Caffélatex per tubolari

Discussione in 'Effetto Mariposa' iniziata da kakadu, 15 Marzo 2012.

  1. marko

    marko Maglia Gialla

    Registrato:
    22 Novembre 2005
    Messaggi:
    11.745
    Mi Piace Ricevuti:
    276
    o-o
     
  2. kakadu

    kakadu Pignone

    Registrato:
    16 Aprile 2009
    Messaggi:
    151
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Avrei un quesito per il produttore:

    sabato scorso purtroppo durante l'ultima uscita con i tubolari, ho forato sulla ruota posteriore, fortunatamente avevo con me il Pit Stop e ha funzionato.

    Purtroppo non è riuscito a riparare completamente la foratura dato che il foro probabilmente è troppo grande, ad occhio +/- 3mm..

    A questo punto mi chiedo, considerando che non li userò più fino a Marzo, mi conviene provare a ripararlo ora con il Zot, del quale leggo che è fatto per forature grosse oppure aspettare Marzo per inserire il caffelatex ed eventualmente non dovesse "farcela", applicare lo ZOT?

    Aspetto VS. notizie..

    Grazie
     
  3. aby

    aby Pignone

    Registrato:
    21 Marzo 2009
    Messaggi:
    154
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    scusami ma cosa è lo ZOT? ;nonzo%
     
  4. scasedda

    scasedda Gregario

    Registrato:
    21 Agosto 2009
    Messaggi:
    678
    Mi Piace Ricevuti:
    62
    La settimana scorsa ho forato il tubolare posteriore. Mi sono accorto della foratura per la presenza di alcuni spruzzi di lattice (caffelatex per la precisione) all'altezza della guarnitura. Dopo essermi fermato ho appurato che dal buco fuoriusciva ancora del lattice. Ho premuto con il pollice in quella zona e la fuoriusciva si è arrestata poco dopo. Il tubolare ha perso pressione ma non si è sgonfiato completamente. Ciò mi ha consentito di rientrare a casa senza alcun problema. Presumo che se avessi rigonfiato con la pompetta o con la bomboletta c02 il tubolare avrei potuto anche continuare e finire il giro che mi ero prefissato. Saluti e buone pedalate a tutti
     
  5. kakadu

    kakadu Pignone

    Registrato:
    16 Aprile 2009
    Messaggi:
    151
    Mi Piace Ricevuti:
    1
  6. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Grazie del resoconto: tappare il buco con il dito permette al sigillante di avere più tempo per la riparazione, ed è maggiormente importante quando le pressioni sono alte e il volume d'aria esiguo (come su strada).
    Come scrivi giustamente, rigonfiare a riparazione avvenuta permette di continuare l'uscita, a meno che il danno sia così grave da riaprirsi a pressione più alta.
    Che marca/modello è il tubolare? Hai provato a rigonfiare il tubolare una volta a casa? Se la riparazione tiene, puoi continuare ad utilizzarlo senza problemi.
    Pulisci bene i residui di Caffélatex dal telaio: se lasci passare troppo tempo risultano poi difficili da eliminare o-o
     
  7. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Si tratta di un catalizzatore per il Caffélatex, che lo fa indurire in tempi rapidissimi. Serve in caso di fori molto grandi, per cui il sigillante fatica a solidificare in tempo durante la fuoriuscita. So che alcuni lo utilizzano anche per riparare tubolari nella 'tranquillità' del garage: inseriscono del Caffélatex nel tubolare bucato, lo gonfiano, e immettono lo ZOT! nel foro da cui zampilla il sigillante (chiaramente inserendolo dall'esterno). Funziona anche con tubolari con camera il lattice.
    Per vedere il funzionamento di ZOT!, ti rimando ad un nostro filmato tecnico (già al momento del foro 'disastroso'...):

     
  8. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Mi fa piacere che il Pit-Stop abbia funzionato... la prossima volta prova il nostro Espresso, una bomboletta gonfia e ripara contenente Caffélatex. :mrgreen:
    Dato che Espresso contiene Caffélatex sotto pressione, lo ZOT! funziona anche con il 'liquido' dell'Espresso.
    In ogni caso, anche se ZOT! è specifico per i nostri sigillanti, puoi provare la riparazione, sempre che il danno non sia cosi' grande da compromettere l'integrità della carcassa del tubolare (quando gonfi, il tubolare è deformato in corrispondenza del taglio).
    A riparazione avvenuta, sempre meglio mantenere il tubolare leggermente gonfio e non appoggiato a terra, in modo che la camera d'aria non tenda ad incollarsi nei lunghi mesi invernali.
     
  9. sepica

    sepica Maglia Iridata

    Registrato:
    10 Agosto 2004
    Messaggi:
    14.872
    Mi Piace Ricevuti:
    279
    sono un felice utilizzatore del Lattex,pero ho due grandi inconvenienti, sicuramente ultra conosciuti...

    Sistematicamente mi si attappano le valvole (in realtà piu le prolunghe) volevo sapere se c'e' un trucchetto x evitarlo.

    Esiste un "solvente" per togliere il Lattex , fuoriuscito oramai secco, che fa a sporcare il telaio ? o-o
     
  10. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Ciao Sepica, come dici giustamente, entrambi gli "effetti collaterali" sono conosciuti:
    - otturazione delle valvole in presenza di prolunghe valvola: vedi qui
    - pulizia del Caffélatex secco, ci stiamo lavorando... a breve sarà disponibile un prodotto specifico per eliminare i residui secchi di tutti i sigillanti a base lattice (si chiamerà Caffélatex Remover), nei negozi o webstore entro fine anno.
    A presto e grazie per l'apprezzamento del CL!
     
