News Nils Eekhoff vuole fare ricorso

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
Sul recente caso dei mondiali su strada U23 in Yorkshire, per cui l’olandese Nils Eekhoff, dopo aver tagliato il traguardo per primo è stato squalificato per essere rientrato sul gruppo dietro un’auto non è stata ancora scritta la parola fine.
Schermata-2019-10-21-alle-11.10.08-1280x788.jpg

Eekoff, supportato dalla propria federazione, ha ora deciso di fare ricorso al TAS di Losanna. Il motivo è la diversa applicazione delle norme da corsa a corsa.
Per Eekohff non si tratta di far valere il principio per cui “lo fanno tutti”, ma di far valere un’applicazione consistente delle regole. Nel caso il ricorso sia accolto sulla base del principio che un organo direttivo sia obbligato ad implementare una regola in modo consistente il precedente potrebbe avere delle implicazioni notevoli nel ciclismo, sport in cui le eventuali “prove” a supporto di un’infrazione o meno non sono facilmente, o sempre, reperibili vista la...

Continue reading...
 
Ultima modifica:

Gamba_tri

via col vento
29 Marzo 2005
8.141
2.013
45
Genova
www.sportintranslation.com
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
Ma il problema si pone se la scia a volte ha portato alla squalifica altre volte solo ad una multa. Se altre volte non è stata ravvisata, per dolo o colpa poco importa, non vi è stata disparità di trattamento perché ufficialmente non esisteva.
 

ildoppingnonvincemai

Apprendista Velocista
5 Ottobre 2015
1.720
602
Bici
nome proprio "Morgana"
Non capisco ... in pratica non si sognano di negare il fatto che abbiano barato, perchè di questo di tratta, ma dal momento che altri l'hanno fatta franca allora dovrebbero farla franca anche loro;nonzo%
L'hanno presa proprio bene questa storia.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
Non capisco ... in pratica non si sognano di negare il fatto che abbiano barato, perchè di questo di tratta, ma dal momento che altri l'hanno fatta franca allora dovrebbero farla franca anche loro;nonzo%
L'hanno presa proprio bene questa storia.

Non è che altri l'hanno fatta franca. È che la normalità è farlo. Le sanzioni sono le eccezioni.
 

ildoppingnonvincemai

Apprendista Velocista
5 Ottobre 2015
1.720
602
Bici
nome proprio "Morgana"
La norma è un po' troppo interpretabile, quello sì, su questo serve forse metterci mano per non creare altra confusione. Al netto di questo xò a mio avviso era da squalificare IN CORSA. anche questa è una mancanza che va colmata.
 
  • Mi piace
Reactions: Bert5quant1

Shadowplay

Apprendista Cronoman
12 Giugno 2017
3.144
1.656
Bici
Olmo Link Pro
Un avvocato tascabile fa proprio sempre comodo: un rimedio ci sarebbe per evitare ste' farse, basterebbe squalificarli in corsa e Amen.
 
  • Mi piace
Reactions: Bert5quant1
23 Ottobre 2015
5.229
2.542
Varese
Bici
Cube, Specialized
Il problema di base è che in certe occasioni sfruttare la scia è ammesso (coda di ammiraglie dietro al gruppo, ad esempio) quindi è difficile distinguere quando è fatto con dolo e quando no.
L’unico modo sarebbe proibirla sempre, ma su strade strette sarebbe impossibile.
Oppure consentirla solo per una tratto di lunghezza definita, ma senza controlli accurati in tanti “barerebbero”.
Si rischia un gran casino anche se secondo me è stato squalificato giustamente.
 

Gamba_tri

via col vento
29 Marzo 2005
8.141
2.013
45
Genova
www.sportintranslation.com
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
Di solito la giuria chiude due occhi, interviene su ricorso delle altre squadre. E cane non mangia cane, perché oggi tocca a te, ma domani potrebbe toccare a me. Si vede che in questo caso l'ha fatta proprio fuori dal vaso, scatenando l'ira delle altre squadre o della giuria. Pare ci sia un tratto a 100km orari.
 

