News Uscire in bici ai tempi del coronavirus

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Paolore

Apprendista Scalatore
13 Luglio 2012
1.969
1.870
55
albinea
Bici
Nevi titanio
P.S. Siccome si leggono già di alcuni gruppi di imbecilli che, in barba al decreto, hanno pensato bene di fare come gli pare, temo che a breve sarà proibito a tutti fare attività motoria all'aperto, con buona pace di tutti.
Ovvio... sicuramente ci sarà qualcuno che in bici o a piedi, in tuta sportiva, a qualsiasi ora del giorno e della notte si sposta per andare da fidanzata o amica/o..... dicendo che si può, perche il decreto espressamente non indica limiti di orario pewr l'attività fisica/sportiva.
Ma del resto diventa anche difficile impedire al sottoscritto, che abita da solo e potrebbe non avere contatti con nessuno, di fare una passeggiata/corsa intorno a casa, nella campagna. E se tu lo autorizzi a me, lo devi autorizzare a chi vive in città, cosi come devi autorizzare per lo stesso motivo andare in bici ecc.....
Ergo o chiudi la gente in casa o è un casino.
 
  • Mi piace
Reactions: Raven

RicktheQuick

Apprendista Scalatore
30 Giugno 2013
2.662
929
Arezzo
Bici
wilier zero.7,wilier 501
Bisogna smetterla di pensare che siamo un non problema in quanto possiamo essere ciclisti solitari. Siamo cittadini, in primis.

e che vuol dire questo?
i cittadini non devono incontrarne altri e quelli che vanno in bicicletta al lavoro, anche loro, hanno da premurarsi di passare lontano dagli altri, con la differenza che quello che vada al lavoro è più probabile che abbia contatti con altre persone
 

Raven

Cronoman
3 Novembre 2018
702
628
39
milano
Bici
Cannondale + n
1-il ciclista medio. quella del "medio" è sempre un artifizio, piuttosto banale, per tentare di insultare qualcun altro volendolo sminuire nei propri ragionamenti. andiamo a vedere se costruisci un'argomentazione tale da potertelo permettere.
2-cerca nei meandri.
lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro

articolo 1 (non 346bis, articolo UNO) lettera d
quindi già coi meandri non ci siamo per niente.
3-interpretazioni. caspita "sono ammessi". che c'è da interpretare?
4-il paragone col lavoro. cosa c'entra il paragone con "cosa" vai a fare? il problema è chi vai ad incontrare.
5-arrecare danno al prossimo. non si arreca danno al prossimo in bicicletta più che a casa a friggere le patatine. non se ne crea alcuno a nessuno e se c'è un incidente non si "arreca danno" ma si "usufruisce del ssn" che cura tanto quello che cada in bici che quello che si rovesci l'olio bollente addosso perchè sta li per quel motivo.
6-eppure lo fate? lo fate cosa? arrecare danno? a chi?
7-al netto dei se e dei ma? scusa eh, ma sei tu, e chi sostiene la tua tesi, che dice "SE" cadete, andate in terapia intensiva (con evidente salto logico). e il netto dei "SE" lo fai te? li hai introdotti te, per la legge l'unico "se" è "se state lontani" che qui dentro nessuno mette in discussione.
8-abbiamo bisogno di regole e controlli? può darsi. per fare quello che ci viene chiesto "come comunità"? allora, la comunità si esprime con i governi e non col sentito dire e il governo ha detto che la regola c'è, e va rispettata, ed è quella di stare lontani.
9-bambini che cercano l'escamotage? da quando leggere è un escamotage?
lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro

10-zimbello degli automobilisti? zimbello?
11-motivi per odiarci? ma perchè mai uno dovrebbe odiare una persona che rispetta una legge nello scritto, nell'intenzione, nel principio e non arreca danno ad alcuno?

a me pare proprio che la sicumera e l'arroganza di definire "medio" il ciclista che abbia per abitudine quella di leggere una legge cui debba attenersi non te le possa proprio permettere...

ciclista sopra media, dimmi, posso girare con la macchina da rally omologata? andare da milano a Garda e ritorno a casa, giuro che non mi fermo. dimmi!
 
  • Mi piace
Reactions: green dolphin
24 Febbraio 2019
4.537
2
2.902
Italia
Bici
Nessuna
Secondo me vi state facendo tremila seghe mentali su leggi, leggine ed altro per dare una giustificazione "legale" al vostro egoismo.

