Risistemare/rinnovare bici vintage? o programmare un acquisto?

frank baldux

Novellino
28 Giugno 2010
45
30
Bari
Bici
Olmo Grand Prix
Ciao a tutti,
scrivo nella sezione principianti, ma se gli amministratori del forum ritengono di spostare nella sezione tecnica no problem, è una richiesta di consiglio un poco da principiante di ritorno, come ho scritto nella mia presentazione (praticamente non pedalo da 20 anni se si eccettuano i circa 1300 km in 8 mesi che ho fatto con la mia Alpina bike da città per andare in ufficio ogni giorno, attività che mi ha fatto ritornare la voglia di pedalare anche in bdc come facevo, senza impegno, da ragazzo (ora ne ho 42).

Al momento dispongo di 2 bici vintage, o per fare figo come si dice ora "da Eroica", semplicemente sono avanzi di famiglia, discretamente tenuti.
Una è una Schillaci, devo ancora controllare come sia montata (è a casa dei miei), e quella siccome è quella messa meglio la lascio come sta.
L'altra è una Olmo Grand Prix del 1980 (riporta l'adesivo "1978 Campione d'Italia") alla quale sono legato affettivamente in quanto è del mio anno di nascita, comprata da mio padre, poi venduta, poi tornata a casa.

Per venire al punto: non ho una bici da corsa "moderna" per fare nemmeno i miei 30 o 50 modesti km. Che fare?

Potrei valutare di comprare, ma al di là delle difficoltà del momento (prezzi e reperibilità) mi darei un budget iniziale limitato, massimo 1500 euro e forse anche meno (perchè devo rinnovare abbigliamento e contorni), per cui le bici in lizza sarebbero le solite e non sto qui a chiedervi quale, tanto è una scelta o estetica fra le varie Specialized Allez entry level, Bottecchia Duello, Olmo zerocinque o Wilier Montegrappa, o di rivendibilità e allora si va su Bianchi Via Nirone, o di guarnitura e si va su Van Rysel, o se si trova un buon usato si spende meno e si sta pure meglio. Se deciderò di comprare tornerò di sicuro a chiedere consiglio.

MA....se usassi la Olmo come base? resterebbe una bici con il cambio sul tubo e non indicizzato, certo, ma per l'uso che ne faccio io...avrebbe senso spendere i soldi per montare, al posto dei tipici pedali da scarpini e gabbiette (che ovviamente non userei mai) un pedale flat o meglio ancora un pedale a sgancio?
E magari sostituire la sella e le leve freno, che funzionano a dovere ma ormai la gomma dei paramani è tenuta insieme dal nastro isolante e i ricambi della Modolo non li ho trovati in nessun modo; e a quel punto ha senso prendere queste con filo esterno, per restare in tema di vintage https://www.ridewill.it/p/it/dia-co...ve-freno-corsa-vintage-dc204-marrone/1421453/ oppure queste passando il filo sotto al nastro per andare verso la metà anni 80, almeno? https://www.ridewill.it/p/it/shiman...-corsa-universali-bl-r400-sora-tiagra/543061/

Ovviamente al costo delle leve freno, sella, pedali ed eventuali tacchette e scarpe dovrei aggiungere la manodopera per fare tutto ciò.
E' un'operazione che ha un senso, per rimandare l'acquisto e vedere se la scintilla sta diventando un fuocherello, oppure butterei soldi da stupido? tenendo presente che conserverei i pezzi perchè voglio, un giorno, poter riportare ad originale (i cerchi sono già "moderni", cambiati 10 anni fa da mio padre per non avere più i tubolari, montano copertoncini da 23)

Scusate se l'ho fatta lunga, sono un chiacchierone anche dal vivo...
 
Ultima modifica:

Vulcanoromano

Apprendista Passista
15 Aprile 2021
987
324
57
Roma
Bici
Olmo
Anche io sono affezionato alla mia Olmo anni 80 ma ahimè ha dei rapporti ormai obsoleti perché duri e puri. Quindi se vai su strade piane puoi ancora usare la bici d'epoca, su strade in salita diventa una bici punitiva più che eroica. Si potrebbe in teoria cambiare la guarnitura e mettere una compatta 50/34 ma per fare ciò si dovrebbe anche cambiare il movimento centrale perché è quasi impossibile trovare una guarnitura per il perno quadro ISO e non ho voglia di stravolgere la bici.
 
