Vacanze sul lago di Garda

Enea96

Apprendista Passista
31 Luglio 2016
905
1.561
28
Povegliano Veronese (Vr)
Visita sito
Bici
Canyon CF Sl disc 7.0
Grazie ancora. Il giro in senso anti-orario qui sotto può andare bene?

Vedi l'allegato 454193
Conviene farlo in senso orario, tieni la sx a spiazzi sulla strada vecchia militare, arrivi al tornante del ristorante al cacciatore... scendi a dx a ferrara di MB dalla principale (in cartina hai un tratto sterrato che eviterei), poi hai un paio di km a risalire verso spiazzi.
 

charles619

Pignone
30 Dicembre 2020
104
156
58
Brescia
Visita sito
Bici
Specialissima - Bianchi
La settimana scorsa da Toscolano sono andato a Riva e poi verso il Baldo, il ritorno con il traghetto è bello comodo.
Finalmente qualcuno che cita Riva del Gardao-o
Sono originario della sponda bresciana del lago, ma in piena estate suggerisco di pedalare nella zona trentina, per quanto limitata. Il motivo vincente è: l'aria più fresca, meno ferma e afosa della "bassa", basta notare l'affollamento di wind-surf e barche a vela tra Torbole e Riva, o il lago quasi sempre mosso, dove le sponde montagnose del lago si avvicinano e comincia la valle dell'Adige.

La zona di Riva e circostante Riva, si merita il titolo di bike-friendly: non voglio farne promozione turistica, ma il Trentino è una Regione molto attenta verso l'ambiente e valorizza le attività ludiche nell'ambiente (in confronto alla Romagna, p.es., dove vivo, dove le ciclabili rimangono un'utopia). Nella zona di Riva le ciclabili sono molto curate per fondo stradale, fontanelle, segnaletica, attraverso frutteti o lungo l'Adige, per non parlare della nuova (spettacolare!) ciclopedonale che porta fino a Limone, che però è più turistica che sportiva, ma merita una gita.

Sono un ciclista stradale, ma visto che il traffico estivo anche a Riva diventa intenso, di solito pedalo in mountain-bike (si affittano a prezzi ragionevoli, o addirittura le offrono alcune strutture alberghiere). Immagino che anche una gravel sia perfetta per le ciclabili trentine.

I giri che suggerisco? Un'opzione per riscaldare i muscoli è Riva - lago di Tenno, basta un'oretta e mezza A/R, modesto dislivello (350m). Il mio giro preferito rimane Riva - Lago di Ledro, più impegnativo, chilometraggio limitato a 30 km A/R in MB, ma dislivello più importante (750m) e fondo stradale decisamente più tecnico. In entrambi i giri, il tragitto di ritorno è in discesa (spettacolare e panoramica quella di ritorno verso Riva, dopo Biacesa di Ledro, con panorami vertiginosi sul lago di garda), quindi lo sforzo è solo all'andata.

Un'occhiata a Google Maps può aiutare a comprendere quanto ho descritto, foto panoramiche in primis.

A proposito del giro Riva-Ledro: mi sono sempre concesso un bagno rigenerante nel laghetto di Ledro, prima dello spuntino. E niente impedisce di allungare ed esagerare nel chilometraggio lungo questa vallata (proseguendo fino a Tiarno, etc.). Perchè i ciclisti locali, senza essere dei fenomeni eh?, si permettono il piacere di fare il "giro dei tre laghi", Garda - Ledro - Idro (+ ritorno al lago di Garda).