Come evitare la crisi energetica?

Discussione in 'EthicSport' iniziata da Massimiliano_EthicSport, 21 Novembre 2017.

  1. Massimiliano_EthicSport

    Massimiliano_EthicSport Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    24 Febbraio 2011
    Messaggi:
    232
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Quando un ciclista sente pronunciare la parola "crisi" sa certamente di cosa stiamo parlando!
    Ogni atleta di endurance, ha provato almeno una volta nella vita la sensazione fisica violenta che porta il corpo a non avere più energia per sostenere la prestazione.
    È un momento drammatico, in cui il fisico grida la sua sofferenza, è come se in un tempo relativamente breve il carburante fosse terminato ed il nostro motore volesse spegnersi.
    Perdita di potenza, di motivazione, di carica agonistica, sono queste le sensazioni che si alternano in chi entra in crisi, unite a rabbia e ad un senso di impotenza di fronte al fisico che si arrende, perché non ha più energia da spendere.

    Cosa succede?
    Scoprilo leggendo questo articolo e poi raccontaci la tua esperienza, e le tue soluzioni!
     
  2. Il Trattore

    Il Trattore Apprendista Velocista

    Registrato:
    14 Luglio 2017
    Messaggi:
    1.282
    Mi Piace Ricevuti:
    618
    L'articolo è semplicemente una mossa pubblicitaria e nulla più. Per altro scritto probabilmente da un personal trainer e non da uno che ha fatto ciclismo almeno con un minimo di serietà. Perché se leggo cose come "iniziare dopo 2h" e mangiare "ogni 1,5-2 ore" mi viene qualche sospetto che dietro non ci sia un'esperienza sul campo.

    Ad ogni modo, cosa faccio io: per gare fino a 4h solo liquidi, oltre anche solidi. 400 kcal ogni ora circa, assumendo gel a intervalli di 20' (nel caso usassi anche cibo solido, dopo due gel viene una barretta e così via...).

    E poi diciamola tutta: il vantaggio negli integratori sta nella praticità (spazio e peso in tasca). Se voglio 400 kcal anziché portarmi 4/5 banane mi basta portare 2 barrette. Per il resto non è che se uno va avanti a pane e prosciutto e va in crisi può dare la colpa al fatto che non avesse integratori e, analogamente, se uno va avanti a integratori e va forte dare il merito a loro.
     
    A WNC2 piace questo elemento.
  3. Massimiliano_EthicSport

    Massimiliano_EthicSport Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    24 Febbraio 2011
    Messaggi:
    232
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Ciao Il Trattore!
    La nostra esperienza è anche il risultato di oltre un decennio di collaborazione con atleti di vertice in ogni disciplina. Proprio per questo ti ringraziamo per aver condiviso le tue strategie.
    Dici bene, la corretta integrazione è solo una delle componenti in gioco, tutte fondamentali, per ottenere una buona performance
    o-o
     
  4. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.188
    Mi Piace Ricevuti:
    482
    noooooooooooo come te ne sei accorto?
     
  5. Il Trattore

    Il Trattore Apprendista Velocista

    Registrato:
    14 Luglio 2017
    Messaggi:
    1.282
    Mi Piace Ricevuti:
    618
    Capisco il tuo sarcasmo. Ma semplicemente mi aspetterei che quando si posta qualcosa in un forum in cui non c'è per forza la "casalinga di Voghera" lo si faccia con un minimo di buonsenso e non pensando solamente a farsi pubblicità perché poi si rischia di ottenere l'effetto esattamente opposto (mai usato Ethic personalmente e a leggere cose così mi fa solo che passare la voglia di provare...)
     
  6. gx2

    gx2 Maglia Gialla

    Registrato:
    29 Ottobre 2008
    Messaggi:
    11.466
    Mi Piace Ricevuti:
    610
    non perdo neanche tempo a leggerlo allora :))):
     
  7. Massimiliano_EthicSport

    Massimiliano_EthicSport Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    24 Febbraio 2011
    Messaggi:
    232
    Mi Piace Ricevuti:
    8

