Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Camminare in montagna VS Allenamenti in bici

Discussione in 'Altri sport - running & sport invernali' iniziata da Johan, 18 Agosto 2009.

  1. Johan

    Johan Apprendista Cronoman

    Registrato:
    9 Dicembre 2005
    Messaggi:
    3.014
    Mi Piace Ricevuti:
    16
    Ho provato a cercare, ma qui si parla spesso di trail, o di corsa a piedi... ma una semplice camminata in montagna, con zaino e scarponi... è controindicata per gli allenamenti in bdc??? io le poche volte che cammino, quando poi vado a fare allenamento in bdc mi sento la pedalata quadrata e le gambe molto imballate...

    consigli???
     
  2. VALBADIA

    VALBADIA Gregario

    Registrato:
    17 Marzo 2009
    Messaggi:
    638
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    A me hanno sempre detto che, la camminata in montagna - specialmente la discesa - , sono controindicati per la bici.
    Non so se e' vero, ma anche io mi accorgo che dopo una camminata , non pedalo !!!!!!!!!! Non vado !!!!!!!!!!!
     
  3. rossifumi

    rossifumi Maglia Iridata

    Registrato:
    9 Novembre 2005
    Messaggi:
    12.139
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    IO ho fatto due settimane di ferie in montagna, senza bdc e con molte camminate con la zavorra di mio figlio in spalla.

    Quando sono tornato dopo un paio di uscite di assestamento sono tornato subito alle prestazioni pre-vacanze.
     
  4. rapportoagile

    rapportoagile Moderatoren
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Agosto 2008
    Messaggi:
    13.418
    Mi Piace Ricevuti:
    889

    Stesso problema! Le discese -soprattutto ripide- a piedi mi "massacrano".
    Però devo dire che non sono molto allenato. Un mio amico che va in montagna regolarmente, e durante la settimana si allena una volta per la corsa in montagna, non ha di questi problemi quando poi va in bici.
     
  5. zazaz

    zazaz Apprendista Cronoman

    Registrato:
    18 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.147
    Mi Piace Ricevuti:
    58
    Anche io sono un amante del trekking in montagna.
    Non vado spessissimo, ma quando vado, faccio le cose per bene e mi tiro "piatto".
    Ora, se sia proprio controindicato per la bdc, non lo so. Di sicuro, le parti di muscolo delle gambe interessate dal lavoro sono diverse rispetto alla bdc.
    In compenso, il trekking in montagna, se fatto con il dovuto impegno, è una delle attività a più alto consumo calorico ed aiuta molto a "fare il fiato".
    Inoltre, se fatto a quote relativamente elevate, può portare piccoli benefici dovuti alla rarefazione dell'aria.
    Un paio di regole, però: attenzione all'esagerare nello sforzo e al farsi prendere la mano nelle discese. Le infiammazioni a livello articolare di ginocchia, caviglie e muscoli tibiali, sono sempre in agguato se non ci si è abituati gradualmente al tipo di lavoro fisico. E salire in bdc con le giunture che fanno i capricci, non è cosa sana...
     
  6. Zeitnot

    Zeitnot Pignone

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    252
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Concordo pienamente con Te.
    Sono "ciclista" molto meno che "amante del trekking",almeno dal punto di vista temporale.
    Poi dipende quali sono gli obbiettivi che si vogliono raggiungere(fitness,divertimento,agonismo,ecc...).
    Io penso che piu' ampia è la varieta' di attivita' a cui sottoponiamo il nostro fisico,piu' esso ne trovera'(globalmente) giovamento.
    Il trekking in montagna e' MOLTO salutare.
    Magari potrebbe utilizzare un paio di bastoncini telescopici che consentirebbero di preservare le articolazioni e di distribuire gli sforzi anche su braccia e torace.
    Ovviamente vanno usati nel modo corretto!

    Ciao
     
  7. rossifumi

    rossifumi Maglia Iridata

    Registrato:
    9 Novembre 2005
    Messaggi:
    12.139
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    Concordo sul consiglio di utilizzare i bastoncini: da quando li utilizzo ho trovato giovamento sia in sali ta che in discesa e inoltre fanno utilizzare anche i muscoili della parte superiore del corpo.
     
  8. marmar

    marmar Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.646
    Mi Piace Ricevuti:
    125
    E sono un vero toccasana per il mal di schiena ...o-o
     
  9. rossifumi

    rossifumi Maglia Iridata

    Registrato:
    9 Novembre 2005
    Messaggi:
    12.139
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    Avevo dimenticato la schiena, soprattutto se gravata dal peso del figlio nello zainetto. o-o

    Mi sento anche più sicuro in discesa.
     
  10. zazaz

    zazaz Apprendista Cronoman

    Registrato:
    18 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.147
    Mi Piace Ricevuti:
    58
    I bastoncini non li ho mai utilizzati.
    Però, credo che ci sarà una prima volta. Perché, effettivamente, mi sembrano utili.

    Però, mi trovo spesso a girare su monti boscosi, magari anche fitti. Quelli telescopici, sono buoni ugualmente? Così si possono richiudere se sono d'impiccio.

