Assistere a Tappa Tour?

Discussione in 'Tour de France' iniziata da biciclotto, 24 Ottobre 2016.

  1. biciclotto

    biciclotto Novellino

    Registrato:
    24 Ottobre 2016
    Messaggi:
    7
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Buonasera, ho assistito a diverse tappe del Giro, ma mai a una del tdf.
    Quest'anno vorrei andare a vederne una del Tour (perdonate la mia fretta, siamo solo a fine ottobre e il tour è a luglio, ma è sempre meglio informarsi in anticipo). Il tdf come abbiamo scoperto una settimana fa non passerà in Italia, ma i punti più vicini dall'Italia saranno l'Izoard (arrivo), Serre Chevalier (arrivo), Galibier (passaggio) e Briancon (partenza).
    Per vostra esperienza, meglio la partenza, un punto intermedio o l'arrivo? Quanto prima bisogna "presentarsi" per avere la "carovana del tdf" con i gadget ( cosa che al Giro praticamente non esiste)? Sono tutti luoghi non semplicissimi da arrivare, quanto prima chiudono le salite ad esempio?
    Ditemi le vostre opinioni ed esperienze e se ho sbagliato sezione, mi scuso in anticipo. Grazie o-o
     
  2. panta41

    panta41 Pedivella

    Registrato:
    18 Marzo 2012
    Messaggi:
    408
    Mi Piace Ricevuti:
    18
    Buongiorno [MENTION=97346]biciclotto[/MENTION],
    per rispondere in maniera precisa, occorre sapere come vuoi presenziare alla tappa. In macchina, camper, a piedi o in bici?
    Considera che per problemi di sicurezza, hanno ristretto molto i termini orari della chiusura strada, addirittura per anche per le bici, nel senso che, in casi di forte flusso di persone, già un'ora prima del passaggio della carovana pubblicitaria, i gendarmi bloccano chi sale, con la sola possibilità di asciensione a piedi con bici a fianco. A seconda della strada, non è esclusa la chiusura ai mezzi privati già dal giorno prima. Stiamo parlando di salite, quindi è più appagante assistere in un tratto particolarmente duro o dove si ipotizza bagarre. Ho assistito anche ad alcune partenze, ma non è niente di particolare, con parco quasi irraggiungile, al contrario del Giro. Con l'occasione, mi fai venire un pò di nostalgia, pensando a quanto fatto per anni. Mi prendevo una settimana di ferie, per seguire il Tour nei Pirenei. In solitaria con macchina e tenda al seguito, mi facevo in bici le salite più belle, dormendo in tenda a valle o addirittura sui passi. Ricordi bellissimi, quindi non posso che consigliarti di assistere ad alemno un passaggio della Carovana. Veramente imperdibile. Un salutone o-o
     
  3. Airone del Chianti

    Airone del Chianti Uisp Italian Champion

    Registrato:
    9 Dicembre 2004
    Messaggi:
    18.726
    Mi Piace Ricevuti:
    714
    Come panta41 sono un appassionato di Tour de France dal vivo. Anche negli ultimi anni mi sono fatto 4-5 giorni di vacanza per seguire la corsa ma soprattutto il contorno. Rispetto al 1991 (mia prima edizione) c'è stata una decisiva stretta sui tempi di chiusura. Quest'anno a Finhaut-Emosson era proibitivo salire, in bici dopo le 10.30 era chiuso l'ultimo km.
    Il vantaggio è che in questi ultimi anni ASO ha preso l'abitudine di fare più tappe alpine nella medesima zona, così che si può fare base in un posto e non è necessario spostarsi.
    Devo ancora studiare la logistica ma anche nel 2017 ci sarà da divertirsi!
     
  4. biciclotto

    biciclotto Novellino

    Registrato:
    24 Ottobre 2016
    Messaggi:
    7
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Ringrazio [MENTION=42892]panta41[/MENTION] e [MENTION=18928]Airone[/MENTION]delChianti per le risposte, scusate se rispondo solo ora, ma avevo perso la speranza che qualche amico appassionato rispondesse. Io sono di Genova, sono indeciso tra Izoard e Serre C., la partenza ripensandoci ci sarà un casino enorme e poi non si gusta come "Tour", e forse non ha nemmeno senso spendere soldi per andare a una partenza. Vorrei recarmi sul posto a piedi, non mi porterei nessuna bici. Avrei intenzione di fare Genova-Torino in treno e poi Torino-Oulx (mi sembra si fermi qui il treno) e poi prendere qualche pullman di linea.. solo che il problema sarebbe far combaciare il tutto, sperando che si possa arrivare bene o male all'Izoard in quel modo..
     
  5. falzone

    falzone Apprendista Passista

    Registrato:
    25 Febbraio 2007
    Messaggi:
    1.036
    Mi Piace Ricevuti:
    16
    Vista la scenografia l'Izoard è d'obbligo rispetto a Serre Chevalier.
    Tieni conto che da Briancon sono 23 km a salire, mentre a Serre Che potrebbe esserci qualche bus che collega con Grenoble.
     
  6. darrigade

    darrigade Pignone

    Registrato:
    11 Settembre 2013
    Messaggi:
    219
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Riprendo questa discussione perchè sarei intenzionato ad andare a vedere la tappa dell'Izoard .Vorrei partire in auto il martedi mattina da Roma e fare tappa verso il confine (Pietraporzio o Argentera)Sperando di riuscire a trovare un alloggio perchè ho visto che in Francia (Barcellonette o Guillestre ormai è impossibile )Mercoledi con la bici fare un giro di orientamento con la bici sul Vars o sull'Izoard Il giovedi mattina molto presto con l'auto raggiungere Barcellonette poi in bici andare sul Vars O meglio ancora andare a Guillestre e poi in bici sull'Izoard Credete che sia possibile ? Grazie
     
  7. Massimiliano76

    Massimiliano76 Pignone

    Registrato:
    27 Ottobre 2010
    Messaggi:
    186
    Mi Piace Ricevuti:
    14
    Anche io avevo intenzione di andare sull'Izoard giovedì. Bici al seguito ovviamente. Sto cercando orari di chiusura delle strade ma non trovo nulla. Confermo però quanto detto prima. Due anni fa alla tappa dell'Alpe d'Huez hanno chiuso la strada già alle 11, dopodiché la gendarmeria non faceva più salire in bici nessuno così mi sono trovato bloccato a Bourg d'Oisans fino a quando non è passato il gruppo. Si poteva salire solo a piedi col mezzo a mano. Per questo motivo partirò con un amico la sera prima, dormiremo in auto e al mattino presto iniziamo la salita. Prima delle 10/11 credo non ci siano problemi.
     

Condividi questa Pagina