Questo lo chiamo "senso civico".
#iostoacasa

Poi non capisco in questa situazione di volere puntualizzare che non rinunciano all'uscita in bicicletta.
Esci e basta, senza dovere pubblicizzare la sgambata e senza l'obbligo di fornire una propria interpretazione di un decreto che ha lo scopo di far rimanere le persone all'interno della loro abitazione.

Poi se lo fanno con lo scopo di creare invidia o altra oscura motivazione, il problema è molto più grave.

Ripeto, vuoi uscire? Ma sai che ce ne frega.
 
  • Mi piace
Reactions: Raven

RicktheQuick

Apprendista Scalatore
30 Giugno 2013
2.662
929
Arezzo
Bici
wilier zero.7,wilier 501
è ovviamente una provocazione per far vedere come sul mondo bici l'interpretazione cade per molti inequivocabilmente da un lato, appena sposti il punto di vista su un argomento che non beneficia gli stessi, ecco che la valutazione cambia.

tecnicamente trovami una differenza tra le due situazioni?

la differenza è in una parola
lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro

bada bene, che sia svolti indica chiaramente che sia lo sport che le attività motorie, entrambi, siano "svolti all'aperto".
se non vado errato (non ne sono certo) conta l'essere all'aperto dell'essere umano, non del mezzo, per cui il rallysta (poi c'è il codice della strada) non è all'aria aperta ma dentro l'auto.
 

green dolphin

Scalatore
3 Gennaio 2008
7.881
2.437
a me pare proprio che la sicumera e l'arroganza di definire "medio" il ciclista che abbia per abitudine quella di leggere una legge cui debba attenersi non te le possa proprio permettere...

Oh invece sì. E la tua risposta ne è la conferma.

Chiudo qui e non risponderò più a nessun provocazione. Cuoci nel tuo brodo, da ciclista medio.

Io sono altro, per fortuna. E non lo dico con superiorità, non sono affatto meglio di te, e la mia argomentazione non mirava a screditare, ma a far emergere i lati spiacevoli della categoria che tutti conosciamo. E credo anche che tu possa essere, se solo lo volessi, molto meglio del ciclista medio che ho etichettato, perché non è una malattia esserlo. Sono azioni che uno decide di fare e non fare. Scelte. Le scelte hanno sempre delle conseguenze.
 
  • Mi piace
Reactions: kmer71

Raven

Cronoman
3 Novembre 2018
702
628
39
milano
Bici
Cannondale + n
la differenza è in una parola
lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro

bada bene, che sia svolti indica chiaramente che sia lo sport che le attività motorie, entrambi, siano "svolti all'aperto".
se non vado errato (non ne sono certo) conta l'essere all'aperto dell'essere umano, non del mezzo, per cui il rallysta (poi c'è il codice della strada) non è all'aria aperta ma dentro l'auto.

mi sbilancio ma mi sento di dirti che non funziona cosi.

all'aperto vuol dire fuori dal luogo chiuso.

comunque per sicurezza metto il casco aperto, si sa mai.
 
  • Mi piace
Reactions: Cancello del Roero

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.591
3.075
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
E' così, dovranno dare un giro di vite collettivo.

Il perché l'ho scritto sopra (o forse in un altro topic, ormai mi sono perso) rispondendo a @samuelgol. C'è un po' di margine che evidentemente serve a non far sentire la gente in quarantena quando con un po' di buon senso si può fare un certo tipo di attività motoria senza danni ad altri e a se stessi. A parer mio non avevano considerato i rischi della bici, ma non potevano mica fare un elenco degli sport pericolosi o meno. In questa emergenza non è lo sport il problema, sarebbe stato assurdo dilungarsi nel decreto, non credi?!?
Ma nella situazione in cui siamo o una cosa è pericolosa o non lo è. Non si scappa.
A meno di non voler considerare un rischio calcolato le varie situazioni dovute per necessità. Non sto a ripeterle. Fra l'altro, ritengo che prendere i mezzi pubblici sia molto più rischioso che andare a fare la spesa, per dire. E lo sport, perché di questo stiamo parlando, non è una necessità, almeno per noi amatori. Pertanto, a maggior ragione, non dovrebbe essere incluso fra le cose da fare.
Con tutte le limitazioni che ci stanno imponendo mi sembra il tipico caso "fatta la legge, trovato l'inganno".
 
