Test confronto triplo: Conti 4000S II - Michelin Pro4 Comp Limited & Endurance V2

davlak

Maglia Gialla
30 Giugno 2011
10.202
695
fiumicino
Bici
3 Cannondale
ciao a tutti,
per farla breve: le condizioni del test sono analoghe ai miei precedenti:


Test confronto copertoni 25mm: Michelin PRO4 SC - Veloflex Corsa.
Test confronto copertoni 25mm: Continental GP4000S II - Schwalbe One.
Test confronto copertoni 25mm: Vittoria Open CX - Vittoria Diamante Pro Light.

la differenza sostanziale sta nel percorso di 15km che sarà quello di una cronoscalata di fine mese.
questo comprende un tratto di circa 7 km con molti strappi di cui 2 impegnativi (> 9% medio con punte al 14% per circa 800 mt) e gli altri intorno al 5% medio con punte al 7 e 8%.
il fondo stradale in alcuni tratti di salita è davvero rovinato, sebbene non ci siano grosse buche in grado di pregiudicare l'integrità di ruote e copertoni.
poi c'è un lungo tratto in pianura e di nuovo un paio di strappetti.
per un totale di 14,800 km.
concluso la crono si torna alla partenza facendo una discesa costante di circa 5 km molto veloce (in gara si fa sui 67 km/h) e un paio di tratti molto tecnici con tornanti al 10% e infine un rettilineo con asfalto molto scorrevole.
oggi c'erano tutte le condizioni possibili: vento forte contrario in discesa e asfalto bagnato in alcuni tratti, compresi curvoni e tornanti in discesa.

i tre set di copertoni sono stati montati con le solite camere in Latex Michelin.
i Continental erano entrambi 25mm
i Comp Limited erano entrambi 23mm
per gli Endurance ho preferito una configurazione mista 23mm all'anteriore e 25 al post.

pressioni di gonfiaggio:

Continental 7 - 6,7
Comp Limited: 8 - 7,5
Endurance 7 - 7

*****
le ruote erano le "solite" Fulcrum R5 LG con cerchio 17c.
anzitutto qualche nota sul montaggio.
per i Continental rimando al mio test precedente.
per quanto riguarda gli Endurance, un consiglio ai meno esperti: evitate accuratamente di montare da soli, se non avete pratica a riguardo, il 23 con una camera in lattice michelin.
io, che sono 5 anni che uso quelle camere, ho tirato giù mezzo calendario di santi dato che non c'era verso di infilare la camera DENTRO il copertone (le latex sono piuttosto larghe) e trovavo sempre un pezzo di camera che poggiava sotto il tallone della gomma il che equivale a far scoppiare la camera se non già durante il montaggio, sicuramente dopo aver percorso pochi metri.
ho sudato le classiche 7 camicie per installare completamente la camera dentro la carcassa, per cui ripeto il consiglio di farsela montare da un esperto!
con il 25mm Endurance, invece, è stata dura, si, ma sopportabile...diciamo che me la sono cavata con una settimana di santi...
in confronto i Veloflex, famigerati per la loro difficoltà di prima installazione, sono una passeggiata di salute.
ovviamente questo problema non si pone, o almeno è molto ridotto, con l'utilizzo di camere in butile.
comunque l'Endurance è decisamente una gomma dura, con quei fianchi rinforzati e estremamente riluttanti a stirarsi.
dico subito che durante il montaggio mi ero quasi pentito, per due motivi:
il primo è che io pur non essendo un grammomaniaco, sui copertoni non transigo e quando leggo una cifra che supera i 200\215 gr. comincio a storcere il naso...e questi Endurance nella misura 23mm fanno quasi 230 e nella misura 25mm sfiorano i 250.
il secondo è che dopo tutta questa "tostezza" di montaggio ho pensato dentro di me che sarebbero stati scomodi come i classici copertoni pieni!
inoltre il fatto che siano circa 1mm più bassi dei cugini Service Course mi faceva ulteriormente pensare che mi sarei trovato di fronte a un tostissimo copertone tutto robustezza e kilometraggio e niente feeling e comfort.
vi anticipo che per fortuna...mi sbagliavo e...pure di grosso.
la Michelin con questo Endurance V2 ha fatto un mezzo capolavoro, con un'alchimia quasi perfetta tra le varie voci...ma vi dico meglio in seguito.
nel frattempo premetto che, memore dell'esperienza fatta coi Service Course coi loro 28,5 mm montati sullo stesso cerchio delle R5, ho preferito un montaggio misto degli Endurance, 23 all'ant e 25 al post.
in effetti però alla fin fine questi Endurance V2 poi non si sono rivelati così "ridondanti" come i cugini; ho misurato a 7 atm 26,6 mm effettivi per i 25 e 24,6 mm per i 23, ossia delle misure accettabili.
comunque consiglio vivamente questa combinazione 23\25 e poi dirò perché, anche se nel mio caso è nata in modo quasi involontario.

il comp limited è il classico copertone da gara, con i suoi 165 grammi scarsi nella misura 23mm (del resto unica per questo modello).
in realtà la finalità del mio test era proprio quella di scegliere un copertone per la crono suddetta, dato che non credo che avrò voglia di ricomprare i miei tubolari che nel frattempo saranno arrivati alla frutta, almeno non per tutta la brutta stagione...se ne riparlerà in primavera, per i tubolari...e magari nel frattempo vedrò il da farsi con gli agognati tubeless nuovi (Schwalbe Pro One su ruote Ultegra 6800 e\o su assemblate prossime a venire).
mi sono orientato su questo modello michelin perché mi chiedevo come sostituire il mio copertone da gara preferito, almeno negli ultimi tempi, ossia il Diamante Pro Light che la Vittoria non produce più :cry:...e sinceramente non me la sento di fare scorta di una copertura non più in produzione, anche se ero quasi tentato.
ci sarebbero anche i Continental Supersonic, ma ho avuto una brutta esperienza con quelli e a suo tempo decisi di non volerci avere più a che fare.
recentemente poi avevo provato i Tufo Calibra 150...ma sinceramente mi hanno fortemente deluso, non tanto per le prestazioni velocistiche quanto per una certa "sordità" e un comfort decisamente scarso.
quindi ho "ripiegato" su questo modello Michelin e devo anticipare che non sono rimasto per niente deluso, anzi!
a proposito di montaggio, questi sono relativamente facili, si possono tranquillamente installare senza ricorrere ad attrezzi e senza tirar giù il calendario dei santi come mi è toccato fare col 23 degli Endurance e la camera in latex!!

i Conti li conosciamo tutti e poi c'è già il mio test in cui esprimo il mio parere su questo ottimo prodotto teutonico.
onestamente io non sono un patito dei GP4000S II pur riconoscendo loro grandi doti (lo si evince dai voti che io stesso ho attribuito nella mia classifica).
il fatto è che dei Conti non mi piace il "feeling", per via di quel loro modo di reagire allo stesso modo a tutti i tipi di irregolarità del manto stradale, senza distinzione (cosa invece in cui i Veloflex eccellono, riuscendo a differenziare la reattività in funzione del tipo di ostacolo; in questo specifico anche i Vittoria CXIII sono eccellenti).
sono comunque copertoni che vanno bene per tutto, dal cicloturismo spinto al racing e sono ottimi e abbondanti in tutte le voci della classifica.
un'altra cosa che non mi ha mai "attizzato" dei conti è quel loro modo di "rimbalzare" nelle manovre strette e nei cambi repentini di direzione, anche se quanto a comfort non sono secondi a nessuno...è una caratteristica tipica di alcuni copertoni teutonici; a me non entusiasma ma c'è chi giura che sia positiva, e come si dice..."de gustibus".

quanto a regolarità geometrica sul cerchio una volta montati devo subito dire che i Comp e i Conti si comportano entrambi egregiamente, ma l'Endurance è il nuovo riferimento in questa voce: sono praticamente dei CERCHI PERFETTI, persino più dei Diamante Pro Light, tanto che il 10 e lode che avevo dato a questi ultimi, alla luce di quanto visto con gli Endurance, dovrà essere rivisto a meno che non mi passiate un 12 come voto ultimativo :mrgreen:

veniamo al test vero e proprio.

siccome li conosco bene ho fatto il primo test con i Continental.
per non ripetermi rimando alle considerazioni fatte in occasione del mio test precedente.
aggiungo solo che nei tratti più tecnici sul bagnato (condizione NON presente nel precedente test) si sono rivelati un tantino nervosi, soprattutto quando c'era da schivare qualche irregolarità più accentuata del fondo stradale.
per il resto vale quanto detto in precedenza.

poi sono passato ai Comp Limited 2015.
e qui c'è davvero di che divertirsi.
premetto che dopo nemmeno 2 km già dentro di me pensavo "questi li monterò per la crono".
velocissimi, leggiadri e solidi allo stesso tempo, reattivi come furetti...e incredibilmente comodi, tanto da non farmi rimpiangere i miei ormai vecchi Diamante Pro Light.
leggeri come piume, non danno però l'impressione di debolezza di un Supersonic, e anzi trasmettono una notevole sicurezza anche in discesa e nei tratti più impegnativi.
contrariamente ai Diamante PL il grip sul bagnato è davvero notevole!
persino sul bagnato "sporco" mi sentivo abbastanza sicuro da non sentire il bisogno di rallentare troppo l'entrata nel tornante in discesa; e in un paio di occasioni ho sentito il retrotreno sfilarmisi di sotto al sedere :mrgreen: ... ma la colpa era la mia, non certo del povero Comp portato al limite.
un comportamento davvero ottimo, insomma: resta da vedere ovviamente cosa succede in queste stesse condizioni dopo 1000\1500 km di utilizzo, che credo siano il limite oltre il quale è bene sempre non cercare di portare una simile tipologia di copertone.
frenata e stabilità davvero da encomio solenne, si abbinano a una velocità da riferimento, e una reattività che se non è all'altezza dei Supersonic gli si avvicina molto.
promossi a pieni voti, per competizioni...e non solo.

e veniamo a quella che è stata la vera grossa sorpresa di oggi: i Pro4 Endurance V2 misura 23 ant. e 25 al post.
dopo le tribolazioni del montaggio (dovute però più che altro alle grosse camere in latex da far andare sotto al 23 anteriore) pensavo che avrei avuto a che fare con dei pezzi di gomma piena.
niente di più sbagliato!
anzitutto il grip: appena montati sono talmente "collosi" che ho dovuto far precedere il test da una decina di km di rodaggio.
si perché il brecciolino si attaccava alla gomma come un cucchiaio a una calamita...per fortuna però poi si staccava altrettanto facilmente (e il tintinnio prodotto quando sbatteva sul mio tubo obliquo mi ha fatto un paio di volte fermare per vedere se avessi agganciato qualche ferro!!).
ma dopo qualche km di rodaggio il problema è sparito e ho iniziato il test.
bene, dico subito che Michelin con questi "due etti e mezzo" di gomma ha fatto un mezzo miracolo.
nonostante i fianchi irrobustiti ed estremamente tosti, e la minore altezza (oltre un mm meno del cugino Servizio Corse V1) appena ho cominciato a pedalare sono rimasto piacevolmente sorpreso: comodi, reattivi, scorrevolissimi (niente a che vedere con gli SC V1 che, soprattutto da nuovi, erano inchiodati) e con un grip che si è rivelato subito eccellente, sia su asfalto asciutto irregolare che sul bagnato e persino sullo sporco.
il 23mm all'avantreno sembra il 25 (che poi è un 28) dei service course, quanto a comodità, ma è molto più rapido e reattivo nei cambi di direzione e non fa la minima piega anche in velocità e in curva.
l'impressione di stabilità è sorprendente, e dico sul serio.
anche al limite viene da pensare che ci sia ancora margine per una entrata in curva o una frenata brusca.
caspita che belle sensazioni!
e parliamo di un "ENDURANCE" che dovrebbe essere tutto tranne che un maestro di buone maniere.
invece è un gran signor "gentiluomo" di copertone che riesce ad alternare decisione e sicurezza a docilità e morbidezza.
i signori della Michelin si sono davvero superati, tanto di cappello.
io attribuisco molta importanza a questo genere di sensazioni che fanno, alla fin fine, il gusto VERO del pedalare.
non so voi, ma a me se non piace come risponde il mezzo al colpo di pedale, e non parlo solo di velocità ma anche di "epidermide", proprio non ci riesco a trarre "gusto" da una uscita...e questi Endurance mi danno proprio gusto, accidenti.
a questo punto mi nasce spontanea la curiosità di testare i Servizio Corse V2 perché se tanto mi da tanto...qui ci sarà da mettere in discussione qualche "Sancta Sanctorum" delle coperture da bdc.
e tutto a un costo realmente TERRENO: io gli Endurance li ho presi a 42€ la coppia, naturalmente ho preso una coppia di 23 e una di 25 per poter fruire dell'offerta Decathlon su entrambe le misure.
aggiungo che dopo aver provato e spinto ai limiti, oggi, questi Endurance V2, mi viene anche da chiedermi a cosa possano realmente servire, soprattutto in climi relativamente miti come quello della mia zona, copertoni cosiddetti 4 stagioni e similari, dato che ritengo che "svernare" con questi Endurance sarà una delle esperienze più piacevoli e soddisfacenti per un appassionato.

per il momento il test si conclude qui.
quanto prima pubblicherò le pagelle, che non ho avuto ancora il tempo di aggiornare.

e per concludere....il consueto augurio

pedalate gente....pedalate!! o-o
 
Ultima modifica:

garamant

Gregario
3 Giugno 2010
572
12
Bici
Parkpre 2-1
ecco, appunto...è per questo che mi pare strano che il cerchio di [MENTION=24506]garamant[/MENTION] sia da 16.
svelato l'arcano. Ieri ero senza occhiali ed ho scambiato il 13 con il 16 [emoji28] . Quindi canale da 13 e misurano 25 mm precisi precisi

p.s. probabilmente sono al limite per il montaggio di copertoni da 25
 
Ultima modifica:

Joe_T

Ciclo Randagio
11 Ottobre 2016
4.084
2.417
49
IT
Bici
2
ciao Davlak, ho visto che sei un convinto sostenitore delle
pro 4 endurance v2, io monto attualmente le nuove endurance 2016 e queste vorrei provarle per la stagione invernale.

Ad inizio topic quando fai le comparative, dai dei voti al fattore comfort con pressioni minime medie e massime.

vorrei chiederti quali sono le pressioni minime medie e massime che tu usi con queste coperture, e sopratutto quando preferisci una determinata pressione anzichè un altra.

Io da inesperto sono solito girare sempre con 7,5 al posteriore e 7,00 all'anteriore.. monto dei 25 su cerchio fulcrum 5 Lg

Altra cosa... quanto conta il peso di chi le usa nel determinare la pressione da adottare? peso 79 kg
 

davlak

Maglia Gialla
30 Giugno 2011
10.202
695
fiumicino
Bici
3 Cannondale
Ad inizio topic quando fai le comparative, dai dei voti al fattore comfort con pressioni minime medie e massime.

vorrei chiederti quali sono le pressioni minime medie e massime che tu usi con queste coperture, e sopratutto quando preferisci una determinata pressione anzichè un altra.
sono le pressioni indicate dal costruttore della copertura.
io uso quella che ritengo la più adatta a me. la diminuisco in caso di bagnato.
ho dato 3 indicazioni in modo che ognuno potesse farsi un idea del comportamento in funzione della pressione che in base al proprio peso sarebbe andato a utilizzare.
 

Joe_T

Ciclo Randagio
11 Ottobre 2016
4.084
2.417
49
IT
Bici
2
Capito.
Consentimi ancora... ragionando invece su una misura da 23, sempre endurance V2, potrei adottare sempre stesse pressioni o in virtù di una sezione ridotta cambierebbe anche la pressione?
 

davlak

Maglia Gialla
30 Giugno 2011
10.202
695
fiumicino
Bici
3 Cannondale
Capito.
Consentimi ancora... ragionando invece su una misura da 23, sempre endurance V2, potrei adottare sempre stesse pressioni o in virtù di una sezione ridotta cambierebbe anche la pressione?

una copertura più stretta richiede più pressione a causa del minor volume d'aria.
in linea di massima tra un 25 e un 23 ci balla un 10-15% di differenza.
 

davlak

Maglia Gialla
30 Giugno 2011
10.202
695
fiumicino
Bici
3 Cannondale
Davlak spiegamelo facile per favore :mrgreen:
A quanto dovrei gonfiarli i23?

Io da inesperto sono solito girare sempre con 7,5 al posteriore e 7,00 all'anteriore.. monto dei 25 su cerchio fulcrum 5 Lg
io peso come te e i 25 li gonfio 6,5A 7P
comunque, se ti trovi bene con quelle attuali, lo devi stabilire tu.
per i 23 ti ho suggerito di aggiungere 10% alla pressione che usi adesso.
7,5 + 10% = 8,25
7 + 10% = 7,7
 

Reds

Gregario
25 Giugno 2012
661
142
Potenza
Bici
Una e trina.
se non sono usati è superfluo metterci paraffina, dato che già ce la mettono i costruttori (e se non è paraffina è altro di equivalente).
certo che se li devi conservare moooolto a lungo, può essere utile un "rinforzino".
se invece sono già usati, anche con pochi kilometri, un buona ripassata di paraffina prima di metterli via è consigliabile.
io lo faccio sui tubolari, lasciati montati...e li ritrovo nuovi anche un anno dopo:

http://www.bdc-forum.it/showpost.php?p=5679388&postcount=64

Ho letto un po' dei vostri post sulla paraffina e colgo l'occasione per chiedere. Ho un tufo con più di un anno di vita, usato all'anteriore le scolpiture ancora si vedono ma la mescola sembra che cominci ad ingottarsi. Se usassi la paraffina per "ammorbidirlo" cosa otterrei? Funziona solo come uso preventivo?
 

xduken

Pedivella
7 Marzo 2016
317
16
Bici
Bianchi Infinito CV
Ragazzi ho appena cambiato le mie vittoria zaffiro pro slick per montare le michelin pro 4 endurance.
Essendo che la bici è nuova le vittoria erano montate con camera d'aria vittoria.
La camera d'aria era da 23.
È strana come cosa avere una camera d'aria da 23 e la gomma da 25 o va bene ?
Io ora ho lasciato su quella camera d'aria con le michelin.
Cosa ne pensate ?
E quali camere d'aria mi consigliate ?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
 

skybiker

Apprendista Scalatore
5 Gennaio 2016
1.963
105
Cesenatico FC
Bici
Trek Domane
ciao Davlak, ho visto che sei un convinto sostenitore delle
pro 4 endurance v2, io monto attualmente le nuove endurance 2016 e queste vorrei provarle per la stagione invernale.

Ad inizio topic quando fai le comparative, dai dei voti al fattore comfort con pressioni minime medie e massime.

vorrei chiederti quali sono le pressioni minime medie e massime che tu usi con queste coperture, e sopratutto quando preferisci una determinata pressione anzichè un altra.

Io da inesperto sono solito girare sempre con 7,5 al posteriore e 7,00 all'anteriore.. monto dei 25 su cerchio fulcrum 5 Lg

Altra cosa... quanto conta il peso di chi le usa nel determinare la pressione da adottare? peso 79 kg

Io peso 2 kg in più di te e sulle F5 le stesse coperture le gonfiavo a 6.0 ant e 6.5 post. Ora stesse coperture ma su dt R23 con canale 18C gonfio 5.8 ant e 6.3 post e mi trovo benone.
o-o
 

anoig10

Novellino
1 Settembre 2015
26
0
Bici
Cube Cross Race Pro disc 2015, Rockrider 8.3 e 6.4
Salve a tutti ragazzi,

Ho un dubbio sui Michelin pro4 service course v2. In alcuni negozi vedo che li vendono cn la dicitura v2, mentre in altri senza che essa sia presente.

La cosa strana però è che dalle foto sembrano perfettamente uguali (non hop mai visto la dicitura v2 sulla spalla dello pneumatico) e anche i dati tecnici sembrano i medesimi
Quello che io penso è che la dicitura v2 non venga più inserita dato che il cambio è stato fatto tanti anni fa, ma come faccio ad esempio a capire se quelli che vende Decathlon siano V1o V2?


grazie mille e buona giornata a tutti!