Bici crono consigli

Discussione in 'Triathlon' iniziata da Flash42, 21 Ottobre 2017.

  1. Flash42

    Flash42 Novellino

    Registrato:
    19 Ottobre 2017
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao a tutti, mi sono iscritto al IM di Cervia. Adesso ho una discreta bici da strada con impostazione da crono prolunghe sella ecc.
    volevo quasi venderla e perdere una crono pura ed allenarmi solo con quella facendo anche un po’ di salita. Che ne pensate la crono me l’hanno sconsigliata per gli allenamenti in montagna ma non so se potrò permettermi due bici.

    Grazie
     
  2. DADI-87

    DADI-87 Apprendista Passista

    Registrato:
    16 Maggio 2011
    Messaggi:
    1.044
    Mi Piace Ricevuti:
    11
    Ciao e benvenuto, con la bici da crono ci fai tranquillamente anche le salite... magari evita il 42 anteriore... più che altro son le discese... la mia bmc tm01 in discesa frena pochino ma alla fine ci si fa L abitudine.. io ci ho fatto uscite anche da 100km e 2300dsl+.. infatti valutavo di vendere la bdc da strada.. di contro hai il fatto che se vuoi fare uno sprint o un olimpico che non sia "no draft" con la crono non puoi farlo.. è l'unica cosa che mi sta frenando..
     
  3. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.689
    Mi Piace Ricevuti:
    103
    Ciao Cervia è un piattone con 2 sole salite corte. é senza ombra di dubbio una gara da bici da crono e quindi il risultato migliore lo raggiungi con tale tipo di bici. Come ti hanno già detto, non è che non ci fai le salite anzi, è solo un filo meno adatta.

    Devi valutare IM a parte che tipo di gare farai. Personalmente preferisco aver la bici giusta per star comodo 180km ed esser meno comodo in una gara di 40 che viceversa.
     
  4. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    714
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    sono più di 10 anni che possiedo bici da crono, ne ho cambiate 5.
    Sono giocattoli bellissimi, e oggetti molto performanti. Sicuramente la posizione e l'aerodinamica aiutano moltissimo.
    Detto questo con medie inferiori a 35 km/h , trovo che siano inutili.
    Poi e vero che il triathlon e la mecca delle lenticolari e dei caschi aero.....
    Penso anche pero' , che i soldi meglio spenderli in oggetti bellissimi che ci riempiono il cuore di sicurezze estetiche.
     
  5. Cristianopilot

    Cristianopilot Pignone

    Registrato:
    16 Ottobre 2012
    Messaggi:
    143
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Buonasera, possiedo una Cervelo S5 del 2017, adattandola con manubrio da crono, e cercando di fare le regolazioni (da biomeccanico) il più possibile da TT.
    Riesco ad avere un buon compromesso?
    Grazie
     
  6. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.033
    Mi Piace Ricevuti:
    65
    non sono d'accordo; io mi alleno da solo con la crono, su percorsi collinari. 35 di media non li faccio, ma sicuramente con la tt alla fine faccio medie più alte che con la bdc. in sostanza è più quello che guadagno in pianura e falsopiano di quello che perdo in salita.


    ;)
     
    A Giovanni Bavutti piace questo elemento.
  7. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.033
    Mi Piace Ricevuti:
    65
    La Spirig nel 2016, dato che si allenava per le olimpiadi, ha corso diversi 70.3 con S5 + prolunghe, ovviamente li ha stravinti tutti...quindi direi di sì
     
  8. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    714
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Guido io credo che una bdc con buon set up,prolunghe e avanzamento sia più gestibile. Ci fai veramente tutto e tutte le distanze. Poi te lo dice uno che ha 2 bici al momento.....
    Ma ho fatto 2 anni con una TT bike con piega stadale e prolunghe x correrci da sprint draft a 70,3 no draft con stessa bici.
     
  9. enricob

    enricob Apprendista Scalatore
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    13 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.831
    Mi Piace Ricevuti:
    41
    medie dei 35km/h sono una frazione da 5 ore nell'Ironman!! Come fai a dire che siano inutili? Chi fa medie superiori ai 35km/h negli Age Group? In pratica è come se dicessi che la bici da crono debba essere usata solo dai Pro ;nonzo%

    A mio parere la bici da crono in pianura dà un indubbio vantaggio non tanto per l'aerodinamica della bici ma per l'impostazione aerodinamica che assume il corpo in posizione aero. Dall'altro canto si sviluppano potenze leggermente inferiori soprattutto in salita per cui in gare con molto dislivello il vantaggio si assottiglia se non si ribalta (a Nizza e Lanzarote c'è indubbiamente un grosso dilemma)
     
  10. Triclista

    Triclista Novellino

    Registrato:
    20 Ottobre 2017
    Messaggi:
    45
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Mi trovo nelle stesse condizioni e non so cosa fare. Certo che una tt bike è specifica e quindi più performante ma da neofita non riesco a quantificare la differenza che otterrei,realmente, magari con un modello aereo adattato allo scopo. Se devi comprare una bici, come il sottoscritto, il dilemma è di quelli amletici
     
  11. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.791
    Mi Piace Ricevuti:
    108
    Credo che la frase di Daniele significhi che la massimizzazione dei vantaggi di una bici chrono sia ottenibile a velocità superiori a 35Km/h, cosa su cui concordo.

