incredibile....

rocket

Pignone
23 Giugno 2009
267
2
Dovunque mi porta la bici
Incredibile ma vero sono praticamente sbigottito nn ho mai preso una cotravvenzione in auto ma ci sono riuscito stamani in bdc!
Questi i fatti: ero di ritorno dal mio allenamento quotidiano e percorrendo una strada urbana costiera (l'unica da percorrere in quel tratto nn ce ne sono altre) leggermente in salita ,o meglio falsopiano,mentre sorpassavo un mio amico collega di uscite,mi vedo spianare tanto di paletta che mi fa segno di accostare,io mi accosto.
A quel punto il solerte carabiniere in borghese in compagnia di collega in divisa,si avvicina e mi chiede i documenti..... io gli rispondo che nn li avevo con me e lui mi dice che grazie al nuovo decreto legge anche i ciclisti devono rispettare il codice della strada e ad esso sono soggetti e che finalmente loro erano o meglio avevano ricevuto gli strumenti per applicarlo su di noi ciclisti,che a suo dire,siamo tutti indisciplinati!
Quando gli rispondo che decreto o nn decreto ciclista o nn ciclista ero daccordo che il codice andasse rispettato e di contestarmi la mia infrazione ,lui mi dice che stavo camminando affiancato al mio amco .
Allora io gli spiego che lo stavo sorpassando(nella mia mezza carreggiata) e che nn avendo una moto ma una bici il sorpasso nn può essere così repentino,specie se in salita,lui mi risponde che posso dire quello che voglio ma che lui e il suo collega avevano visto quanto da lui dichiarato in precedenza!
A qst punto mi si avvicina il collega in divisa e mi dice che io li nemmeno ci dovevo camminare (?);nonzo%perche nn c'era la pista ciclabile,gli rispondo che se nn c'è in quel punto e se quella era l'unica via per tornare a casa nn era colpa mia.....e lui allora mi dice con nn poca arroganza che nn erano affari suoi e che la mattina invece di correre li dovevo usare la bici nel parco di casa mia(casa mia nn è in un parco).
Arrivati a qst punto un terzo collega dice tagliamo la testa al toro!
Se nn avete i documenti datemi nome,cognome,indirizzo,e data di nascita così ci saremmo ritrovati ,io ed il mio amico, un bel verbale a casa!
A questo punto chiedo a voi tutti e soprattutto,se ci sono ,ad eventuali rappresentanti o tutori della legge fra noi forumendoli:
ammetto che ci sono molti indisciplinati....ma in qst caso e ammissibile che il nembo KId di turno si accanisca su delle persone che a mio avviso nn hanno commesso alcuna infrazione in nome di un decreto che finalmente
scioglie le penne dei verbalizzanti affinchè possano sfogare le repressioni recondite che hanno accumulato magari in anni e anni quando loro malgrado gli capitava di rallentare dietro una bici?
Si può verbalizzare a posteriori ,senza documenti,e senza che io possa in quel momento firmare sia le mie che le loro dichiarazioni?
Ed infine è giusto che,come ho sentito dire, vengano decurtati punti dalla patente a chi commette infrazioni in bici?
Nn è la patente una licenza che abilita una persona a condurre determinati veicoli?E allora,se è così,il codice in linea teorica lo dovrebbero conoscere tutti gli utenti della strada ,anche i pedoni, e se quella licenza che si chiama patente mi abilita a condurre un autovettura nn mi sembra affatto giusto che venga usata come strumento punitivo se compio infrazioni con un carretto trainato da cavalli!
Grazie a prscindere per le vostre opinioni,,,,
ROCKET:angrymod:
 

 

GRANNY

Pignone
7 Gennaio 2009
199
10
colline toscane
Io penso che non si possano decurtare i punti dalla patente, e se uno la patente non ce l'ha???? Non sarebbe una regola uguale per tutti.
Per quanto riguarda i documenti si dovrebbero sempre portare dietro.Tempo fa mi è capitato un incidente in bici e i carabinieri me li hanno chiesti dicendo che potevano anche farmi la multa Xchè non li avevo.
 

