Quali sono le uscite/gare che ricordate con più piacere?

 

VADABRUT

Scalatore
7 Aprile 2006
7.903
260
54
Bici
quasi quasi la vendo
Non ricordo di preciso che anno fosse, credo 1999 perchè nel 2000 mi operarono agli occhi e fu l' inizio della fine .....ricordo il paese, Valle Lomellina.....corsa amatoriale Udace di 2^ serie.
Quel giorno pioveva e in quel periodo stavo molto bene, ero felice ( ero diventato papà per la prima volta ) ed ero ben preparato.
Mi ero messo in testa di fare la corsa su un amico velocista e restai nella prima parte del gruppo ben nascosto fino all' ultimo giro, poi cominciai a portarmi nelle prime posizioni......stavo proprio bene, respiravo bene, ero lucido e sapevo bene che sarei dovuto entrare nell' ultima curva nei primi 5-6 per avere qualche possibilità, il problema era che lo sapevano anche gli altri.....ero a ruota di Roberto, velocista molto più esperto di me e lo vidi aprirsi un varco con i gomiti tra altri due ragazzi.....io non riuscii a passare, ma ero ancora in buona posizione......poco dopo PATATRACK :doh: ...........Roberto era caduto poco prima dell'ultima curva qualche metro davanti a me! Riuscii a schivarlo ma passai sopra ad una ruota della sua bici.....mi passarono almeno in 20, gara finita........:cry
Oggi ricordo con nostalgia quell' episodio e soprattutto quel periodo, purtroppo non ci furono altre occasioni così, non ero un gran corridore e quella fu una delle poche occasioni per ottenere un piazzamento decente, anche se solo in una gara amatoriale.
Ogni volta che passo da quel paese il mio sguardo cerca quell' ultima curva, i ricordi riaffiorano e la nostalgia prende il sopravvento sugli altri pensieri, proprio come in questo momento......
mannaggia a te Shinkansen smackbutt! Perchè vai a ravanare nei ricordi della gente ?
 

Shinkansen

Moderatore Xeneize
Membro dello Staff
20 Giugno 2006
13.064
2.257
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
mannaggia a te Shinkansen smackbutt! Perchè vai a ravanare nei ricordi della gente ?
Perché ero ispirato :-)xxxx.
Perché volevo condividere alcune esperienze personali della mia vita ciclistica davvero significativi con la consapevolezza che altrettanti come me si sono riconosciuti nelle mie parole, seppur in contesti differenti. E la differenza delle proprie sensazioni chiarisce in quale modo ognuno di noi vive la bicicletta.
Solo tu, fra l'altro, sei andato a pescare un episodio sfortunato che ti genera rimpianto. Possibile che fra tutte le uscite tu non abbia saputo ricordare qualcosa di positivo che valesse la pena condividere?
 

VADABRUT

Scalatore
7 Aprile 2006
7.903
260
54
Bici
quasi quasi la vendo
Solo tu, fra l'altro, sei andato a pescare un episodio sfortunato che ti genera rimpianto. Possibile che fra tutte le uscite tu non abbia saputo ricordare qualcosa di positivo che valesse la pena condividere?
Ma era positivo, stavo bene, mi sono divertito, poi non è andata come speravo, pazienza.....per me è un bel ricordo.
Ce ne sono altri, ma a me piaceva correre, io non sono mai andato ne in bici ne in moto per vedere il panorama o per fermarmi in trattoria......
 

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.456
45
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Ma era positivo, stavo bene, mi sono divertito, poi non è andata come speravo, pazienza.....per me è un bel ricordo.
Ce ne sono altri, ma a me piaceva correre, io non sono mai andato ne in bici ne in moto per vedere il panorama o per fermarmi in trattoria......
È bello che tu, pur nel non risultato ottenuto, ci vedi il positivo!
Essendo un corridore, per te la linfa era esser davanti, in forma, protagonista.
Il succo era esser li a giocartela, riesco a capire il tuo stato d'animo, pur essendo uno che farebbe terzo su due...
 
  • Like
Reactions: Maverik89

Shinkansen

Moderatore Xeneize
Membro dello Staff
20 Giugno 2006
13.064
2.257
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Ma era positivo, stavo bene, mi sono divertito, poi non è andata come speravo, pazienza.....per me è un bel ricordo.
Ce ne sono altri, ma a me piaceva correre, io non sono mai andato ne in bici ne in moto per vedere il panorama o per fermarmi in trattoria......
Dalle tue parole non si capiva. O, almeno, io non l'avevo capito. Mi hai anche sculacciato...
 