Shadowplay

Apprendista Cronoman
12 Giugno 2017
3.144
1.656
Bici
Olmo Link Pro
Quando è possibile, ma per la natura stessa del ciclismo non è facile avere sotto controllo tutto il gruppo per 6-7h. Alcune immagini tv passano in diretta altre no e vengono recuperate dopo la fine della corsa.
Sicuramente è molto più complicato di altri sport. Non ho seguito la corsa, quindi se l'evento è accaduto nel finale capisco che non sia stato materialmente possibile.
Comunque, il video dura circa 2 minuti e mezzo e lui è già in scia e in alcuni tratti va talmente forte che addirittura smette di pedalare e alza il busto per non tamponare l'auto. Capisco il fatto che lo faccian tutti, la regola non scritta, etc. ma secondo me l'hanno squalificato proprio perché fatto in maniera troppo evidente nonché prolungata. Se il TAS emettesse a favore del ricorso - per quanto riguarda l'applicazione consistente delle regole - le classifiche di qualunque evento sportivo sarebbero definite solo dopo qualche mese.
 
  • Mi piace
Reactions: Bert5quant1

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.724
7.899
96
dove capita
Sicuramente è molto più complicato di altri sport. Non ho seguito la corsa, quindi se l'evento è accaduto nel finale capisco che non sia stato materialmente possibile.
Comunque, il video dura circa 2 minuti e mezzo e lui è già in scia e in alcuni tratti va talmente forte che addirittura smette di pedalare e alza il busto per non tamponare l'auto. Capisco il fatto che lo faccian tutti, la regola non scritta, etc. ma secondo me l'hanno squalificato proprio perché fatto in maniera troppo evidente nonché prolungata. Se il TAS emettesse a favore del ricorso - per quanto riguarda l'applicazione consistente delle regole - le classifiche di qualunque evento sportivo sarebbero definite solo dopo qualche mese.

Il fatto è successo ai -100km.
Il punto è che le regole possono essere precise quanto si vuole (2', 2km, etc.), ma per la natura del ciclismo la grossa parte la fa il contesto.
Fa una differenza fondamentale se bisogna rientrare ai -100 (su quanto?) o sui -10. Se in quel momento il gruppo "va a spasso" o sta tirando forte, etc..perché ad esempio, se si ammette che, di fatto, una volta forato uno non può rientrare sul gruppo (e se il gruppo viaggia a 50km/h non puoi, chiunque tu sia) tanto vale togliere sul nascere la possibilità di assistenza: fori, ti ritiri. O no, magari hai la fortuna che in quel momento tutti stiano facendola a bordo strada o ci sia un passaggio a livello chiuso o etc.etc.. tutti motivi per cui esiste la regola non scritta che PUOI rientrare dietro auto o con la "borraccia incollata". Ovvio che se poi c'è questa regola non scritta la squalifica appaia come un'ingiustizia, proprio perché arbitraria.
Di fatto non c'è un corridore (di quelli che erano in gara) che abbia detto che la squalifica sia giusta.
 
23 Ottobre 2015
5.229
2.542
Varese
Bici
Cube, Specialized
Il regolamento definisce precisamente la durata massima: 2'
Ho anche aggiunto che senza controlli accurati in tanti barerebbero.
Poi, come dici te, quasi impossibili nel ciclismo su strada.

Ma sono 2’ in totale su una tappa o 2’, esco dalla scia per 30”, poi faccio altri 2’ e così fino a fare 50 km dietro all’ammiraglia?
Ci sono tantissime sfumature.
Nei grandi giri il gruppetto sarebbe squalificato alla prima tappa.
 

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.616
3.106
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Al netto di questo xò a mio avviso era da squalificare IN CORSA. anche questa è una mancanza che va colmata.
Appunto, questa situazione non esisterebbe se fosse stato squalificato in corsa. Invece, si è falsato il risultato della gara. Molto probabilmente il secondo gruppetto non avrebbe raggiunto il primo e la volata sarebbe stata solo fra i primi quattro (credo).
Invece, Eekhof ha vinto.
Non avesse vinto, probabilmente sarebbe stato uno dei tanti che si è fatto tirare dall'ammiraglia per rientrare.
C'è da dire che le immagini sono eloquenti e l'ammiraglia ha tirato davvero forte per farlo rientrare, perché lui era malconcio, e se non ci fosse stato quell'aiuto poderoso non sarebbe mai riuscito ad entrare.
 