zobbis

Cronoman
16 Gennaio 2008
745
28
Jakarta, Indonesia
Bici
troppe.....
Incredibile ma vero sono praticamente sbigottito nn ho mai preso una cotravvenzione in auto ma ci sono riuscito stamani in bdc!
Questi i fatti: ero di ritorno dal mio allenamento quotidiano e percorrendo una strada urbana costiera (l'unica da percorrere in quel tratto nn ce ne sono altre) leggermente in salita ,o meglio falsopiano,mentre sorpassavo un mio amico collega di uscite,mi vedo spianare tanto di paletta che mi fa segno di accostare,io mi accosto.
A quel punto il solerte carabiniere in borghese in compagnia di collega in divisa,si avvicina e mi chiede i documenti..... io gli rispondo che nn li avevo con me e lui mi dice che grazie al nuovo decreto legge anche i ciclisti devono rispettare il codice della strada e ad esso sono soggetti e che finalmente loro erano o meglio avevano ricevuto gli strumenti per applicarlo su di noi ciclisti,che a suo dire,siamo tutti indisciplinati!
Quando gli rispondo che decreto o nn decreto ciclista o nn ciclista ero daccordo che il codice andasse rispettato e di contestarmi la mia infrazione ,lui mi dice che stavo camminando affiancato al mio amco .
Allora io gli spiego che lo stavo sorpassando(nella mia mezza carreggiata) e che nn avendo una moto ma una bici il sorpasso nn può essere così repentino,specie se in salita,lui mi risponde che posso dire quello che voglio ma che lui e il suo collega avevano visto quanto da lui dichiarato in precedenza!
A qst punto mi si avvicina il collega in divisa e mi dice che io li nemmeno ci dovevo camminare (?);nonzo%perche nn c'era la pista ciclabile,gli rispondo che se nn c'è in quel punto e se quella era l'unica via per tornare a casa nn era colpa mia.....e lui allora mi dice con nn poca arroganza che nn erano affari suoi e che la mattina invece di correre li dovevo usare la bici nel parco di casa mia(casa mia nn è in un parco).
Arrivati a qst punto un terzo collega dice tagliamo la testa al toro!
Se nn avete i documenti datemi nome,cognome,indirizzo,e data di nascita così ci saremmo ritrovati ,io ed il mio amico, un bel verbale a casa!
A questo punto chiedo a voi tutti e soprattutto,se ci sono ,ad eventuali rappresentanti o tutori della legge fra noi forumendoli:
ammetto che ci sono molti indisciplinati....ma in qst caso e ammissibile che il nembo KId di turno si accanisca su delle persone che a mio avviso nn hanno commesso alcuna infrazione in nome di un decreto che finalmente
scioglie le penne dei verbalizzanti affinchè possano sfogare le repressioni recondite che hanno accumulato magari in anni e anni quando loro malgrado gli capitava di rallentare dietro una bici?
Si può verbalizzare a posteriori ,senza documenti,e senza che io possa in quel momento firmare sia le mie che le loro dichiarazioni?
Ed infine è giusto che,come ho sentito dire, vengano decurtati punti dalla patente a chi commette infrazioni in bici?
Nn è la patente una licenza che abilita una persona a condurre determinati veicoli?E allora,se è così,il codice in linea teorica lo dovrebbero conoscere tutti gli utenti della strada ,anche i pedoni, e se quella licenza che si chiama patente mi abilita a condurre un autovettura nn mi sembra affatto giusto che venga usata come strumento punitivo se compio infrazioni con un carretto trainato da cavalli!
Grazie a prscindere per le vostre opinioni,,,,
ROCKET:angrymod:
Ciao, non so rispondere alle tue domande. Dico solo che, appena ho sentito della norma anti-ciclisti (perche'questa e') contenuta all'interno di un "Decreto Sicurezza"che rappresenta uno dei punti piu'bassi toccati dalla societa'italiana (mio parere, naturalmente), appena sentito dicevo mi aspettavo che succedessero queste cose. Purtroppo il prendersela con i deboli (ciclisti, in questo caso) e'un classico della politica di tutti i governi, ancora di piu'di quello che ci tocca ora in Italia. La gente continuera'a schiantarsi ubriaca a 200 all'ora, ad evadere le tasse, a disperdere rifiuti tossici, a vendere/comprare esserei umani: e'chiaro che per questo governo (che rappresenta la maggioranza degli italiani) il problema da debellare in italia sono i ciclisti...
Solo una grande tristezza, purtroppo mi sa che vicende come quella che ti e'capitata succederanno sempre piu'spesso....:cry::cry:
Quanto sopra e'naturalmente il mio pensiero.....
ab
 

Febox

Cronoman
24 Febbraio 2008
781
49
Lavalledellelacrime....
www.zanibike.net
Bici
Canyon Cf SLX
I documenti bisogna sempre averli appresso. E' obbligatorio, o almeno così ho sempre pensato ed infatti li tengo sempre con me. Per quanto riguarda le multe ai ciclisti che non rispettano le regole della strada, era ora che lo facessero. Finalmente la smetterebbero di passare sempre col rosso (cosa che io non faccio mai e a volte mi sembra di fare la figura da stupido quando mentre io son fermo in attesa del verde, altri bellamente sfrecciano incuranti del semaforo) o di pedalare appaiati per chilometri.
Per i punti non son d'accordo, non tutti hanno la patente e non è giusto che solo qualcuno venga penalizzato.
 

peggio

Mod da quasi kom
20 Aprile 2006
15.932
282
45
Centumcellae - Terra di Cafoni
Bici
Semiprofessionale con meccanismo ragazzo di campagna
Non ti ha notificato il verbale, quindi se in futuro ti dovesse arrivare il verbale a casa è nullo, presumibilmente il 3 intervenuto ha voluto tagliare corto e chiudere lì la questione.
Alhoa
p.s. spostata nel bar
 

Bartali

Velocista
16 Ottobre 2006
5.420
49
Contatta un tuo amico avvocato e fatti assistere per fare una richiesta di audizione al prefetto, contestando nella lettera i motivi del verbale fattoti.

Se non rispondono entro 90 giorni, la multa si intende annullata, altrimenti, se convocato, vai e spieghi tutto.

Secondo me nemmeno ti chiamano...o-o
 

marionik

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2007
3.487
28
caltanissetta
Bici
colnago cx1
i documenti vanno portati obbligatoriamente al seguito solo se si è pregiudicati.

la contestazione dell'infrazione è stata fatta anche se oralmente, successivamente dovrà essere notificata all'interessato specificando i motivi per i quali non si è proceduto a notifica nell'immediatezza. i termini dei 60 giorni per pagare la sanzione in misura ridotta o per proporre ricorso al prefetto o al giudice di pace partono dal momento della notifica. se la notifica avverrà per posta sarà gravata anche dalle spese postali che ammontano a circa €20.

n.b. il decreto non ha introdotto le sanzioni per le infrazioni al cds commesse alla guida di biciclette (velocipedi) perché sono sempre esistite. la novità consiste nella decurtazione dei punti patente per chi commette infrazioni che ne prevedono la perdita anche se alla guida di veicoli per i quali non necessita la titolarità della patente di guida...
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.896
601
Bici
NCC-1701
Io penso che non si possano decurtare i punti dalla patente, e se uno la patente non ce l'ha???? Non sarebbe una regola uguale per tutti.
Ok, ma quello che tu pensi è diverso da ciò che la legge dice.
La storia della regola non uguale per tutti non regge: se io guido senza patente (proprio perchè non l'ho mai presa) e mi beccano subirò tutte le conseguenze del caso ma, ovviamente, non potranno nè sospendermi la patente (che non ho) nè togliermi dei punti, ma questo non rende la legge non valida.

Massimo
 

marionik

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2007
3.487
28
caltanissetta
Bici
colnago cx1
Ok, ma quello che tu pensi è diverso da ciò che la legge dice.
La storia della regola non uguale per tutti non regge: se io guido senza patente (proprio perchè non l'ho mai presa) e mi beccano subirò tutte le conseguenze del caso ma, ovviamente, non potranno nè sospendermi la patente (che non ho) nè togliermi dei punti, ma questo non rende la legge non valida.

Massimo
sicuramente la decisione spetterà alla corte costituzionale al primo ricorso che verrà intentato basandolo sulla differenza di sanzione per uguale fattispecie di infrazione e soggetti diversi
 

zazaz

Apprendista Cronoman
18 Giugno 2009
3.147
60
48
Gallarate
Bici
Bianchi Infinito CV Dura Ace + Bianchi 928 Mono-Q Ultegra
:mrgreen::mrgreen::mrgreen:E tu, senza documenti, gli avrai mica dato il nome e l'indirizzo giusto, vero?:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Scherzi a parte, i documenti è bene portarseli sempre dietro. Io lo faccio, anche perché nella malaugurata ipotesi di un incidente (sgratt, sgratt... corn, corn...) voglio che si sappia chi sono...

Poi, per come la racconti, hai trovato i classici tre imbecilli in divisa, castrati moralmente nella vita che credono di riaffiorare giocando a fare i "potenti".

Però, in generale, che il codice della strada sia da rispettare anche da ciclista e che ci siano anche delle sanzioni per le infrazioni, mi sembra giusto. I punti della patente, no, però.

P.S.: Perdonami la domanda...
Ma come lì non ci dovevi nemmeno camminare... ???
Ma dov'eri, in autostrada con la bici?

O_o
 
Ultima modifica:
Mi è capitato un paio di mesi fa un battibecco con un'agente, donna, la quale mi fece accostare perchè transitavo su un ponte vietato alle bici.
Non per l'infrazione in se, ma per i modi con cui mi si è rivolta.
Ho dato le solite generalità, reali, visto che giro senza documenti; e non mi è arrivato nulla.
Da quel dì passo sulla ciclabile accanto, rischiando oltremodo più che passando per lo stretto ponte! Attraversando su di una strada ad alta intensità per immettermi nella [email protected]@o di ciclabile, dove c'è il nonno di traverso con la bici, la mamma con il passeggino e il cane, la coppia che pedala affiancata, e il ponte di legno viscido come il sapone in caso di pioggia; senza contare che poi la ciclabile termina esattamente nella corsia in senso contrario!
Ma che [email protected]@o dobbiamo fare? Scappare come quando eravamo sbarbati? Giuro che la prossima volta alzo il volume dell'iPod, gli prendo la paletta e la butto e scappo a tutta canna ululando, poi che mi arrestino pure!
 

Abu Yasin

Passista
30 Novembre 2008
4.723
271
Bici
LOOK 595 Ultra
I documenti bisogna sempre averli appresso. E' obbligatorio, o almeno così ho sempre pensato ed infatti li tengo sempre con me. Per quanto riguarda le multe ai ciclisti che non rispettano le regole della strada, era ora che lo facessero. Finalmente la smetterebbero di passare sempre col rosso (cosa che io non faccio mai e a volte mi sembra di fare la figura da stupido quando mentre io son fermo in attesa del verde, altri bellamente sfrecciano incuranti del semaforo) o di pedalare appaiati per chilometri.
Per i punti non son d'accordo, non tutti hanno la patente e non è giusto che solo qualcuno venga penalizzato.

Premesso che sono un ex-carabiniere a cui non hanno finora mai decurtato nessun punto della patente, e non volendo giudicare l'operato degli ex-colleghi ( che mi sembra peraltro molto italiano : qualche settimana di attenzione prioritaria - come all'epoca delle cinture, ricordate [ solo con l'introoduzione della patente a punti le forze dell'ordine son tornate ad essere severe in materia ] - e poi più nulla ), ma francamente l'enfasi che si dà ai ciclisti che passano con il rosso mi sembra un tantino eccessiva.
Vi sono incroci in cui la visibilità è altissima e passare col rosso, nelle specifiche condizioni di traffico, non comporta alcun pericolo per se stessi e soprattutto per gli altri, ed uno dovrebbe fermarsi, sganciare lo scarpino ed appoggiare il piede, per poi ripartire al verde...:cry
Rilanciare sui pedali è una delle cose più belle delle uscite... ; ripeto, con prudenza e senza tagliare la strada a veicoli a motore, ma quando si può :cassius:..

Tu dirai:- Non si può e basta!! - Hai ragione, certo...
Ma la vita va vissuta anche con un po' di elasticità . E se te lo dice uno che prega cinque volte al giorno, delle quali una un'ora prima dell'alba, che non beve alcolici e che non tradisce la propria moglie.. etc. ( tanto per rimanere sulle cose più note ), puoi crederci..
Naturalmente libero di non farlo...

Ciao...

P.S. Quando sono in macchina il rosso lo rispetto sempre e comunque....
 

marionik

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2007
3.487
28
caltanissetta
Bici
colnago cx1
Giuro che la prossima volta alzo il volume dell'iPod, gli prendo la paletta e la butto e scappo a tutta canna ululando, poi che mi arrestino pure!
mi raccomando: appena ti beccano comincia a darti schiaffi in testa gridando "sono pazzo, sono pazzo..." chi sa se puoi rimediare, oltra alla multa, una bella pensioncina :mrgreen::mrgreen::mrgreen:
 

Pepito Gonzales

Novellino
11 Luglio 2009
0
0
Caro rocket i documenti si portano sempre con sè, per quanto riguarda stamattina tu non hai commesso ,secondo me, infrazione. Tu stavi solo superando il tuo collega e non potevi farlo velocemente visto che c'era una leggera salita, secondo me non arriva niente, poi se arriva la contestiamo!!!
:angrymod:P.S. ma dovevi proprio superarmi?:rosik:
 

rocket

Pignone
23 Giugno 2009
267
2
Dovunque mi porta la bici
:mrgreen::mrgreen::mrgreen:E tu, senza documenti, gli avrai mica dato il nome e l'indirizzo giusto, vero?:mrgreen::mrgreen::mrgreen:

Scherzi a parte, i documenti è bene portarseli sempre dietro. Io lo faccio, anche perché nella malaugurata ipotesi di un incidente (sgratt, sgratt... corn, corn...) voglio che si sappia chi sono...