  • Haha
Reactions: bastianella31

VADABRUT

Scalatore
7 Aprile 2006
7.903
260
54
Bici
quasi quasi la vendo
È bello che tu, pur nel non risultato ottenuto, ci vedi il positivo!
Essendo un corridore, per te la linfa era esser davanti, in forma, protagonista.
Il succo era esser li a giocartela, riesco a capire il tuo stato d'animo, pur essendo uno che farebbe terzo su due...
Per uno come me, che sono il perfetto esempio dell' amatore appassionato, vincere o perdere non fa molta differenza, ne in bici ne in moto. E' importante invece esserci e fare del mio meglio. Quando uno come me ha sparato tutte le cartucce può essere soddisfatto. E' il "non poterlo fare" che dispiace, che genera nostalgia, che fa pensare..... Tutto finisce prima o poi, l' età avanza e il fisico peggiora. Si fa quel che si può, ma le corse rimangono in testa, la voglia di competere c' è sempre.....
 

ciclettico

Apprendista Scalatore
23 Aprile 2004
2.179
140
Ravenna
Bici
BMC Team Machine SLR01
Bel thread, anche se si va inevitabilmente sul nostalgico.
Inevitabilmente, i ricordi più indelebili sono quelli delle prime volte. Ho continuato e continuo a divertirmi ad andare in bici, giri, facendo anche gare e GF, ma certe "prime" sono senza possibili confronti.

- Prima uscita in assoluto in bici, trasferta in auto dalla città e giro in collina in MTB. Strade sterrate facili, puro cazzeggio simil-sportivo, e dico che solo che eravamo in due e che tornammo a casa pieni di birra e con un porcospino nello zaino (che poi peraltro rimase con noi e si ambientò benissimo nell'orto della mia fidanzata di allora).

Qualche anno dopo, con obiettivo 9 Colli, comprai la prima bici da corsa ai primi di marzo, con un paio di amici puntammo a partecipare a Cesenatico, uscendo con regolarità per prepararsi. Sogno proibito, arrivare in fondo alla 200 e conquistare la prima griglia (allora si doveva arrivare nei primi 500).

- In preparazione, prima uscita lunga: un raduno dalle mie parti (Giro di Romagna), 170 km con un 2000 m. Mai fatto nulla del genere, non ero abituato ad alimentarmi. Andatura sempre allegra, ma arrivo ancora bene all'ultima salita: in cima vedo il ristoro colmo di ogni ben di dio e lo salto, disdegnandolo. Ci sono solo 50 km di discesa e pianura, che vuoi che sia. Appena arrivo in pianura mi si annebbia la vista. Perdo subito il mio gruppo, poi tutti i successivi. In pianura tengo faticosamente i 20 Km/h, da solo. Arrivo alla macchina finito, strisciando. Lezione imparata (più o meno).

- Prima 9 Colli. Con un 2000 km alle spalle ci piazzammo tutti e tre alla partenza emozionati e tesi. Alla fine, gli altri due si persero per strada, io arrivai in fondo in circa 7 ore e mezza arrivando (ricordo ancora) 366°, senza uccidermi e divertendomi. Soddisfazione notevole.

- Primo Maratona. Dopo qualche anno di bici, mi iscrissi quasi per caso (allora era molto più facile farlo) a quella, e anche alla Campagnolo. Feci prima qualche granfondo romagnola, poi a giugno mi imbarcai per Feltre, dove pioveva già la mattina alla partenza e prendemmo 8 ore e mezza di acqua e neve, condizioni estreme e attrezzato da ridere (manicotti e un k-way che non teneva), arrivando comunque in fondo vivo.
Dopo due settimane si va a Corvara; un romagnolo di pianura, figurarsi l'emozione di fronte a quelle montagne e a quelle salite. Partenza ovviamente dall'ultima griglia con il 9000, poi un tourbillon di salite, discese ed emozioni quasi in trance, ricordo i 90kmh in discesa. Alla fine arrivo a Corvara in 5 ore e 31 piazzandomi (ricordo ancora) 77° assoluto. Qualcosa di assolutamente impensabile per me, grandissima soddisfazione sportiva.
 