Ultima modifica:

Bolkonskij

Novellino
5 Maggio 2021
51
26
39
trento
Bici
Wilier modello Triestina
Se ne sei affezionato restaurarla può essere un progetto da affrontare con lo spirito del collezionista, ma non credo che avresti mai una bici che ha le stesse performance di una che trovi usata a 1500 euro. Su ogni bici si fa fatica ma è chiaro che c'è fatica e fatica.
 

mlv

Velocista
29 Settembre 2013
5.212
1.406
Monza e Brianza
Bici
Specialized Venge SWorks - Colnago CT2 HP titanio
Secondo me la cosa più logica è tenere le bici d'epoca a cui sei affezionato senza spenderci soldi e con 1500 euro cercare un buon usato recente.
 

marpiro

Pedivella
24 Giugno 2010
425
84
Monza
Bici
quello che capita
Le ruote sono per tubolari?
Per me è quello che fa la differenza. Cambiare le ruote vai nelle spese, non conviene.
Chiarito questo aspetto con un decimo del budget che hai rimetti in sesto decentemente il mezzo e cominci a pedalare ed a chiarirti le idee per un futuro acquisto.
 

Vulcanoromano

Apprendista Passista
15 Aprile 2021
987
324
57
Roma
Bici
Olmo
Qualcuno sa se esistono movimenti centrali con passo italiano e perno JIS? Credo che se il passo italiano si trova solo con il perno ISO in questo caso neanche si riuscirebbe a mettere una guarnitura compact
 

schindelhauer

Gregario
10 Dicembre 2021
534
277
50
campania
Bici
schindelhauer
Ciao a tutti,
scrivo nella sezione principianti, ma se gli amministratori del forum ritengono di spostare nella sezione tecnica no problem, è una richiesta di consiglio un poco da principiante di ritorno, come ho scritto nella mia presentazione (praticamente non pedalo da 20 anni se si eccettuano i circa 1300 km in 8 mesi che ho fatto con la mia Alpina bike da città per andare in ufficio ogni giorno, attività che mi ha fatto ritornare la voglia di pedalare anche in bdc come facevo, senza impegno, da ragazzo (ora ne ho 42).

Al momento dispongo di 2 bici vintage, o per fare figo come si dice ora "da Eroica", semplicemente sono avanzi di famiglia, discretamente tenuti.
Una è una Schillaci, devo ancora controllare come sia montata (è a casa dei miei), e quella siccome è quella messa meglio la lascio come sta.
L'altra è una Olmo Grand Prix del 1980 (riporta l'adesivo "1978 Campione d'Italia") alla quale sono legato affettivamente in quanto è del mio anno di nascita, comprata da mio padre, poi venduta, poi tornata a casa.

Per venire al punto: non ho una bici da corsa "moderna" per fare nemmeno i miei 30 o 50 modesti km. Che fare?

Potrei valutare di comprare, ma al di là delle difficoltà del momento (prezzi e reperibilità) mi darei un budget iniziale limitato, massimo 1500 euro e forse anche meno (perchè devo rinnovare abbigliamento e contorni), per cui le bici in lizza sarebbero le solite e non sto qui a chiedervi quale, tanto è una scelta o estetica fra le varie Specialized Allez entry level, Bottecchia Duello, Olmo zerocinque o Wilier Montegrappa, o di rivendibilità e allora si va su Bianchi Via Nirone, o di guarnitura e si va su Van Rysel, o se si trova un buon usato si spende meno e si sta pure meglio. Se deciderò di comprare tornerò di sicuro a chiedere consiglio.

MA....se usassi la Olmo come base? resterebbe una bici con il cambio sul tubo e non indicizzato, certo, ma per l'uso che ne faccio io...avrebbe senso spendere i soldi per montare, al posto dei tipici pedali da scarpini e gabbiette (che ovviamente non userei mai) un pedale flat o meglio ancora un pedale a sgancio?
E magari sostituire la sella e le leve freno, che funzionano a dovere ma ormai la gomma dei paramani è tenuta insieme dal nastro isolante e i ricambi della Modolo non li ho trovati in nessun modo; e a quel punto ha senso prendere queste con filo esterno, per restare in tema di vintage https://www.ridewill.it/p/it/dia-co...ve-freno-corsa-vintage-dc204-marrone/1421453/ oppure queste passando il filo sotto al nastro per andare verso la metà anni 80, almeno? https://www.ridewill.it/p/it/shiman...-corsa-universali-bl-r400-sora-tiagra/543061/

