TRIATHLON, alleniamoci insieme (parte 5)

daniele ultra

Apprendista Scalatore
6 Gennaio 2009
1.982
461
Purtroppo Candia e saltato , casi di positività di colleghi e turni sfalsati....domenica mi tocca lavorare .
Mi sono iscritto a Caorle e Dj sprint ....
Non ho mai gareggiato sprint in versione no draft , nn vedo l' ora , le origini !
 
  • Wow
Reactions: gipsy

Darius

Velocista
18 Ottobre 2005
5.790
767
Bici
Colnago V1-r
Mia ignoranza e a proposito di no draft, come si fa a gestire un percorso così breve rispettando le distanze? Capisco che è attuabile su un 70.3 o un IM dove viene premiata la regolarità, ma su 20Km non lo comprendo, in particolare chi esce dalla frazione swim nella prima metà trova i gruppi che si costituiscono in T1, e poi che fa? Aspetta il suo turno per iniziare a pedalare?

Mi spiego, per me il sale di un corto è proprio la possibilità di gestire la frazione in modo molto dinamico, con scie, sorpassi rilanci e scatti, che rendono i 20Km una frazione velocissima da fare in apnea, adrenalinica e divertente, e che tra l'altro premia non solo chi è più forte fisicamente ma anche chi sa guidare e gestire bene la bike.

Non ho mai fatto un corto no draft, ma nel caso non saprei proprio come comportarmi.
 

gipsy

Passista
6 Agosto 2004
4.499
766
Mia ignoranza e a proposito di no draft, come si fa a gestire un percorso così breve rispettando le distanze? Capisco che è attuabile su un 70.3 o un IM dove viene premiata la regolarità, ma su 20Km non lo comprendo, in particolare chi esce dalla frazione swim nella prima metà trova i gruppi che si costituiscono in T1, e poi che fa? Aspetta il suo turno per iniziare a pedalare?

Mi spiego, per me il sale di un corto è proprio la possibilità di gestire la frazione in modo molto dinamico, con scie, sorpassi rilanci e scatti, che rendono i 20Km una frazione velocissima da fare in apnea, adrenalinica e divertente, e che tra l'altro premia non solo chi è più forte fisicamente ma anche chi sa guidare e gestire bene la bike.

Non ho mai fatto un corto no draft, ma nel caso non saprei proprio come comportarmi.
perché, nel 70.3, quando esci da T1 aspetti il tuo turno per iniziare a pedalare?
in uno sprint fai la stessa cosa: gara individuale, ovviamente a ritmi più alti rispetto ad un lungo. se vogliamo parlare dei "furbi" quelli ci sono su qualsiasi distanza. comunque si gareggia in modalità rolling start, quindi questo dovrebbe aiutare la regolarità della gara
 

lmattana

Apprendista Passista
17 Febbraio 2007
981
249
sì, la tt è ok. ma ci sono limiti sull'uso delle borracce. fino all'olimpico solo portaborracce nel telaio (no sella, manubrio ecc)
gia tanto se mi ricordo di portare la borraccia.....

il percorso di segrate era un continuo rilancio multi lap....non so se convenga la crono...
 

aetius

Pedivella
2 Novembre 2007
457
40
Ivrea
Concordo che e un atleta molto forte e solido , ma proprio non mi piace tecnicamente .
Ogni volta che c'è una gara cerco nella starting list atleta ex Itu o Itu che lo possa bastonare .
E' veramente uno dei piu' brutti da vedere, anche se mi pare che da giovane (college) corresse.
Su nuoto e corsa paga pegno anche per i deficit tecnici che chi viene da ITU normalmente no ha o li ha curati.
 

Darius

Velocista
18 Ottobre 2005
5.790
767
Bici
Colnago V1-r
perché, nel 70.3, quando esci da T1 aspetti il tuo turno per iniziare a pedalare?
in uno sprint fai la stessa cosa: gara individuale, ovviamente a ritmi più alti rispetto ad un lungo. se vogliamo parlare dei "furbi" quelli ci sono su qualsiasi distanza. comunque si gareggia in modalità rolling start, quindi questo dovrebbe aiutare la regolarità della gara

Probabilmente questa mia visione è dovuta alla provenienza ciclistica che mi fa preferire le dinamiche draft, certo non per risparmiare fiato, ma perchè per me è più divertente battagliare gomito a gomito in gruppo che stare sulle barre per ore, questa tuttavia è una cosa soggettiva.

Poi concordo che i furbi ci sono sempre e dappertutto, ma questa è un'altra storia.
 

gipsy

Passista
6 Agosto 2004
4.499
766
Probabilmente questa mia visione è dovuta alla provenienza ciclistica che mi fa preferire le dinamiche draft, certo non per risparmiare fiato, ma perchè per me è più divertente battagliare gomito a gomito in gruppo che stare sulle barre per ore, questa tuttavia è una cosa soggettiva.

Poi concordo che i furbi ci sono sempre e dappertutto, ma questa è un'altra storia.
certo, ma la gestione delle scie nelle gare no draft non cambia a seconda della distanza. le dinamiche sono le stesse, ovviamente con tutti i pro e i contro del caso
 

NormaJean

Apprendista Scalatore
25 Gennaio 2013
2.387
339
Bici
n/a
Considerato che il weekend avrò impegni questa mattina ho preso ferie e ho fatto 3h di lungo in bici, uscite bene anche se controvento.
Diciamo che la programmazione fino ad ora è stata perfetta perchè mi sento bene e vedo dei miglioramenti in bici, la gara a luglio sarebbe stata perfetta. Domani mi aspetta una corsa/test di 21km dove ci sarà da soffrire, non ho ancora corso in settimana per far passare due noie al piede, ma qualcosa di lento tirerò fuori nel weekend.
E la prossima settimana si scarica per bene, se sono migliorato non voglio rischiare di buttare tutto all'ortiche esagerando quando dovrei riposare.
 

gipsy

Passista
6 Agosto 2004
4.499
766
però devi abbinarci short in jeans, canottiera s.antonio spurs anni 70 e fascia tergisudore
si vede che sei da poco nel triathlon: l'abbinamento è con top traforato e costume slip
Javier-Gomez-Triathlon-Oceanside-002.jpg
 

gipsy

Passista
6 Agosto 2004
4.499
766
Guarda, solo con l'acciaio e le 26" sarebbe l'attrazione della gara, il vintage suscita sempre apprezzamento, se poi andasse a podio sarebbe l'apoteosi.
in termini di prestazioni le differenze tra le 2 bici sono veramente minime; sono sicuro che le probabilità di andare a podio non dipendono minimamente dalla bici, così come sono sempre più convinto che spendere migliaia di € nella bici può essere appagante, ma alla fine l'incidenza sulla performance è vicina allo zero...
 
  • Mi piace
Reactions: jack.ciclista