Ciclismo e Running

stambe

Velocista
9 Luglio 2014
4.897
2.971
43
Chiavenna
Bici
Kuota - Scott scale
Quando qualcuno qui sul forum chiede, da neofita, consigli sulle prime uscite in bici non gli dite mica "prendi la prima bici che ti capita, fregatene di regolare sella, attacco, tacchette, etc. ed esci",
:mrgreen:
In effetti sulle bici ci si fa atro che delle "fisime":doh: Mi vengono in mente quelli che pensano di migliorare i tempi con i mozzi più scorrevoli:))):
Comunque non ho detto "prendi la prima scarpa che ti capita" ma appunto ho indicato un modello versatile e protettivo… (e perché no, economico…)
Indovinare la scarpa giusta al primo acquisto vuol dire avere una gran botta di c... , molto probabilmente dovrà provarne diverse (se ha intenzione di correre con continuità).
 
  • Like
Reactions: robeambro

 

robeambro

Apprendista Velocista
25 Aprile 2018
1.276
953
Scozia
Bici
S-Works SL6
Quando qualcuno qui sul forum chiede, da neofita, consigli sulle prime uscite in bici non gli dite mica "prendi la prima bici che ti capita, fregatene di regolare sella, attacco, tacchette, etc. ed esci", ma al contrario attaccate una filippica tecnica :mrgreen: L'attrezzo del runner sono le scarpe.

p.s. stambe, non ti azzardare piu' a postare i tuoi tempi, mi potrei deprimere :mrgreen:
Assolutamente, la scarpa e' importante. Ma a meno di casi estremi, un principiante con scarpa a caso che corre 3km al giorno per 5 giorni a settimana si infortunera' molto meno di uno con le scarpe superdupertecnologiche che corre 15km un giorno a settimana. E probabilmente migliorera' anche piu' velocemente. Nessuno dice di non prendere le scarpe, ma e' sempre importante mettere le cose in prospettiva, altrimenti come dice stambe, si finisce a pensare che i mozzi piu' scorrevoli facciano la differenza.
 
  • Like
Reactions: stambe

routa bucata

Apprendista Passista
13 Marzo 2017
842
330
Bici
nessuna
Assolutamente, lungi da me far passare l'idea che la scarpa faccia andare piu' veloce. Mi riferivo alla sua importanza per evitare, o almeno provarci, infortuni vari. Poi io magari sono piu' sensibile al tema, avendo purtroppo i tendini, e tutto quello che ci gira attorno, che dire di cristallo e' un complimento.
 
  • Like
Reactions: Gioe70 and stambe

stambe

Velocista
9 Luglio 2014
4.897
2.971
43
Chiavenna
Bici
Kuota - Scott scale
Stamattina, dopo qualche giorni di astinenza dalla corsa, 10 km a 4' 20'' con le "tuttofare" Nike pegasus 35.
Hanno 250 km fatti su strada e sentieri, le trovo ottime..
 

Mrste86

Novellino
17 Febbraio 2019
38
1
33
Ancona
Bici
Mtb giant trance 2017
Ciao a tutti oggi ho seguito la scheda che avete linkato sul sito per il running di albanesi . Sono partito dal livello 6 , ma ho giocato sporco ..... l'ho fatto sopra il tappetino dato che fuori pioveva. Ma ad una pendenza del 3%. Ho lavorato bene mi sembra sono stato a 160 di fc costanti più o meno . La velocità non era elevata , la corsa l'ho fatta tra i 8.6 e 10 kmh . Sicuramente su strada schiattavo. Anche perché i percorsi qui in Ancona non sono mai piatti. Invece la camminata sui 5kmh . Ciao a tutti
 

makkioit

Apprendista Passista
27 Agosto 2014
804
14
Bari
motografando.altervista.org
Bici
Wilier Evasion
Ciao a tutti. Penso che questa sia la discussione giusta per porvi qualche domanda.
In vita mia avrò praticato running si e no dieci volte (ma ho fatto tanto escursionismo in montagna).
Ho sempre praticato ciclismo, fra mtb e bdc negli ultimi 4/5 anni sempre sui 6000 km.

Da qualche mese per mutati impegni lavorativi non ho più la possibilità di allenarmi in settimana, da ottobre a marzo/aprile. Prima invece facevo regolarmente un paio di uscite di un ora e mezza in settimana, come minimo.