Ovviamente al costo delle leve freno, sella, pedali ed eventuali tacchette e scarpe dovrei aggiungere la manodopera per fare tutto ciò.
E' un'operazione che ha un senso, per rimandare l'acquisto e vedere se la scintilla sta diventando un fuocherello, oppure butterei soldi da stupido? tenendo presente che conserverei i pezzi perchè voglio, un giorno, poter riportare ad originale (i cerchi sono già "moderni", cambiati 10 anni fa da mio padre per non avere più i tubolari, montano copertoncini da 23)

Scusate se l'ho fatta lunga, sono un chiacchierone anche dal vivo...
con poco piu' di 1000 euro + abbigliamento e contorni vari non prendi nulla di buono che ti faccia fare il salto di qualità meglio aggiustare i vecchi cancelli hem volevo dire bici da eroica
 

marpiro

Pedivella
24 Giugno 2010
425
84
Monza
Bici
quello che capita
Puoi anche provare il fai da te, risparmi, impari e sei il tipo giusto ti diverti e trovi soddisfazione.
Le bici di una certa età sono più indulgenti e meno "orologiose" delle moderne, anche se richiedono una buona dose di pazienza.
E non farti condizionare da certe affermazioni tendenziose dei sivende tipo "... beh a questo punto fai prima a cambiarla, ho giusto qui in vetrina una offerta ideale per te..."
 

marpiro

Pedivella
24 Giugno 2010
425
84
Monza
Bici
quello che capita
Se è da 120 non entra ma se è 126 ci sono buone probabilità che entri
Si, sforzando un poco.
Campagnolo 9V, ruote moderne... mi sa che va fuori budget.
Farei cosi:
- leve freni (20/30 )
- coperture e camere d'aria (30/50)
- catena e pattini freni (15/20)
- sella (40/60)
- mano d'opera fai da te (0)
per 110/160 Euro è pronto a pedalare. Cambiando le ruote altri 100 almeno.
 

frank baldux

Novellino
28 Giugno 2010
45
30
Bari
Bici
Olmo Grand Prix
Grazie a tutti per i consigli e le risposte, provo a spiegare meglio la mia situazione:
@Vulcanoromano in effetti abito a Bari, e qui nei dintorni è tutta pianura, per trovare le salite al momento dovrei prendere l'auto, portare la bici sulla murgia e pedalare, non sono in condizione atletica per andarci in bici e poi pedalare in salita e poi tornare, so ovviamente che quei rapportoni (tipo il 52 davanti) sono roba ora in disuso, anche sa da ragazzo, sulla Murgia, ci salivo con quelli...ma non sono più ragazzo :oold:

@Bolkonskij preciso: 1500 sarebbe l'eventuale budget, massimo ma proprio massimo, per un acquisto sul nuovo, se dovessi comprare usato andrei su cifre inferiori, questa ovviamente è una mia scelta (farei follie solo per una acciaio tipo la Wilier ramata, ma quelli sono desideri, non progetti...). E aggiungo: non ho intenzione di restaurare la Olmo, la scelta è fra tenerla così e fra poco acquistare una bici (vedi sopra per il budget, ho elencato anche alcuni modelli) oppure, per evitare di spendere soldi "a vuoto", "rimodernare" la Olmo per vedere con lei se la scintilla che sento torna ad ardere...

@marpiro ti ringrazio per il consiglio molto netto e chiaro, la bici come ho scritto al momento è originale TRANNE i cerchi, i suoi Fiamme di 42 anni fa per tubolari sono finiti chissà dove e sono stati sostituiti da cerchi normalissimi (in alluminio, suppongo, non essendo certo in carbonio) per copertoncini, monto copertoncini Michelin (non ricordo il modello) da 23. Quindi tu visto che questa spesa è esclusa andresti di "maquillage" sulla Olmo per vedere prima di spendere...grazie ancora per il consiglio. Metterci mani io...non avrei il tempo, con 2 figli già è tanto se ogni tanto riesco a uscire in bici, e col mio "sivende" che è un riparatore corro il rischio opposto, che mi voglia sistemare la Olmo per suo onesto interesse economico...ah, nel tuo conto non hai messo pedali sgancio rapido, devo mettere o quelli o i flat, con quelli per scarpini pedalo malissimo

@schindelhauer ringrazio anche te per il consiglio, anche se in linea di massima non concordo per un semplice motivo. 24 anni fa passai dalla Olmo (questa di cui parlo, la mia prima bici da corsa, ex di mio padre) ad una banalissima ed economica (presa usata, peraltro, e purtroppo poi rubatami) Decathlon (non BTwin, era marcata proprio Decathlon) in alluminio con il 105 con comandi al manubrio e ruote "moderne" e freni "moderni" (moderni per il 1997/1998), e sentii una differenza tale che mi sembrava di stare su una moto anzichè su una bici. Non credo, quindi, che passando dalla Olmo ad una Wilier Montegrappa col 105 o Van Rysel montata Ultegra (e parliamo di 105 o Ultegra di ora, non del 1998) non sentirei differenza. Ma il tuo consiglio, che poi coincide con quello di Marpiro, mi incoraggia a sistemare la Olmo...

