telaio confortevole e guarnitura compact

yayayaya

Pedivella
13 Gennaio 2005
454
2
ostia-roma
salve a tutti, sono un cugino delle ruote grasse che sempre più si cimenta sul bitume con la bdc per migliorare in ottica gare.
la bici era del suocero, una diamond back race in alluminio,forcella in carbonio, ruote mavic in alluminio abbasstanza leggere e scorrevoli a basso profilo, gruppo ultegra con 39-53 !!!qualche pezzo in alluminio wcs, pedali crank a frullatore per un totale di 9,5kg circa.
ho già cambiato il pignone con un 12-25 per accorciare i rapporti( giro a 100rpm) ma il prossimo step sarà una compact 34-50, si possono mettere corne compact ammesso di risparmiare sulla mia guarnitura? sui muri al 20% e per fortuna che da me ce ne sono pochi giro a 60rpm.
altro problema è il confort, l'uscita in bdc è più massacrante per la schiena di una in mtb vera, le ruote sono a profilo basso davanti radiale e dietro in 1a e il telaio il alluminio, forse proprio lui è la causa di tutto.
stavo pensando di acquistarne uno usato senza spendere grandi cifre, non voletemi male ma il 1° amore è la mtb, così ho trovato qualche telaio con il carro posteriore in carbonio dalla forma tradizionale( pendenti dritti) anche sotto il kg, può migliorare il confort?
by
 

 

marionik

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2007
3.487
28
caltanissetta
Bici
colnago cx1
altro problema è il confort, l'uscita in bdc è più massacrante per la schiena di una in mtb vera
ma magari è solo un problema di posizionamento, prima di spendere quattrini per nuovi acquisti e prove varie, ti consiglierei un salto dal biomeccanico che sicuramente risulterà proficuo anche per la mtb. probabilmente risolveresti con il solo acquisto di una nuova pipa. o-o
 

yayayaya

Pedivella
13 Gennaio 2005
454
2
ostia-roma
nel mio caso è proprio la mancanza di confort, quello che accuso sono tutte le buche e ondulamenti e dalle mie parti sulle strade non mancano.
sulla mtb ce ne sono di più ma sono meno secche.
con la bdc ho fatto varie prove fino a trovare la posizione ottimale che va bene sui giri di 2h30, male per le 3-4h.
by
 

legionerontheroad

Novellino
3 Novembre 2007
54
0
Non per demoralizzare la tua bravura/esperienza nel posizionare gli elementi connessi al telaio alla tua postura, ma dubito che un metodo "artigianale" possa essere comparato a quello empirico di un vero biomeccanico.
Poi il telaio sei sicuro che sia idoneo alla tua taglia ?
Prima di spendere € su €, prova a fare un saltino come ti consigliano anche gli altri post dal bio, anche con una bdc per quanto non idonea alle tue caratteristiche antropometriche, lui saprà indirizzarti sulla tipologia e relative geometrie per permettere al tuo fisico di trasmettere efficacemente l'energia lavoro alla tua specialissima.
Pensa dopo la visita col "rottame" del muletto ho guadagnato quasi 2km all'ora ed è sparito il dolore ai lombi sopra le 2 ore !!!!!!!o-o
 

yayayaya

Pedivella
13 Gennaio 2005
454
2
ostia-roma
ripeto, quello che mi da fastidio sono tutte le vibrazione trasmesse dal telaio al corpo.
con la mtb full xc le gomme più grasse e l'ammortizzatore filtrano quasi tutto, sulla bdc sento tutto.
la stessa sensazione ce l'ho avuta rimontando sulla mtb front di un amico.
quello che vorrei sapere è se il carro in carbonio può smorzare le vibrazioni o potrebbe essere rigido quanto quello che ho in alluminio.
alcuni carri hanno forme sinuose , altri no.
comunque il telaio che avevo adocchiato sulla baia , marca perna è stato venduto per €200 con carro e forcella in carbonio, peso dichiarato dal venditore 1250g con forcella(mi sembra poco).
non sarò un biomeccanico però le variazioni dell'assetto le ho fatte con l'aiuto sempre di qualcuno e ci ho fatto 300-500km prima di dare un giudizio.
all'inizio ricercavo un assetto più simile alla mtb, poi ho capito che la bici è diversa
la misura attuale è 55cm c.c. tubo piantone
56,5 c.c. orizzantale virtuale-pipa 11cm -6°- piega 44cm c.c.
cavallo 86,8cm , quindi in teoria la misura esatta sarebbe 56cm c.c. piantone.
con 75kg quale è la pressione minima consigliata per guadagnare confort e non rischiare di pizzicare?(gomme 23mm)
by
 

Sikhandar

Scalatore
14 Maggio 2006
6.867
108
39
Reggio Emilia
Bici
Pedalforce QS4, Merida Scultura 906, Dolan DF3 (pista)
ripeto, quello che mi da fastidio sono tutte le vibrazione trasmesse dal telaio al corpo.
imho (e io in mtb ci sono andato una volta a 16 anni a prendere il giornale) sei poco allenato all'uso del mezzo, devi farci l'abitudine e attendere che il tuo corpo sviluppi i muscoli di sostegno... quando hai il tono muscolare inizi a sentire meno.

quello che vorrei sapere è se il carro in carbonio può smorzare le vibrazioni o potrebbe essere rigido quanto quello che ho in alluminio.
alcuni carri hanno forme sinuose , altri no.
Non cambia una mazza...è veramente poca roba. Un Giant TCR Hybryd (ibrido) è qualcosa di allucinante come rigidità... Ecco invece io sentii differenza con un titanio integrale rispetto ad un alluminio/carbonio, ma il titanio è roba per pochi... e dal punto di vista del peso è una cosa indecente (è pesissimo), a meno di non comprare un litespeed o un telaio artigianale di alta gamma (ma lì partono gli euri)

con 75kg quale è la pressione minima consigliata per guadagnare confort e non rischiare di pizzicare?(gomme 23mm)
by
8 bars.
 

yayayaya

Pedivella
13 Gennaio 2005
454
2
ostia-roma
l'allenamento c'è.
l'ultima gara è stata 74,5km in mtb per oltre 4h.
su strada, spesso anche 3 volte a settimana faccio oltre 100km fino ai castelli romani in solitaria.
a riprova ho fatto tante uscite con il gruppo ma alla fine ho lasciato perdere perchè solo 1 volta abbiamo fatto un pò di salite e il ritmo è comunque sempre troppo basso.
da mtbiker la parte superiore è molto allenata a sopportare tutti gli strapazzi che il fuoristrada impone.
per la pressione delle gomme rimango a 7bar ormai collaudata.
per il momento cambio la guarnitura con una compact , ad occhio il giro bulloni dell'ultegra che ho non permette di sostituire le corone con 34-50.
grazie
by