Rulli e spinning non li considero, primo perchè non mi piacciono minimamente, secondo perchè fondamentalmente ho bisogno di prendere aria fresca. Anche la piscina non me gusta molto, sebbene l'abbia gia provata in passato (al max la tollero nei tre mesi piu freddi)

Dopo essere stato totalmente fermo circa tre mesi, da una ventina di giorni ho ripreso ad allenarmi sostituendo le uscite settimanali in bici con la corsa. Per il momento approfittando della clemenza del clima e dell'orario dell'alba "umano", vado nel bosco e faccio 45-50 minuti su brecciato e sentieri, compreso un minimo di riscaldamento e defaticamento, seguiti da un po di stretching.
Il tutto a ritmo regolare, con salite e discese mai ripide e sconnesse e senza grossi cambi di ritmo, diciamo sui 5:30-6:00 min/km con in genere una piccola pausa di camminata a metà allenamento.

Il weekend invece sto uscendo in bicicletta, il sabato un'uscita media (2,30/3h) ad un ritmo medio e, se sono libero, un altra uscita piu breve e tranquilla la domenica.

Avrei due questioni da porre:

-Secondo voi è effettivamente meno traumatico cercare di correre su terreno rispetto all'asfalto, nonostante il terreno delle Murge, dove vivo, sia essenzialmente roccioso e quindi decisamente "duro"?

-Quali sono i benefici e gli svantaggi che la corsa puo dare come attività sostitutiva della bici?

Considerate che non ho intenzione di fare del podismo uno sport da praticare a livello agonistico, e che, ovviamente, rimpiazzerò almeno in parte con la bici non appena le giornate saranno calde e lunghe abbastanza da permettermi di uscire anche in settimana?
Io in queste tre settimane ho notato che, dopo le prime tre attività decisamente "sconvolgenti" a livello cardiorespiratorio (le finivo veramente coi dolori per la respirazione affannata) ho iniziato a notare qualche miglioramento in quanto a f.c. piu basse e respirazione decisamente più controllata (e senza dolori).
Di contro ho una certa sensazione di "gambe vuote" al sabato in bicicletta...non che la cosa mi preoccupi troppo, alla fine "forza" ne ho sempre avuta abbastanza, immagino che sia una lacuna colmabile nel prosieguo di stagione, quando riprenderò con uscite multiple in bicicletta...

Scusate il post un po lunghetto ma sono decisamente nuovo nel settore:-)xxxx
 

babababa

Novellino
22 Settembre 2019
21
4
24
LC
Bici
..
Rileggi i post precedenti, in 55 pagine si parla di quello :D :-o

Ad esempio, due link interessanti (da un sito di riferimento per il mondo della corsa):

Correre sullo sterrato è generalmente meno traumatico per piede, articolazioni ecc. Se il terreno è duro ovviamente di meno, ma comunque meno rischioso che su asfalto. Non hai detto la tua età ma sicuramente la corsa- come presumi- è più traumatica che la bici: sia per i muscoli (tendenzialmente sono più danneggiati e senti più dolori a pari intensità e durata), sia per eventuali infortuni (in bici, al netto di incidenti, è difficile averne uno, correndo è più diffuso). Dolori che sono più comuni al crescere dell'età...

Ad occhio devi fare gamba, chilometri, ore di corsa prima di padroneggiare lo sport. Come in bici: le prime uscite fai 50 km a 22 di media e sei distrutto, poi pian piano la capacità di stare in sella e fare velocità aumenta! Per quello che senti dolori (tipici DOMS) nei giorni successivi, è normale... Come consiglio: non esagerare, non tirare la corsa, specialmente se la fai il giovedì o il venerdì se non vuoi avere problemi per l'uscita del weekend. Se hai un orologio con il cardio puoi seguirlo e stare in una zona di confort, per poi eventualmente quando ti senti bene provare ad andare un po' oltre. Nel mondo del running: un lento.

Come benefici del running sul ciclismo, direi che quello di fare attività aerobica e cardio-vascolare è il principale, se inserisci qualche ripetuta o tratti più forti alleni la soglia, se metti tratti in salita fai forza.


Due verità:
- Non si può essere al top della forma alternando entrambi, ma si tratta di un'attività temporanea.
- Ad occhio, non avrai la stessa freschezza la domenica rispetto a quando facevi uscite di bici anche in settimana.