Vediamo, ci penso un altro poco e decido...
 

marpiro

Pedivella
24 Giugno 2010
425
84
Monza
Bici
quello che capita
Bene, l'importante è non fare come quel cavallo che non sapendo scegliere tra quale dei due secchi mangiare ... alla fine morì di fame. ;nonzo%
 

EliaCozzi

Velocista
2 Marzo 2016
5.137
4.271
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7,
Grazie a tutti per i consigli e le risposte, provo a spiegare meglio la mia situazione:
@Vulcanoromano in effetti abito a Bari, e qui nei dintorni è tutta pianura, per trovare le salite al momento dovrei prendere l'auto, portare la bici sulla murgia e pedalare, non sono in condizione atletica per andarci in bici e poi pedalare in salita e poi tornare, so ovviamente che quei rapportoni (tipo il 52 davanti) sono roba ora in disuso, anche sa da ragazzo, sulla Murgia, ci salivo con quelli...ma non sono più ragazzo :oold:

@Bolkonskij preciso: 1500 sarebbe l'eventuale budget, massimo ma proprio massimo, per un acquisto sul nuovo, se dovessi comprare usato andrei su cifre inferiori, questa ovviamente è una mia scelta (farei follie solo per una acciaio tipo la Wilier ramata, ma quelli sono desideri, non progetti...). E aggiungo: non ho intenzione di restaurare la Olmo, la scelta è fra tenerla così e fra poco acquistare una bici (vedi sopra per il budget, ho elencato anche alcuni modelli) oppure, per evitare di spendere soldi "a vuoto", "rimodernare" la Olmo per vedere con lei se la scintilla che sento torna ad ardere...

@marpiro ti ringrazio per il consiglio molto netto e chiaro, la bici come ho scritto al momento è originale TRANNE i cerchi, i suoi Fiamme di 42 anni fa per tubolari sono finiti chissà dove e sono stati sostituiti da cerchi normalissimi (in alluminio, suppongo, non essendo certo in carbonio) per copertoncini, monto copertoncini Michelin (non ricordo il modello) da 23. Quindi tu visto che questa spesa è esclusa andresti di "maquillage" sulla Olmo per vedere prima di spendere...grazie ancora per il consiglio. Metterci mani io...non avrei il tempo, con 2 figli già è tanto se ogni tanto riesco a uscire in bici, e col mio "sivende" che è un riparatore corro il rischio opposto, che mi voglia sistemare la Olmo per suo onesto interesse economico...ah, nel tuo conto non hai messo pedali sgancio rapido, devo mettere o quelli o i flat, con quelli per scarpini pedalo malissimo

@schindelhauer ringrazio anche te per il consiglio, anche se in linea di massima non concordo per un semplice motivo. 24 anni fa passai dalla Olmo (questa di cui parlo, la mia prima bici da corsa, ex di mio padre) ad una banalissima ed economica (presa usata, peraltro, e purtroppo poi rubatami) Decathlon (non BTwin, era marcata proprio Decathlon) in alluminio con il 105 con comandi al manubrio e ruote "moderne" e freni "moderni" (moderni per il 1997/1998), e sentii una differenza tale che mi sembrava di stare su una moto anzichè su una bici. Non credo, quindi, che passando dalla Olmo ad una Wilier Montegrappa col 105 o Van Rysel montata Ultegra (e parliamo di 105 o Ultegra di ora, non del 1998) non sentirei differenza. Ma il tuo consiglio, che poi coincide con quello di Marpiro, mi incoraggia a sistemare la Olmo...

Vediamo, ci penso un altro poco e decido...
Metto lì anche io qualche idea, perché ne ho appena restaurata (si fa per dire) una del 1984. Si tratta di una Legnano, in perfettissime condizioni che ancora oggi pare nuova.

