Ne vale DAVVERO la pena?

CYKSP

Pedivella
24 Maggio 2013
333
52
Italia
Bici
Bianchi XR2
Secondo il mio modestissimo parere,trattandosi di uno sport,ne vale la pena.Allenarsi in garage non e' la stessa cosa cosi come non e' la stessa cosa praticare l'onanismo piu che fare l'amore.Invoco e confido invece in campagne di sensibilizzazione delle istituzioni ad ogni livello affinche' si prenda coscenza che chiunque circoli per strada ha lo stesso valore indipendente dal mezzo usato.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: Bettina

 

Bert51

Apprendista criceto
5 Ottobre 2018
1.313
1.751
69
Gattinara (Vercelli)
Bici
Entry level da strada no brand
Quindi una via di mezzo non c'è?
Non è possibile allenarsi di più sui rulli e quando si vuol fare un bel giro uscire con la macchina ed andare verso posti più tranquilli?
Mi dispiace, perché non è la prima volta, che si travisa ciò che uno scrive. Non cercavo una risposta alla mia domanda, evidentemente provocatoria, bensì volevo solamente fare una riflessione che potesse far scaturire qualche pensiero costruttivo (non: "lascia perdere la bici"), ma evidentemente non ci sono riuscito.

Ps.
"La stupidità è avere la risposta per ogni cosa. La saggezza è l'avere una domanda per ogni cosa" Cit.
Io vivo in un posto più tranquillo di una città, strade sufficienti, salvo tratti in ritardo di intervento, soprattutto urbani, e automobilisti dal comportamento decente, ma fuori casa mia, su una sp più trafficata di una ss, vado poco volentieri anche se il traffico non mi disturba più di tanto.
Spesso metto la (le, quando anche la moglie... ) bici in auto e, fatti 10-20 km, posteggio in paesini tranquilli e parto in bici lontano dal traffico con stradine asfaltate in mezzo a campi boschi e risaie.
Per me questa è l'alternativa migliore, come fanno, quasi obbligatoriamente, gli amici con mtb, che cercano collina e montagna a qualche km o più con trasferimento in auto.
Rulli a parte, che poi servono ma, personalmente, non divertono.
Bisogna individuare zone tranquille fuori città e il bello del pedalare ritorna.
Buon anno!
 
Ultima modifica:

tiziano149

Novellino
7 Settembre 2019
86
14
57
bagnolo piemonte
Bici
nevi stelvio
Io vivo nel pinerolese e per me il freddo da costringermi a usare i rulli smart vuol dire sotto zero gradi, perchè a zero quando nevica esco in mtb ''una figata'', le strade fanno cagare in tutta Italia, forse in Trentino meno. Il problema del traffico si può evitare usando la mtb nei boschi cosa che faccio sovente perchè è bello non sentire l'inquinamento acustico.
 

EliaCozzi

Apprendista Passista
2 Marzo 2016
1.042
669
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7,
Quindi una via di mezzo non c'è?
Non è possibile allenarsi di più sui rulli e quando si vuol fare un bel giro uscire con la macchina ed andare verso posti più tranquilli?
Mi dispiace, perché non è la prima volta, che si travisa ciò che uno scrive. Non cercavo una risposta alla mia domanda, evidentemente provocatoria, bensì volevo solamente fare una riflessione che potesse far scaturire qualche pensiero costruttivo (non: "lascia perdere la bici"), ma evidentemente non ci sono riuscito.

Ps.
"La stupidità è avere la risposta per ogni cosa. La saggezza è l'avere una domanda per ogni cosa" Cit.

Condivido la tua situazione, mi piacciono i rulli per gli allenamenti di qualità (sfr, interv train, defaticam) perché permettono di concentrarsi su quello e basta, ma l'aria aperta, il srnso di libertà, il vento in faccia, o i panorami su certe salite o strade del lago i rulli non riescono proprio a darmeli. Ci sono i rischi delle auto, delle buche e di tanto altro, ma la ricompensa per le sensazioni e emozioni che provo all' aperto vanno ben oltre il rischio.
 

Luke86

Gregario
23 Settembre 2010
648
185
Bologna
Bici
Cannondale Topstone Sora
Ho avuto i tuoi stessi dubbi mesi fa e ho chiuso con l'asfalto, anche per me era più un giramento di balle che altro.
 

Shinkansen

Moderatore Xeneize
Membro dello Staff
20 Giugno 2006
13.073
2.266
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Buongiorno a tutti,
oggi il 30/12, come ogni anno, tendo a tirar giù un po' di pensieri, sensazioni ed emozioni dell'anno appena trascorso. Volevo condividere un pensiero che mi si è attanagliato addosso:
"ne vale davvero la pena uscire con freddo, strade devastate, automobilisti feroci e menefreghisti, vento e tutti i pericoli che le nostre strade celano dietro ogni angolo?"
Questo quesito, che pongo anche a voi, è scaturito dal ricordo di questo anno ciclistico. Infatti, principalmente quando esco per Roma (zona castelli oppure ostia), ho memoria di tante, troppe situazioni che dire pericolose è dire poco. Macchine che ti sfiorano (letteralmente), tamponamenti evitati di un soffio:pork: (anche se andavo a 45km/h su una strada a due corsie per senso di marcia con limite a 50km/h), buche prese a 60km/h, folate di vento che ti sbatacchiano qua e là.
Insomma, senza concludere l'elenco degli eventi di pericolo che tutti i ciclisti conoscono, mi domandavo se ne valesse la pena. Io mi sono risposto: NI.
Nel senso, ovvio che continuerò ad andare in bici per strada, ma limiterò queste uscite (mettendo più focus su allenamento sui rulli) e cercherò di fare percorsi fuori il disastro di Roma (disastro composto soprattutto delle persone che ci abitano).
Questo servirà a limitare (e non ad annullare) i pericoli derivanti da un giro in bici che oramai è davvero divenuto uno stress (alcune volte mi rendo conto che quando rientro da un giro sono carico di energia negativa e rabbia, cosa che non accetto visto che dovrebbe darmi il risultato opposto :sad:).


Scusate il piccolo sfogo e vi prego di non cadere nei luoghi comuni (del tipo "se capita capita" "mio cugggino ..." etc.).
Grazie:roll::roll:
Ne vale la pena? Solo tu puoi darti una risposta. La domanda che poni è molto intima e solo tu puoi capire quello che provi ogni volta che esci in bici.
La mia situazione è migliore, Genova non è così grande ed è tenuta meglio di Roma in quanto a strade.
Sono ormai quasi quattro anni che esco per non stare in casa e non per allenarmi, giri sempre brevi, ma esco sempre, anche quando fa freddo (ormai davvero in pochissime occasioni), non mi è mai pesato e mi è difficile darti una risposta.
Se per te i rischi non valgono la candela, l'unica è spostarsi con la macchina su percorsi meno pericolosi. Se il vento ti dà fastidio non uscire. Non è che siamo obbligati ad uscire per forza.
Se il tuo nuovo modo di pensare richiede un cambiamento di prospettiva assecondalo.
 

pantera

via col vento
5 Marzo 2009
3.681
726
Napoli
Bici
da corsa
Traffico macchine smog li conosco bene abitando in città,tuttavia non mi fanno rinunciare dal uscire in bici che è comunque meno stressante del rimanere incolonnati nel traffico in auto
 
  • Mi piace
Reactions: bosi