News Volete correre per la Arkea-Samsic?

j-axl

Apprendista Cronoman
29 Maggio 2013
3.621
1.835
Bici
ce l'ho
chiamala cazzata... e intanto fanno contento lo sponsor (il che, di questi tempi, male di sicuro non fa).
noi vediamo sempre la cosa dal nostro punto di vista per cui si tratta di spettacolo / sport, dimenticandoci che per le squadre si tratta di lavoro.
Ma infatti l'ho detto che è marketing... Per il resto è per me una cazzata.
 
  • Mi piace
Reactions: bastianella31

bradipus

Vendicatore Mascherato
23 Luglio 2009
28.198
15.071
Bugliano
Bici
qualunquemente
Ma infatti l'ho detto che è marketing... Per il resto è per me una cazzata.
se così riescono a salvare qualche stipendio e qualche posto di lavoro per me non lo è.
il marketing non è il male assoluto, anzi.

molto, molto peggio secondo me far pagare i corridori per correre, pratica diffusa in passato (?) tra le nostre squadre continental.
 

j-axl

Apprendista Cronoman
29 Maggio 2013
3.621
1.835
Bici
ce l'ho
se così riescono a salvare qualche stipendio e qualche posto di lavoro per me non lo è.
il marketing non è il male assoluto, anzi.

molto, molto peggio secondo me far pagare i corridori per correre, pratica diffusa in passato (?) tra le nostre squadre continental.
Ma Non ho mica detto che è il male.... Ho detto solo, come te, che è una trovata di marketing.
Ho aggiunto che se cercano un corridore, sarebbe meglio che lo facessero nelle giovanili come s'è sempre fatto dalla notte dei tempi.
Se non hanno tempo e voglia, c'è chi ha da consigliargli.
Quello che reputo una cazzata è selezionare una persona tramite l'analisi di app..... senza badare a quello che c'è dietro.
Ci sono fior di ragazzi che si fanno il culo a strisce da anni per mettersi in mostra.
Io a miei tempi da dilettante avrei sfruttato l'opportunità, ovvio, ma la avrei ritenuta una puttanata offensiva.
Poi rispetto le idee e le opinioni, ma questo è il mio pensiero.
 

bradipus

Vendicatore Mascherato
23 Luglio 2009
28.198
15.071
Bugliano
Bici
qualunquemente
Ma Non ho mica detto che è il male.... Ho detto solo, come te, che è una trovata di marketing.
Ho aggiunto che se cercano un corridore, sarebbe meglio che lo facessero nelle giovanili come s'è sempre fatto dalla notte dei tempi.
Se non hanno tempo e voglia, c'è chi ha da consigliargli.
Quello che reputo una cazzata è selezionare una persona tramite l'analisi di app..... senza badare a quello che c'è dietro.
Ci sono fior di ragazzi che si fanno il culo a strisce da anni per mettersi in mostra.
Io a miei tempi da dilettante avrei sfruttato l'opportunità, ovvio, ma la avrei ritenuta una puttanata offensiva.
Poi rispetto le idee e le opinioni, ma questo è il mio pensiero.
per carità, una posizione la tua rispettabilissima ed in parte anche condivisibile.
io però non sarei così tranchant su questa proposta, potrebbe essere un nuovo modo di selezionare i corridori partendo prima da una scrematura per vedere chi ha veramente il 'motore', e tra questi scegliere poi chi ha anche la 'testa'.

come tu dici giustamente, ci sono ragazzi che "si fanno il culo a strisce da anni per mettersi in mostra"; l'altra faccia della medaglia in questo caso, è che quando arriva il momento di fare il grande salto nel ciclismo che conta si siano già bruciati sia fisicamente che mentalmente.
e questo è ancor più vero nel nostro paese: quanti ragazzi sono arrivati al professionismo accompagnati da grandi aspettative ed hanno fallito, perché oramai 'scarichi'? quanti ne abbiamo negli albi d'oro delle categorie giovanili, che sono durati meno di una stagione tra i pro, bruciati da tanti anni di ipercompetitività?

andando a pescare tra i miei ricordi, mi viene in mente un mondiale dilettanti a Lugano (1996? vado a memoria, non ho voglia di controllare) dove ci capitò di avere quattro azzurri in fuga: l'unico che fece un'eccellente carriera fu quello che arrivò quarto, gli altri, chi più chi meno, scomparvero...

per questo, ritengo che un'idea di selezione fatta in questo modo, al di là dell'eccellente trovata di marketing, non mi sembra una cosa così stupida... sempre rispettando il tuo punto di vista che, ripeto, è sicuramente altrettanto fondato e degno di considerazione del mio.
 
  • Mi piace
Reactions: bianco222

Mauro1988

Passista
31 Gennaio 2011
4.181
553
Bici
Cannondale SystemSix
Con tutti i prof. che purtroppo finiranno a spasso questo 2020, loro si mettono a cercare l'amatore di turno ( si presume, non il 45enne in crisi di mezza età che si crede un fenomeno per essere arrivato n-esimo alla Gf)....poi magari visto come stanno andando le cose a fine anno non c'è più la squadra.
 

