello che va bene per lui. È principiante per quello :-)
 

Cere_

Cronoman
16 Agosto 2018
750
459
30
Brescia
Bici
RC520
Qui sono giorni e giorni che leggo nominate tutte le salite italiane. Eppure ti fai un giro su Strava e vedi che quelli che arrivano a 100 mila metri di dislivello all'anno (relativamente pochi) sono oggettivamente pochi. Mi chiedo chi e quanti facciano ogni anno tutte ste salite. Mai. Però se ne fanno una o due, parlo di quelle over 10 per diversi km, il 32 deve essere il pacco pignoni must della propria bici. Inutile starci ancora a discutere, tanto ognuno deve sbagliare con la propria testa e molti nemmeno se ne accorgeranno mai. Ciclisti che negli anni non migliorano mai pur incrementando i tempi in bici e si chiedono perchè ce ne sono vagonate. Molti adducono la mancanza di motore. Alcuni il doping altrui, pochi focalizzano quello che con un minimo di preparazione e conoscenza del ciclismo è abbastanza ovvio. Gente che dà consigli se ne legge tantissima qui e anche fuori di qui. Sulla avvedutezza e ragionevolezza, stendiamo velo.
1.jpg

E non mi sto certo ammazzando di quantità, le prime 3 settimane di gennaio ho fatto stop completo, per due settimane questo mese ho fatto quasi stop completo, e di lunghi quest'estate non ne ho fatti per altri motivi.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.005
4.002
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Vedi l'allegato 185045

E non mi sto certo ammazzando di quantità, le prime 3 settimane di gennaio ho fatto stop completo, per due settimane questo mese ho fatto quasi stop completo, e di lunghi quest'estate non ne ho fatti per altri motivi.
E quindi? avevi tutta questa voglia di esibire i tuoi numeri (nemmeno troppo elevati) e ce ne rallegriamo, ma con i rapporti migliori da montare su una bici cosa ci azzecca?;nonzo% Con quei numeri farai tu, sulla base dei percorsi che fai, le scelte che ritieni migliori per te. In particolare il dislivello, media 500 mt a uscita, può essere concentrato in poche uscite e con salite velenose, piuttosto che distribuito 1000 metri al colpo su salite pedalabili e già questo cambierebbe la scelta migliore. Come detto, sono dati di nessun interesse se non per te che ne conosci distribuzioni e dettagli
 
Ultima modifica:

Cere_

Cronoman
16 Agosto 2018
750
459
30
Brescia
Bici
RC520
E quindi? avevi tutta questa voglia di esibire i tuoi numeri (nemmeno troppo elevati) e ce ne rallegriamo, ma con i rapporti migliori da montare su una bici cosa ci azzecca?;nonzo% Con quei numeri farai tu, sulla base dei percorsi che fai, le scelte che ritieni migliori per te. In particolare il dislivello, media 500 mt a uscita, può essere concentrato in poche uscite e con salite velenose, piuttosto che distribuito 1000 metri al colpo su salite pedalabili e già questo cambierebbe la scelta migliore. Come detto, sono dati di nessun interesse se non per te che ne conosci distribuzioni e dettagli
E che due palle però, hai detto tu che quelli che fanno 100k di dislivello all'anno sono relativamente pochi, attaccando ancora sul 32 per i principianti, e sottointendendo che con il 32 non si migliora e ci si lamenta.
Io ti posto i miei dati di quest'anno per dire che qualche salita la faccio, e che il 32 lo uso spesso, e tu ricominci a sminuire, dicendomi pure che li posto per esibirmi? Ma sei serio? Rigiri la frittata e finisci con il dire quello che dicevo io, che i rapporti si scelgono in base alla propria testa.

Io ci rinuncio ragazzi, immancabilmente tutte le volte che si entra in una discussione finisce sempre cosi, saluti e divertitevi...
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.005
4.002
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
E che due palle però, hai detto tu che quelli che fanno 100k di dislivello all'anno sono relativamente pochi, attaccando ancora sul 32 per i principianti, e sottointendendo che con il 32 non si migliora e ci si lamenta.
Io ti posto i miei dati di quest'anno per dire che qualche salita la faccio, e che il 32 lo uso spesso, e tu ricominci a sminuire, dicendomi pure che li posto per esibirmi? Ma sei serio? Rigiri la frittata e finisci con il dire quello che dicevo io, che i rapporti si scelgono in base alla propria testa.

Io ci rinuncio ragazzi, immancabilmente tutte le volte che si entra in una discussione finisce sempre cosi, saluti e divertitevi...
Guarda che io non ho detto nulla di quello che hai scritto, mi sa che hai seri problemi di comprensione. Non ho attaccato il 32 per i principianti, legando fin dall'inizio la scelta del rapporto al bisogno effettivo sulla scorta di gamba e percorsi che si affrontano. Non ho detto che col 32 non si migliora, semmai che non si migliora se si fanno scelte sbagliate e il 32 non ho mai detto che lo sia a prescindere (lo è se non lo si usa o se lo si usa per fare la maionese potendo salire anche con un rapporto diverso più fruttuoso in termini di resa e miglioramento della condizione). Del fatto che tu qualche salita la faccia non me ne frega nulla, tanto più non è poi così tanta, forse un pò di più della media e che fare la salita come ti ho detto non conta tout court, ma tocca vedere come sono distribuite nei giri, nei mesi e che pendenze hanno. Puoi fare anche 2000 metri di dislivello, ma se sono tutti al 5/6% che te ne fai di un 34-32 se non la maionese? Nè ho detto che i rapporti si scelgono sulla base della propria testa, ma sulla base dei percorsi che si fanno. Ovviamente è un ragionamento che parte dalla testa, la scelta del rapporto migliore, ma se la testa ti dice metto l'x rapporto sia mai che un giorno dovessi fare lo Zoncolan, il ragionamento è sbagliato in partenza. Così come è sbagliato in partenza usare un rapporto sia mai che dovessi essere finito. Se sei finito hai sbagliato a gestirti, il rapporto non ti salva, ti fa solo salire il cuore ancora di più e rischiare ancor di più i crampi. I crampi sono un problema di contrazione e rilascio del muscolo e si combatte diminuendo la cadenza e non facendo la pedalata troppo leggera. l'x rapporto si monta se lo si usa, non per riposarsi, ma per una pedalata efficiente. Il gesto della maionese non è una pedalata efficiente.
 

bastianella31

Zacher Hund
14 Giugno 2010
4.638
1.671
45
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Non se ne esce più, ognuno vuole avere ragione, come se esistesse una cassetta ed una guarnitura buoni per tutto e tutti.
Quello non vuole l'11?
A me piace e lo uso!
Il 32 non serve?
A me serve, sopra il 10% ma a volte già sul 8% devo usarlo.
Soprattutto in gite lunghe...
Sono scarso?
Eccome!
Mi interessa migliorare, facendo esercizi o seguendo programmi?
Ma neanche morto!
Esco, pedalo, riesco a far gite fino a 200km o salite tipo il Großglockner, monto il 50/36 con l'11/32.
Agli altri non sta bene?
Non è un problema mio, e con questo non intervengo più in questa discussione, sempre più simile alle altre (dischi si-no, alu vs carbo vs acciaio ecc.).
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.005
4.002
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
......come se esistesse una cassetta ed una guarnitura buoni per tutto e tutti..........
Guarda che è quello che sto dicendo da giorni. Dire metti il 34 o il 32 ecc. non ha senso. I rapporti giusti sono quelli che servono a ognuno. Frullare a vuoto non serve a nessuno.
 
Ultima modifica: