automobilisti Vs ciclisti (ancora)

Vi sentite meno sicuri ogni volta che uscite in bici rispetto al passato?

  • Si

    Voti: 377 77,7%
  • No

    Voti: 108 22,3%

  • Votanti
    485
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

BenSnow

Pedivella
9 Giugno 2018
339
118
Bormio
Bici
Ciocc
Me ne sono andato da uno dei posti ciclisticamente peggiori d'Italia (Roma) per andare in un posto tra i ciclisticamente (e non solo) migliori in Italia (Bolzano). Le vacanze le trascorro solitamente sulle Dolomiti Venete. Quando ti arriva una macchina da dietro che la vedi sbucare con la coda dell'occhio 9 volte su 10 capisci se è straniera (massimamente tedesca viste le zone, ma anche croate, ungheresi, austriache) o italiana già prima di vedere la targa. Quelle straniere, quasi tutte, raramente ti passano più vicine di un metro, spesso di più. Quelle italiane praticamente mai. Targate Padova, Venezia, Milano, Roma, Bologna, Vicenza (cito quelle che bazzicano la zona) indifferentemente passano più vicino, per fortuna non tutte a sfiorarti proprio, ma sempre piuttosto vicino. Poi ci sono quelle che a 20 cm ti suonano per avvertirti (di solito sono le donne che suonano), però su al nord poche. Scorsa settimana mi ha suonato a 1 metro addirittura la corriera perchè non riusciva a passare. Da notare che ero sopra la striscia bianca laterale e di lì al guard rail c'erano non più di 10 cm, quindi già così rischiavo di toccarlo pedalando. Cuore in gola e quasi spostamento d'aria con quel clacson. Gli son corso dietro fino alla fermata che sapevo essere 500 metri dopo, urlandogli di tutto. Suonava perchè non riusciva a passare, è stata la sua risposta. Chissà dove pensava che potessi mettermi. Smaterializzarmi forse. Non si rendono nemmeno conto dell'effetto del clacson per chi non è al riparo dentro l'abitacolo. Il clacson di una corriera poi.:ueh:
Non capisco tutto questo odio per i ciclisti però da cosa nasca... dal fatto che passiamo col rosso, stiamo appaiati e non in fila.... le infrazioni le fanno tutti i mezzi che circolano in strada in egual misura e non mi sembra ci sia tutto questo odio con i motociclisti, i camionisti o i pedoni... e poi boh, mi sembra poca roba frenare e perdere un secondo, anche se si ha ragione, rispetto alla possibilità di togliere la vita a una persona...
 

 

biciclotto

Novellino
24 Ottobre 2016
81
33
Bici
specialized
ah io quelli li guardo, la maggior parte mi ignorano, ma alcuni mettono giù il telefono
Io ormai ho smesso di fare il "giustiziere", oltre che inutile, è pure pericoloso.. più volte in cui ho fatto notare la cosa mi si è rivoltata contro tra gente che ti insulta e ti dice di farti i c. tuoi, gente che ti fa prendere uno spavento perchè ti fa sbandare di proposito, o gente che scenderebbe anche a "parlare" più "amichevolmente"... in questo caso era pure una donna da sola...
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
30.346
3.501
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Non capisco tutto questo odio per i ciclisti però da cosa nasca... dal fatto che passiamo col rosso, stiamo appaiati e non in fila.... le infrazioni le fanno tutti i mezzi che circolano in strada in egual misura e non mi sembra ci sia tutto questo odio con i motociclisti, i camionisti o i pedoni... e poi boh, mi sembra poca roba frenare e perdere un secondo, anche se si ha ragione, rispetto alla possibilità di togliere la vita a una persona...
Loro odiano chi li rallenta, nella loro inarrestabile marcia verso l'andare a quel paese. Odiano anche i camionisti, ma provati tu a fare a sportellate con un tir. Col ciclista è facile perchè è debole. Parlo del ciclista rispettoso. Quando si viaggia appaiati, si passa col rosso ecc. si è in torto senza se e senza ma.
 
