Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

automobilisti Vs ciclisti (ancora)

Discussione in 'Emozioni & Imprese' iniziata da Lunghetto, 21 Settembre 2014.

?

Vi sentite meno sicuri ogni volta che uscite in bici rispetto al passato?

  1. Si

    335 valutazioni
    77,5%
  2. No

    97 valutazioni
    22,5%
  1. Lightwave

    Lightwave Passista

    Registrato:
    26 Luglio 2013
    Messaggi:
    4.488
    Mi Piace Ricevuti:
    356
    Mi dispiace, purtroppo in questo periodo i rischi aumentano esponenzialmente, tanti turisti in collina e montagna...

    Quella che ti ha sorpassato dovrebbe avere la patente ritirata finché non riacquista la sanità mentale

    Inviato dal mio XT1039 utilizzando Tapatalk
     
    A Braccio piace questo elemento.
  2. tombazosana

    tombazosana Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.508
    Mi Piace Ricevuti:
    161
    È un casino, rotonde, strettoie, sensi unici, stop, ci vuole coraggio e fortuna per affrontarle in bici con la gente che gira per le strade, devi sempre cercare di prevedere, vicino a casa mia, su un ponte lungo 100 metri invece di fare manutenzione ai parapetti hanno ristretto la carreggiata ed installato i semafori alternando il passaggio e se sei in bici devi stare in mezzo anche se ti suonano, rischiando l'incolumità, sennò tentano di sorpassarti, anche persone che conosci che sono sempre di corsa e dopo le trovi sedute al bar e se ti fermi e ti riconoscono fanno le solite battute che mi fanno incavolare, e allora chiedo perché non strombazzano quando sono davanti in auto, ma solo quando sono in bici? Quei 100 metri li ti cambiano la vita? se mi fai cadere e mi rialzo sicuramente qualcosa ti succede! Parole al vento, solo che di mezzo c'è la vita!

    si parte piano...e dopo si rallenta!
     
    A RicktheQuick, Braccio e stambe piace questo elemento.
  3. routa bucata

    routa bucata Cronoman

    Registrato:
    13 Marzo 2017
    Messaggi:
    793
    Mi Piace Ricevuti:
    231
    Io non mi fido di nessuno per strada, punto e basta. Mentre invece vedo molti ciclisti fidarsi degli altri e secondo me sbagliano, si fidano che le auto gli lasciano la precedenza, che non svoltino improvvisamente, che rallentino, che non aprano le portiere a caxxo, etc. etc. etc. Cosi facendo fino ad oggi me la sono cavata con una sola visita in ospedale di qualche mese, avevo ragione io? si certo, ma che me ne faccio della ragione quando sei a un passo dalla morte?
     
    A john.player, RicktheQuick e msmtrt1 piace questo elemento.
  4. stelvio66

    stelvio66 Pignone

    Registrato:
    15 Settembre 2016
    Messaggi:
    154
    Mi Piace Ricevuti:
    12
    bravo,mai fidarsi di nessuno io l'ho imparato bene andando sempre anche in moto
     
    A john.player piace questo elemento.
  5. RicktheQuick

    RicktheQuick Apprendista Scalatore

    Registrato:
    30 Giugno 2013
    Messaggi:
    1.841
    Mi Piace Ricevuti:
    253
    l'unica speranza di una vera soluzione è:
    1-licenziare tutti i dipendenti delle motorizzazioni
    2-assumerne di nuovi
    3-all'esame per la patente fare almeno un paio d'ore di circolazione in bicicletta
    4-gli esami pratici rifarli, anche in pista, a 18, 23, 33, 43, 53, 60, 65, 68, 70 anni e poi ogni 2 anni.

    un'altra buona idea era quella di mettere il bollo sui carburanti e non sull'auto: se hai un gippone da 2 tonnellate e fai 30k km l'anno, non esiste che tu spenda di bollo meno di uno con una ferrari che sta chiusa in garage e ne fa 1000 l'anno.
    l'unico modo per rendere più sicure le strade è rendere parecchio più complicato avere una patente e parecchio più costoso usare l'auto, così l'auto la usano solo quelli che la sanno usare e ne hanno veramente bisogno.
     
    A Bettina piace questo elemento.
  6. maurocip

    maurocip Passista

    Registrato:
    16 Luglio 2014
    Messaggi:
    4.769
    Mi Piace Ricevuti:
    713
    Terribile... ma dimmi tu se si può tollerare questa carneficina.
    Riposa in pace ciclista sconosciuto :-(
     
  7. routa bucata

    routa bucata Cronoman

    Registrato:
    13 Marzo 2017
    Messaggi:
    793
    Mi Piace Ricevuti:
    231
    Non sappiamo pero' di chi e' la colpa.
     