    Se si considera che la resistenza aumenta con il quadrato della velocità, risulta chiaro che l'assetto chrono dia vantaggi tangibili a medie più elevate di quelle che può tenere un amatore (o un age group), e il discorso si può estendere anche alle ruote ad alto profilo, dove i veri vantaggi aerodinamici si hanno al superamento della soglia dei 50Km/h.

    In una chrono ciclistica si arriva in pianura a 70Km/h (Team Sky Tour de France 2016), velocità dove effettivamente la questione assetto e profili aero può fare la differenza.
     
  12. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    714
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Esattamente.
    Poi ripeto da possessore di tt bike nn sputo nel piatto dove mangio.
    Non sono così vecchio, da dire " ai miei tempi", ma ricordo a klagh nel 2007 in zc esserci un una divisione 50 e 50 tra bdc con prolunghe e tt bike.
    Io stesso avevo una cinelli alu wysiwyg, un antesignana delle bici aero di adesso, con buon set up, prolunghe, feci 33/34 km di media e con la stessa bici 2 mesi dopo andai a Embrun. E mille garette draft.
    Credo che una bici da strada sia più comoda come unica bici, e ci fai tutto.
    Piatto, vallonato, salita, super sprint o Ironman.
    Poi ti dico nn sono così folle da nn riconoscere i vantaggi di una tt bike in termini aerodinamici....
     
  13. NormaJean

    NormaJean Apprendista Passista

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    800
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Se dovessi scegliere o bici da crono o da corsa con prolunghe sceglierei la seconda. Più gestibile e ci puoi fare di tutto. Non solo a livello gare ma anche in belle uscite in compagnia magari con dislivelli importanti.
    Per il discorso dell'utilizzo, ma sono l'unico che con la crono perde più in discesa che in salita?
    In discesa se devo fare qualche frenata con sfondo rovinato ho paura che le mani mi scivolino oltre le impugnature, e comunque saranno lo sterzo integrato e le ruote da 80 (che non mi servono a una cippa ma sono tanto belle da vedere) ma in curva non piega, va proprio dritta!
     
  14. enricob

    enricob Apprendista Scalatore
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    13 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.831
    Mi Piace Ricevuti:
    41

    Se così fosse è gia diverso, fare una media dei 35 significa viaggiare a 40km/h, mentre fare i 35k/h significa fare la media dei 30.
    Nel mio piccolo ho verificato che a parità di potenza, una posizione aero in un crono rispetto a una corsa con appendice fa guadagnare ai 40km/h più o meno 2 km/h
     
  15. enricob

    enricob Apprendista Scalatore
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    13 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.831
    Mi Piace Ricevuti:
    41

    Sono d’accordo, la bici da crono deve essere una seconda bici.
    Quanto a guidabilita effettivamente è molto difficile anche se dopo averla usata 4000km quest’anno mi è diventata molto più familiare
     
  16. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.791
    Mi Piace Ricevuti:
    108
    Ti dirò, ho sperimentato che con la mia bici non aero, solo montando le prolunghe corte riesco a raggiungere in progressione e mantenere più facilmente velocità elevate rispetto alla presa bassa, nonostante quest'ultima mi sia molto congeniale.

    In realtà raggiungere i 50Km/h e non riuscire a mantenerli a lungo vanifica qualsiasi discussione sull'aerodinamica, è qui il vero problema, se non ci sono le gambe, se non ci sono potenza e resistenza, non c'è bici aero o chrono che tenga.

    E' per questo motivo che, a mio avviso, se non si hanno (o non si hanno ancora) le caratteristiche fisiche che esaltano le qualità una bici chrono, meglio andare su una aero che è più facile da gestire, va bene un po' dappertutto e si può anche allestire in versione simil chrono con un buon effetto finale (geometrie a parte).
     
  17. Visual76

    Visual76 Pedivella

    Registrato:
    21 Marzo 2008
    Messaggi:
    498
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    stessa bici tua,fatto ironman di cervia 32 di media.ora lo scambiata con specialized shiv.la cervelo e' un ottima bici ma alla fine dei conti resta un bici da strada
     
  18. Cristianopilot

    Cristianopilot Pignone

    Registrato:
    16 Ottobre 2012
    Messaggi:
    143
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Bene! L' IM di Cervia è propio il mio obbiettivo (finirlo) del 2018, che tu lo abbia fatto con la stessa mia bici, mi rende fiducioso :mrgreen: o-o
     
  19. IlNigno

    IlNigno Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Agosto 2010
    Messaggi:
    2.734
    Mi Piace Ricevuti:
    55
    Concordo.Mai avuta una "crono" per i motivi da te elencati poi abitando in Liguria con salite cattive e una Aurelia super-trafficata...MA questi son pareri nostri :mrgreen:.
    Invece un parere che tanto parere non è.Quanto è importante scendere dalla bici in condizione idonea alla corsa?Tanto.Tantissimo!Quindi vale la pena scassarsi la schiena/cervicale in posture che pochi possono permettersi?No perchè se ho una crono ma se ci vado seduto come sopra uno sgabello allora mi tengo la mia BDC e in presa bassa ci stò benone anche per lunghi tratti.

    ( alla fine il nostro amico ha aperto il tread e poi ci fa scornare...diabolico!:asd:...l'ho fatto anch'io alcune volte :culo: )

    o-o
     
  20. Triarm

    Triarm Pignone

    Registrato:
    26 Settembre 2016
    Messaggi:
    124
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Quindi per nizza me la consigli

    Sent from my EVA-L09 using BDC-Forum mobile app
     

Condividi questa Pagina