Consiglio prossime ruote

Discussione in 'Ruote' iniziata da lorenzo1981, 2 Settembre 2017.

  1. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao a tutti,
    vi scrivo per un consiglio sull'upgrade delle mie ruote. Al momento sulla mia Wilier zero.7 team Colombia monto delle Campagnolo Zonda con cui mi trovo bene, è che ho da poco fatto il compleanno e cercavo qualcosa di più prestazionale e esteticamente gradevole.
    Il budget è 1000 euro, le opzioni sono: mavic ksyrium pro sl exalith, fulcrum zero nite, fulcrum zero competition e fulcrum 4 carbon. Queste ultime mi preoccupano un po' perché sarebbero le mie prime ruote in carbonio e ne ho sentite tante sulla scarsa frenata del carbonio sul bagnato e il surriscaldamento eccessivo. Ovviamente le zero carbon sono quelle che più mi stimolano ma sono over budget.
    Le mie scelte vanno su un basso o medio profilo. Ad oggi ho usato solo copertoncino e mai tubeless, sarebbe il caso di convertirsi?
    Grazie!
     
  2. SoftMachine

    SoftMachine Scalatore

    Registrato:
    10 Ottobre 2010
    Messaggi:
    7.895
    Mi Piace Ricevuti:
    531

    Potresti chiarire il "più' prestazionale"? Cosa ti aspetti esattamente? Esempi a livello cronometrico, ad esempio.
     
  3. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Per "più prestazionali" intendo più scorrevoli e leggere delle mie Zonda. Se poi si traduce in un risparmio di qualche secondo non mi interessa più di tanto, non faccio gare ma solo uscite con amici.
     
  4. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.382
    Mi Piace Ricevuti:
    122
    ti ho scritto un messaggio privato.
    se vuoi ho delle Fulcrum Racing Zero carbon con tubeless che sto vendendo.
    o-o
     
  5. bradipus

    bradipus Maglia Iridata

    Registrato:
    23 Luglio 2009
    Messaggi:
    13.782
    Mi Piace Ricevuti:
    427
    ruote più scorrevoli di quelle che hai non credo esistano, forse l'ottimo [MENTION=28265]SoftMachine[/MENTION] potrebbe dirti qualcosa a riguardo... in ogni caso, per un parere autorevole sulla scorrevolezza prova a leggere ciò che dice uno che di ruote si intende non poco: http://www.bdc-mag.com/scorrevolezza-risponde-lesperto-2/

    puoi prendere ruote più leggere, ma non credo sentirai differenze degne di nota rispetto alle ruote già ottime che hai.
     
  6. roby libero

    roby libero Novellino

    Registrato:
    3 Ottobre 2015
    Messaggi:
    91
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Ciao Lorenzo1981, io personalmente uso le Fulcrum rancing zero con mozzi USB " e già giro veloci" da ottobre cambio bici e uso sempre le mie ruote però cambio i cuscinetti interni e asso ai CULT. Provati da mio rivenditore non pensavo cosi tanta differenza di giro ruota. Da provare!!!
     
  7. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Grazie, interessante!
     
  8. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Grazie, ho letto l'intervista e in soldoni ho capito che la scorrevolezza delle ruote dipende dal sistema cuscinetti-mozzi: accuratezza della costruzione degli stessi e giusta manutenzione (lubrificazione e ingrassaggio).
    Letto questo però non capisco se quando dici che i miei mozzi e cuscinetti sono ottimi parli per esperienza personale o hai letto di qualche test.
    Io so solo che le mie Zonda sono del 2016 ma modello con il canale da 15 e che hanno perno e corpo mozzo in alluminio.
     