Ultima modifica:

bagga

Pedivella
27 Luglio 2019
355
148
34
modena
Bici
scott cr1
Leggere i commenti all'articolo mi fa venir paura a mettere gli scarpini e uscire in strada... mamma mia che ignoranza e nessun ritegno a vomitare odio sui ciclisti nonostante l'articolo riguardi un ciclista che si è fatto male... fosse stato l'automobilista a essersi fatto male, ma in ospedale c'è Pozzovivo... Che poi, anche se fosse stato in mezzo alla strada o fosse passato con il rosso, cosa cambia??
lascia stare, ogni tanto mi capita di leggere i commenti sotto gli articoli sul sito della gazzetta, un po' di tutto, che sia calcio, pallavolo, f1 o MotoGP ma la gran parte dei messaggi sono sempre di disprezzo verso quanto scritto...chi ha rabbia repressa o problemi vari secondo me va a sfogarsi lì...
 

bastianella31

Passista
14 Giugno 2010
4.338
1.335
44
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
lascia stare, ogni tanto mi capita di leggere i commenti sotto gli articoli sul sito della gazzetta, un po' di tutto, che sia calcio, pallavolo, f1 o MotoGP ma la gran parte dei messaggi sono sempre di disprezzo verso quanto scritto...chi ha rabbia repressa o problemi vari secondo me va a sfogarsi lì...
I commenti sotto a qualsiasi articolo o video sono ormai illeggibili, è tutto un insultare/insultarsi.
Meglio non leggere e restare in una sana "ignoranza"...
 
Ultima modifica:

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
30.346
3.501
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
........chi ha rabbia repressa o problemi vari secondo me va a sfogarsi lì...
succede molto spesso anche qui. E' una peculiarità della società (italiana? probabilmente non solo) attuale non di questo o quel sito.
I commenti sotto a qualsiasi articolo o vudeo sono ormai illeggibili, è tutto un insultare/insultarsi.
Meglio non leggere e restare in una sana "ignoranza"...
Per fortuna almeno gli insulti, quasi tutti, qui ce li risparmiamo, grazie al lavoro dei mod che li editano e bannano quelli che si lasciano andare. Ma solo per questo, altrimenti sarebbe tutto un insulto anche qui. Qui c'è una moderazione attenta (nei limiti dell'umano), più diventa blanda e peggio è. Ove è assente è una giungla.
 

CLICK17

Passista
21 Settembre 2008
4.297
630
Infatti , come ho scritto prima l'automobilista a Feltre è stato picchiato da un ciclista , il ciclista Pozzovivo è stato centrato da un'auto e sono in corso accertamenti. Pur non condividendo quello che ha fatto il ciclista notturno del Bellunese , nessuno ha però osato criticare la condotta di guida dell'automobilista . Non avevo ancora postato quello avevo scritto e infatti durante la diretta di Eurosport , il padre di Pozzovivo dice che nonostante le fratture gli è andata bene perché l'automobilista ha scambiato la strada per un'autodromo centrando il ciclista in pieno.
 

Bettina

Apprendista Passista
1 Luglio 2009
803
187
43
Pioltello
Bici
Giant TCR Advanced SL 2
Ultima modifica:

baduone

Passista
16 Aprile 2008
3.953
110
Camulodunum
Bici
The most convenient
Purtroppo, ogni volta che si inforca la bici non sai se tornerai a casa integro.
Stamattina richiato due volte, la prima una ragazza col telefono in mano non è riuscita a completare una curva con visibilità coperta da arbusti e a gomito degnamente, fortuna vuole che io sia molto diffidente e ho preferito aspettare dieci metri prima della curva. Al ritorno una macchina targata svizzera mi ha fatto sentire l'aria dello specchietto laterale vicino al gomito sinistro.
Ad ogni uscita si corre sempre almeno un rischio, non so gli altri...
Un mio amico mi ha detto finchè non ti toccano non pensarci
 

Lightwave

Velocista
26 Luglio 2013
5.694
898
Padova
Bici
B'Twin Triban 5
I commenti sotto a qualsiasi articolo o video sono ormai illeggibili, è tutto un insultare/insultarsi.
Meglio non leggere e restare in una sana "ignoranza"...
A leggere i commenti viene male al fegato. A volte però penso che una certa mentalità idiota si sia affermata perché i "buoni" hanno smesso di difendere le giuste cause, lasciando i social alla parte peggiore che ha così potuto fare branco, rafforzando reciprocamente le proprie idee (se così vogliamo definirle)
F2
 