Secondo me, piuttosto che nulla, è comunque un'attività favorevole, che porta benefici anche all'altro sport. Si fa quel che si può. Specialmente se la corsa ti piace e ti diverti (e in questo l'uscita su sentieri e sterrati solitamente è più gradevole!) perché privarsene? Se non hai fini agonistici in bici, non vedo motivi. Molti lo fanno per i tuoi stessi motivi di tempo, orari, meteo ecc!
 
Ultima modifica:

makkioit

Apprendista Passista
27 Agosto 2014
804
14
Bari
motografando.altervista.org
Bici
Wilier Evasion
Ciao, ti ringrazio per i suggerimenti :-)xxxx

Comunque ho 31 anni (e sono anche piuttosto magro).
Dolori particolari non ne ho, se non quelli che ritengo essere abbastanza normali da adattamento, anche perchè le scarpe che sto usando ora sono delle asics con due anni di uso quotidiano sulle spalle.

Naturalmente uso gia il cardio per monitorare la corsa, purtroppo da quando hanno levato il supporto del cardio su strava per android sto utilizzando un'altra app che tuttavia non supporta il contapassi.
In ogni caso, superata la prima settimana in cui a livello cardiorespiratorio mi sentivo un bel po affaticato, ora riesco a correre decisamente meglio, come dicevo.
Stamattina siccome avevo giusto un'oretta libera mi son fatto 10 km senza particolari problemi o fatica.

I fini agonistici in bici li avrei, da anni faccio gare in mtb, tranne questo 2019 ho saltato totalmente la stagione perchè non c'ero ne fisicamente ne di testa, fino a fermarmi completamente per mesi, come dicevo prima.
In ogni caso ho sempre cercato di vivere l'aspetto agonistico in modo molto easy, faccio poche gare e solo quelle che mi piacciono, per passare na giornata con gli amici e far scorrere un po di adrenalina su percorsi piu divertenti di quelli che ho qua.
L' allenamento l'ho sempre vissuto come un "si fa quel che si puo" come dicevi tu, sacrifici si, ma sempre nei limiti del far rimanere un piacere allenarsi.
Alla fine se la corsa mi aiuta a trovare una discreta condizione cardio-respiratoria a me va gia benone, tanto in bici è quello l'aspetto che mi ha sempre limitato di più, rispetto alla mera condizione muscolare, quella benomale c'è.

Correre per fortuna non mi dispiace, almeno entro certi limiti, probabilmente 2h di corsa mi annoierebbero, ma tanto se avessi due ore libere uscirei in bici.
Sicuramente però nel periodo a cavallo del solstizio d'inverno sarò costretto a ripiegare sulla corsa in paese, visto che alle 6,30, ora cui solitamente inizio a correre, il sole non sarà neanche sorto..
 
  • Like
Reactions: babababa

babababa

Novellino
22 Settembre 2019
21
4
24
LC
Bici
..
Certo.

Dicevo: probabilmente non è il modo più efficace di allenarsi per la bici, ma è meglio di niente. Quello è il senso.

Poi c'è da dire che la corsa su sterrato e la MTB tipo cross country sono sport con tratti simili.

Il cardio o un orologio multisport ti darebbe l'idea anche durante (passo, distanza, battiti),ma non è fondamentale, si può fare anche a sensazione. Un allenamento che mi viene in mente da provare è il classico "medio" della corsa su strada che sarebbe un livello tra la corsa lenta (recupero, passeggio ecc) e la corsa in soglia, tipologia fondamentale per preparare gare lunghe che avrebbe come principio quello di allenare la capacità aerobica, la stessa del ciclismo.

Sì, ovviamente partendo già con una base aereobica buona, non da zero, sei avvantaggiato.

Comunque leggiti anche con calma questo topic, troverai tanti spunti ;-)
 

makkioit

Apprendista Passista
27 Agosto 2014
804
14
Bari
motografando.altervista.org
Bici
Wilier Evasion
Ragazzi buongiorno. Una domanda, sapreste consigliarmi un app per android con cui registrare?
Strava funziona bene ma da un po di tempo non supporta piu la registrazione della f.c.
Runtastic stessa storia.
Polar Beat (che ho perche possiedo il ciclocomputer e la fascia cardio polar) è completo ma funziona male e perde di continuo il segnale.
Non mi va di portarmi il ciclocomputer appresso, visto che non ha la modalità running e non da feedback vocale...che trovo veramente comodo e fa un minimo di compagnia...