Poi, per come la racconti, hai trovato i classici tre imbecilli in divisa, castrati moralmente nella vita che credono di riaffiorare giocando a fare i "potenti".

Però, in generale, che il codice della strada sia da rispettare anche da ciclista e che ci siano anche delle sanzioni per le infrazioni, mi sembra giusto. I punti della patente, no, però.

P.S.: Perdonami la domanda...
Ma come lì non ci dovevi nemmeno camminare... ???
Ma dov'eri, in autostrada con la bici?

O_o
Ovviamente i dati che gli ho dato erano reali!
Se ero su autostrada bisognerebbe chiederlo al carabiniere a me nn sembrava ci passo da 20 anni!
Che il codice della strada sia da rispettare a prescindere .... sono daccordo al 100% ed infatti sono un utente della strada alquanto disciplinato nn solo in ,auto dove mi sparo 25/30000 km l'anno,ma anche in bici appartengo alla categoria di chi si ferma ai semafori, passaggi a livello,e che si accosta a destra per far passare i veicoli più veloci di me!
Il punto è proprio qst se è capitato a me qst stanno esagerando proprio come con la legge sulle cinture o quella sul casco ...... multe a go go e fra un mesetto vai contromano in bici e nessuno ti fila!
C'è tanta iniquità in questo!
Per i documenti è preferibile ma nn obbligatorio come diceva qualcuno lo è
per i pregiudicati ed io credimi non lo sono!o-o
 

fnegroni

Pignone
2 Maggio 2009
228
11
Wokingham, UK
Bici
Corsa + Fissa + CX + Touring
Qui in UK:
- le bici da sempre sono considerati mezzi di trasporto come auto, bus etc e devono rispettare le regole della strada
- non e' obbligatorio viaggiare sulle piste ciclabili in quanto sono opzionali
- si puo' viaggiare in fila per due purche' non intralci in maniera eccessiva il traffico. Ma superare non e' la stessa cosa e sfiderei chiunque a dire che lo e'.
- ai passaggi pedonali 'toucan', regolati da semaforo, il rosso e' solo un suggerimento, proprio per evitare che un ciclista o pedone rimanga fermo per minuti su un attraversamento pedonale/ciclabile (toucan) quando non c'e' nessuno in vista.
- Il manuale del ciclista raccomandato dalla polizia stradale (Cyclecraft) suggerisce di posizionarsi almeno ad un metro dal bordo della carreggiata e comunque sempre in posizione tale da essere visti, definendo posizione 'primaria' e quindi non solo legale ma oltremodo raccomandabile quella di centro corsia.
- Si suggerisce ai veicoli a motore di superare i ciclisti con tanto spazio quanto ne richiede una macchina, in quanto il ciclista e' piu' soggetto a potenziali ostacoli o irregolarita' stradali.

La polizia qua e' molto ma molto leniente nei confronti dei ciclisti.
 

sindaco

Apprendista Scalatore
26 Aprile 2008
2.033
62
Manfredonia
In breve:
A) non hai commesso alcuna infrazione al c.d.s.
B) la contestazione della violazione, ove possibile, deve essere immediata pena la nullità dello stesso verbale; nel caso di specie non è stata contestata alcuna violazione e non v'era motivo alcuno per non procedere alla elevazione del verbale di accertamento.
C) l'elevazione postuma del verbale di accertamento delle infrazioni al c.d.s. deve essere giustificata e non mi sembra di ravvisare alcun impedimento dei tre agenti a redarre contestualmente all'accertamento della presunta infrazione il verbale di contestazione nel quale il trasgressore ha diritto di far annotare tutte le dichiarazioni e contestazioni.
D) I ciclisti posso percorrere tutte le strade ad essi vietati dal c.d.s. (tipo autostrade ed altro) e non sono obbligati ad utilizzare le piste ciclabili.
Ne consegue che nella malaugurata ipotesi ti dovesse arrivare un verbale giustificherai la retribuzione che spetta ai funzionari della Prefettura o, in alternativa, ai dipendenti dell'ufficio del Giudice di Pace competente.
W L'Italia.