Questo sito contribuisce alla audience de

A tutti i condropatici

kambo85

Cronoman
Ciao anch'io rientro nel triste club degli affetti da condropatia rotulea. Volevo chiedervi, ottimizzando la posizione (tacchette, sella) si riescono ad avere dei migliormaneti vistosi? Io mi sono già fatto 8 sedute di fisioterapia e mi so facendo tutti i giorni una seduta di elettrostimolazione per rinforzare il quadricipite. Ne uscirò mai del tutto?
 

maglianera2006

Apprendista Passista
[Zwift] Team BDC
Ciao anch'io rientro nel triste club degli affetti da condropatia rotulea. Volevo chiedervi, ottimizzando la posizione (tacchette, sella) si riescono ad avere dei migliormaneti vistosi? Io mi sono già fatto 8 sedute di fisioterapia e mi so facendo tutti i giorni una seduta di elettrostimolazione per rinforzare il quadricipite. Ne uscirò mai del tutto?
tranquillo!
sono sicuro che ne esci.
noi ciclisti possiamo convivere col problema.o-o

ci sono anche io nel club.
condropatia Femoro-rotulea.
ne risento soprattutto in inverno e primavera.
nel mese di febbraio dello scorso anno un ortopedico mi disse di cambiare sport........
a Giugno ho fatto la Milano-Sanremo (294km), a luglio il lungo della Fausto Coppi 200km (Fauniera, Sampeyre) e la Marmotte 175km (Glandon, Galibier e Alpe d'Huez)........:wacko:

esperienza personale:
1 - rafforzamento vasto mediale obliquo;
2 - infiltrazioni, ogni 10 mesi, acido ialuronico (Hyalgan o Hyalubrix)
3 - stretching bicipite femorale;
4 - curare posizione in sella e tacchette;
5 - correzione postura da un bravo osteopata.
 

TulipanoNero

Gregario
... a me la condropatia l'avevano diagnosticata in passato, ma il mio problema era legato ad un modo scorretto di utilizzare il ginocchio... rafforzamento del quadricipite soprattutto con lavoro isometrico unito ad una migliore "presa di coscienza" del movimento mi hanno aiutato, posso dire di aver recuperato anche se il ginocchio in questione non è allo stesso livello dell'altro... poi tutto è anche relativo io non uso la mia macchina-corpo a livello agonistico..
 

ERBike88

Apprendista Cronoman
Mi unisco al club delle ginocchia disfatte
Mi hanno diagnosticato da quando ho 12 anni il morbo d schlatter
Mi si consuma la cartillagine
Ho le rotule storte.(evvai:-x)
Purtroppo devo convivere con del fastidio ke ogni tanto appare d + e a volte meno.
Soprattutto in primavera e autunno il male si sente, è 1 settimana ke anke in bici il ginocchio sinistro fa male, speriamo ke passi.
Ho fatto terapie su terapie anke se adesso stavo pensando ad una visita d un buon biomec.
ciaoo-o
 

alfa2701

Apprendista Scalatore
noi ciclisti possiamo convivere col problema.o-o

ci sono anche io nel club.
condropatia Femoro-rotulea.
ne risento soprattutto in inverno e primavera.
nel mese di febbraio dello scorso anno un ortopedico mi disse di cambiare sport........
a Giugno ho fatto la Milano-Sanremo (294km), a luglio il lungo della Fausto Coppi 200km (Fauniera, Sampeyre) e la Marmotte 175km (Glandon, Galibier e Alpe d'Huez)........:wacko:

esperienza personale:
1 - rafforzamento vasto mediale obliquo;
2 - infiltrazioni, ogni 10 mesi, acido ialuronico (Hyalgan o Hyalubrix)
3 - stretching bicipite femorale;
4 - curare posizione in sella e tacchette;
5 - correzione postura da un bravo osteopata.
Complimenti!
Anch'io convivo da tempo con questa rogna tra alti e bassi e mi dà molto conforto leggere queste cose anche se non ci dici come ti senti dopo la Milano Sanremo... ma tu dovresti essere molto giovane...
Raggiungo le lunghe distanze molto gradualmente, non supero i 100 km e non esco mai 2 gg. di seguito perchè il giorno dopo ho sempre un po' di dolore e se esco sono guai!
Sei stato fortunato che l'ortopedico non ti ha consigliato di operarti... io invece...
Quoto tutte le tue affermazioni tranne forse le infiltrazioni che non mi hanno fatto proprio niente.
Mi piacerebbe fare un'analisi biomeccanica e/o consultare un osteopata ma non so a chi rivolgermi e per la posizione in sella ho fatto da me regolandola sella molto in alto, un po'arretrata e lievemente inclinata indietro ma è una regolazione delicata... per le tacchette uso le keo grigie che lasciano un po' di gioco e le ho messe in modo da alleggerire la tensione sull'esterno del ginocchio (cioè con il piede con la punta leggermente in fuori) anche se ho letto che si usano dei plantari ma pure lì ci vorrebbe lo specialista...
Una domanda: ci puo essere un motivo perchè a me il ginocchio dà molto più fastidio sui rulli tanto è vero che li ho comprati e li ho messi da una parte: forse non vanno bene quelli a resistenza magnetica o devo magari prendere qualche precauzione?
Ciao!
 

Doctor Speck

Ötztalnauta
Condropatico pure io :rosik:

Negli ultimi 3 anni ho notevolmente migliorato la situazione con:

1)Potenziamento del vasto mediale tramite compex
2)taaaaanto stretching
3)2 cicli da 2 mesi (primavera-autunno) di condral 800
4)..guarnitura compact :mrgreen:
 

liberty

Cronoman
Io dopo l'intervento alla rotula ho fatto subito elettrostimolazione per "svegliare" il vasto mediale e poi moooolta ginnastica isometrica,cmq il ginocchio operato adesso a distanza di 4 anni dall'intervento e' un gioiello rispetto all'altro,nessun fastidio non scricchiola e' veramente stupefacente il risultato raggiunto,quasi quasi mi sottopongo al release rotuleo dell'arto "buono".;nonzo%
 

alfa2701

Apprendista Scalatore
Io dopo l'intervento alla rotula ho fatto subito elettrostimolazione per "svegliare" il vasto mediale e poi moooolta ginnastica isometrica,cmq il ginocchio operato adesso a distanza di 4 anni dall'intervento e' un gioiello rispetto all'altro,nessun fastidio non scricchiola e' veramente stupefacente il risultato raggiunto,quasi quasi mi sottopongo al release rotuleo dell'arto "buono".;nonzo%
Sei stato molto fortunato! A me l'intervento ha solo peggiorato la situazione. Per riuscire a tornare a fare attività mi ci è voluto più di un anno di palestra e tuttora, come in questo periodo, se esagero un po' devo fermarmi a tempo indeterminato e mi fa male perfino l'elettrostimolatore.
 

liberty

Cronoman
Sei stato molto fortunato! A me l'intervento ha solo peggiorato la situazione. Per riuscire a tornare a fare attività mi ci è voluto più di un anno di palestra e tuttora, come in questo periodo, se esagero un po' devo fermarmi a tempo indeterminato e mi fa male perfino l'elettrostimolatore.
Se la situazione ti da fastidio non puo' che dispiacermi,io sono andato sotto i ferri per continuare a praticare podismo ma ahime,il tutto e' stato vanificato da un'anca malandrina quindi ora pratico ciclismo,ma il dover rinunciare alla corsa mi e' costato molto sotto il punto di vista psicologico,buona fortuna.
 

alfa2701

Apprendista Scalatore
Se la situazione ti da fastidio non puo' che dispiacermi,io sono andato sotto i ferri per continuare a praticare podismo ma ahime,il tutto e' stato vanificato da un'anca malandrina quindi ora pratico ciclismo,ma il dover rinunciare alla corsa mi e' costato molto sotto il punto di vista psicologico,buona fortuna.
Correvo anch'io e ti capisco, ma se solo potessi andare in bici senza problemi già mi accontenterei!
Io non so se nel mio intervento sia andato storto qualcosa o se sono stato mal consigliato nella riabilitazione ma il giorno prima di operarmi ho corso 15 Km in un ora, con un po' di male, d'accordo, ma mi hanno fatto uno shaving artroscopico + lateral release e prima di un anno non sono più stato in grado di camminare senza dolore!
Ho fatto anni di palestra, mi sono comprato il Compex Sport e di solito l'inverno faccio un ciclo per non perdere il trofismo muscolare, ma se il ginocchio dice basta non ci sono più santi: mi devo fermare e non so per quanto! Chiaramente ho il terrore di rivolgermi a qualsiasi ortopedico.
 