  11. scasedda

    scasedda Gregario

    Registrato:
    21 Agosto 2009
    Messaggi:
    678
    Mi Piace Ricevuti:
    62
    Il tubolare è di marca tufo. Ho preferito sostituirlo e non riutilizarlo perché non amo le "sorprese" quando sono in sella. Comunque grazie dei consigli e saluti
     
  12. sepica

    sepica Maglia Iridata

    Registrato:
    10 Agosto 2004
    Messaggi:
    14.872
    Mi Piace Ricevuti:
    279
    grazie! pero speravo in un nome un po piu esoterico....appunto in stile effetto mariposa... chesso, lattexmacchiato :mrgreen::mrgreen:
     
  13. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Eh eh... ci saranno prodotti nel futuro prossimo con nomi originali... ma per il remover abbiamo preferito non rischiare fraintendimenti! o-o
     
  14. kakadu

    kakadu Pignone

    Registrato:
    16 Aprile 2009
    Messaggi:
    151
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Nella vostra presentazione del prodotto dite:

    "Come qualsiasi sigillante, attenzione alle prolunghe valvola e con le cartucce CO2"

    questo vuol dire che non si possono usare ne prolunghe ne Co2?
    e se uno non puo' fare a meno delle prolunghe, come nel mio caso, deve rassegnarsi a non poter usarlo il liquido?

    Grazie
     
  15. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Buongiorno, effettivamente sono stato troppo sintetico. Trova la spiegazione completa della mia avvertenza qui:
    http://www.effettomariposa.eu/2011/06/caffelatex-e-prolunghe-valvola/
    http://www.effettomariposa.eu/2011/06/caffelatex-e-co2/
    Per qualsiasi ulteriore dubbio, siamo a disposizione!
     
  16. giangyder

    giangyder Novellino

    Registrato:
    7 Settembre 2012
    Messaggi:
    3
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    buongiorno, sono nuovo del forum e spero di non commettere errori...
    ho letto tutta la discussione ma non mi è chiara una cosa:

    premesso che dovrei utilizzare il caffelatex (acquistato ieri per la prima volta, insieme alla siringa) su tubolari strada tufo hi-composite e ruote racing speed,
    devo inserirlo smontando la prolunga valvola (come nel caso del viseo dimostrativo riguardante i tubeless) o direttamente dal valvolino aperto?
    il tubolare deve essere completamente sgonfio?


    grazie per la risposta
     
  17. sepica

    sepica Maglia Iridata

    Registrato:
    10 Agosto 2004
    Messaggi:
    14.872
    Mi Piace Ricevuti:
    279
    io ti consiglio di comprarti anche la siringa,è utilissima e fai un lavoro pulito.

    cmq devi smontaer la valvola dunque la prolunga o l aparte filettata che sia rimane attaccata mentre appunto la valvolina si svita e li "siringhi" circa 30 40 cl di lattice, stai pronto con lo straccio che sicuramente un po sporchi.
    attento a non appoggiare la ruota in modo da non ostruire l'entrata del lattice o-o
     
  18. giangyder

    giangyder Novellino

    Registrato:
    7 Settembre 2012
    Messaggi:
    3
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    grazie! o-o

    come avevo scritto la siringa l'ho già acquistata...
    ma il tubolare dev'essere completamente sgonfio?

    e per non poggiare la ruota come potrei fare? tenerla tra le gambe?
    e...ultima domanda (lo so, sono insopportabile!!! ;nonzo%) , devo farla girare subito dopo averla rimessa a pressione?

    grazie ancora!!!
     
  19. sepica

    sepica Maglia Iridata

    Registrato:
    10 Agosto 2004
    Messaggi:
    14.872
    Mi Piace Ricevuti:
    279
    togliendo la valvola , gioco forza che il copertone si sgonfi del tutto.

    diciamo che devi stare attento nel siringare con l agiusta energia altrimenti appunto il liquido esce.
    falla girare quando vuoi non ha molta imporatnza
     
  20. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    457
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Ciao, vedo che sepica ti ha già risposto con tutti i dettagli necessari (grazie!), ma aggiungo comunque alcuni elementi.
    Per l'inserimento è meglio smontare sia la prolunga valvola che il meccanismo della valvola, utilizzando il tubo della siringa senza gli adattatori terminali (come descritto sulle immagini sulla siringa stessa). Se lo smontaggio di meccanismo e prolunga risultasse eccessivamente scomodo (sto pensando a tubolari già incollati e prolunga valvola che si innesta sulla valvola all'interno del profilo del cerchio), puoi comunque inserire il Caffélatex SENZA smontare niente: l'unica accortezza che dovrai avere consiste nel gonfiare il tubolare nel giro di qualche minuto, in modo che l'aria faccia defluire il sigillante all'interno del tubolare.
    Anche per i successivi gonfiaggi, bisogna evitare di intrappolare il sigillante all'interno del meccanismo valvola (per evitare che si otturi), semplicemente chiudendo il meccanismo dopo aver gonfiato.
    Per rimuovere il Caffélatex, stiamo immettendo sul mercato un prodotto specifico (Caffélatex Remover)... ma se pulisci i cerchi senza lasciare passare più di 24 ore è sufficiente un panno e un po' di alcool (diventa più difficile da rimuovere quando è completamente solidificato).
     

Condividi questa Pagina