Tract

Apprendista Passista
28 Aprile 2015
1.039
112
Bici
raleigh
E' una sorta di Zwift Accademy.
Li sono donne, e chi vince ha il contratto con la Canyon-Sram PRO.

E se guardate le ragazze che hanno vinto, molte a distanza di anni sono ancora li a vincere gare.
 
  • Mi piace
Reactions: 1930

epaminonda666

https://zwitaly.blogspot.com/
11 Febbraio 2018
450
254
Milano
zwitaly.blogspot.com
Bici
Trek Emonda ALR5 Trek-Segafredo Replica
Oggi forse è ancora marketing :) domani è come funzionerà il mondo :) nello sport come in tante altre cose, in un contesto globalizzato si potranno scoprire talenti in molte discipline che prima non emergevano.

E' successo una cosa analoga con l'avvento della fotografia digitale; prima serviva certamente l'occhio e la mano, ma poi un corredo Hasselblad costava 50 milioni di lire, ed idem milioni spesi in pellicola, sviluppi, provini, etc; non c'era photoshop, quindi anche la produzione sul set doveva essere impeccabile. E se sbagliavi il click, e lo scoprivi solo la settimana dopo quando sviluppavi (al netto delle Polaroid di prova), cannavi il lavoro ed eri fuori. Ergo, ci volevano i soldi per fare il fotografo ad un certo livello

Poi sono arrivate le digitali, 399 euro da MediaWorld per una reflex economica, Photoshop craccato ma buona mano, buon gusto e buona cultura visiva, e di botto ragazzini 20enni davano le piste ai soloni 50/60enni "professoroni" della fotografia.

Con gli atleti sarà lo stesso, ed il ciclismo può essere uno sport perfetto per fare da test pilota; chi ha il motore lo farà vedere con 1000 euro di rulli e PM, agganciandoci una Triban da 499 euro, senza doversi comprare la bici della madonna e spendere soldi per per trasferte e tutto il resto. I talenti emergereanno più facilmente, in tutto il mondo.
 

alespg

Apprendista Cronoman
26 Dicembre 2017
3.545
2.544
pavia
Bici
scapin eos 3
@epaminonda666 analizzeranno i dati degli ultimi 3 anni, non solo su piattaforme digitali ma anche e soprattutto su strada e nelle gare...per cui, cercano gente che già corre...nell'articolo è specificato che vogliono uno che sa stare in sella ed in gruppo, non davanti al PC, il paragone con la fotografia non regge. Per il resto, la vedo come una trovata pubblicitaria, quantomeno originale, una specie di talent..vediamo come va.
 
  • Mi piace
Reactions: stradino basco

epaminonda666

https://zwitaly.blogspot.com/
11 Febbraio 2018
450
254
Milano
zwitaly.blogspot.com
Bici
Trek Emonda ALR5 Trek-Segafredo Replica
@epaminonda666 analizzeranno i dati degli ultimi 3 anni, non solo su piattaforme digitali ma anche e soprattutto su strada e nelle gare...per cui, cercano gente che già corre...nell'articolo è specificato che vogliono uno che sa stare in sella ed in gruppo, non davanti al PC, il paragone con la fotografia non regge. Per il resto, la vedo come una trovata pubblicitaria, quantomeno originale, una specie di talent..vediamo come va.

Non hai inteso il mio discorso :) ovvio che uno non è che si compra i rulli e 6 mesi dopo va a fare il corridore per loro.

Ma magari un ragazzino che si compra i rulli anche solo per curiosità o "gaming" scopre poi di avere una certa attitudine, un buon motore di base. Allora è la volta che prende e si interessa al ciclismo "vero", quello su strada, si cerca una piccola società con cui uscire ed imparare, etc. Se non ci fosse stato però prima quel rullo non avrebbe mai saputo che forse aveva un bel motore, e non sarebbe mai andato da una società sportiva a chiedere di allenarsi. Così come uno che POI, DOPO, diventa un bravo fotografo magari non avrebbe mai investito in formazione ed attrezzatura se non si fosse scoperto con un buon occhio grazie alla fotocamera del discount.

Il rullo e la reflex di Media World non fanno il fenomeno; ma possono portare, a poco costo, ad interessarsi alla questione persone che fenomeni potrebbero diventarlo, e che altrimenti non si sarebbero mai approcciati alla materia.

E' una questione di opportunità; poi le opportunità si sviluppano. Ma per svilupparsi, vanno create.

Tra 20 anni probabilmente il 50% dei lavori che oggi esistono saranno fatti da robot, o mafari nemmeno esisteranno più in toto; aprite le zucche, siate ricettivi, abbracciate il progresso e non abbiatene paura. In ogni caso, piaccia o non piaccia ( e a volte nemmeno a me piace) è un processo inarrestabile; meglio abbracciarlo che respingerlo.
 

Ultimi itinerari e allenamenti