24 Febbraio 2019
4.537
2
2.902
Italia
Bici
Nessuna
Ma nella situazione in cui siamo o una cosa è pericolosa o non lo è. Non si scappa.
A meno di non voler considerare un rischio calcolato le varie situazioni dovute per necessità. Non sto a ripeterle. Fra l'altro, ritengo che prendere i mezzi pubblici sia molto più rischioso che andare a fare la spesa, per dire. E lo sport, perché di questo stiamo parlando, non è una necessità, almeno per noi amatori. Pertanto, a maggior ragione, non dovrebbe essere incluso fra le cose da fare.
Con tutte le limitazioni che ci stanno imponendo mi sembra il tipico caso "fatta la legge, trovato l'inganno".
Giuste considerazioni.

Atleti professionisti, hanno interrotto gli allenamenti a causa di questa situazione. Probabilmente faranno attività alternative per cercare di mantenere la condizioni o limitare al limite la perdita di quest'ultima.
Anche se spesso la loro massima condizione e programmazione degli allenamenti è legata ai vari appuntamenti sportivi.
Nel loro imminente futuro non hanno una data certa di quando riprenderanno le competizioni con una conseguente impossibilità di prepararsi al meglio.

Nel campo amatoriale, pare ci siano invece soggetti, preoccupati più dalla perdita della sgambata giornaliera giustifica da qualcuno come valvola di sfogo non capendo la situazione.

Se perdere qualche uscita in piena emergenza mondiale, una o più settimane di sgambate deve farvi stare male...Forse è il caso di rivolgersi a qualcuno in "gamba" per uscire da questa patologia.
 
  • Mi piace
Reactions: kmer71

drago66b

Novellino
20 Febbraio 2016
64
3
ovest brescia
Bici
scott addict disc-schock blaze acciaio nemo-schark mtb carbonio
ecco cosa dice la federazione
 

Allegati

  • comunicato coronavirus.jpg
    comunicato coronavirus.jpg
    63,3 KB · Visite: 25

Raven

Cronoman
3 Novembre 2018
702
628
39
milano
Bici
Cannondale + n
No. Non è attività motoria.

e dove vedi che c'è scritto solo attività motoria, leggi il decreto:

"lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro"

sport e attività motorie svoli all'aperto. O prendiamo solo il pezzo che ci piace?
 

ABDC*73

Cronoman
19 Agosto 2014
751
539
Bici
bdc
e dove vedi che c'è scritto solo attività motoria, leggi il decreto:

"lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono
ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il
rispetto della distanza interpersonale di un metro"

sport e attività motorie svoli all'aperto. O prendiamo solo il pezzo che ci piace?
Ti ho già risposto sopra. Normalmente vai a fare rally sulle strade pubbliche aperte al traffico? Non credo. Questo è cercare scuse. Non certo il giro in bici.
 

mikimetal91

Apprendista Cronoman
10 Agosto 2010
3.585
583
30
torino
Bici
Pellegrino proto01
ciclista sopra media, dimmi, posso girare con la macchina da rally omologata? andare da milano a Garda e ritorno a casa, giuro che non mi fermo. dimmi!
no, non puoi, perchè non è considerabile allenamento.
il codice della strada vieta espressamente la guida pericolosa e non può passare la scusa " mi sto allenando per un evento sportivo".
 
  • Mi piace
Reactions: riky76

riky76

Scalatore
29 Aprile 2008
6.362
248
44
Giaveno (TO)
riky76omnium.wordpress.com
Bici
n+1
PRESENTE! In colpevolissimo ritardo la mia azienda si sta muovendo verso il lavoro da casa per 1-2 giorni a settimana: ben venga! accetterò di buon grado la cosa, ma che mi debba bruciare giorni di ferie, beh questo no, vado a lavoro comunque.
bravo bel discorso....tu ti incazzi che bruci ferie e vorresti lavorare aumentando il contagio...ma critichi chi va in bici we' non contagia un cazzo...proprio bel discorso...per fortuna siamo pure in un forum di biciclette

par evidente che il problema non è il decreto, il problema è capire l'italiano con la quale la gente scrive, ne sei un esempio lampante. Metto anche il quote di me stesso così vediamo se riesco a farti capire

1. il decreto consente gli spostamenti lavorativi ed io questi sto facendo, in bici (come sempre, jeans e felpa e borsa). Il decreto dice che si sta a casa da lavoro? NO! Dice che se vai a lavoro ma sei in bici diffondi contagio? NO! Dice che se non vai a lavoro non consumi giorni di ferie? No.

bene, passiamo al prossimo punto

2. ho scritto che la mia azienda sta predisponendo il lavoro da casa per me ed alcuni miei colleghi, ok? e come l'ho presa io? Benissimo! magari! ed è già in ritardo! quindi quando accadrà sarò il primo a lavorar da casa.