Vado con ordine.
In primo luogo fai una bella tabelle excel in cui ci metti l'elenco dei componenti che vorresti/dovresti cambiare e il relativo prezzo di acquisto. In questo modo ti fai un'idea precisa della spesa.
La maggior parte delle attività la puoi fare tu, a meno che non ci siano problemi meccanici, per cambiare pedali, manubrio o fili/guaine del cambio non ci sono problemi.
Tutto quello che ti suggerisco è reversibile, cioè non è una modifica permanente per quella bici, quindi il valore affettivo e l'eventuale possibilità di un reverse upgrade per partecipare all'eroica, con il tubolare a tracolla, è sempre possibile.

Pedali: smonta quelli con la gabbietta e metti dei pedali per bdc. I flat evitali (se proprio vuoi i flat, basta togliere la gabbietta agli attuali). Con i pedali flat molta della forza impressa sui pedali viene assorbita dalla scarpa, oltre ad avere pericoli di scivolamento accidentale del piede.

Seconda modifica che farei: manubrio e comandi: i manubri di una volta, paragonati a quelli di oggi sono dei veri strumenti di tortura per le mani. Ogni volta mi chiedo come facevo a starci delle ore, però si andava anche da Milano a ReggioCalabria sulla 500 in 5, valigie sopra il tetto e niente aria condizionata.
Senza cambiare la forcella, trovi da Ridewill, o da altri, la pipa che si innesta nella forcella, e che consente di montare un manubrio moderno, su cui ovviamente monterai comandi cambio e leve freno moderne. L'appoggio delle mani e il confort che ne otterrai sarà di un valore inestimabile rispetto all'attuale.

Cambiando leve dovrai cambiare anche deragliatori, ma anche qui li trovi facilmente per quel telaio, che comunque non sono cambiati a livello di attacco. Servirà ovviamente un deragliatore anteriore a collare, oppure un adattatore a collare che consenta il montaggio di quelli "a saldare".

Le ruote "FIAMME", mi pare di capire che non le hai più, ma anche su quelle, ci puoi montare i tubolari. Sulla legnano che ho restaurato ho messo dei vittoria da 25mm rispetto a quelli da 21 che c'erano prima. Montati senza problemi, il confort è migliorato decisamente.
Il pacco pignoni immagino possa essere a vite, e oggi comunque trovi dei pacchi pignoni a vite che consentano un numero discreto di velocità, certamente superiori alla 2x6 che immagino ci sia su quella bici.

Con la tabellina excel è facile capire dove intervenire, per esempio, nulla ti vieta di comprare le leve con i comandi integrati, ma di utilizzare i comandi, che appunto impongono un deragliatore specifico, in un secondo momento, continuando a usare quelli sul diagonale.

Dal lato opposto, nulla ti vieta di cambiare deragliatore e continuare a usarlo con il comando "continuo" che hai sul diagonale, anche aumentando il numero di rapporti, tanto è continuo quindi decidi tu dove posizionare la leva.

Ogni pezzo che sostituisci lo pulisci e lo metti in una scatola, così se volessi tornare indietro lo puoi sempre fare.

Chiaro che questo diventa soddisfacente ed economico se l'attività la fai tu. Devi restare comunque dell'idea che "un somaro" anche se dopato non diventerà mai un cavallo! Per esempio come rapporti mi fermerei a un 2x9, andare oltre diventa un po' un controsenso almeno del punto di vista economico, cioè resta con i piedi per terra.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: alespg

AndreaC1977

Apprendista Passista
16 Febbraio 2020
990
1.054
45
Umbria
Bici
TREK MADONE
Alla fine per per la "prima stagione" avendo già una bici in casa io tenterei "l'esperimento" con quella!!! Tanto più che prevedi di farti la gamba in zone pianeggianti e non ti servono rapporti "moderni":-)xxxx
Giusto qualche intervento di base tipo cambio copertoncini/camere/ controllo ai flap, pattini freno/cavi nuovi, nastro manubrio/copricomandi (importanti per il comfort, già che ci sei una sella con canale antiprostata e vai ...
Una ripulita/lubrificazione/registrazione trasmissione e via andareo-o

Per i pedali spd/scarpette c'è tempo, e rimanendo su prodotti basici nessun salasso!

Poi vedi come ti gira, tanto i primi periodi son fatti di uscite in solitaria....
Se il fuocherello della passione comincerà a scoppiettare allegramente è lecito guardare ad un nuovo mezzo!!!

