I Pro senza contratto per il 2020

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
Il ciclismo tutto sta vivendo una stagione di grandi cambiamenti, con la l’enorme espansione delle E-Bike e, meno, ma comunque consistente, del Gravel. Il modello economico del ciclismo professionistico è dato in crisi da anni, l’anno scorso hanno chiuso la Aqua Blue Sport e la United Healthcare, mentre questa stagione ha visto la fine di squadre come la Katusha-Alpecin (assorbita dalla Israel Cycling Academy), la Nippo-Vini Fantini, il Team Wiggins, il Team Virtu (femminile) ed infine la Rompoot-Charles.
In questi primi di ottobre non sono pochi i corridori, anche di prima fascia, a non avere ancora un contratto per la prossima stagione. Tralasciando i casi particolari di Rohan Dennis (che la Gazzetta dello Sport vuole prossimo alla Movistar), e Sam Bennett (alle prese con beghe legali per liberarsi con la Bora-Hansgrohe) ci sono nomi di corridori stagionati, ma ancora capaci, di cui non si conosce il futuro, come Mark Cavendish. L’inglese ha 34 anni, ha...

Continue reading...
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: tafaz

tafaz

Pedivella
17 Febbraio 2018
479
243
41
Darfo Boario Terme
Bici
Canyon Aeroad CF SLX
Sono curioso di conoscere il destino di Pavel Kočetkov del Team Katusha Alpecin! Abita a Tavernola Bergamasca, a pochi km da casa mia, e lo incontro spesso in allenamento!
 

johnny pedals

Novellino
2 Febbraio 2011
4
1
Bici
pinarello
Situazione ormai disperata, in Italia è assordante il silenzio della Federazione, vabbè che non può fare nulla ma almeno prendere atto della situazione sarebbe opportuno da parte loro.
 

jan80

Maglia Iridata
3 Marzo 2008
14.280
4.313
bassano del grappa
Bici
Colnago
sono tutti nomi di primissimo livello, il mondo professionistico sta avendo un periodo nerissimo.....
si come questi ultimi 100 anni di ciclismo........non e' cambiato nulla.......ma solo che i giovani come e' sempre stato tolgono qualche posto a chi non porta piu' risultati........una squadra wt HA 30 CORRIDORI...QUANTI NE VORRESTI NE AVESSE??
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
si come questi ultimi 100 anni di ciclismo........non e' cambiato nulla.......ma solo che i giovani come e' sempre stato tolgono qualche posto a chi non porta piu' risultati........una squadra wt HA 30 CORRIDORI...QUANTI NE VORRESTI NE AVESSE??

Quello che è cambiato negli ultimi anni è che le spese per le squadre sono esplose a fronte di ritorni non in linea.
La Mapei aveva un budget di 5 milioni a stagione. La Ineos di 35.
Questo vuol dire che anche le aziende che vogliono sponsorizzare le squadre devono tirar fuori cifre importanti e non sempre ne vale la pena. Infatti anche la tipologia di sponsor è cambiata.
Ergo anche gli investimenti nei corridori sono più oculati.
 

pedalone della bassa

Otztaler inside
9 Ottobre 2013
8.571
8.390
40
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
sono tutti nomi di primissimo livello, il mondo professionistico sta avendo un periodo nerissimo.....


più che altro, credo che siano cresciuti notevolmente i ciclisti professionisti
magari qualcuno ha qualche dato più preciso, ma al netto di n. squadre, dagli anni 90 ad oggi il numero dei pro credo sia cresciuto notevolmente (come anche tutto il "sistema ciclismo". amatori, riviste specializzate, spazi televisivi, semplici conoscitori.....)
o magari è solo una mia idea, dovuta al mio appassionarmi a questo mondo (rispetto al nulla che conoscevo a fine anni 80 inizio 90)
 

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.298
5.698
46
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Soprattuto perché è un tipo in gamba: ingegnere, ha creato il software di gestione logistica della sua squadra, oltre che avere una sua azienda di abbigliamento: https://hanseeno.myshopify.com

È il corridore che avrei voluto essere io! Quando vinse la tappa sotto al diluvio al giro d'Italia, con le scarpe fatte in casa, il manubrio strettissimo, che idolo :mrgreen:!
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
È il corridore che avrei voluto essere io! Quando vinse la tappa sotto al diluvio al giro d'Italia, con le scarpe fatte in casa, il manubrio strettissimo, che idolo :mrgreen:!

Mi sarebbe sempre piaciuto vedere i commenti nel forum se uno avesse postato una bici settata come la sua: :azz

fullpage_Adam-Hansen-Ridley-Helium-SLX-Lotto-Soudal-Pro-Bike-2017-9.jpg