Aquila

Passista
Mi unisco anch'io al club dei condropatici.
Raffrozare il vasto mediale è l'unico modo per non sentire dolore.
Inoltre cerco di fare molto stretching.
 

bigio

Pignone
IO ho dodici mesi sulle spalle dall'operazione di shaving, ho fatto infiltrazioni,palestra,compex sport con tutti i programmi esistenti.............morale della favola ieri ho fatto il primo giro in bici con ritorno in macchina visto che il ginocchio era ormai incandescente.
Bella fregatura l'operazione visto che a luglio 2007 avevo fatto i 4 passi con solo un leggero dolore.
 

cycling australia

Apprendista Passista
Da appartenente al club, riporto la risposta di Claudio Gallozzi (medico CONI) su questa patologia classica del ciclismo.

______________

D. E le patologie del ginocchio?
A. Come dicevo, si tratta prevalentemente di patologie femoro‑rotulee che spesso si presentano anche in soggetti giovani in quanto in questi, più di tutti, manca quell'adattamento graduale che si ottiene con il passare degli anni mediante i progressivi aumenti di carico. Ritengo che oggi, nelle categorie giovanili, tale progressività stia venendo un po' a mancare, perché già gli Juniores pedalano con carichi molto elevati. Comunque, le patologie del ginocchio si presentano in genere alla nostra osservazione meno frequentemente di dieci anni fa e io credo che questo dipenda dal fatto che l’atleta, nella maggior parte dei casi ha una buona posizione in bici e la geometria dei telai è ora abbastanza valida. Grazie agli studi delle aziende del settore, anche il confezionamento di tacchette specifiche sempre più performanti (in grado di consentire comunque un angolo minimo di rotazione radiale del tallone) ha permesso di abbattere in modo significativo i sovraccarichi sull'articolazione del ginocchio. Dieci‑quindici anni fa si adoperavano gli attacchi fissi che, spesso, qualche problema lo creavano.
 

Aquila

Passista
IO ho dodici mesi sulle spalle dall'operazione di shaving, ho fatto infiltrazioni,palestra,compex sport con tutti i programmi esistenti.............morale della favola ieri ho fatto il primo giro in bici con ritorno in macchina visto che il ginocchio era ormai incandescente.
Bella fregatura l'operazione visto che a luglio 2007 avevo fatto i 4 passi con solo un leggero dolore.
Non è sufficiente una sola uscita per giudicare il ginocchio.
Ti consiglio di riprovarci, ma solo tirando rapporti agilissimi.
Hai verificato la posizione delle tacchette ?
ti consiglio vivamente id utilizzare pedali Look Keo con tacchette rosse.
hai verificato la posizione della sella ?
 

cycling australia

Apprendista Passista
notizia trovato sul web:

Ciclismo, dopo 7 mesi riecco Bennati Daniele Bennati sarà al via del Giro d'Oro dopo 7 mesi di stop
Lo sprinter della Liquigas è stato bloccato negli ultimi tempi da una condropatia rotulea al ginocchio sinistro.
"Non sono ancora al meglio della condizione - ha detto Bennati - ho bisogno di mettere km nelle gambe. L'intenzione è di prepararmi nel migliore dei modi al Giro d'Oro e poi per il Giro del Trentino, in modo da presentarmi al meglio al Giro d'Italia".


http://it.eurosport.yahoo.com/ticker/hub/ciclismo/?item=1546209

il nostro club si riempi di nomi importanti:wacko:.
ora sono curioso di sapere come ha/sta risolvendo il problema.

ciao.

P.s. del club sarebbe anche Paolo Maldini.
 

dirupo

Novellino
sono anche io del gruppo......
il problema mi si presenta come a tutti specialmente in inverno-primavera.
lo risolvo con rafforzamento isometrico del vmo e a tanto stretchin del v. laterale+bandelletta ileotibiale.

su consiglio di molti ortopedici, evitare l'intervento chirurgico!
Operazione
 

maglianera2006

Apprendista Passista
[Zwift] Team BDC
Complimenti!
Anch'io convivo da tempo con questa rogna tra alti e bassi e mi dà molto conforto leggere queste cose anche se non ci dici come ti senti dopo la Milano Sanremo... ma tu dovresti essere molto giovane...
Dopo la Milano-Sanremo non ho avuto alcun problema.
Patisco molto invece le gare in linea di 60km fatte a scatti e controscatti.
 
Alto