Ultima modifica:

golias

Maglia Iridata
28 Marzo 2018
12.037
6.253
.
Bici
mia
Ma no che non sei strano, ognuno ha i suoi gusti, basta sapersi accontentare e riconoscere i propri limiti senza illudersi o ricercare la performance a tutti i costi.
Di sport dove sono entrato in competizione sono stati pochi, pallavolo ai tempi della scuola superiore.. ma era più per spirito di squadra e Sci dove tanti mi dicevano fossi dotato e non a caso mi sono trovato iscritto a gare sociali senza quasi venir interpellato per approdare a gare provinciali regionali ma senza la verve che serve al campione di turno per poter salire sul gradino più alto sebbene ho 2 secondi posti (quasi l'eterno secondo :mrgreen: ) ma appunto non mi sentivo "invaso" dal vigore della competizione che vedevo in altri.. insomma non amo le gare sebbene la vita sia una specie di gara eterna ;-)
 
  • Like
Reactions: krm88 and VADABRUT

VADABRUT

Scalatore
7 Aprile 2006
7.903
260
54
Bici
quasi quasi la vendo
Sinceramente non capisco questo intervento. visto che VADABRUT parlava a livello personale e credo nemmeno gli interessi se gli altri abbiano o meno la voglia di competizione.
Lasciamo perdere le competizioni ok ? Come ho scritto sopra, ognuno ha i suoi gusti, non c' è niente di male.
@ciclettico mi ha ispirato e mi ha fatto tornare in mente un altro ricordo ancora più bello, sebbene anche questo sia finito male per me:
avevo circa 15/16 anni e mio padre era molto appassionato di ciclismo, io preferivo la mia vespa e la faiga, non giocavo nemmeno più a calcio.....un bel giorno di primavera mi convinse a fare un giro in bici con lui e con un suo amico..... l' andata fu emozionante, il ritorno un po' meno.....mi tirarono a turno per la maglia, ero andato in crisi di fame ed ero rimasto senza forze, sapete tutti di cosa parlo vero ?;pirlùn^
Non avevo fatto nemmeno tanta strada, quello diventò poi uno dei miei giri preferiti, lo fa anche mio figlio quando si allena, solo che gli ho spiegato come fare e non l' ho portato la prima volta.
Non toccai più la bici per molti anni, circa una 15ina.......quando risalii in sella mio padre si sentiva troppo vecchio per uscire con me ( aveva avuto anche una labirintite e aveva paura), diceva che andavo troppo forte.... io invece avrei voluto portarlo con me qualche volta. Abbiamo perso entrambi qualcosa......oggi, a 53 anni, faccio tante cose con mio figlio, anche se lui va molto più forte di me e per me è una sofferenza uscire con lui in bici o in moto. L' esperienza insegna gandalf
 

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.456
45
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Dico anche io la mia, tre piccole avventure piü un Bonus.
Maggio 2010.
Il primo Zoncolan, ciclista da novembre 2009, al termine della Nove Colli del maggio successivo guardo la fine della Tappa del Giro d´Italia.
Tra me e me, ancora ustionato dai 205km appena fatti, mi dico: la prossima domenica vado la!
Ad aspettarmi, oltre a questa salita "infame" (che affronterö altre 10 volte negli anni successivi), non c´e´ perö la folla di gente ed il sole come quando Basso ha trionfato, bensi una " sana solitudine", pioggia, freddo e nuvole cosi basse da passarci dentro.
Fa nulla, una volta in vetta mi rendo conto di avere realizzato un Piccolo grande Sogno ciclistico...
Dicembre 2011.
Cazzeggiando in Internet scopro che ho monte Omonimo. Naturalmente, scatta la voglia di pedalarlo e complice una piccola vacanza a Trento, ci attacco l´avventura del Monte Zugna.
Fa veramente freddo, da Trento a Rovereto, in ciclabile, le mani sono congelate, arriva la salita, da Rovereto ad Alberedo sono 8km di statale un pö banale, svolta a destra de i 12km che seguono, invece, sono tutto un susseguirsi di tornanti e di vedute spettacolari sulle Dolomiti del Brenta.
A 3km dalla vetta il fondo stradale e´ innevato, metto il piede a terra varie Volte ma non demordo ed arrivo in cima.
Davanti allo sguardo stranito dei gestori del rifugio e con la mia solita ingenua ignoranza mi presento: sono Davide Zugna e sono venuto sul Monte Zugna!
Marzo 2019.
Dopo 3 anni senza ciclismo ed avere cambiato cittä, nazione e vita, noleggio una bici al mio nuovo lavoro e parto da casa senza avere la piü pallida idea di dove andare.
Prendo la salita del Sudefeld, inizia a 3km da casa mia e l´ho vista una volta in auto.
Dopo soli 14km mi trovo davanti ad uno splendido monte mentre pedalo tra 2 muri di neve.
Mi fermo, sono esterefatto da cotanta bellezza e, soprattutto, mi rendo finalmente conto di dove vivo. Un posto per me meraviglioso, completamente diverso da dove sono nato e vissuto, io vengo dal mare, da una cittadina che spesso ha l´acqua alta come Venezia.
Questo giro in pratica, mi ha fatto tornare al ciclismo, mi ha fatto vedere che, pur dopo la malattia del 2015, ero ancora in grado di fare fatica e sopratutto mi ero innamorato di quello che mi circondava e volevo vederlo, volevo vederlo in bicicletta!!!

