Quanto a lungo tieni la tua bici?

AndreaC1977

Apprendista Passista
16 Febbraio 2020
1.018
1.111
45
Umbria
Visita sito
Bici
TREK MADONE
Ma solo io sono l'unico fesso che è riuscito a prendere una C64 Disc, ex demo, montata Campagnolo Record, ruote TCP a 3800 euro + la mia V2-R in permuta? Bisogna farsi un attimo furbi in questo periodo. Ovvio che tocca anche trovare la misura giusta e la combinazione.
Furbizia nn basta...
Ci vuole :cù:
 

mariner13

Apprendista Velocista
28 Ottobre 2018
1.525
431
38
Triggiano
Visita sito
Bici
Triban RC 100
I prezzi non caleranno, ma c'è sempre da capire questa storia dei "prezzi aumentano" a cosa è rivolta, perché a me sembra sia un grido di dolore rivolto all'alta gamma. Se uno non ha i famosi 14k euri da spendere per la SL7 top ha n-mila alternative (ottime).

Quello che mi sembra è piuttosto che il mercato della bici si sta polarizzando, ovvero il top di gamma da "mediamente accessibile" (con le cautele del caso, perché non si tratta comunque di roba da indigenti) sta diventando quello che è realmente: top di gamma, prodotti premium per clientela premium.

Come già è per svariati settori. Nel mercato dell'auto non si dice "i prezzi sono fuori di testa" perché le auto "top" costano 2-3-400k euro.
Si sa che il top di gamma nell'auto è inaccessibile per il 90% (?) della gente e fine.
Sarà cosi probabilmente anche per le bici.
ti garantisco che anche sulle entry level i prezzi sono aumentati e anche tanto soprattutto sui marchi blasonati...un esempio: la nirone costava 1200 € circa e ora 1600 € senza alcun valido motivo in merito a migliorie ed upgrade....per un neofita è tragica
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
19.896
13.502
97
dove capita
Visita sito
ti garantisco che anche sulle entry level i prezzi sono aumentati e anche tanto soprattutto sui marchi blasonati...un esempio: la nirone costava 1200 € circa e ora 1600 € senza alcun valido motivo in merito a migliorie ed upgrade....per un neofita è tragica

I prezzi sono aumentati su tutto, chiaro, per diversi motivi.
La maggior parte dei lamenti che leggo qui pero' non credo (potrei sbagliarmi) che siano per i 400eu (molto variabili visti gli sconti medi dal listino Bianchi) di un entry-level.
 

kaiserjan86

Maglia Iridata
2 Agosto 2007
14.450
1.085
Casapulla (CE)
Visita sito
Bici
Colnago C64 Disc - Campagnolo Record - Campagnolo Scirocco Disc (provvisorie)
Beh, oddio, non è che te l'abbiano propriamente regalata...senza offesa eh! :-o
T'ho capito: ma comunque ho dato in permuta una Colnago V2-R montata Ultegra 8000, Enve SES 3.4 per tubolare su mozzi DT 240S, attacco Deda Superleggero, piega Deda Superleggera. La C64 Disc, montata Record Disc senza le ruote TCP (solo quelle 1.500 euro, 38 mm per tubolare su mozzi Yuniper), meno di 9000 euri è difficile trovarla.
 

mariner13

Apprendista Velocista
28 Ottobre 2018
1.525
431
38
Triggiano
Visita sito
Bici
Triban RC 100
I prezzi sono aumentati su tutto, chiaro, per diversi motivi.
La maggior parte dei lamenti che leggo qui pero' non credo (potrei sbagliarmi) che siano per i 400eu (molto variabili visti gli sconti medi dal listino Bianchi) di un entry-level.
Certo ma in proporzione sono aumentati i prezzi sono aumentati i prezzi della gamma medio-alta. A questo punto per un top di gamma meglio guardare l'usato, soprattutto dei negozi, per avere un minimo di garanzia e avere un mezzo recente, anche se rim, ed essere contenti
 

scania

Pignone
11 Maggio 2014
181
43
Udine
www.sgvideoproduzioni.it
Bici
bianchi acciaio stagionato e trek
Credo che questo post sia da mandare a tutte le case costruttrici di bici e componenti. Dalle 6 pagine e dai voti, emerge una delusione e distanza tra le richieste sempre più costose dei produttori e quello che vogliono i ciclisti. Sarebbe il caso di riflettere per non fare finire il mondo della bici come quello dell'Hi-fi .
 