  9. bradipus

    bradipus Maglia Iridata

    Registrato:
    23 Luglio 2009
    Messaggi:
    13.782
    Mi Piace Ricevuti:
    427
    direi piuttosto che, se le ruote (di qualsiasi modello) non hanno i cuscinetti difettosi, non lubrificati o consumati, la differenza di scorrevolezza non è assolutamente rilevabile dal normale utilizzatore, ma solo strumentalmente (e con differenze comunque non significative).

    di mozzi Campagnolo come quelli delle Zonda ne ho smontati diversi per pulirli e lubrificarli (Neutron, Proton, Shamal, Fulcrum Racing Speed, 0, 1 e 3, più diverse assemblate con mozzi Record e Chorus), posso dire di conoscerli abbastanza bene.

    ti dico inoltre che attualmente ho una ventina (abbondante) di coppie di ruote, di marche diverse, ma se ti dicessi di aver rilevato personalmente nell'uso su strada delle differenze di scorrevolezza, ti direi una balla...
     
    #9 bradipus, 2 Settembre 2017
    Ultima modifica: 2 Settembre 2017
  10. Francesco#83

    Francesco#83 Pignone

    Registrato:
    12 Aprile 2014
    Messaggi:
    201
    Mi Piace Ricevuti:
    14
    anche io ho un dubbio molto simile all'opener. ma, al di là dei discorsi su scorrevolezza, che si puo dire di queste ruote? vale la pena passare a un top alluminio con quei profili? vale la pena la pista frenante nera? per un utente che cerca ruote versatili e da usare nelle uscite con amici, le fulcrum 4 carbon forse meritano di più?
     
  11. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Io di di ruote da strada ne ho possedute solo due paia invece :mrgreen:
    Le mie Zonda vanno bene per carità, dopo 2000km sono già state revisionate e sono in perfetta salute. L' intenzione era quella di capire in prima persona se cambiando tipologia ruota (marca, materiali dei cerchi, cuscinetti e mozzi) avrei avuto un qualche beneficio, migliorato l'estetica complessiva e ridotto il peso della mia bici . ;nonzo%
     
  12. bradipus

    bradipus Maglia Iridata

    Registrato:
    23 Luglio 2009
    Messaggi:
    13.782
    Mi Piace Ricevuti:
    427
    per l'estetica non ti saprei dire, è cosa così soggettiva; puoi sicuramente ridurre il peso complessivo, andando però a spendere molto.
    dal punto di vista delle prestazioni, non aspettarti cose eclatanti: passato l'effetto placebo del primo periodo, in cui ti sembrerà di volare per via della novità, ti accorgerai che in fondo non è cambiato un granchè.

    secondo la mia esperienza, alla fine cambiando bici o ruote mi accorgo che le mie medie e la mia vam rimangono sempre più o meno quelle, al netto di giornate particolari di grazia o di 'disgrazia', che capitano indipendentemente dall'attrezzatura utilizzata...
     
  13. lorenzo1981

    lorenzo1981 Pignone

    Registrato:
    4 Agosto 2014
    Messaggi:
    159
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Quindi tutto quello che so è falso? Scherzi a parte, secondo te un acquisto di un paio di ruote tra quelle di cui abbiamo parlato non porterebbe alcun vantaggio "prestazionale" apprezzabile e quindi(capisco che la scelta è del tutto personale) meglio risparmiare questi soldi?
     
  14. SoftMachine

    SoftMachine Scalatore

    Registrato:
    10 Ottobre 2010
    Messaggi:
    7.895
    Mi Piace Ricevuti:
    531
    Quoto questo messaggio di [MENTION=17208]bradipus[/MENTION] ma, in realtà, quoto tutto ciò' che ha scritto in sequenza.
    Differenze apprezzabili cronometricamente non ne avresti. Differenza di "scorrevolezza" men che meno.
    Tralascio volutamente la bufala dei "cuscinetti ceramici" assodato che siano assolutamente inutili.
    Le ruote si cambiano per gusto del possesso (ne ho un numero scandaloso di coppie") così come, praticamente, la maggior parte dei componenti della bici.
    Tra l'altro hai delle ruote eccellenti.
    Però, se la "scimmia" ti si è appollaiata sulla spalla, non c'e' nulla da fare, il tarlo è insinuato.:mrgreen:
    Compra quelle che più' ti "arrapano" :sbavon:

    P.S. [MENTION=17208]bradipus[/MENTION] , devo darla un po' in giro prima di potertela ridare...:mrgreen:
     
  15. bradipus

    bradipus Maglia Iridata

    Registrato:
    23 Luglio 2009
    Messaggi:
    13.782
    Mi Piace Ricevuti:
    427
    direi che, sgombrato il campo dagli equivoci riguardanti il tema "scorrevolezza", non voglio mica dire che tutte le ruote sono uguali: dipende dall'uso che se ne fa, e dalle caratteristiche che che si vanno a privilegiare.

    ovviamente il peso ha la sua importanza, se si ama fare le salite; così come l'aerodinamica in pianura, la rigidità, la robustezza e così via.

    ovviamente la ruota perfetta non esiste, altrimenti useremmo tutti quella: ad una caratteristica positiva per un aspetto, sovente ce n'è una negativa che consegue.
    faccio un esempio: io ho avuto le Fulcrum 0, ottime ruote lodate da quasi tutti sul forum, ma le ho vendute perchè troppo rigide per la mia schiena da quasi sessantenne (mentre curiosamente non ho problemi con le Shamal con i tubeless da 25).

    venderò a breve le due coppie ad alto profilo (50mm) che posseggo, perchè troppo impegnative, sensibili al vento e meno maneggevoli in discesa. sono una pippa, per cui per le ridicole velocità che riesco a sviluppare in pianura sono inutili dal punto di vista aerodinamico.
    ad oggi la mia preferenza va verso ruote comode, robuste, maneggevoli in discesa.

    tra le ruote che posseggo quali preferisco? innanzitutto le Neutron, che non a caso ho montato sulla mia ammiraglia (che uso prevalentemente in montagna). anche se secondo alcuni sono ruote di vecchia concezione, superate, col canale stretto ecc ecc, me le tengo ben strette.
    anzi, me ne sono costruito un paio simile con cerchi IRD, che sono venute un po' più leggere ed un po' meno rigide lateralmente.

    poi, una coppia di ruote in carbonio per tubolare da 38mm che mi sono costruito io con cerchi cinesi e mozzi Chorus a 28 fori. sono ruote che potrei tranquillamente usare tutti i giorni, robuste per i miei 87 chili, comode, frenano bene.

    infine, le ruote di un marchio che non sentirai mai citare (anche perchè hanno ceduto i brevetti ad Easton): le Topolino. ne ho quattro coppie, sono ruote incredibili, con raggi passanti in carbonio e kevlar.
    sono di una comodità assoluta, specie se abbinate (come nel mio caso) a coperture Veloflex: sembra di essere su una bici ammortizzata.
    inoltre sono leggere, frenano bene, stabili ed ottime in discesa. costavano un sacco di soldi, ma ho trovato delle occasioni da non perdere e le ho prese. unico difetto, non le fabbricano più...

    ps: ho avuto per un po' le Fulcrum Racing 3, ruote 'gemelle' delle tue Zonda, e penso che siano tra le migliori in commercio nel rapporto prezzo / qualità.
    comunque, l'unico consiglio che mi sento di darti è di provare i tubeless; per me sono la migliore "invenzione" degli ultimi dieci anni per le bici da corsa.
     
    #15 bradipus, 2 Settembre 2017
    Ultima modifica: 2 Settembre 2017
  16. CiccioneInBici