  • Like
Reactions: bastianella31

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
30.346
3.501
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
A leggere i commenti viene male al fegato. A volte però penso che una certa mentalità idiota si sia affermata perché i "buoni" hanno smesso di difendere le giuste cause, lasciando i social alla parte peggiore che ha così potuto fare branco, rafforzando reciprocamente le proprie idee (se così vogliamo definirle)
I buoni, come dici te, si stufano perché spesso sono troppo pochi. Quando sei in pochi pure se sei nel giusto sei sopraffatto dalla massa e sembri quasi tu ad essere diverso e in torto. A un certo punto a uno chi glielo fa fare di passare sempre per il polemico rompicoglioni. Se la massa vuole tenersi una società schifosa a un certo punto che se la tenga. Ai buoni non resterà che scappare altrove..... anche se certe volte è una scelta dolorosa.
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
6.048
2.779
.
Bici
mia
Il problema qui o altrove è che è venuto a mancare il rispetto per il prossimo.. ognuno pensa per sè e degli altri frega na mazza, quindi questi i risultati.
Su strada poi la cosa si fa grave perchè, oltre alla parte emotiva a cui si potrebbe porre rimedio, c'è a rischio la parte fisica e non è detto che tutto sia sempre sistemabile purtroppo.
 

Lightwave

Velocista
26 Luglio 2013
5.694
898
Padova
Bici
B'Twin Triban 5
I buoni, come dici te, si stufano perché spesso sono troppo pochi. Quando sei in pochi pure se sei nel giusto sei sopraffatto dalla massa e sembri quasi tu ad essere diverso e in torto. A un certo punto a uno chi glielo fa fare di passare sempre per il polemico rompicoglioni. Se la massa vuole tenersi una società schifosa a un certo punto che se la tenga. Ai buoni non resterà che scappare altrove..... anche se certe volte è una scelta dolorosa.
È vero, ma a volte i virus si trasmettono e non conoscono frontiere. Purtroppo temo che non ci siano società immuni, chi avrebbe mai pensato a una deriva del genere solo pochi anni fa? Una disumanità di cui ci saremmo vergognati ora è diventata motivo di vanto e la maleducazione e l'arroganza sono diventati sinonimo di "persona sincera". In alcuni punti la società sta regredendo e la cultura stradale non fa eccezione (pur avendo vissuto l'epoca delle auto - casse da morto, motorini truccatissimi, sbornie colossali, niente casco, tutta roba che ha gettato nella disperazione tante famiglie). In zona un ciclista si è fratturato le gambe dopo uno scontro con un cinghiale e un sacco di commentatori si diceva dispiaciuto solo per il cinghiale, perché quella è casa sua ed è il ciclista che è andato a disturbarlo. Inutile scrivere quanto queste frasi siano prive di qualsiasi senso (i cinghiali non sono a casa loro visto che sono per più alloctoni oltre che infestanti tra le altre cose). Purtroppo della propria stupidità non ce ne si vergogna più...
 

pierg75

Gregario
10 Settembre 2017
526
209
Terre d'Albione
Bici
WIlier
Non ci si può vergognare di qualcosa che ignori.. lo stupido non sa di esserlo tutt'altro.. ritiene stupido colui che riflette e di conseguenza si fa remore nell'agire o dire/scrivere.
Si ma una volta c'era più ritegno nel far vedere certe cose. Adesso invece quasi di vantano...per dire qua c'è il motto "enough of experts", la dice lunga.

Sent from my SHIELD Tablet using Tapatalk
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.764
309
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
Non ci sono idee o mancanza di rispetto, quanto una bella crisi economica che sta prosciugando tutto , qui in italia. L'italia è uno dei paesi europei che ha peggio ammortizzato la crisi del 2008 ( e che dura tutt'ora) meglio solo della grecia e cipro ( guardacaso entrambe al collasso).
Ne deriva che la popolazione è frustrata da debiti e tenore di vita basso. I giovani vengono cresciuti in un ambiente malsano e povero e ciò favorisce la mancanza di rispetto ( che è un effetto e non una causa) per gli altri nonchè il salvare se stessi a discapito del prossimo. Lo stesso è visto come nemico o competitore ed ecco perchè vincono gli odiatori verso tutto e tutti, oggi gli immigrati, domani i ciclisti, poi non so cosa altro ancora.
 