Bonus, maggio 2011.
Mi presento ad una GF completamente senza allenamento, nei primi 5 mesi dell´anno ho messo assieme solo 600km.
Parto per finire, alla prima salita sono ultimo, continuo imperterrito, il mio obbiettivo e´ quello di essere al traguardo prima delle 16.
Verso la fine "raccatto" per strada due concorrenti, ci mettiamo tutto quello che abbiamo per finire la corsa.
A 5km dalla fine uno dei due quasi mi tampona, quando rallento in preda ai crampi, su di uno strappetto.
"Andate" gli dico ma, fatta la discesa, riesco a pedalare di nuovo.
All´ultima rotonda mi metto davanti ed al grido di "parte Ballan" porto gli "amici" al traguardo.
Ingenuamente chiedo ad uno che stava smontando il traguardo, senza ottenere risposta, "siamo dentro?".
Eravamo dentro, per 1 minuto e 30 secondi ce l´avevamo fatta!!!
L´organizzatore mi ha pure inviato una foto, fatta a mia insaputa mentre me ne andava da buon ultimo, un ricordo davvero bello!!!
Scusate la lungaggine, qua non si pedala nulla in settimana :-(
E scusate gli Umlaut al posto degli accenti, il Laptop e´ "gnocco"...
 

Allegati

Ultima modifica:

golias

Maglia Iridata
28 Marzo 2018
12.037
6.253
.
Bici
mia
Sinceramente non capisco questo intervento. visto che VADABRUT parlava a livello personale e credo nemmeno gli interessi se gli altri abbiano o meno la voglia di competizione.
Mi spiace che tu non lo abbia compreso, si parla di ricordi e se qualcuno tira in ballo la competizione ci può stare anche chi della competizione se ne fa un baffo.
Sinceramente sono io a non capire il tuo intervento visto che al diretto interessato non ha dato noia.
 

Cancello del Roero

Moderator
Membro dello Staff
13 Ottobre 2013
6.271
2.039
47
Bra(Cn)
Bici
Grigia e rossa
Mi spiace che tu non lo abbia compreso, si parla di ricordi e se qualcuno tira in ballo la competizione ci può stare anche chi della competizione se ne fa un baffo.
Sinceramente sono io a non capire il tuo intervento visto che al diretto interessato non ha dato noia.
Semplicemente perché era un commento che non azzeccava nulla con lo specifico di quella discussione. Un po' come fare una passeggiata, vedere due in un bar che parlano di calcio, intrufolarsi dal nulla nel discorso per dire: ma sapete che c'è? A me di calcio mica importa, sarò sbagliato io?
 