ildoppingnonvincemai

Apprendista Velocista
5 Ottobre 2015
1.720
602
Bici
nome proprio "Morgana"
È un po' la solita scusa: lo fanno tutti, perché devo pagare solo io? Nessuno è colpevole.
Nessuno ruba, nessuno evade, nessuno ha responsabilità.
Tutto il mondo è paese.
Ecco, sarebbe il caso di sfruttare l'occasione per porre il punto zero. Una cosa sensata potrebbe essere porre un limite di tempo entro il quale sia "meno impossibile" prendere la scia, ovvero se perdo 30-40" e rientro è un conto, se recupero 2" come sembra sia successo al mondiale ... mi pare si stia un po' esagerando e la federazione olandese non ci sta facendo una bella figura a mio avviso.
Ovviamente se uno si stacca perchè non ce la fa non puoi rientrare in scia e stop. Questo è chiaro.
 

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.616
3.106
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Ecco, sarebbe il caso di sfruttare l'occasione per porre il punto zero. Una cosa sensata potrebbe essere porre un limite di tempo entro il quale sia "meno impossibile" prendere la scia, ovvero se perdo 30-40" e rientro è un conto, se recupero 2" come sembra sia successo al mondiale ... mi pare si stia un po' esagerando e la federazione olandese non ci sta facendo una bella figura a mio avviso.
Ovviamente se uno si stacca perchè non ce la fa non puoi rientrare in scia e stop. Questo è chiaro.
Dalle immagini Eekhoff aveva perso parecchio. Non si era nemmeno affannato a salire in bici ed era comprensibile, la botta era stata forte. Senza aiuto non sarebbe riuscito ad entrare, e la manovra, a differenza di altre occasioni, è stata esagerata. L'ammiraglia ha saltato come birilli gli altri attardati e l'ha riportato sotto. Per come sono andate le cose hanno esagerato. Poi, la vittoria, ha complicato tutto.
 

Shadowplay

Apprendista Cronoman
12 Giugno 2017
3.144
1.656
Bici
Olmo Link Pro
Il fatto è successo ai -100km.
Il punto è che le regole possono essere precise quanto si vuole (2', 2km, etc.), ma per la natura del ciclismo la grossa parte la fa il contesto.
Fa una differenza fondamentale se bisogna rientrare ai -100 (su quanto?) o sui -10. Se in quel momento il gruppo "va a spasso" o sta tirando forte, etc..perché ad esempio, se si ammette che, di fatto, una volta forato uno non può rientrare sul gruppo (e se il gruppo viaggia a 50km/h non puoi, chiunque tu sia) tanto vale togliere sul nascere la possibilità di assistenza: fori, ti ritiri. O no, magari hai la fortuna che in quel momento tutti stiano facendola a bordo strada o ci sia un passaggio a livello chiuso o etc.etc.. tutti motivi per cui esiste la regola non scritta che PUOI rientrare dietro auto o con la "borraccia incollata". Ovvio che se poi c'è questa regola non scritta la squalifica appaia come un'ingiustizia, proprio perché arbitraria.
Di fatto non c'è un corridore (di quelli che erano in gara) che abbia detto che la squalifica sia giusta.
Sì, ovviamente il contesto conta, però se la son giocata male proprio perché - data l'arbitrarietà della regola - lo sai benissimo che puoi incappare in una giuria più pignola, specie perché sei in una gara come il mondiale e quindi i giudici magari fanno più attenzione: poi una cosa e rientrare in scia alle ammiraglie che seguono il gruppo, magari insieme a un compagno che si è fermato, e un'altra è questo caso specifico dove mi sembra quasi sia stato trainato a forza. Secondo me, nella decisione ha pesato molto il come il corridore sia rientrato più che l'infrazione della regola in sé.
 
  • Mi piace
Reactions: harlos

Luca.

Pignone
14 Agosto 2015
125
75
Bici
Ultra AF
Un po' come se nella vita reale facessi ricorso quando vengo pizzicato in eccesso di velocità.
"Eh ma erano solo 2kmh di troppo, eh ma la strada era larga e vuota, eh ma nessuno mi aveva mai fermato, eh ma perché proprio di mercoledì mattina, eh ma lo fanno tutti".

Solo a me sembra che sia il ricorso ad essere allucinante piuttosto che la (per carità, pesante) squalifica?