  • Mi piace
Reactions: minodoc3

bradipus

Vendicatore Mascherato
23 Luglio 2009
29.015
16.658
Bugliano
Visita sito
Bici
qualunquemente
Credo che questo post sia da mandare a tutte le case costruttrici di bici e componenti. Dalle 6 pagine e dai voti, emerge una delusione e distanza tra le richieste sempre più costose dei produttori e quello che vogliono i ciclisti. Sarebbe il caso di riflettere per non fare finire il mondo della bici come quello dell'Hi-fi .
Credo si farebbero grandi risate per qualche decina di post, a fronte dei quali c'è un intero forum dove quotidianamente ci sono utenti che si lamentano per i tempi di consegna delle bici nuove ordinate o della mancanza di bici in pronta consegna, altri che chiedono consiglio su quale bici nuova prendere perché si è stufato della sua che ha già tre anni, altri ancora che sconsigliano l'usato perché 'col carbonio non si sa mai' o perché una bici di sette anni con un gruppo 10v è un 'vecchio cancello'...
 
Ultima modifica:

Joe_T

Ciclo Randagio
11 Ottobre 2016
4.712
3.039
50
IT
Visita sito
Bici
2
Credo che questo post sia da mandare a tutte le case costruttrici di bici e componenti. Dalle 6 pagine e dai voti, emerge una delusione e distanza tra le richieste sempre più costose dei produttori e quello che vogliono i ciclisti. Sarebbe il caso di riflettere per non fare finire il mondo della bici come quello dell'Hi-fi .
Io invece Morirei dalla curiosità nel chiedere alle case costruttrici.. ma anche a qualche rivenditore In particolare a questi ultimi in realtà.. come mai oggi il peso di una bici viene fatto passare quasi in secondo piano, o irrilevante che dir si voglia, quando da sempre sulla bici da corsa si è ricercata la leggerezza a partire dal telaio fino all ultimo dei componenti.
e come gli stessi Rivenditori magnificavano tra le doti di un determinato Telaio... appunto la leggerezza rispetto alla concorrenza, quando oggi ti propongono la stessa bici con un peso di almeno 1,4 kg superiore...rispetto alla stessa bici di qualche anno fa.. con un aggravio di diverse migliaia di euro in più però.
e parlo di bici che compravamo fino a 2-3 anni fa.
 
  • Mi piace
Reactions: tincone

Joe_T

Ciclo Randagio
11 Ottobre 2016
4.712
3.039
50
IT
Visita sito
Bici
2
Non esageriamo.. confronti ne sono già stati citati molti, stessa bici con medesimi componenti tra rim e disc ci ballano non più di 3-400gr
allora spiegami come mai la mia trek emonda RIM Slr 6 del 2019 Pronta ad uscire..con delle "ruotacce" fulcrum zero, una normalissima piega fsa in alluminio, una sella prologo no carbon, e un dura ace 9000 pesa 6,9 kg... e una emonda attuale supera gli 8 kg. Perchè io a parte i numeri che leggo dalla bilancia, altra spiegazione non so trovare.
 

martin_galante

Nel Gruppetto
24 Ottobre 2017
1.649
1.477
Pianeta Terra
Visita sito
Bici
cletta
come mai oggi il peso di una bici viene fatto passare quasi in secondo piano, o irrilevante che dir si voglia, quando da sempre sulla bici da corsa si è ricercata la leggerezza a partire dal telaio fino all ultimo dei componenti.

Perché il marketing si è un po' evoluto negli anni. Quindi insieme a nicchie che guardano al peso (spec ha lanciato tutta una nuova linea di telai "Aethos", migliaia di nuovi componenti cinesi in carbonio etc), si sono evoluti anche altri settori del mercato (aero, sezione ruote generose, gravel etc). Evidentemente alcuni di questi sono diventati molto popolari e la grammomania ha perso un po' visibilità. Ma non è che sia tanto difficile trovare bici leggere. Certo tutto non puoi avere, e che lo si consideri puro marketing o vero progresso, peso, rigidezza, longevità e aerodinamica richiedono compromessi.

Comunque i proclami del marketing moderno, seppur con un linguaggio iperbolico preso in prestito dall'americano e francamente un po' ridicolo in Italiano, sono un passo avanti rispetto a certe follie che si vedevano in passato, prezzi decuplicati per togliere qualche grammo dalle ruote e ciclisti che foravano le corone col trapano per risparmiare peso.