    CiccioneInBici Pignone

    Registrato:
    13 Gennaio 2016
    Messaggi:
    166
    Mi Piace Ricevuti:
    11
    Raramente tra ciclisti si manifesta tanta saggia consapevolezza, perciò il postulante ne faccia tesoro. E' proprio così, come l'ha detta SoftMachine, ma forse si può essere d'aiuto, nella scelta.
    Basta ribaltare totalmente i criteri e, a ritroso, valutare le conseguenze di una scelta.
    Mi spiego con un esempio:
    1) La ruota, alla fin fine, si sceglie sopratutto perché è bella. Parlo di ruote di marca, ovviamente, ma ogni marchio va allegramente da 150 a 4000 €. C'è un certo condizionamento da parte delle case costruttrici che spadellano inutili frocerie tecniche, alcune talvolta davvero ridicole, anzi comiche, perciò il possesso di quella ruota (come di qualunque componente) ci fa risucchiare nei meccanismi onanistici o di psicodipendenza del collezionismo. Io stesso sono preda di questi inquietanti meccanismi.
    2) Una ruota davvero bella ha profilo alto, se il produttore ha lavorato bene con le grafiche. Se poi soffia un venticello che sussurra alle orecchie parole come "carbonio...", "leggerezza", "scorrimento", tutto assume un altro senso.
    3) Ti diranno tutti che un profilo alto ti fa filare sul dritto, che quella ruota è reattiva e che i raggi aero sono - perbacco - penetranti, che la ruota con 50 grammi in meno "è da salita". Ma tu non sei Cancellara, non sei nemmeno lontanamente fortino, sei una sega che ogni tanto tiene ruote invidiate e che molti del gruppo aspettano allo svalico delle salite. E non ti hanno detto che devi fare almeno i 40 fissi per accorgerti del profilo alto, o che la reattività serve solo sui cambi di ritmo, cioè per i primi metri di uno scatto in salita, ma solo a chi garantisce non più del 7% di massa grassa. Mentre tu porti a spasso per le strade le maniglie dell'amore. Una pippa è sempre una pippa anche con una ruota reattiva o leggera. Ti accorgerai pure, presto, che i raggi aero producono degli schiaffi pazzeschi all'anteriore in presenza di vento, che è spessissimo laterale, e in uscita dalle curve.
    4) Così mentre te ne vai alla ricerca dei 40 km/h in pianura, facendo ogni tanto in salita scattini da idiota, ti accorgi che una ruota profilo alto di carbonio ti spacca il fondo schiena e ti mette tra le mani un martello pneumatico, che ti fa scendere dalla bici con le articolazioni trapezio-metacarpali in coma.
    5) Allora cominci ad agognare una ruota un tantinello più "morbida", accorgendoti magari grazie ai sapienti SoftMachine incontrati per via che una ruota basso profilo, con qualche raggio e qualche decina di grammi in più può essere bella lo stesso e, magari, molto più economica.
    6) Se poi, come me e qualcun altro, avrai deciso di assemblarti da solo ruote praticamente uniche al mondo potrai unire la piacevolezza di una ruota comunque ottima alla febbre da possesso cui tutti rispondiamo.
    Buona strada.
     
    A SoftMachine e bradipus piace questo messaggio.
  17. el pistolero 95

    el pistolero 95 Scalatore

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    5.926
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    volevo cambiare ruote a breve ma non così a breve,oggi mi accorgo che la ruota posteriore molto recente shimano rs10 si è distrutta...tutti i raggi molli e uno saltato.
    le opzioni sono:
    1.domani vado al decathlon e sostituisco la ruota con una uguale e a breve farò l'upgrade.
    2.lunedì vado dal negozio bici e faccio subito un upgrade a prezzo non di favore perché comunque non è il prezzo online.
    sono orientato per l'opzione 1 così mi tengo un set di ruote per il futuro di scorta.
     
  18. newbie

    newbie Apprendista Velocista

    Registrato:
    24 Aprile 2014
    Messaggi:
    1.626
    Mi Piace Ricevuti:
    40
    Io comprerei online le ruote e farei riparare le ruote in negozio.
    Poi magari trovi delle buone a prezzo onesto in negozio

    Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
     
  19. el pistolero 95

    el pistolero 95 Scalatore

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    5.926
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    Non so se è riparabile, al massimo ci metto una ruota decathlon fino all'arrivo delle ruote buone
     
  20. frullo81

    frullo81 Passista

    Registrato:
    16 Giugno 2010
    Messaggi:
    4.087
    Mi Piace Ricevuti:
    68
    Se ce l'hai proprio bisogno urgente potresti andare di alternativa 1 altrimenti puoi farla sistemare senza cambiarla.

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
     

Condividi questa Pagina