News I casi doping di Sicot e Preidler

23 Ottobre 2015
5.477
2.797
Varese
Bici
Cube, Specialized
ci sono stati casi eclatanti di programmi di doping di squadra, concordati da tutti, vale a dire direttori sportivi, medici, atleti
tuttavia, esistono anche casi in cui l'atleta (che magari segue già un programma di doping di squdra, oppure no) decide personalmente di bombarsi a casa sua, praticandosi iniezioni, trasfusioni, etc...
Quello che è certo è una cosa: nel ciclismo professionistico il doping dilaga! Forse anche in quello dilettantistico
Ilndiping di squadra è un discorso a parte e con tutti i controlli di oggi quasi impossibile.
In quanto al doping dilagante, non credo, il numero di positivo rispetto ai test dice altro, poi si può supporre di tutto, ma fino a prova contraria inesistente.
Riguardo al doparsi da soli è forse ammissibile in una squadra piccola, in un top team gli atleti sono monitorati h24 e quindi si accorgerebbero subito se qualcuno fa uso di benzina super.
In caso contrario, a parer mio, c’è connivenza tra atleta e team.
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
43.020
17.882
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
.......
Poi prima de La Course by Le Tour la Sicot gli ha comunicato che non avrebbe partecipato a causa di un tasso troppo elevato di ferro causato delle mestruazioni (che lei adduce come causa del controllo positivo). Giustificazione che Franck ha trovato strana.........
Ci vuole una bella faccia di bronzo a giustificare la presenza di epo con il ciclo mestruale. Non gli hanno mica trovato valori ematici sballati (giustificabili al limite con la perdita di sangue del ciclo). Gli hanno trovato una sostanza estranea all'organismo umano.
 
  • Mi piace
Reactions: bach7

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
Ilndiping di squadra è un discorso a parte e con tutti i controlli di oggi quasi impossibile.
In quanto al doping dilagante, non credo, il numero di positivo rispetto ai test dice altro, poi si può supporre di tutto, ma fino a prova contraria inesistente.
Riguardo al doparsi da soli è forse ammissibile in una squadra piccola, in un top team gli atleti sono monitorati h24 e quindi si accorgerebbero subito se qualcuno fa uso di benzina super.
In caso contrario, a parer mio, c’è connivenza tra atleta e team.
Magari sono io il poco informato, può essere. Ma io credo che i medici delle squadre siano pagati principalmente per fare andare più forte posisbile gli atleti, anche con l'uso di trucchi, purché essi non sia individuabili dai controlli. Se si tratta di concentrazioni, bisogna andare entro un limite, etc...
Ma io sono un puro, per andare forte in bici mangio un panino con il salame!
 

SoftMachine

Maglia Gialla
10 Ottobre 2010
11.631
5.000
Bici
Agente Bike
Nel caso di Gh e trasfusioni però dovrebbe vedersi almeno per la quantità di emoglobina.
Evidentemente no.

Per me l'interessante di queste cose è proprio cercare di capire il meccanismo. Nel senso che da come corrono e dalle prestazioni che hanno si dovrebbe risalire a cosa, eventualmente, prendono che non si conosce.
Ma questo è proprio quello che fa l'antidoping. Non è che cercano solo le sostanze conosciute. Anche se le conosciute sembrano ancora in voga in tutti gli sport:
Nei primi 6 mesi del 2019 sono stati trovati positivi nel ciclismo 15 corridori, di cui 7 pro su strada. Le peggiori cifre dal 2014.
L'Austria ha contribuito con 3 casi, ma non tramite l'antidoping, poi in testa ci sono Colombia (4 casi) e Slovenia (3 casi), questi si beccati con i controlli.
Su tutti gli sport WADA il podio di positività nel 2019 (Gennaio-Luglio) va al sollevamento pesi (33 casi), Baseball (20 casi) e Atletica (18). Quarto il ciclismo con 15 casi (1 Mtb, 1 Bmx, il resto strada).
A livello nazioni il podio è composto da: USA (35), Tailandia (18) e Italia (13).


Al momento c'e' una forte richiesta ed utilizzo di peptidi...
 
  • Mi piace
Reactions: bach7

Simone.01

Velocista
2 Luglio 2014
5.825
400
Milano
Bici
Trek Emonda SL6
Punto interessante, guardando il documentario "Icarus" a parte la deviazione di esso in merito agli scandali in Russia la cosa più interessante notare è che dopo mesi di doping l'autore ad una GF ha prestazioni inferiori all'anno precedente dove era pulito!

Forse, e ripeto forse perché non me ne intendo, il doping di per sé è sopravvalutato come strumento per migliorare la singola prestazione ma più utile per far durare più a lungo il picco di forma.
 

Gianluigivi

Novellino
9 Febbraio 2018
18
6
52
Schio
Bici
Giant tcr sl
Quando viene trovato positivo uno della squadra, che ha partecipato alla cronometro a squadre che poi fa vincere la corsa a tappe al capitano, dovrebbe venire annullata anche la vittoria del capitano nella classifica generale della corsa a tappe.