Infine, dico che ovviamente una discesa dei prezzi non ci sarà. Al più sul lungo termine cresceranno meno dell'inflazione. Tuttavia già con l'arrivo del nuovo 105 molti potranno trovare bici nuove ad un prezzo più vicino al passato. Perché effettivamente il nuovo Ultegra appartiene allo stesso segmento del vecchio, e quindi al momento la scelta è tra una bici superpremium col 12v o una "economica" che arriva già con un gruppo datato
 

lechuzo2008

Cronoman
24 Gennaio 2018
756
1.022
59
sassuolo
Visita sito
Bici
colnago
una discesa dei prezzi non ci sarà unicamente perchè alcuni mercati assorbiranno la gran parte della produzione di alta gamma , visto i salari molto più alti ( è dell'altro giorno la proposta in Germania del salario minimo in germani a 12 euro l'ora )
In Italia ci sarà sempre una discreta vendita dato l'alto numero di appassionati ma sicuramente non si toccheranno le vette di qualche anno fa
 

Marco Zwitaly

https://zwitaly.blogspot.com/
11 Febbraio 2018
478
266
Milano
zwitaly.blogspot.com
Bici
Trek Emonda ALR5 Trek-Segafredo Replica
Ho la mia prima bdc da 4 anni, sono scarso, e scarso rimarrò; oltre a non avere soldi. Non credo che avrò soldi per una bici (che cambierei per puro sfizio, non certo perchè mi "tappa" le prestazioni) per almeno i prossimi 2 o 3 anni (soldi x una bici = molto meno di 2000€, quella attuale è costa 1500€ compresa la sostituzione delle ruote), quindi ad occhio direi che non durerà meno di 8, se non probabilmente non meno di 10 anni visto che oggi con quelle cifre compri entry level di livello pari o inferiore alla mia, e che probabilmente pesano pure parecchio di più.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
19.896
13.502
97
dove capita
Visita sito
Credo si farebbero grandi risate per qualche decina di post, a fronte dei quali c'è un intero forum dove quotidianamente ci sono utenti che si lamentano per i tempi di consegna delle bici nuove ordinate o della mancanza di bici in pronta consegna, altri che chiedono consiglio su quale bici nuova prendere perché si è stufato della sua che ha già tre anni, altri ancora che sconsigliano l'usato perché 'col carbonio non si sa mai' o perché una bici di sette anni con un gruppo 10v è un 'vecchio cancello'...

Mah, in realtà i post sono decine su vari forum e mi pare colgano un sentimento diffuso. Piu' che non i quoricini degli "influencer" a cui regalano qualche maglietta.
Per quanto le richieste dei consumatori siano in tanta parte ridicole (top di gamma a prezzi piu' bassi) a me sembra probabile che non potranno spalmare i costi maggiori (indubbi) sulla clientela all'infinito.
Quanto manca al punto di rottura nei prezzi? La bici top a 20k euri sarà ancora vendibile? Chiaro che poi nessuno obbliga a comprare il top, ma la percezione è dettata proprio dallo stesso meccanismo che usano loro, ovvero usare il top di gamma come vetrina per vendere il resto. Se la vetrina ormai è oro e diamanti...

In parte la risposta c'è già, ed è data dall'orientamento al vendere direttamente online per almeno mantenere inalterati i margini tagliando i costi. Chiaro che per tanti si tratta di sconvolgere completamente un meccanismo costruito in anni ed anni (la rete di vendita in primis), ma la volontà mi pare evidente. Anche perché i numeri sono li da vedersi e le abitudini di consumo sono ormai già cambiate.
 

Fill

Apprendista Velocista
23 Ottobre 2020
1.515
1.247
52
Venezia
Visita sito
Bici
Specialiezed
Ma solo io sono l'unico fesso che è riuscito a prendere una C64 Disc, ex demo, montata Campagnolo Record, ruote TCP a 3800 euro + la mia V2-R in permuta? Bisogna farsi un attimo furbi in questo periodo. Ovvio che tocca anche trovare la misura giusta e la combinazione.
Dipende da come è stata gestita, probabile sia franco Iva...
Quindi togli un 22%....
Poi fai tu i conti.......
 