Bentornato tra Noi o-o
 

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.384
2.390
pavia
Bici
scapin eos 3
io risistemerei la Olmo per il gusto di averla funzionante, ma prenderei una Van Rysel EDR 105 (o centaur) per l'utilizzo sportivo...
 

mariner13

Apprendista Velocista
28 Ottobre 2018
1.287
315
38
Triggiano
Bici
Triban RC 100
Grazie a tutti per i consigli e le risposte, provo a spiegare meglio la mia situazione:
@Vulcanoromano in effetti abito a Bari, e qui nei dintorni è tutta pianura, per trovare le salite al momento dovrei prendere l'auto, portare la bici sulla murgia e pedalare, non sono in condizione atletica per andarci in bici e poi pedalare in salita e poi tornare, so ovviamente che quei rapportoni (tipo il 52 davanti) sono roba ora in disuso, anche sa da ragazzo, sulla Murgia, ci salivo con quelli...ma non sono più ragazzo :oold:

@Bolkonskij preciso: 1500 sarebbe l'eventuale budget, massimo ma proprio massimo, per un acquisto sul nuovo, se dovessi comprare usato andrei su cifre inferiori, questa ovviamente è una mia scelta (farei follie solo per una acciaio tipo la Wilier ramata, ma quelli sono desideri, non progetti...). E aggiungo: non ho intenzione di restaurare la Olmo, la scelta è fra tenerla così e fra poco acquistare una bici (vedi sopra per il budget, ho elencato anche alcuni modelli) oppure, per evitare di spendere soldi "a vuoto", "rimodernare" la Olmo per vedere con lei se la scintilla che sento torna ad ardere...

@marpiro ti ringrazio per il consiglio molto netto e chiaro, la bici come ho scritto al momento è originale TRANNE i cerchi, i suoi Fiamme di 42 anni fa per tubolari sono finiti chissà dove e sono stati sostituiti da cerchi normalissimi (in alluminio, suppongo, non essendo certo in carbonio) per copertoncini, monto copertoncini Michelin (non ricordo il modello) da 23. Quindi tu visto che questa spesa è esclusa andresti di "maquillage" sulla Olmo per vedere prima di spendere...grazie ancora per il consiglio. Metterci mani io...non avrei il tempo, con 2 figli già è tanto se ogni tanto riesco a uscire in bici, e col mio "sivende" che è un riparatore corro il rischio opposto, che mi voglia sistemare la Olmo per suo onesto interesse economico...ah, nel tuo conto non hai messo pedali sgancio rapido, devo mettere o quelli o i flat, con quelli per scarpini pedalo malissimo

@schindelhauer ringrazio anche te per il consiglio, anche se in linea di massima non concordo per un semplice motivo. 24 anni fa passai dalla Olmo (questa di cui parlo, la mia prima bici da corsa, ex di mio padre) ad una banalissima ed economica (presa usata, peraltro, e purtroppo poi rubatami) Decathlon (non BTwin, era marcata proprio Decathlon) in alluminio con il 105 con comandi al manubrio e ruote "moderne" e freni "moderni" (moderni per il 1997/1998), e sentii una differenza tale che mi sembrava di stare su una moto anzichè su una bici. Non credo, quindi, che passando dalla Olmo ad una Wilier Montegrappa col 105 o Van Rysel montata Ultegra (e parliamo di 105 o Ultegra di ora, non del 1998) non sentirei differenza. Ma il tuo consiglio, che poi coincide con quello di Marpiro, mi incoraggia a sistemare la Olmo...

Vediamo, ci penso un altro poco e decido...
guarda che si può raggiungere la selva di Fasano senza grossi patemi..
 

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Cervignano - Baiana
    Thu, 18 Aug 2022 22:26:18 CEST
    [Training] 24,77 km +154 mt 01:07:20 ...
  • Sessione di mountain biking pomeridiana
    Thu, 18 Aug 2022 21:21:44 CEST
    [Training] 19,37 km +258 mt 01:13:00 ...
  • Passo del Gallo
    Thu, 18 Aug 2022 21:15:08 CEST
    [Routes] Italia - Lombardia, SO 52,42 km +1 373 mt Itinerario tosto ma di grande soddisfazio ...
  • Passo del Sole
    Thu, 18 Aug 2022 20:13:28 CEST
    [Routes] Svizzera 24,42 km +589 mt Bellissimo itinerario alpino in fondo alla Val di Blenio. ...
  • Work
    Thu, 18 Aug 2022 19:02:25 CEST
    [Training] 10,70 km +181 mt 00:30:26 ...