Bici crono consigli

Discussione in 'Triathlon' iniziata da Flash42, 21 Ottobre 2017.

  1. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    716
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Uno che a Nizza vinceva spesso. Marcel Zamora. Correva con bdc.
     
  2. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.800
    Mi Piace Ricevuti:
    110
    Se hai le gambe vinci anche con la Graziella con le prolunghe o-o
     
  3. Visual76

    Visual76 Pedivella

    Registrato:
    21 Marzo 2008
    Messaggi:
    498
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    non e' questione di vincere o meno.faccio sto sport e credo sia piacevole farlo nel miglior modo possibile(guardando le tasche ovviamente). decisamente in bici da crono scendi che le gambe sono magari meno usurate rispetto alla bdc
     
  4. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.037
    Mi Piace Ricevuti:
    66
    Per essere precisi correva con una cervelo col reggisella girato in avanti e le prolunghe (quindi assetto più vicino ad una crono che ad una bdc), poi la sua ultima vittoria risale a 7 anni fa. La tecnologia nel frattempo va avanti, altrimenti dovremmo gareggiare tutti con la Softride, dato che Zack ci ha fatto il record a Roth 21 anni fa...

    [​IMG]
     
  5. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    716
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Io Nizza l'ho fatto, e stata la mia migliore performance maratona in un IM, quel anno vinceva Zamora, avevo una Gueciotti alero, a casa avevo lasciato una cervelo P2, e con il senno di poi credo di aver fatto bene.
     
  6. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    716
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Se trovassi una softride a un prezzo decente con ruote da 26, me la comprerei subito.
     
  7. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.037
    Mi Piace Ricevuti:
    66
  8. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.037
    Mi Piace Ricevuti:
    66
    è una scelta condivisibile. poi molto dipende anche su quale mezzo ci si è allenati prevalentemente
     
  9. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    716
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Chiaro, avevo impostato la gara più su ritmo alte rpm in salita che sulla forza, e quindi quel set up e stato perfetto .... sacrificando un po la performance cronometrica in bici avevo corso forte x i miei standard.
     
  10. lungo78

    lungo78 Novellino

    Registrato:
    19 Febbraio 2013
    Messaggi:
    80
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    non è solo una questione di medie e/o velocità.
    io ho scelto la crono (abbinata alla bdc tradizionale) per la biomeccanica, quindi il "risparmio" muscolare per le gambe legato alla posizione e agli angoli diversi.
    ti parlo di bici da crono, non bdc adattata ad una posizione crono.
    non sono un esperto di biomeccanica, ma mi sono fato consigliare.
    ciao
     
  11. palix

    palix Apprendista Scalatore

    Registrato:
    14 Settembre 2007
    Messaggi:
    1.867
    Mi Piace Ricevuti:
    29
    [MENTION=53658]lungo78[/MENTION] sono d'accordo (anch'io ho scelto la doppia bc).
     
  12. NormaJean

    NormaJean Apprendista Passista

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    802
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    [MENTION=26425]IlNigno[/MENTION] condivido pienamente, avendo avuto una moto inutilizzata in garage sono riuscito a acquistare entrambe e devo dire che se guardassi la comodità pura allora bici da corsa con prolunghe.
    Bici da crono non sono ancora riuscito per vari motivi a usarla in gara, ma mi da molti problemi alla cervicale causa mia conformazione. Già passato dal biomeccanico ma dovrò passare dall'osteopata. Quando mi decido, perché continuo a dirlo e non lo faccio mai!!!
    Per quanto riguarda scendere dalla bici con le gambe fresche nel mio caso non è tanto la bici la gestione, fortunatamente il coach mi fa lavorare con il cardio e le cose sono cambiate!
     
  13. elteo79

    elteo79 Novellino

    Registrato:
    10 Gennaio 2012
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    domanda, perchè la posizione ruotata e avanzata della chono preserverebbe le gambe?
    Immagino che la posizione da crono con pedalata "scalciata all'indietro" faccia lavorare prevalentemente le coscie e preservi i polpacci.
     
  14. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.800
    Mi Piace Ricevuti:
    110
    Nella posizione chrono l'angolo del bacino è più aperto, di conseguenza la pedalata è meno contratta rispetto alla posizione bdc, questo comporta nelle cronometro una migliore aerodinamica, nel triathlon anche un minore affaticamento delle gambe che devono poi correre.
     

    Files Allegati:

  15. emilio78

    emilio78 Pedivella

    Registrato:
    20 Novembre 2013
    Messaggi:
    314
    Mi Piace Ricevuti:
    12
    domanda brutale:

    se con la bdc da strada (vedi Merida Reacto) utilizzate una S (50) ovvero con un'orizzontale da 53,5 cm abbinato ad una pipa da 10 cm, cerchereste e/o comprereste una bdc da crono "economica" usata con orizzontale più corto, più lungo oppure uguale ?

    PS
    la domanda è dovuta al fatto che trovo esclusivamente telai o più corti, vedi 52 cm oppure più lunghi 54 cm, e sinceramente non ho ben chiaro qual'è la soluzione migliore.
     
  16. enricob

    enricob Apprendista Scalatore
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    13 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.835
    Mi Piace Ricevuti:
    41


    Difficile dire perché le bici da crono sono abbastanza diverse tra loro, comunque considerando che hanno tubo piantone meno inclinato direi un 54 perché stai più in avanti
     
  17. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.037
    Mi Piace Ricevuti:
    66
    le crono taglia small in genere hanno l'orizzontale di 51-52cm. una 54 di solito è una media
     
  18. Triarm

    Triarm Pignone

    Registrato:
    26 Settembre 2016
    Messaggi:
    124
    Mi Piace Ricevuti:
    6
  19. Triclista

    Triclista Novellino

    Registrato:
    20 Ottobre 2017
    Messaggi:
    45
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Secondo me deve essere un po più corto, quindi 52. Almeno così mi è stato spiegato dal rivenditore merida (nonché cronoman e ciclista di buon livello - regionale) della mia zona. Credo sia importante anche la capacità e flessibilità della schiena ma in linea di massima devi arrivare sulle appendici in maniera agevole e spostare il baricentro della bici sulla parte anteriore. Posizione più comoda e meno affaticante per le gambe.
     
  20. m1ky

    m1ky Novellino

    Registrato:
    23 Settembre 2016
    Messaggi:
    7
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Avrei bisogno di qualche consiglio da voi esperti...
    Son alla mia secomda stagione di triathlon ed ho corso solo sprint con un Colnago Master del '91...
    Ora vorrei orientarmi piu su gare no draft (olimpici e 70.3), in gruppo ho visto troppa "delinquenza"...faro sicuramente olimpico candia e 70.3 pescara nella prima parte di stagione...i week end lavoro sempre quindi ogni gara per me è "bruciar" ferie e sarei intenzionato a non aver un calendario fittissimo...dalle 3 alle 5 gare diciamo...
    Avrei "occasione" di prender una crono a buon prezzo...una wilier 100 montata record 10v per l'esattezza...ma temo dovrei sacrificar la bdc per motivi economici e di spazio.
    Al momemto credo che nom farò gare all'estero, per le gare italiane potrebbe aver senso questa scelta o mi conviene tenermi il mio vecchio acciaio? (Al momento non prendo in considerazione bdc in carbonio)
    Grazie a chi mi verra in aiuto :-)

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
     

Condividi questa Pagina