    A john.player piace questo elemento.
  8. maurocip

    maurocip Passista

    Registrato:
    16 Luglio 2014
    Messaggi:
    4.769
    Mi Piace Ricevuti:
    713
    hai ragione, magari il ciclista ha perso il controllo e si è schiantato sull'incolpevole automobilista...
    Ma sulla base delle mie esperienze, per il 95% dei casi c'è un automobilista che passa troppo vicino, troppo forte o proprio "non vede" l'indifeso pedalatore...
     
  9. CLICK17

    CLICK17 Passista

    Registrato:
    21 Settembre 2008
    Messaggi:
    3.830
    Mi Piace Ricevuti:
    362
    Bisognerebbe "educarla" al momento. Questo però se non hai strava.
     
    A Lightwave, Bettina, Braccio e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Braccio

    Braccio Scalatore

    Registrato:
    27 Ottobre 2008
    Messaggi:
    6.535
    Mi Piace Ricevuti:
    746
    Da quello che ho capito viaggiavano entrambe sulla stessa via di marcia, quindi difficile dire cosa possa essere successo, ci saranno accertamenti in corso.
    Quello che rimane è un padre di famiglia che è uscito per un giro spensierato in bici e non tornerà più a casa.
    Sono sempre più le volte che mi chiedo se ne valga ancora la pena, mi viene sempre più spesso di mollare tutto.

    Questa notizia ieri mi ha scosso veramente molto, più di altre volte, forse perché in concomitanza con quello che è successo poco prima a me sulla stessa strada...cerco di non pensarci, che è meglio
     
    A msmtrt1 piace questo elemento.
  11. Lightwave

    Lightwave Passista

    Registrato:
    26 Luglio 2013
    Messaggi:
    4.488
    Mi Piace Ricevuti:
    356

    Quest'anno ho intensificato parecchio le uscite nella prima parte dell'anno e non do tutti i torti a chi preferisce i rulli, anche se con le giornate allungate la voglia è tanta, poi comunque ci sono i lunghi del fine settimana. Io sto pensando di andare da casa mia in montagna in bici, che sarebbe abbastanza impegnativa già di suo per me, ma quello che più mi preoccupa è il traffico...
     
  12. routa bucata

    routa bucata Cronoman

    Registrato:
    13 Marzo 2017
    Messaggi:
    793
    Mi Piace Ricevuti:
    231
    Io dico che ne vale la pena. La vita e', o dovrebbe essere, un fifty/fifty tra dovere e piacere, dove il dovere e' il lavoro, il prendersi cura dei propri cari, etc. e il piacere e', tra le tante cose, dar sfogo alle proprie passioni che nel nostro caso e' anche la bici. Piuttosto cerchiamo di coltivare questa passione con un po' più di relax, vedo spesso ciclisti ventre a terra quando magari potrebbero andare qualche chilometro più piano e godersi il paesaggio guardandosi intorno e divertirsi uguale, magari cosi si riesce ad evitare qualche guaio.

    P.S. Ricordo uno che una volta mi disse: "Se proprio non devo morire di morte naturale preferisco morire mentre sto godendo di una mia passione piuttosto che sul lavoro."
     
    A Super Ciuk e john.player piace questo messaggio.
  13. maurocip

    maurocip Passista

    Registrato:
    16 Luglio 2014
    Messaggi:
    4.769
    Mi Piace Ricevuti:
    713
    Comunque si dovrebbe procedere ad una campagna di educazione capillare, per l'uso di mezzi ecologici e per il rispetto degli stessi.
    La prova è il "fastidio" che molti automobilisti, provano anche in condizioni in cui non c'è alcuna giustificazione.
    Ieri pomeriggio, alla partenza del giro, ero in piena città. Al semaforo posto su una rotatoria (solo a Terni siamo capaci di idiozie simili) c'è il rosso. Ci sono 4 macchine in fila in attesa. Arrivo in bici, e mi fermo nei pressi del semaforo. Nella macchina che ho accanto c'è un signore sui 60-65 che comincia a fare le prove di "partenza". Scatta il verde, io parto e mi sposto tutto a destra della rotatoria, proprio per favorire il passaggio delle auto (avrei potuto "tagliare" al centro e rompere le scatole ai frettolosi automobilisti). Ebbene il tizio di cui sopra, compiendo una manovra assolutamente innaturale, mi va a stringere tutto a dx e quasi mi sfiora (della serie "ti insegno io a stare al mondo") dovendo poi dare una sterzata decisa per evitare di finire sul marciapiede...
    Non mi spiego il gesto, se non il fastidio forse perchè lui era in fila (ripeto ferma) ed io sono sopraggiunto a suo fianco da destra...

    Quindi, ritengo che ormai ci sia in molti la filosofia che "questi bastardi ciclisti sono indisciplinati, me li trovo da tutte le parti, gliela do io una lezione....". Una cosa del genere si disinnesca solo attraverso un impegno civico delle istituzioni volte a favorire la mobilità alternativa, altrimenti non se ne esce.
     