    Scusate, ma non me ne intendo. Sono di vecchio stampo... :)
     
  11. Niko85

    Niko85 Pignone

    Registrato:
    7 Febbraio 2008
    Messaggi:
    103
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    mi associo, trekking e bici non vanno molto d'accordo, soprattutto se praticati entrambi intensamente.
    Viceversa uno che non ha "la gamba specifica" avrà una muscolatura "meno delicata" e patirà meno il cambio di esercizio.
    Un altro problema è che se uno pratica regolarmente la bici avrà sicuramente molto fiato così quella volta che va in montagna non avrà problemi a darci dentro per ore a piedi, peccato che il giorno dopo i muscoli (impreparati) chiederanno il conto.

    Consigli? o alternare periodicamente gli sport (vedi triathlon) così si è più pronti,
    oppure dopo la giornata montana darci dentro con stretching e il giorno dopo giretto obbligatorio agile agile in bici.
    Molto utili pure i bastoncini

    In ogni caso è controindicato solo per gli agonisti puri, perchè secondo me la soddisfazione di un bel giro tra cime ed alpeggi è maggiore della noia che ti possono dare le gambe nei due giorni dopo in bici.
     
  12. ghirba

    ghirba Pignone

    Registrato:
    5 Settembre 2006
    Messaggi:
    299
    Mi Piace Ricevuti:
    37
    Confermo. Due settimane, fino a 10 ore con oltre 15 kg sulle spalle: non andavo una cippa prima e pure adesso! :cry

    Però ho visto dei posti bellissimi...
     
  13. Mima62

    Mima62 Apprendista Passista

    Registrato:
    6 Agosto 2007
    Messaggi:
    1.182
    Mi Piace Ricevuti:
    54
    L'altra settimana ero in montagna a far trekking, un giorno ho scarpinato per 24 km, da Kranjska Gora al rifugio Vrsic, 14 km di sentiero impervio.
    Problemi al fiato zero assoluto, andavo su come un camoscio. Chiaramente le gambe ne hanno risentito, facevano un po' male il giorno dopo.
    Ho usato i bastoncini per la prima volta e devo dire che sono utilissimi.
    Mi piacerebbe tanto ritornare a far le ferrate, ma mio marito soffre un pochino di vertigini ed ovviamente, non è il caso!!!:mrgreen:

    Saluti Mima
     
  14. drug0541

    drug0541 Pedivella

    Registrato:
    3 Giugno 2009
    Messaggi:
    490
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Io ho appena chiuso un tour-de-force di un paio di settimane, due diversi trekking di alcuni giorni ciascuno, con zaini, tenda e provviste, quindi molto carichi; percorrenze giornaliere anche superiori ai 30 km e dislivelli impegnativi.
    Calcolando che ero senza preparazione specifica... quello che è certo è che la bici mi ha fatto bene per camminare! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
    No, scherzi a parte... da quando sono tornato sto faticando un po' più del solito, ma con l'ozono e i 30-34° che ci sono qui in pianura, non so se comunque sarei andato meglio!
    Tra l'altro, mentre ero in montagna mi sono fatto male ad un ginocchio scivolando su un ghiaione, adesso a suon di Flexart e pedalate mi sto rimettendo a posto.
    Io non ci vedo controindicazioni: da un punto di vista articolare si lavora in modo molto diverso e anche lo sforzo cardio-respiratorio è ripartito in modo differente.
    Viva la bici e viva il trekking! o-o
     
  15. come back

    come back Pignone

    Registrato:
    23 Agosto 2007
    Messaggi:
    149
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    premetto che ho un discreto allenamento in bici (circa 8000km)
    la settimana scorsa ho effettuato una escursione in montagna di circa 5 ore di cammino
    ho avuto un male ai polpacci per 2/3giorni
    secondo il mio parere l'allenamento in montagna può giovare a livello fiato e cuore ma non ai muscoli delle gambe
     
  16. +huxley+

    +huxley+ Apprendista Scalatore

    Registrato:
    16 Luglio 2007
    Messaggi:
    1.977
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Sto cominciando ad avvicinarmi alla corsa in montagna, secondo voi i podometri sono attendibili per questo sport?

    :-)
     
  17. drug0541

    drug0541 Pedivella

    Registrato:
    3 Giugno 2009
    Messaggi:
    490
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Io direi di no... Ovvero: sicuro che misurano quanti passi fai. Ma siccome la lunghezza di un passo non è mai uguale, penso proprio che avere un chilometraggio attendibile sia piuttosto improbabile.
     
  18. +huxley+

    +huxley+ Apprendista Scalatore

    Registrato:
    16 Luglio 2007
    Messaggi:
    1.977
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ho letto da qualche parte che i trailisti seri usano il gps per tracciare i percorsi etc. solo che per quello che fo io...
     
  19. drug0541

    drug0541 Pedivella

    Registrato:
    3 Giugno 2009
    Messaggi:
    490
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Boh in fatti... ma ci serve davvero sapere esattamente quanti chilometri e metri e centimetri facciamo?
    Io non so dove ti alleni tu, ma dove ho la casetta di vacanza io, sul Lago Maggiore, tutti i percorsi segnalati CAI hanno i tempi di percorrenza indicati sui cartelli.
    Se ci metto meno tempo, vuol dire che mi sto impegnando! :mrgreen:
     
  20. gio89

    gio89 Maglia Rosa

    Registrato:
    14 Settembre 2005
    Messaggi:
    9.924
    Mi Piace Ricevuti:
    112
    Io lo trovo utile d'inverno. Lunghe camminate nella neve battuta o con le ciaspole in neve fresca ad altitudine superiore ai 2000m è un vero toccasana
     

Condividi questa Pagina