THE CLIMBER72

Passista
27 Aprile 2009
4.487
876
Sul vulcano della maremma!!!!
Bici
Attualmente Ktm Revelator Alto Disc!
Dico anche io la mia, tre piccole avventure piü un Bonus.
Maggio 2010.
Il primo Zoncolan, ciclista da novembre 2009, al termine della Nove Colli del maggio successivo guardo la fine della Tappa del Giro d´Italia.
Tra me e me, ancora ustionato dai 205km appena fatti, mi dico: la prossima domenica vado la!
Ad aspettarmi, oltre a questa salita "infame" (che affronterö altre 10 volte negli anni successivi), non c´e´ perö la folla di gente ed il sole come quando Basso ha trionfato, bensi una " sana solitudine", pioggia, freddo e nuvole cosi basse da passarci dentro.
Fa nulla, una volta in vetta mi rendo conto di avere realizzato un Piccolo grande Sogno ciclistico...
Dicembre 2011.
Cazzeggiando in Internet scopro che esiste ho monte Omonimo. Naturalmente, scatta la voglia di pedalarlo e complice una piccola vacanza a Trento, ci attacco l´avventura del Monte Zugna.
Fa veramente freddo, da Trento a Rovereto, in ciclabile, le mani sono congelate, arriva la salita, da Rovereto ad Alberedo sono 8km di statale un pö banale, svolta a destra de i 12km che seguono, invece, sono tutto un susseguirsi di tornanti e di vedute spettacolari sulle Dolomiti del Brenta.
A 3km dalla vetta il fondo stradale e´ innevato, metto il piede a terra varie Volte ma non demordo ed arrivo in cima.
Davanti allo sguardo stranito dei gestori del rifugio e con la mia solita ingenua ignoranza mi presento: sono Davide Zugna e sono venuto sul Monte Zugna!
Marzo 2019.
Dopo 3 anni senza ciclismo ed avere cambiato cittä, nazione e vita, noleggio una bici al mio nuovo lavoro e parto da casa senza avere la piü pallida idea di dove andare.
Prendo la salita del Sudefeld, inizia a 3km da casa mia e l´ho vista una volta in auto.
Dopo soli 14km mi trovo davanti ad uno splendido monte mentre pedalo tra 2 muri di neve.
Mi fermo, sono esterefatto da cotanta bellezza e, soprattutto, mi rendo finalmente conto di dove vivo. Un posto per me meraviglioso, completamente diverso da dove sono nato e vissuto, io vengo dal mare, da una cittadina che spesso ha l´acqua alta come Venezia.
Questo giro in pratica, mi ha fatto tornare al ciclismo, mi ha fatto vedere che, pur dopo la malattia del 2015, ero ancora in grado di fare fatica e sopratutto mi ero innamorato di quello che mi circondava e volevo vederlo, volevo vederlo in bicicletta!!!

Bonus, maggio 2011.
Mi presento ad una GF completamente senza allenamento, nei primi 5 mesi dell´anno ho messo assieme solo 600km.
Parto per finire, alla prima salita sono ultimo, continuo imperterrito, il mio obbiettivo e´ quello di essere al traguardo prima delle 16.
Verso la fine "raccatto" per strada due concorrenti, ci mettiamo tutto quello che abbiamo per finire la corsa.
A 5km dalla fine uno dei due quasi mi tampona, quando rallento in preda ai crampi, su di uno strappetto.
"Andate" gli dico ma, fatta la discesa, riesco a pedalare di nuovo.
All´ultima rotonda mi metto davanti ed al grido di "parte Ballan" porto gli "amici" al traguardo.
Ingenuamente chiedo ad uno che stava smontando il traguardo, senza ottenere risposta, "siamo dentro?".
Eravamo dentro, per 1 minuto e 30 secondi ce l´avevamo fatta!!!
L´organizzatore mi ha pure inviato una foto, fatta a mia insaputa mentre me ne andava da buon ultimo, un ricordo davvero bello!!!
Scusate la lungaggine, qua non si pedala nulla in settimana :-(
E scusate gli Umlaut al posto degli accenti, il Laptop e´ "gnocco"...
:hail::hail::hail::hail:
 
  • Love
Reactions: bastianella31

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.456
45
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Mi spiace che tu non lo abbia compreso, si parla di ricordi e se qualcuno tira in ballo la competizione ci può stare anche chi della competizione se ne fa un baffo.
Sinceramente sono io a non capire il tuo intervento visto che al diretto interessato non ha dato noia.
Il titolo dice "uscite/gare", per cui ci stanno anche le competizioni. Per me vi siete solo stracapiti, e´ una bella discussione, nostalgica come il meteo novembrino...
 

golias

Maglia Iridata
28 Marzo 2018
12.037
6.253
.
Bici
mia
Semplicemente perché era un commento che non azzeccava nulla con lo specifico di quella discussione. Un po' come fare una passeggiata, vedere due in un bar che parlano di calcio, intrufolarsi dal nulla nel discorso per dire: ma sapete che c'è? A me di calcio mica importa, sarò sbagliato io?
Non è proprio come dici.. ma visto che non è mia intenzione inquinare la discussione che è iniziata con ben altro intento mi fermo qui ;-)