News Tirreno-Adriatico 2022: Pogacar inarrestabile

Maiella

Biker Maiellensis
28 Gennaio 2015
550
377
40
Abruzzo
Visita sito
Bici
Focus Izalco Max
Pogacar anche alle strade bianche, con un'azione che inizialmente é sembrata a tutti poco finalizzata a ciò che poi abbiamo visto, ha dimostrato che gli basta poco per fare la differenza. E questo lui lo sa. Ecco perché non mi sorprendono le sue prestazioni (mostruose), ma le intepretazioni che fa delle corse. Secondo me ha dalla sua come punto di forza enorme il vantaggio psicologico (che accanto a grandi capacità fisiche lo rendono perfetto). Al momento non esiste un corridore così convinto dei propri mezzi.
 

alearc66

Apprendista Cronoman
9 Aprile 2013
2.832
832
Ponte S. Pietro
www.strava.com
Bici
colnago master xlight bianchi boron xl
Pogacar anche alle strade bianche, con un'azione che inizialmente é sembrata a tutti poco finalizzata a ciò che poi abbiamo visto, ha dimostrato che gli basta poco per fare la differenza. E questo lui lo sa. Ecco perché non mi sorprendono le sue prestazioni (mostruose), ma le intepretazioni che fa delle corse. Secondo me ha dalla sua come punto di forza enorme il vantaggio psicologico (che accanto a grandi capacità fisiche lo rendono perfetto). Al momento non esiste un corridore così convinto dei propri mezzi.
Si' è vero, ha una gran testa, pero' è anche vero che puoi avere tutta la testa che vuoi,ma in cima alle salite non ci arrivi col pensiero,la testa deve essere supportata da un fisico fuori norma.
Comunque la determinazione è notevole; l'altro giorno, quando hanno sbagliato strada e si sono trovati di colpo in fondo al gruppetto, anziche' perdere le staffe(come mi sembra abbia fatto Remco)ha pensato a rimontare tutto il gruppo per tentare di vincere la tappa.
L'audacia non gli manca, come quando quando ha fatto quel volo alle strade Bianche, quello che ha fatto dopo.
Pero' siamo sempre li', quelle azioni puoi provare a farle, quando sai di avere un gran motore, altrimenti puoi solo sperare che ti lascino andare, ed in qualche modo la corsa giri in tuo favore
 

Maiella

Biker Maiellensis
28 Gennaio 2015
550
377
40
Abruzzo
Visita sito
Bici
Focus Izalco Max
Si' è vero, ha una gran testa, pero' è anche vero che puoi avere tutta la testa che vuoi,ma in cima alle salite non ci arrivi col pensiero,la testa deve essere supportata da un fisico fuori norma.
Comunque la determinazione è notevole; l'altro giorno, quando hanno sbagliato strada e si sono trovati di colpo in fondo al gruppetto, anziche' perdere le staffe(come mi sembra abbia fatto Remco)ha pensato a rimontare tutto il gruppo per tentare di vincere la tappa.
L'audacia non gli manca, come quando quando ha fatto quel volo alle strade Bianche, quello che ha fatto dopo.
Pero' siamo sempre li', quelle azioni puoi provare a farle, quando sai di avere un gran motore, altrimenti puoi solo sperare che ti lascino andare, ed in qualche modo la corsa giri in tuo favore
Certo, condivido che occorre una grande forma e un gran fisico per assecondare la voglia di vincere. Però a questi livelli, nella ristretta cerchia dei campioni, la testa é un fattore determinante. E condivido anche l'esempio/paragone fatto tra Pogacar e Evenepoel sull'episodio accaduto alla Tirreno-Adriatico; li abbiamo visto una diversa reazione emotiva tra i due. Qui mi sbilancio: se Evenepoel migliorasse gli aspetti emotivi, mentali, e pensasse un po' di più a se stesso, sono convinto che andrebbe molto più forte.
 

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
14.082
3.889
Genova
Visita sito
Bici
Colnago 50 Anniversary
Si' è vero, ha una gran testa, pero' è anche vero che puoi avere tutta la testa che vuoi,ma in cima alle salite non ci arrivi col pensiero,la testa deve essere supportata da un fisico fuori norma.
Comunque la determinazione è notevole; l'altro giorno, quando hanno sbagliato strada e si sono trovati di colpo in fondo al gruppetto, anziche' perdere le staffe(come mi sembra abbia fatto Remco)ha pensato a rimontare tutto il gruppo per tentare di vincere la tappa.
L'audacia non gli manca, come quando quando ha fatto quel volo alle strade Bianche, quello che ha fatto dopo.
Pero' siamo sempre li', quelle azioni puoi provare a farle, quando sai di avere un gran motore, altrimenti puoi solo sperare che ti lascino andare, ed in qualche modo la corsa giri in tuo favore
In positivo, è un po' il cane che si morde la coda.
Hai gambe e hai testa: se sei in difficoltà di testa sai che puoi contare sulle gambe per rimediare. Se non hai le gambe hai la testa che ti aiuta a perdere il meno possibile. Dopotutto il segreto dei fuoriclasse è che quando prendono delle bastonate perdono sempre meno degli altri.
 

alearc66

Apprendista Cronoman
9 Aprile 2013
2.832
832
Ponte S. Pietro
www.strava.com
Bici
colnago master xlight bianchi boron xl
In positivo, è un po' il cane che si morde la coda.
Hai gambe e hai testa: se sei in difficoltà di testa sai che puoi contare sulle gambe per rimediare. Se non hai le gambe hai la testa che ti aiuta a perdere il meno possibile. Dopotutto il segreto dei fuoriclasse è che quando prendono delle bastonate perdono sempre meno degli altri.
Certo, condivido che occorre una grande forma e un gran fisico per assecondare la voglia di vincere. Però a questi livelli, nella ristretta cerchia dei campioni, la testa é un fattore determinante. E condivido anche l'esempio/paragone fatto tra Pogacar e Evenepoel sull'episodio accaduto alla Tirreno-Adriatico; li abbiamo visto una diversa reazione emotiva tra i due. Qui mi sbilancio: se Evenepoel migliorasse gli aspetti emotivi, mentali, e pensasse un po' di più a se stesso, sono convinto che andrebbe molto più forte.
Certamente,è anche come dite. Evenepoel spesse volte mi sembra che abbia delle reazioni immature, e va detto, è una testa molto calda, devo dire che i primi tempi anche Van Aert mi era sembrato uno spirito ribelle,ma vedo che è riuscito a ,maturare e ci ha guadagnato alla grande. Remco è molto giovane e viene da un'ambiente diverso,forse dove impari meno a stringere i denti e a sopportare i contrattempi. Per raccogliere risultati importanti secondo me gli manca quella tranquillita' di fondo. E' innegabile che ha dei gran numeri,anche per andare forte in salita,ma mi sembra che certe pendenze non le digerisca prima di testa che di gambe. Mi meraviglierei se non ottenesse risultati importanti in futuro(a meno che non si rompa prima le scatole e pianti tutto)
 
  • Mi piace
Reactions: Maiella

jan80

Ammiraglia
3 Marzo 2008
16.466
6.120
bassano del grappa
Visita sito
Bici
Colnago
Certo, condivido che occorre una grande forma e un gran fisico per assecondare la voglia di vincere. Però a questi livelli, nella ristretta cerchia dei campioni, la testa é un fattore determinante. E condivido anche l'esempio/paragone fatto tra Pogacar e Evenepoel sull'episodio accaduto alla Tirreno-Adriatico; li abbiamo visto una diversa reazione emotiva tra i due. Qui mi sbilancio: se Evenepoel migliorasse gli aspetti emotivi, mentali, e pensasse un po' di più a se stesso, sono convinto che andrebbe molto più forte.
Che non abbia la testa di Pogacar credo non ci siano dubbi,la testa conta quanto le gambe.......Remco e' abituato a vincere,trovarsi in gara e vedere corridori che ne hanno comunque piu' di lui lo fa' andare fuori di testa......io stesso soprattutto da giovane avevo questo problema( ovviamente diverso livello e livelli) tante volte in gara se ero davanti e non si staccavano andavo in paranoia e molte volte mollavo con anche 20 battiti sotto la soglia
 
  • Mi piace
Reactions: Maiella

bastianella31

Capoufficio pacchi
14 Giugno 2010
9.865
10.070
48
Nußdorf am Inn, Bayern
Visita sito
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra
Secondo me Remco prima scoppia di testa e poi resta anche senza gambe. Probabilmente,come dici tu, ha perso qualcosa dall'incidente (ma potrebbe ancora recuperarlo,tempo ne ha). Quello che è cambiato è che è estremamente insicuro e fa piu' errori. Forse gli anni scorsi aveva vita piu' facile, e adesso,trovandosi a gareggiare con un fuoriclasse che sta' umiliando tutti, ne soffre piu' di altri(abituati piu' di lui a perdere). Ieri Pogacar in 3 km di salita ha dato 1' e passa a Porte ed il suo gruppetto, saliva un paio di km/h piu' veloce (circa 2000 di vam per oltre un quarto d'ora, roba da marziani).
Vorrei sbagliarmi anch'io,ma ripeto che lo Sloveno, con la superiorita' che ha ,puo' vincere contro i migliori anche quando ha un calo di forma.
Penso che potrebbe vincere anche una roubaix, pur essendo leggerino(non esageratamente) ha un gran motore, inoltre la bici la guida alla grande; secondo me non si troverebbe neanche cosi' male sul pave'.
Forse solo Roglic,al max della forma ,potrebbe tenere (in qualche maniera :mrgreen: )le ruote di Pogacar,con le sue prestazioni da "mutante" ,come le avrebbe definite qualcuno un po' di anni fa.
Che brutta frase sarebbe se qualcuno la dicesse...
 
  • Mi piace
Reactions: alespg

Ultimi itinerari e allenamenti

  • Cima delle Lose e Encestraia
    Wed, 01 Feb 2023 10:36:12 CET
    [Routes] Italia - Piemonte, CN 26,62 km +1 727 mt Cicloalpinistica di grande soddisfazione e ...
  • poggio micheli
    Wed, 01 Feb 2023 10:08:18 CET
    [Training] 21,03 km +939 mt -465345:-8:-18 ...
  • poggio micheli
    Wed, 01 Feb 2023 10:04:06 CET
    [Training] 23,26 km +995 mt 02:07:44 ...
  • Pointe Fine - L'esposizione è servita!
    Wed, 01 Feb 2023 09:40:54 CET
    [Routes] Francia 24,35 km +1 594 mt Cicloalpinistica fisicamente non impegnativa ma estremam ...
  • Attività mattutina
    Wed, 01 Feb 2023 09:36:17 CET
    [Training] 6,51 km +11 mt 00:32:13 ...