Dontgiveupthefight

Novellino
19 Gennaio 2019
97
42
36
Firenze
Bici
Olympia Khers
È vero, ma a volte i virus si trasmettono e non conoscono frontiere. Purtroppo temo che non ci siano società immuni, chi avrebbe mai pensato a una deriva del genere solo pochi anni fa? Una disumanità di cui ci saremmo vergognati ora è diventata motivo di vanto e la maleducazione e l'arroganza sono diventati sinonimo di "persona sincera". In alcuni punti la società sta regredendo e la cultura stradale non fa eccezione (pur avendo vissuto l'epoca delle auto - casse da morto, motorini truccatissimi, sbornie colossali, niente casco, tutta roba che ha gettato nella disperazione tante famiglie). In zona un ciclista si è fratturato le gambe dopo uno scontro con un cinghiale e un sacco di commentatori si diceva dispiaciuto solo per il cinghiale, perché quella è casa sua ed è il ciclista che è andato a disturbarlo. Inutile scrivere quanto queste frasi siano prive di qualsiasi senso (i cinghiali non sono a casa loro visto che sono per più alloctoni oltre che infestanti tra le altre cose). Purtroppo della propria stupidità non ce ne si vergogna più...
I cinghiali però sono alloctoni e infestanti a causa di introduzioni e incroci che abbiamo fatto noi.
Siamo noi che ci tiriamo continuamente la zappa sui piedi e neanche ce ne rendiamo conto. Casa nostra è piena di elementi di disturbo che noi stessi, per lo più a scopo ricreativo, abbiamo portato.

Inviato dal mio SM-A320FL utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: SoftMachine

sembola

Apprendista Velocista
22 Aprile 2004
1.653
926
Siena
www.sembola.it
Bici
verde
Non ci sono idee o mancanza di rispetto, quanto una bella crisi economica che sta prosciugando tutto , qui in italia. L'italia è uno dei paesi europei che ha peggio ammortizzato la crisi del 2008 ( e che dura tutt'ora) meglio solo della grecia e cipro ( guardacaso entrambe al collasso).
Ne deriva che la popolazione è frustrata da debiti e tenore di vita basso. I giovani vengono cresciuti in un ambiente malsano e povero e ciò favorisce la mancanza di rispetto ( che è un effetto e non una causa) per gli altri nonchè il salvare se stessi a discapito del prossimo. Lo stesso è visto come nemico o competitore ed ecco perchè vincono gli odiatori verso tutto e tutti, oggi gli immigrati, domani i ciclisti, poi non so cosa altro ancora.
non si spiega però come mai in Grecia, e soprattutto in Spagna, dove la crisi ha picchiato anche più duro, l'atteggiamento verso i ciclisti è completamente diverso.
 

pietro1973

:angrymod:
Membro dello Staff
13 Aprile 2011
7.124
1.393
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
Non ci sono idee o mancanza di rispetto, quanto una bella crisi economica che sta prosciugando tutto , qui in italia. L'italia è uno dei paesi europei che ha peggio ammortizzato la crisi del 2008 ( e che dura tutt'ora) meglio solo della grecia e cipro ( guardacaso entrambe al collasso).
Ne deriva che la popolazione è frustrata da debiti e tenore di vita basso. I giovani vengono cresciuti in un ambiente malsano e povero e ciò favorisce la mancanza di rispetto ( che è un effetto e non una causa) per gli altri nonchè il salvare se stessi a discapito del prossimo. Lo stesso è visto come nemico o competitore ed ecco perchè vincono gli odiatori verso tutto e tutti, oggi gli immigrati, domani i ciclisti, poi non so cosa altro ancora.
La crisi non c’entra nulla è solo un discorso di ignoranza non mischiamo la politica, gli immigrati o la povertà con la mentalità italica del non rispetto verso chi è l’utente debole della strada


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

EMAC

Apprendista Cronoman
18 Gennaio 2010
3.123
593
49
Bassano del Grappa
Bici
Trek Emonda
Non ci sono idee o mancanza di rispetto, quanto una bella crisi economica che sta prosciugando tutto , qui in italia. L'italia è uno dei paesi europei che ha peggio ammortizzato la crisi del 2008 ( e che dura tutt'ora) meglio solo della grecia e cipro ( guardacaso entrambe al collasso).
Ne deriva che la popolazione è frustrata da debiti e tenore di vita basso. I giovani vengono cresciuti in un ambiente malsano e povero e ciò favorisce la mancanza di rispetto ( che è un effetto e non una causa) per gli altri nonchè il salvare se stessi a discapito del prossimo. Lo stesso è visto come nemico o competitore ed ecco perchè vincono gli odiatori verso tutto e tutti, oggi gli immigrati, domani i ciclisti, poi non so cosa altro ancora.
in molte zone specialmente al nord Italia la crisi economica non ha cambiato molto e la poverta' e' praticamente assente eppure la mancanza di rispetto e' uguale che nelle altre zone. Tutti questi odiatori sono leoni da tastiera che nella vita reale probabilmente sono il contrario di come vogliono apparire online.
 
F3
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.