Non riesco a trovare la sella giusta

Bonus79

Passista
27 Gennaio 2010
4.453
1.279
Romagna
Bici
Cervélo R3
Comunque @Nicola's devo dire che la Scratch NACK è veramente rigida....praticamente non la sento flettere/muovere sotto al sedere!
E se da un lato questo aspetto mi piace, dall'altro ho paura che sulle lunghe distanze si faccia sentire (purtroppo, vista anche la stagione, non credo di aver occasione di provarla nel breve su queste distanze).
Poi al momento mi sento di confermare quanto diceva @Jackenduro sulla regolazione delle selle in carbonio....bisogna veramente azzeccare la regolazione millimetrica perchè non "perdonano" nulla.
 

Nicola's

Apprendista Cronoman
21 Luglio 2007
2.706
419
55
Bici
BMC SLR01
Comunque @Nicola's devo dire che la Scratch NACK è veramente rigida....praticamente non la sento flettere/muovere sotto al sedere!
E se da un lato questo aspetto mi piace, dall'altro ho paura che sulle lunghe distanze si faccia sentire (purtroppo, vista anche la stagione, non credo di aver occasione di provarla nel breve su queste distanze).
Poi al momento mi sento di confermare quanto diceva @Jackenduro sulla regolazione delle selle in carbonio....bisogna veramente azzeccare la regolazione millimetrica perchè non "perdonano" nulla.
Sono convinto anch'io che un po’ tutte le selle carbon si facciano sentire sulle lunghe distanze, io dopo tre ore comincio a muovermi avanti/indietro per cercare di alleviare la pressione perineale, anche se con l'ultimo “aggiustamento” (avanzamento di 0,5 mm.) copro meglio la sella e di conseguenza maggiore appoggio ischiatico, questo, a conferma di quanto dicevi tu, cioé che le regolazioni devono essere azzeccate al millimetro. La prossima sella sarà la Boost Flite in titanio anche se poco si abbina (esteticamente parlando) con la mia bike... voglio provarne una no carbon...
 
Ultima modifica:

maxmr71

Cronoman
22 Agosto 2016
796
483
50
Genova
Bici
Canyon Endurace CF SLX
Eccomi qua ragazzi, innanzi tutto buon anno a tutti quanti e scusatemi per l'assenza ma faccio un lavoro che mi porta via da casa.....
Allora un augurio particolare al buon Yagone64 di buona guarigione e un ritorno in bici ancora più "comodo" e forte hehe.

Ebbene si ieri ho fatto il mio primo giretto dopo 3 mesi di stop e devo dire che sembra non essermi mai fermato.

Come vi avevo detto ho cambiato sella ma non modello o brand o tipologia, ho ripreso una Flite Boost Kit Carbon nella misura 135mm
Ho optato nuovamente per il foro avendo abbastanza dislivello sella manubrio 12cm che per i miei 50 anni sono parecchi.

Le misure ho riportato le stesse identiche della versione 145mm un pò per pigrizia un pò perché volevo realmente vedere le differenze tra la versione larga e la versione stretta in sella.

Bene veniamo al dunque, uscita blanda 2 ore e mezza le sensazioni ....? ma ho una sella sotto il sedere? Hahaha

Le due selle sono lunghe uguali ma la versione 135mm oltre ad essere più stretta da aletta ad aletta è più stretta sulla parte anche centrale che per i miei problemi é tanta roba si parla credo di circa 1mm a lato devo misurare bene però a differenza della 145mm i glutei sull'attacco coscia sono più liberi coprendo tutta la sella.

E cosa importantissima per me finalmente non ho più avvertito la sensazione di sfregamento sull' inguine.
Che mi ha sempre provocato grossi problemi i quali ultimamente mi hanno preoccupato e non poco.


Schiena zero dolori collo zero fastidi ginocchia zero problemi posizione perfetta pedalata rotonda fondoschiena che mi ringrazia ancora ora e udite udite ma non canto vittoria perché è ancora presto le irritazioni sottocutanee che sono sempre li pronte ad incazzarsi di brutto non sono affatto ingrossate.

Segno che sicuramente questa settimana devo andarmi a far controllare da un dermatologo serio ma quei millimetri centro sella più stretti prima della T sono tanta roba per me.

Al momento il passaggio da 145mm a 135mm promosso e la Flite rimane lì bella stabile sulla mia bici.

Vi aggiorno poi sue uscite più lunghe
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: yagone64 and golias

yagone64

Apprendista Cronoman
29 Settembre 2015
3.346
3.602
Elblag (Polonia)
Bici
Cervelo' R3 gruppo Ultegra 6800 , BMC Roadmachine 02 Ultegra 6800
Eccomi qua ragazzi, innanzi tutto buon anno a tutti quanti e scusatemi per l'assenza ma faccio un lavoro che mi porta via da casa.....
Allora un augurio particolare al buon Yagone64 di buona guarigione e un ritorno in bici ancora più "comodo" e forte hehe.

