News Un corridore del Team DSM aggredito da automobilista

Frescobaldo

Cronoman
30 Gennaio 2010
726
89
Genova
Bici
Colnago CLX
Certo che leggere di gente che vuole ossa rotte o augura del male, si capisce perché poi dall'altra parte c'è l'automobilista frustrato..... La tolleranza, l'educazione e la pacifica convivenza dovrebbero essere un bene comune.
So già che ci sarà chi dice e te che faresti in quella situazione?
Innanzi tutto eviterei di trovarmici chiacchierando al bar e non in mezzo alla strada, magari procedendo in fila indiana, poi eviterei di mandare a cagare e gesticolare.... Se proprio proprio, evito lo scontro finché possibile, anche girando la bici ed andandomene via. Se proprio proprio, pace..... Non sono uno da 50 kg...ma deve essere una cosa inevitabile.
In generale, le persone si insultano e si mandano a quel paese per un nonnulla, c'entrano poco le bici e le macchine c'è troppa violenza ovunque, arroganza a non finire ecc...... si vedono anche parecchi ciclisti insultare tutti "a brettio" cioè a caso come si dice da noi.... Anche se ti strombazzano un attimo chi se ne frega, uno lascia correre se no ti devi picchiare tutti i giorni e 10 volte al giorno. Almeno io la penso così..... Certo, a volte "ti girano", come la volta che mi hanno picchiato nel braccio con lo specchietto stavo per cadere, io ero sulla destra striscia bianca, senza nemmeno chiedere scusa.... L'ho inseguito fuori di me ma per fortuna (sua) il semaforo là vicino era verde e l'ho perso.... però mi sarei onestamente pentito di far gravemente male ad una persona, o farmi male io prendendole di sana pianta, per una cagata simile.
 
  • Mi piace
Reactions: j-axl

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.517
2.964
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Al massimo direi che pure i ciclisti (che al 99% sono anche automobilisti) dovrebbero tranquillizzarsi, perché al colpo di clacson li vedo spesso rispondere con gestacci, urla, etc (soprattutto se in gruppo)...al passaggio al pelo ci sta anche, ma per la clacsonata, chissene....
Aggiungo che a volte il clacson viene usato per avvisare della propria presenza, solo che danno la strombazzata che anziché avvisare si lamenta che stai facendo chissà che e ti spaventa.
Diciamola tutta, molti non sanno usare il clacson. Un conto è il colpetto, un altro la strombazzata.
 

Shadowplay

Apprendista Cronoman
12 Giugno 2017
3.026
1.588
Bici
Olmo Link Pro
Con me una volta uno si è fermato, è sceso dall'auto, sono sceso anche io dalla bici, è risalito in auto ed è andato via senza fiatare ;nonzo%
Eppure l'alito mi sembrava apposto :==
Chissà perché, non riesco proprio a immaginarmelo... :))):

Comunque, dato che mi capita di pedalare spesso in Svizzera, devo dire che - seppur ci sia maggiore rispetto - la situazione sta peggiorando anche qui e trovare gente che ti suona o che ti fa le classiche rasette succede spessissimo.
Mi è già successo varie volte di trovare veicoli contromano che sorpassano motorini o altri ciclisti (uno con un suv mi ha lasciato meno di un metro su una strada di montagna la settimana scorsa).
L'altro giorno ero sulla cantonale lungo il lago (che è stretta) e due ciclisti viaggiavano affiancati chiacchierando allegramente, un paio di automobilisti li hanno superati senza mostrare segni di insofferenza, il terzo gli ha fatto una bella strombazzata: comunque viaggiare affiancati su una strada stretta, trafficata, non è un gran segno di intelligenza, Insomma non c'è da stare allegri.
 

SimonB

Gregario
8 Settembre 2018
577
282
37
Taranto
Bici
Trek
Certo che leggere di gente che vuole ossa rotte o augura del male, si capisce perché poi dall'altra parte c'è l'automobilista frustrato..... La tolleranza, l'educazione e la pacifica convivenza dovrebbero essere un bene comune.
La pacifica convivenza non inizia con lo stringerti a lato strada dove è pieno di buche e rattoppi e tu mi fai il pelo che tanto sei dentro la scatola mentre io fatico a mantenere una traiettoria decente cercando di non ostacolare nessuno nemmeno chi sta dietro che in teoria dovrebbe dare la precedenza a maggior ragione se quello che sta davanti è in difficoltà come quello appunto di superare un tratto di strada disastrato, poi se ti ci mando con un gesto vuoi anche avere ragione chiedendo dove sta il problema ?
In genere almeno 9 volte su dieci, subendo scorrettezze, me ne sto buono ma quando queste sono gratuite e non curanti dell'altrui incolumità la cosa si fa difficile pur con tutte le buone intenzioni in corpo.
 

pecoranera

CicloGladiamatore
14 Novembre 2011
7.585
1.886
50
Roma
Bici
roxanne=c'dale S6 evo d.a. LA MAIALA=C-Taurine
Comunque se vi si fermano davanti,fermatevi pria ,chese tornapre indietro un eventuale giudice ne terrebbe conto,poi se è inevitabile lo scontro,bici in sicirezza e toglietevi le scarpe
 

ala83

Pignone
19 Gennaio 2014
192
132
38
Cuneo
Bici
Focus Izalco
Anche a me è successo... Strada secondaria, zero auto (c'era la zona rossa), io e un mio amico affiancati in leggera discesa si 40 km/h
Un fenomeno ci supera ai mille all'ora strombazzando come un forsennato, io con il braccio gli faccio senno di accelerare per vincere la sua gara.
Questo rallenta e inizia a bestemmiare con moglie e figlia in auto.
Non gli abbiamo detto di continuare per la sua strada e la cosa per fortuna è finita lì.
1. La strada è di tutti e soprattutto se è una strada di campagna rivendico il diritto di viverla con un po' di libertà, ovvio che sulle strade ad alto traffico non sono così pazzo da procedere affiancato con altri
2. Se uno ha tempo di rallentare per cercare lo scontro vuol dire che non ha tutta quella fretta e se per fare un sorpasso deve contare fino a tre non è la fine del mondo.
 
  • Mi piace
Reactions: Ultimoz Roglic

golance

Apprendista Cronoman
18 Febbraio 2013
2.849
2.171
Bergamo
Bici
cannnnnondale
La pacifica convivenza non inizia con lo stringerti a lato strada dove è pieno di buche e rattoppi e tu mi fai il pelo che tanto sei dentro la scatola mentre io fatico a mantenere una traiettoria decente cercando di non ostacolare nessuno nemmeno chi sta dietro che in teoria dovrebbe dare la precedenza a maggior ragione se quello che sta davanti è in difficoltà come quello appunto di superare un tratto di strada disastrato, poi se ti ci mando con un gesto vuoi anche avere ragione chiedendo dove sta il problema ?
In genere almeno 9 volte su dieci, subendo scorrettezze, me ne sto buono ma quando queste sono gratuite e non curanti dell'altrui incolumità la cosa si fa difficile pur con tutte le buone intenzioni in corpo.
questo chi non va in bici da corsa non ci arriva proprio, per la maggior parte della gente le buche sono insignificanti, all'esame della patente dovrebbero inserire mezz'ora di guida a bordo strada con bici a coperture strette e non ammortizzata, o almeno tra le prove di guida obbligatorie, è l'unico modo per far capire quale stabilità e sensibilità ha questo mezzo
 

kaiserjan86

Maglia Iridata
2 Agosto 2007
13.934
762
Casapulla (CE)
Bici
Colnago C64 Disc - Campagnolo Record - Campagnolo Scirocco Disc (provvisorie)
A dire il vero avrei voluto rispondergli: il problema l'ho davanti agli occhi adesso.
Ma da solo, stanco perchè sulla via del rientro, sei su due stampelle che non hanno appiglio e alla minima spinta sei a terra per di più hai la bici in mano che basta un calcio ben assestato per spezzarla in 2, direi che purtroppo e a malincuore tocca fare buon viso a cattivo gioco.
A volte vorrei riuscire a ricordarmi la targa e andare a cercarli a casa a quattr'occhi, ma va da sè che non ne vale mai la pena tanto poi ognuno va per la sua strada e se qualcuno non si metterà di buzzo buono a fare in modo che l'educazione civile cambi la vedo sempre peggio.
Il personaggio avrà avuto sulla 40ina abbondanti ma non è che i giovani siano tanto meglio perchè di medi al vento ne vedo sempre più e spesso non ne comprendo il motivo.
In giro c'è una maleducazione da far paura, sia da parte dei ciclisti e sia da parte degli automobilisti. La rabbia può prendere il sopravvento, ma bisogna sempre avere sangue freddo.
 
  • Mi piace
Reactions: Tony 96

jan80

Maglia Iridata
3 Marzo 2008
13.695
3.874
bassano del grappa
Bici
Colnago
questo chi non va in bici da corsa non ci arriva proprio, per la maggior parte della gente le buche sono insignificanti, all'esame della patente dovrebbero inserire mezz'ora di guida a bordo strada con bici a coperture strette e non ammortizzata, o almeno tra le prove di guida obbligatorie, è l'unico modo per far capire quale stabilità e sensibilità ha questo mezzo
per questo servirebbe la legge del metro e mezzo
 
  • Mi piace
Reactions: haydiy

golance

Apprendista Cronoman
18 Febbraio 2013
2.849
2.171
Bergamo
Bici
cannnnnondale
per questo servirebbe la legge del metro e mezzo
eh ma quello rimane teorico non lo puoi calcolare in corsa..dalle mie parti hanno dipinto la corsia bici sulla dx almeno se ci stai dentro hai il sentore di non essere d'intralcio..però se c è la buca l'asfalto a pezzi o la cunetta che ti porta verso l'esterno specie sulle provinciali ti viene da spostarti verso il centro. e li apriti cielo..per me se la gente al volante avesse presente cosa vuol dire usare una bici da corsa su asfalto disastrato ci penserebbe 2 volte prima di attaccarsi al clacson o insultare ai primi 20 cm di troppo verso sx
 
  • Mi piace
Reactions: Ultimoz Roglic

RamboGuerrazzi

Apprendista Scalatore
28 Marzo 2007
2.431
1.281
centroitalico
Bici
corsa+gravel
I camperisti in montagna sono una delle cose che detesto di più :doh:

dovremmo fare in modo di avere un camper ogni km, in montagna. Così auto e moto scelgono di andare al mare, quello è il loro posto in estate. Andare in montagna per prendere la macchina tutti i giorni è una pratica assurda. Passi tutto l'anno in macchina, poi vai in vacanza nella natura e continui a stare in macchina. E rompi i coglioni a chi pedala, cammina, etc etc
 

SimonB

Gregario
8 Settembre 2018
577
282
37
Taranto
Bici
Trek
La rabbia può prendere il sopravvento, ma bisogna sempre avere sangue freddo.
Non per niente sono rimasto immobile facendo solo notare che mi era passato troppo vicino considerando le condizioni del manto stradale e non ho risposto alla sua provocazione quando mi ha chiesto che problema avessi.
Anche perchè se ci riflettiamo, già il fatto che ti fanno il pelo in condizioni precarie e non sanno valutare il rischio e per di più poi si fermano per rivalersi, dopo che con un gesto hai fatto ben capire dove lo avresti mandato, hai poche speranze di spuntarla se non appunto con l'uso delle mani cosa che non rientra nelle mie intenzioni.
 
  • Mi piace
Reactions: kaiserjan86

silvershadow

Pignone
17 Maggio 2012
259
68
Bici
BMC SLT01, Bianchi Xr2, Cipollini RB1k TT, Trek Equinox 9.9 SSL
Chissà perché, non riesco proprio a immaginarmelo... :))):

Comunque, dato che mi capita di pedalare spesso in Svizzera, devo dire che - seppur ci sia maggiore rispetto - la situazione sta peggiorando anche qui e trovare gente che ti suona o che ti fa le classiche rasette succede spessissimo.
Mi è già successo varie volte di trovare veicoli contromano che sorpassano motorini o altri ciclisti (uno con un suv mi ha lasciato meno di un metro su una strada di montagna la settimana scorsa).
L'altro giorno ero sulla cantonale lungo il lago (che è stretta) e due ciclisti viaggiavano affiancati chiacchierando allegramente, un paio di automobilisti li hanno superati senza mostrare segni di insofferenza, il terzo gli ha fatto una bella strombazzata: comunque viaggiare affiancati su una strada stretta, trafficata, non è un gran segno di intelligenza, Insomma non c'è da stare allegri.
Beh queste sono quelle persone che non sanno che da noi in Svizzera un incidente con un ciclista provoca carcere e ritiro patente a vita, quasi indipendentemente dalla colpevolezza....come accade con bambini e vecchi.
Meglio fare attenzione su certe cose in terra rosso crociata....
 

albertissimo

Apprendista Scalatore
1 Settembre 2008
2.418
853
Mestre (Ve)
Bici
Cannondale S6 Dura Ace
Ragazzi, ho letto tutto con molto interesse.
Tutte cose giuste e di buon senso.
Ma qui NON abbiamo a che fare con il buon senso (degli automobilisti).
Pare sia impossibile per molti di loro comprendere autonomamente che toccare una bici significa farla cadere in uno al ciclista che ci pedala sopra.
Non serviranno le parole di tutto il mondo a cercare di spiegare che aspettare di superare il sicurezza non incide sui numerosi incombenti della loro impegnata esistenza (centro commerciale, messa, pranzo con la suocera, ecc).
Ovviamente tutte cose che non vorrebbero fare (anche se nemmeno loro sanno cosa vorrebbero fare in alternativa) e che li rendono insoddisfatti.
Sulla totale assenza di "intelligenza" la cosa invece viene da molto lontano... dall'età prescolare alla quale sono rimasti intellettivamente.
Quindi, una seria campagna potrebbe avere i suoi effetti tra qualche decennio.
Nel frattempo, noi continueremo a discutere con primati alla guida.
Accompagnati spesso dal primate moglie e dai primati figli (che probabilmente saranno refrattari alla predetta campagna di sensibilizzazione).