    Ciao “Il Trattore”,
    visto che hai stimolato una discussione teniamo ad approfondire alcuni dettagli, sempre con il massimo rispetto della tua professionalità ed esperienza sul campo.
    Prima di tutto teniamo a dire che l’articolo sulla crisi energetica non è una marchetta, infatti non compaiono all’interno prodotti e non si fa riferimento ad alcun marchio commerciale.
    Le informazioni riportate, anche se generaliste, sono corrette e possono rappresentare un’indicazione preziosa anche per chi non è così esperto.
    Infatti, sono stati tanti i “like” e i post di apprezzamento arrivati attraverso Facebook.
    Inoltre, come tu ben sai, il consumo energetico è influenzato pesantemente da diversi fattori. Ad esempio il grado di allenamento, il ritmo di gara, la capacità di ascoltare i segnali del corpo (leggi esperienza), le condizioni climatiche, l’abbigliamento corretto o sbagliato, il tipo percorso, il dislivello… ecc. ecc.
    In un articolo divulgativo non si può affrontare la specificità di ogni persona e di ogni condizione, si può tentare però di essere di aiuto offrendo indicazioni corrette e utili, senza avere la pretesa di entrare nella specificità di tutti.
    Bene, questo è ciò che ci proponiamo di fare da anni: cerchiamo di offrire indicazioni semplici, comprensibili dalla maggior parte, corrette e frutto dell’esperienza accanto ai migliori atleti.
    Ci dispiace se non ti sei sentito rappresentato, ma come ben sai, per approfondimenti specifici e personali abbiamo un servizio attivo da oltre 10 anni che si chiama “Esperto Risponde”.
    Per te, e anche per tutti coloro che vorranno approfondire, o scendere nei dettagli personali delle strategie alimentari, è possibile scrivere a [email protected]

    Grazie per il tuo prezioso contributo alla discussione e i più sportivi saluti
    Staff Tecnico EthicSport
     
    A RicktheQuick piace questo elemento.
  8. _GR_Sergio_

    _GR_Sergio_ Pignone

    Registrato:
    2 Agosto 2017
    Messaggi:
    171
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Come non può essere diversamente visto che il link riporta alla pagina di una ditta che commercializza integratori alimentari per lo sport e l'articolo è intitolato: "La crisi energetica: non sbagliare il carburante".

    La crisi viene spesso confusa in campo amatoriale con il poco allenamento rispetto all'obiettivo prefissato e la cattiva gestione della fatica durante o nei giorni precedenti.

    Senza dubbio è questa la natura del post di una ditta che produce integratori alimentari con link a un "articolo pubblicitario" sull'importanza dell'integrazione durante l'attività sportiva.

    Quando sono in gruppo, mi rendo conto di quanti ciclisti per uscite di 2/3h sono sempre a scartare o ciucciare qualcosa...Questo è l'ottimo risultato che le case produttrici di integratori alimentari hanno raggiunto.

    Più barrette l'amatore consuma, anche se non necessità, più gli introiti aumentano.

    Non viene detto che probabilmente la crisi dopo 3h di ritmi prossimi alla soglia sono dovuti alla cattiva gestione della fatica.

    [​IMG]
     
  9. Massimiliano_EthicSport

    Massimiliano_EthicSport Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    24 Febbraio 2011
    Messaggi:
    232
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Ciao GR Sergio,
    facciamo il nostro lavoro con il massimo impegno e dedizione, ma come oramai ben sapete ci piace essere precisi e soprattutto molto chiari.
    L'articolo oggetto della discussione inizia proprio dicendo:

    “I fattori che entrano in gioco nel determinare una situazione così disastrosa sono diversi e spesso dipendenti tra loro.
    Le scelte nutrizionali, il grado di allenamento, il ritmo di gara, la capacità di ascoltare i segnali del corpo, le condizioni climatiche, sono 5 variabili che influiscono profondamente nel determinare l'insorgenza della crisi”.


    Dopo questa premessa, che fa ben comprendere che la crisi ha diverse origini, cerchiamo di chiarire bene al lettore che da ora in poi ci preoccuperemo di analizzare la crisi dal punto di vista nutrizionale.
    Non siamo dei personal trainer, e neppure ci proponiamo di esserlo. Cerchiamo di rimanere nello spazio che ci compete e che conosciamo bene.
    Siamo esperti di nutrizione e conosciamo a fondo come maneggiare gli integratori, sia in allenamento, sia in gara.
    Possiamo offrire suggerimenti su come usare al meglio l’integrazione alimentare per ottimizzare il rendimento e il recupero dell’organismo impegnato in attività sportive.
    Non abbiamo mai nascosto di essere un’azienda.
    EthicSport è un un'azienda italiana che realizza integratori per lo sport ed è orgogliosa di farlo nel migliore dei modi.
    Siamo però una azienda etica, che si propone anche di offrire dei servizi utili agli atleti, sia per quelli più esperti, che per quelli meno esperti.
    Facciamo il possibile per farlo bene e ci sforziamo di dare sempre informazioni corrette, con la convinzione che il pubblico apprezzi i nostri sforzi, che richiedono tanto tempo, tanto studio, tanta passione e tanto impegno fisico e mentale.
    Per chi volesse approfondire altri temi potrà trovare una carrellata di approfondimenti nella sezione “scienza e sport”:
    https://www.ethicsport.it/articoli-integrazione.php

    Saluti sportivi a tutti :)
     
    A RicktheQuick piace questo elemento.

Condividi questa Pagina