    A Gamba_tri, Thema-aero e Braccio piace questo elemento.
  14. Bettina

    Bettina Gregario

    Registrato:
    1 Luglio 2009
    Messaggi:
    685
    Mi Piace Ricevuti:
    84
    Una buona parte delle azioni pericolose di chi guida ha come "innesco" questa motivazione, poi c'è chi pensa che la strada sia solo delle auto con diritto esclusivo di precedenza e nemmeno ti calcola pur vedendoti bene. Una minima parte delle azioni pericolose di chi guida è dovuta realmente ad errore vero anche avendo preso le dovute precauzioni (distanza si sicurezza, velocità bassa ecc...).

    A mio parere l'unico modo di diminuire sensibilmente la pericolosità della strada, e non solo per noi ciclisti ma per tutti, è inasprire veramente le sanzioni sin dalla prima infrazione: se guidi mentre telefoni, ti ritiro subito l'auto per 1 mese e ritiro patente oltre a multa salatissima, se vai oltre i limiti (non dico di 5/10 km/h) ti trovi subito a piedi per mesi e con la patente da rifare. Questo però non avverrà mai e dico MAI perché comunque in Italia non c'è assolutamente la volontà di fare questo, ma si attuano solo misure paliative che non portano da nessuna parte e questo per svariati motivi.
     
    A Thema-aero e bianco70 piace questo messaggio.
  15. ildoppingnonvincemai

    ildoppingnonvincemai Apprendista Passista

    Registrato:
    5 Ottobre 2015
    Messaggi:
    966
    Mi Piace Ricevuti:
    85
    In strada ci si deve saper andare anche in bici! A conferma di quanto affermi tu, si deve sempre guardare gli occhi di chi è alla guida, se mi accorgo che nn mi ha visto non svolto o mi fermo anche se ho diritto di precedenza. Mi è capitato una infinità di volte che quasi non c faccio più il sangue cattivo.
    Io xò vorrei molta più intransigenza da parte dei ciclisti responsabili, e qui dovremmo essere in molti, verso quei ciclisti che pretendono gli venga dovuto tutto. Gli automobilisti troppo impazienti nn mi piacciono, i ciclisti onnipotenti li detesto e potessi li metterei al primo posto tra le persone da rieducare a forza

    Sent from my [device_name] using BDC-Forum mobile app
     
    A msmtrt1, Gamba_tri, maurocip e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  16. maurocip

    maurocip Passista

    Registrato:
    16 Luglio 2014
    Messaggi:
    4.769
    Mi Piace Ricevuti:
    713
    per due motivi:
    1) sono maleducati ed arroganti (due cose che detesto)
    2) rovinano la reputazione a tutti gli altri, facendo sì che l'automobilista si senta "legittimato" a "punirli"...
     
    A msmtrt1 e ildoppingnonvincemai piace questo messaggio.
  17. coffeeman

    coffeeman Pedivella

    Registrato:
    2 Giugno 2016
    Messaggi:
    458
    Mi Piace Ricevuti:
    48
    guarda..sabato mattina su una strada larga si e no 6 metri un gruppone viaggiava in fila per 3 facendo una coda mica da ridere e rischi per passarli.
    manco a dirlo tutti di primo pelo dai 50 a salire
    che dire..
     
  18. RicktheQuick

    RicktheQuick Apprendista Scalatore

    Registrato:
    30 Giugno 2013
    Messaggi:
    1.841
    Mi Piace Ricevuti:
    253
    il codice chiede di sorpassare in sicurezza. se devo sorpassare in sicurezza, preferisco che stiano in 3 o in 4: il sorpasso è molto più breve. sorpassarne 15 in fila indiana vuol dire sorpassare un serpente lungo 45 metri, sorpassarli in fila per 3 vuol dire sorpassare un blocco lungo 15 metri. il serpente di 45 metri in sicurezza non è cosa semplice da superare. poi se invece si vuole sorpassare all'italiana, cioè guidando nel modo più pericoloso possibile, allora ci sta di preferire che stiano in fila...
     
  19. maurocip

    maurocip Passista

    Registrato:
    16 Luglio 2014
    Messaggi:
    4.769
    Mi Piace Ricevuti:
    713
    il problema non è il tipo di sorpasso...
    Il problema è che per un automobilista la bici non è un veicolo, quindi non si applica nemmeno la tecnica del sorpasso: si passa comunque che ci sia spazio o meno, alla peggio il ciclista va a cunetta ;-)
     
    A RicktheQuick piace questo elemento.
  20. sabi

    sabi Pignone

    Registrato:
    1 Luglio 2012
    Messaggi:
    147
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Un altro problema sono gli spot Delle automobili tipo mini minor o Morris o come si chiama.
    Totalmente diseducativa! In questo caso l'invito non è ad una guida rilassata e fuori città, tutt'altro.
    La location è la città dove si può andare a tutta birra e addirittura entrare negli edifici senza preoccuparsi
    di nulla. Tutto questo indirizzato ad un pubblico decisamente giovane.
    Il messaggio è completamente sballato.
     

Condividi questa Pagina