3. ho detto che non mi va di farmi fuori le ferie per star a casa in via precauzionale? Sì, e lo ribadisco. Il decreto (aridaje) mi consente di andar a lavoro e ci vado, senza aver contatti con nessuno di nessun tipo, son pure in ufficio singolo, te pensa. Quando mi si ordinerà di star a casa e uscire solo per acquistare generi di prima necessità lo farò di buon grado, ma non è questo il momento (e speriamo mai ci sia, ovviamente). Tra l'altro lavoro per far funzionare un paio di autostrade che se si bloccassero addio approvvigionamento di generi alimentari, ma questa è una considerazione personale.

4. "critichi chi va in bici" questa rimbalza solo nella tua testa. Il fatto è che se sei su di una strada pubblica con un mezzo assoggettato al CdS, e la bici lo è, per forza di cose (tutina in lycra o meno) ti stai spostando!! E se questo è vero (prova a smentirlo), ricadi nell'articolo 1 del DPCM, e se il tuo spostamento è "non necessario" (4 casi, non li riscrivo) sei punibile dalla legge, non dal buon senso, dalla LEGGE.

5. se, come facevo fino a poche settimane fa, ti alleni in ciclocross da solo in un parco pubblico, questo non ti è proibito e l'ho pure scritto nel mio primo post qui. Chiaramente il parco deve esser sotto casa tua o nel tuo percorso casa-lavoro. (potrebbe essere anche un velodromo od un pump track da bmx)

spero di esser stato sufficientemente chiaro, per tutti gli altri ci si becca su zwift che vi bastono! :D
 

Marcolento

Apprendista Passista
14 Ottobre 2008
879
27
Sardinnia
Bici
Pinarello FP2 - Basso Viper
:°°(Finalmente ho la scusa per restarmene a casa, leggermi un libro, guardarmi un po di TV, giocare con i miei figli, stare con mia moglie e ascoltarla per giorni e giorni :)))::prega::cry::cry:
 

FDG

Apprendista Cronoman
4 Luglio 2006
2.715
673
35
Nord Veneto
Bici
Bianchi Nirone
Sono davvero incredibili le scuse che il ciclista medio trova per poter andare in bici: le analogie che cerca nei meandri delle cose scritte, le interpretazioni (sempre a proprio favore), il paragone con il dover andare al lavoro, e altri doveri che nulla hanno a che spartire con una attività ludico ricreativa. Prendo per buona la buona fede di tutti, vi credo quando dite che credete di non voler arrecare danno al prossimo. Eppure lo fate ugualmente, perché il danno sarà semmai nelle conseguenze, non nelle intenzioni.

Al netto dei se e ma, alcuni anche a livello di ragionamento fanno emergere un certo senso logico compiuto, ma è il punto di arrivo che è sbagliato, quello che si cerca di dimostrare a tutti i costi per portare acqua al proprio mulino. Lo ripeto: fate e facciamo un passo indietro. E' così difficile?!?

Abbiamo bisogno realmente di regole e controlli severi per fare quello che ci viene chiesto come comunità? A me alcuni sembrano come i bambini che cercano l'escamotage per fartela sotto il naso. Ma siamo adulti, molto adulti. E comportiamoci da tali, per una volta diamo una risposta unita come categoria. Se no saremmo sempre lo zimbello degli automobilisti, ad esempio, che in molti casi hanno motivi molto validi per odiarci. Vogliamo essere odiati anche da tutto il resto della comunità?

E smettiamola di scrivere su questa questione, in cima ai topic i primi 3 argomenti riguardano il virus e non poter andare in bici. Direi che basta, parliamo di ciclismo.

E inve
Ovvio... sicuramente ci sarà qualcuno che in bici o a piedi, in tuta sportiva, a qualsiasi ora del giorno e della notte si sposta per andare da fidanzata o amica/o..... dicendo che si può, perche il decreto espressamente non indica limiti di orario pewr l'attività fisica/sportiva.
Ma del resto diventa anche difficile impedire al sottoscritto, che abita da solo e potrebbe non avere contatti con nessuno, di fare una passeggiata/corsa intorno a casa, nella campagna. E se tu lo autorizzi a me, lo devi autorizzare a chi vive in città, cosi come devi autorizzare per lo stesso motivo andare in bici ecc.....
Ergo o chiudi la gente in casa o è un casino.

Comunque in giro di gente ce n'è pochissima almeno dove abito io. Penso che misure più restrittive non cambierebbero nulla.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.