  • Mi piace
Reactions: kaiserjan86

bradipus

Vendicatore Mascherato
23 Luglio 2009
29.015
16.658
Bugliano
Visita sito
Bici
qualunquemente
Mah, in realtà i post sono decine su vari forum e mi pare colgano un sentimento diffuso. Piu' che non i quoricini degli "influencer" a cui regalano qualche maglietta.
Per quanto le richieste dei consumatori siano in tanta parte ridicole (top di gamma a prezzi piu' bassi) a me sembra probabile che non potranno spalmare i costi maggiori (indubbi) sulla clientela all'infinito.
Quanto manca al punto di rottura nei prezzi? La bici top a 20k euri sarà ancora vendibile? Chiaro che poi nessuno obbliga a comprare il top, ma la percezione è dettata proprio dallo stesso meccanismo che usano loro, ovvero usare il top di gamma come vetrina per vendere il resto. Se la vetrina ormai è oro e diamanti...

In parte la risposta c'è già, ed è data dall'orientamento al vendere direttamente online per almeno mantenere inalterati i margini tagliando i costi. Chiaro che per tanti si tratta di sconvolgere completamente un meccanismo costruito in anni ed anni (la rete di vendita in primis), ma la volontà mi pare evidente. Anche perché i numeri sono li da vedersi e le abitudini di consumo sono ormai già cambiate.
Secondo me, per valutare meglio quello che succederà, bisognerebbe capire come sta realmente andando il mercato globale, dato che quello italiano non è certo da ritenersi rappresentativo dell'intero trend.
Nel decennio scorso abbiamo visto l'apertura di nuovi mercati (il boom inglese), mentre quelli più tradizionali (Italia, Francia, Benelux...) già da parecchio erano soprattutto un mercato 'di sostituzione'.
Non so come sia ora la situazione negli USA (che a suo tempo aveva risentito grandemente del conttraccolpo del caso Armstrong, ma pare abbia ripreso alla grande con il fenomeno gravel), per non parlare dell'Oriente.
La sensazione che ho io, è che ciò che ha spinto in alto i prezzi (ed i costi) sia stata l'eccessiva 'annualizzazione' dei prodotti (telai e componenti ogni anno nuovi, anche solo come grafiche), cosa che all'inizio avvantaggia i competitor che per primi la praticano, ma che alla lunga deprime tutto il mercato innalzando i costi ed esponendo i produttori al rischio di produrre troppo o troppo poco; è un fenomeno che ho visto nel settore in cui lavoravo, e che ha finito per danneggiare tutti.
Un allungamento del ciclo di vita dei prodotti sarebbe auspicabile, e contribuirebbe ad abbassare i costi (e quindi i prezzi finali) per tutti, indipendentemente dai canali utilizzati (per i quali è presumibile che aumenteranno le quote delle vendite dirette, che però difficilmente arriveranno a coprire la totalità del mercato).
Anche perché, a fronte di tante novità strombazzate, quelle vere sono proprio pochine pochine...
 
  • Mi piace
Reactions: alespg

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
19.896
13.502
97
dove capita
Visita sito
La sensazione che ho io, è che ciò che ha spinto in alto i prezzi (ed i costi) sia stata l'eccessiva 'annualizzazione' dei prodotti (telai e componenti ogni anno nuovi, anche solo come grafiche), cosa che all'inizio avvantaggia i competitor che per primi la praticano, ma che alla lunga deprime tutto il mercato innalzando i costi ed esponendo i produttori al rischio di produrre troppo o troppo poco; è un fenomeno che ho visto nel settore in cui lavoravo, e che ha finito per danneggiare tutti.
Anche, ma se noti, non presentano piu' una valanga di modelli come poco tempo fa.
Ultimamente quello che ha agitato tanto le acque sono state ebike e pandemia. Prezzo dell'alluminio è arrivato a +500% su base annua!
 
  • Mi piace
Reactions: Tapinaz

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Cima delle Lose e Encestraia
    Wed, 01 Feb 2023 10:36:12 CET
    [Routes] Italia - Piemonte, CN 26,62 km +1 727 mt Cicloalpinistica di grande soddisfazione e ...
  • poggio micheli
    Wed, 01 Feb 2023 10:08:18 CET
    [Training] 21,03 km +939 mt -465345:-8:-18 ...
  • poggio micheli
    Wed, 01 Feb 2023 10:04:06 CET
    [Training] 23,26 km +995 mt 02:07:44 ...
  • Pointe Fine - L'esposizione è servita!
    Wed, 01 Feb 2023 09:40:54 CET
    [Routes] Francia 24,35 km +1 594 mt Cicloalpinistica fisicamente non impegnativa ma estremam ...
  • Attività mattutina
    Wed, 01 Feb 2023 09:36:17 CET
    [Training] 6,51 km +11 mt 00:32:13 ...