Ebbene si ieri ho fatto il mio primo giretto dopo 3 mesi di stop e devo dire che sembra non essermi mai fermato.

Come vi avevo detto ho cambiato sella ma non modello o brand o tipologia, ho ripreso una Flite Boost Kit Carbon nella misura 135mm
Ho optato nuovamente per il foro avendo abbastanza dislivello sella manubrio 12cm che per i miei 50 anni sono parecchi.

Le misure ho riportato le stesse identiche della versione 145mm un pò per pigrizia un pò perché volevo realmente vedere le differenze tra la versione larga e la versione stretta in sella.

Bene veniamo al dunque, uscita blanda 2 ore e mezza le sensazioni ....? ma ho una sella sotto il sedere? Hahaha

Le due selle sono lunghe uguali ma la versione 135mm oltre ad essere più stretta da aletta ad aletta è più stretta sulla parte anche centrale che per i miei problemi é tanta roba si parla credo di circa 1mm a lato devo misurare bene però a differenza della 145mm i glutei sull'attacco coscia sono più liberi coprendo tutta la sella.

E cosa importantissima per me finalmente non ho più avvertito la sensazione di sfregamento sull' inguine.
Che mi ha sempre provocato grossi problemi i quali ultimamente mi hanno preoccupato e non poco.


Schiena zero dolori collo zero fastidi ginocchia zero problemi posizione perfetta pedalata rotonda fondoschiena che mi ringrazia ancora ora e udite udite ma non canto vittoria perché è ancora presto le irritazioni sottocutanee che sono sempre li pronte ad incazzarsi di brutto non sono affatto ingrossate.

Segno che sicuramente questa settimana devo andarmi a far controllare da un dermatologo serio ma quei millimetri centro sella più stretti prima della T sono tanta roba per me.

Al momento il passaggio da 145mm a 135mm promosso e la Flite rimane lì bella stabile sulla mia bici.

Vi aggiorno poi sue uscite più lunghe
Ti ringrazio e buon anno a te o-o
 
  • Mi piace
Reactions: maxmr71 and Maceio

Frescobaldo

Cronoman
30 Gennaio 2010
743
97
Genova
Bici
Colnago CLX
Impossibile leggere tutta questa lunga conversazione, sono state dette una miriade di cose anche interessanti.
"Forse" ho trovato la mia sella ideale: SELLE ITALIA SLR BOOST SUPERFLOW telaio in titanio, comprata l'estate scorsa.
Porto il mio piccolo contributo dopo 15-20 anni di bdc.
Età poco più di 60 quindi prostata delicata, peso 69-70 kg, km/anno massimo 4000/4500, giri dalle 2 ore alle 6-7 ore.
Finora ho provato:
Due SMP Stratos (ottima ma alla fine mi ha fatto venire fastidiosi furuncoli sull'appoggio ai lati del foro), poi ho scoperto che l'appoggio/posizione "fisso" forse non è ottimale.
S. Marco Aspide col foro (mi si addormentavano le frattaglie e la prostata non era tanto contenta)
Specialized Phenom (un po' meglio della Aspide ma problemi simili. Ammortizza molto bene le buche e le asperità della strada).
Tutte le selle mi sono state regolate da ciclisti bravi e di esperienza, tranne la San Marco dal biomeccanico (Mapei a Varese).
A parità di sella i maggiori problemi nascono o possono diminuire a seconda della regolazione, ma questo è ovvio.

Per quanto riguarda la SLR Boost Superflow:

La primissima impressione è di grande rigidità e durezza, ma dopo pochissimo tempo ci si abitua e si scopre che ciò è meglio anche dopo parecchie ore di sella (esiste anche il modello endurance più imbottita, che mi piacerebbe provare penso che sarà la mia prossima sella!).
Il grande foro funziona davvero, evitare fastidi alla prostata e non fa quasi mai addormentare le frattaglie (un mio problema su salite lunghe oltre il 7-8 %).
La seduta è comoda, l'appoggio sulle ossa ischiatiche non è troppo duro secondo me.
Il telaio in titanio assorbe bene le buche e asperità, nei limiti di una sella rigida.
E' quasi piatta ma non del tutto, secondo me questa forma è ottima e per me probabilmente ideale, anche se la cosa è soggettiva.
Se vogliamo un difetto: quando piove ti bagni un sacco il sedere a causa del grande foro.... risolvibile con uno di quei parafanghini da sottosella.
Ciao