Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Caffélatex per tubolari

Discussione in 'Effetto Mariposa' iniziata da kakadu, 15 Marzo 2012.

  1. mormar02

    mormar02 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    14 Febbraio 2008
    Messaggi:
    2.642
    Mi Piace Ricevuti:
    21
    Salve,
    con il caffelatex usato su tubolari vittoria grapghene, è necessario gonfiare sempre con c02?
    il liquido perde di efficacia se gonfiato con una normale pompa? o è solo una uestione di doverlo rabboccare(nel caso ogni quanto?)?
     
  2. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    C'è un piccolo malinteso, ma rileggendio il mio testo "bisogna fare attenzione a gonfiare con il CO2" mi rendo conto fosse equivocabile.
    Intendevo che va prestata maggiore attenzione quando si gonfia con il CO2 (per le ragioni spiegate seguendo il link), mentre non ci sono problemi gonfiando con aria.
    Quindi:
    aria -> no problem
    CO2 -> si puo fare, ma meglio leggere prima questo articolo tecnico
     
    A VECCHIA piace questo elemento.
  3. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Una domanda , io utilizzo da anni lattice Tufo per riparare in caso di piccole forature. E' possibile fare lo stesso con il vostro prodotto esempio con la dose da 60 ml che si può facilmente mettere in tasca oppure il vostro prodotto è da usarsi solo preventivamente ?
     
    #323 VECCHIA, 8 Febbraio 2018
    Ultima modifica: 8 Febbraio 2018
  4. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao, grazie per la domanda.
    Si, puoi fare la stessa cosa, inserendo il Caffélatex solamente al momento della foratura e poi gonfiando con pompa o CO2... anche se per quel caso specifico, cioè riparazione a lato strada, ti consiglierei il nostro Espresso (contiene Caffélatex, e - oltre a riparare - gonfia il tubolare).
     
    A VECCHIA piace questo elemento.
  5. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Grazie della risposta , visto che ci sono ti rubo ancora un istante . Da ieri su una delle mie ruote sto provando questo prodotto come preventivo , ne ho messo come da voi indicato 30 ml , il tubolare e' un Vittoria Corsa grafene da 23 mm con camera in lattice . Ho notato che se sgonfio il tubolare il Caffelatex tende ad uscire dalla valvola specialmente se la ruota e' stata a riposo per un po' con la valvola in basso (presumo perché il liquido si deposita) . La stessa cosa e' successa anche stamattina dopo 5 km di prova su strada . Inoltre l'operazione di sgonfiaggio del tubolare risulta molto lunga , l'aria che esce sgonfiando e' molto poca rispetto a un tubolare senza liquido al suo interno . Ci sono degli accorgimenti particolari che si possono adottare ?
    Grazie
     
  6. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Qui di seguito alcuni passi che ti possono facilitare utilizzando il sigillante come preventivo nei tubolari:
    - sgonfia e gonfia la ruota tenendo la valvola a ore 3 o 9, in modo che il sigillante sia defluito (per gravità) in basso;
    - se il passaggio dell'aria è lento, significa che la valvola è parzialmente ostruita. Per liberarla, smonta il meccanismo valvola e inserisci all'interno della valvola un raggio (ad esempio), in modo da liberare eventuali accumuli alla base della valvola, nella camera d'aria. Inoltre puoi pulire (o sostituire) il meccanismo valvola prima di rimontarlo.
    Ci sono maggiori commenti in questo articolo sull'uso del Caffélatex con i tubolari.
     
  7. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Grazie , ho provato a liberare la valvola ma gonfiato il tubolare a 10 at se tolgo il meccanismo della valvola rimane gonfio. Si deve essere addensano del lattice alla base della valvola. Poco male se il tubolare rimane gonfio certo la cosa è alquanto strana.
     
  8. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Riguardo a inserire il caffelatex post foratura funziona. Nemmeno a farlo a posta oggi ho forato in maniera importante. Messo il prodotto e gonfiato nonostante il foro importante ha tenuto !
     
  9. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Facendo attenzione, se inserisci un raggio all'interno del corpo valvola (dopo aver smontato il meccanismo) puoi eliminare l'accumulo che si è formato alla base. Attenzione chiaramente a non danneggiare la camera (ma con un minimo di accortezza non rischi nulla).
     
  10. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Grazie , ho fatto e ho parzialmente aperto il foro della valvola , ora l'aria fuoriesce ma ancora molto lentamente , probabilmente
    essendo il lattice molto elastico ne rimane comunque un po' di solido attaccato alla base della volvola . Comunque questo non preclude
    le operazioni di gonfiaggio alla giusta pressione del tubolare per cui provero' ancora a spingere via i residui ma senza particolari patemi .
    Riguardo invece al tubolare forato e riparato tiene ancora la pressione e oggi ho fatto una cinquantina di km per cui continuo a tenerlo
    monitorato .
     
  11. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ottimo... per qualsiasi dubbio/commento, siamo a disposizione.
     
  12. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Non c'è stato verso di liberare la valvola intasata dal lattice , in poche parole non ero più in grado di sgonfiare il tubolare nemmeno togliendo la valvola e lo gonfiavo a fatica non potendo controllare la pressione. Ieri mi ha mollato definitivamente. A quel punto ho tolto il tubolare e sono andato a tagliarlo. Il tubolare era un Vittoria corsa con camera in lattice.Tolta la camera d'aria l'ho poi tagliata e con mia sorpresa ho visto il lattice attaccato alle pareti e quindi non più liquido , era solo leggermente umido. Ho poi visto che la valvola non era intasata ma ben si la camera d'aria alla sua base si era appiccicata su se stessa. Va detto che ho fatto l'errore di tenere la valvola in basso per circa 5 ore subito dopo aver messo il lattice però una volta tagliato il tubolare mi sarei aspettato di veder fuori uscire i 30 ml o quasi di lattice che avevo messo.
     
  13. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Veramente poco comune che la camera si incolli alla base della valvola... a meno che il tubolare non sia rimasto a lungo sgonfio con la valvola in basso (e con il peso della bicicletta), cosa che spiegherebbe l'accaduto.
     
  14. VECCHIA

    VECCHIA Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Settembre 2014
    Messaggi:
    2.139
    Mi Piace Ricevuti:
    1.292
    Solo poche ore e gonfio e a proposito del lattice asciutto attaccato alle pareti della camera d'aria la cosa e' normale oppure
    dovrebbe sempre mantenersi allo stato liquido (cosa che penso) per poi entrare in azione in caso di foratura .
     
  15. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Il Caffélatex rimane liquido (nel caso dei tubolari generalmente molto a lungo) per prevenire le forature, come giustamente scrivi.
    Le ragioni di una solidificazione precoce del sigillante possono essere diverse, dall'utilizzo di CO2 per gonfiare, alla 'contaminazione' con altri liquidi... per andare - nel caso specifico dei tubolari con camera d'aria in lattice - all'addensamento a causa del talco contenuto nella camera.
    Quest'ultimo fenomeno è difficile da prevenire e valutare, dato che il quantitativo di talco contenuto nella camera d'aria (per prevenire l'incollaggio delle pareri in lattice a causa dell'umidità, nel caso i tubolari rimangano eventualmente piegati molto a lungo a magazzino) è molto variabile, da pochi grammi (sufficienti per la funzione) fino a 50-60 grammi. Il talco si mescola con il sigillante, addensandolo. Pochi grammi di fatto non influiscono, se sono molti di più si.
    Però perché la camera d'aria si incolli in corrispondenza della valvola è necessario:
    - che il tubolare sia totalmente sgonfio
    - che il peso porti la parete della camera d'aria a contatto con la base della valvola
    - un tempo sufficiente perché il sigillante solidifichi.
    Se queste condizioni non ci sono, è impossibile che accada, mentre è possibile che si crei un accumulo solido nel punto in cui la valvola sfiata nella camera d'aria... ma quest'ultimo si può eliminare inserendo un raggio all'interno del gambo della valvola - dopo aver smontato il meccanismo - spingendo con cautela.
    A disposizione per ulteriori commenti, buon pomeriggio.
     
  16. andrepiga

    andrepiga Novellino

    Registrato:
    27 Luglio 2016
    Messaggi:
    20
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Salve @effettomariposa ,
    Mi sono fatto montare i tubolari Continental Gatorskin da 25mm un mesetto fa sui miei nuovi cerchi Deda SL 45mm. Tra l'altro, ho dovuto insistere e non poco per farmeli montare usando il vostro biadesivo Carogna...e ho provato anche ad insistere per farmi inserire il Caffelatex come prevenzione...ma nonostante il mio ordine corretto, alla fine in fattura e nei tubolari mi sono trovato il Tufo Extreme che ho scoperto essere raccomandato esclusivamente dopo una foratura. Lasciamo stare...probabilmente dovevano esaurire dello stock...

    Detto cio', vorrei capire se per ora posso andare avanti cosi' e ritenere di avere un liquido preventivo all'interno dei tubolari o se mi consigliate di inserire il Caffelatex? Andrebbe in contrasto con il Tufo Extreme?

    p.s. ad ogni uscita mi porto con me la bomboletta di Espresso.

    Grazie per l'aiuto!
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  17. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao @andrepiga , molte grazie per la preferenza verso i nostri prodotti!
    Non saprei dirti riguardo alla durata del sigillante Tufo. Se ho ben capito, è un prodotto pensato per essere molto efficace nel momento della foratura (come scrivi, andrebbe inserito in quella precisa circostanza, non come preventivo) ma non particolarmente per fornire una protezione a lungo termine.
    A questo punto eviterei di mescolare sigillanti diversi (ci sono controindicazioni, descritte qui) e mi affiderei al Tufo.
    Se comunque ti porti dietro un Espresso per le emergenze, sei già sufficientemente protetto.
    Buone pedalate!
     
  18. andrepiga

    andrepiga Novellino

    Registrato:
    27 Luglio 2016
    Messaggi:
    20
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Grazie mille per la risposta rapidissima...Quindi non faccio nulla siccome purtroppo non posso svuotare/guardare dentro ai tubolari.
    Al prossimo cambio tubolari, mi assicuro di metterci il Caffelatex dall'inizio.

    Ciao!!
     
    A effettomariposa piace questo elemento.

Condividi questa Pagina