Conversione road tubeless con Caffélatex KIT Race

lap74

Apprendista Passista
[TrainerRoad] Team BDC
21 Maggio 2008
1.055
344
Ascoli Piceno
Bici
Bianchi Specialissima Sram Red Etap Quarq DZero
Buonasera a tutti.
Desideravo convertire in tubeless le mie Vision Trimax 30 del 2015 che peraltro hanno giá il cerchio tubeless ready. Desideravo sapere che larghezza del nastro consigliate per la trasformazione considerando che i cerchi hanno larghezza interna 19,1 mm larghezza esterna 24,7? Avete disponibile un kit per la trasformazione compatibile? Grazie
 
Ultima modifica:

 

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Buonasera a tutti.
Desideravo convertire in tubeless le mie Vision Trimax 30 del 2015 che peraltro hanno giá il cerchio tubeless ready. Desideravo sapere che larghezza del nastro consigliate per la trasformazione considerando che i cerchi hanno larghezza interna 19,1 mm larghezza esterna 24,7? Avete disponibile un kit per la trasformazione compatibile? Grazie
Ciao: effettivamente quella larghezza esterna cade tra "S" (fino a 24 mm) ed "M" (a partire da 25 mm) nella nostra gamma. Nella realtà è indifferente, sia "S" che "M" vanno bene. Per un minimo vantaggio di peso ti consiglierei di restare su "S".
Quando farai la nastratura mi raccomando: mantenendolo in tensione mentre lo applichi, fai aderire bene il nastro come prima cosa in fondo al canale, man mano che procedi lungo la circonferenza, in modo da evitare bolle.
E' sufficiente partire 2-3 cm prima e terminare 2-3 cm dopo la valvola. Cerca di non toccare il collante del nastro con le dita, in modo da avere un'adesione ottimale e che ti durerà quanto le ruote.
Per le pressioni stradali (anche quelle tubeless), meglio effettuare due giri di nastro per ogni ruota.
Buona conversione! o-o
 

tony fish

Apprendista Scalatore
19 Settembre 2016
2.240
421
Cremona
Bici
alcune
Buongiorno, scrivo per chiedervi cortesemente se è possibile trasformare tubeless le nuove Vision Metron 40 2017 (modello ltd montato sulle Trek) se per caso ne avete esperienza diretta o in ogni caso sapete che è già stato fatto con un modello precedente.

Grazie.
 

lap74

Apprendista Passista
[TrainerRoad] Team BDC
21 Maggio 2008
1.055
344
Ascoli Piceno
Bici
Bianchi Specialissima Sram Red Etap Quarq DZero
Ciao: effettivamente quella larghezza esterna cade tra "S" (fino a 24 mm) ed "M" (a partire da 25 mm) nella nostra gamma. Nella realtà è indifferente, sia "S" che "M" vanno bene. Per un minimo vantaggio di peso ti consiglierei di restare su "S".
Quando farai la nastratura mi raccomando: mantenendolo in tensione mentre lo applichi, fai aderire bene il nastro come prima cosa in fondo al canale, man mano che procedi lungo la circonferenza, in modo da evitare bolle.
E' sufficiente partire 2-3 cm prima e terminare 2-3 cm dopo la valvola. Cerca di non toccare il collante del nastro con le dita, in modo da avere un'adesione ottimale e che ti durerà quanto le ruote.
Per le pressioni stradali (anche quelle tubeless), meglio effettuare due giri di nastro per ogni ruota.
Buona conversione! o-o
Grazie per la cortese risposta, siete stati molto esaurienti, mi orienterò sul Vostro kit tg. S e seguirò i Vostri preziosi consigli per il montaggio
 

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Buongiorno, scrivo per chiedervi cortesemente se è possibile trasformare tubeless le nuove Vision Metron 40 2017 (modello ltd montato sulle Trek) se per caso ne avete esperienza diretta o in ogni caso sapete che è già stato fatto con un modello precedente.
Grazie.
Dato che si tratta di cerchi in carbonio, se le tue ruote sono tradizionali (per frenata sul cerchio) e fai lunghe discese, ti sconsiglierei la conversione in tubeless, viste le alte temperature che la pista frenante può raggiungere.
Se invece sono per freno a disco, non ci sono problemi. La conversione in tubeless può avvenire semplicemente con il nostro tape, previa pulizia del canale del cerchio sgrassandolo bene.
A disposizione per ulteriori commenti, ciao! o-o
 

tony fish

Apprendista Scalatore
19 Settembre 2016
2.240
421
Cremona
Bici
alcune
Grazie per la risposta, le ruote sono tradizionali, ma il nuovo modello dovrebbe essere stato studiato e modificato proprio per evitare i problemi legati al riscaldamento anomalo, in realtà per ulteriore scrupolo chiedevo se fosse possibile il tubeless proprio per evitarli del tutto dato che sapevo essere legati all'uso della camera (in particolare in lattice che non uso) mentre per esempio con il tubolare la cosa non succede, quindi togliendola pensavo che la cosa non si potesse più presentare.

Se posso chiedere, come mai in questo caso il tubeless può dare problemi?
Grazie nuovamente.
 

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Grazie per la risposta, le ruote sono tradizionali, ma il nuovo modello dovrebbe essere stato studiato e modificato proprio per evitare i problemi legati al riscaldamento anomalo, in realtà per ulteriore scrupolo chiedevo se fosse possibile il tubeless proprio per evitarli del tutto dato che sapevo essere legati all'uso della camera (in particolare in lattice che non uso) mentre per esempio con il tubolare la cosa non succede, quindi togliendola pensavo che la cosa non si potesse più presentare.
Se posso chiedere, come mai in questo caso il tubeless può dare problemi?
Grazie nuovamente.
Rispondo volentieri approfondendo l'argomento: i sigillanti a base lattice (sintetico come il nostro Caffélatex, oppure lattice naturale) contengono tutti una certa percentuale di acqua, che tende ad evaporare in caso di surriscaldamento del cerchio, giungendo fino al caso limite del sigillante completamente solido. Non è detto che questo porti a conseguenze catastrofiche, dato che la pressione può essere mantenuta dal copertoncino anche se il sigillante è secco, ma si entra in un ambito di imprevedibilità del sistema che preferiremmo evitare ai nostri clienti.
Il problema era presente soprattutto sulle prime generazioni di cerchi in carbonio, che mal tolleravano l'insieme di sollecitazioni dovute a frenata, pressione dello pnematico ed innalzamento della temperatura. Meglio non aggiungere a questa situazione (già critica!) anche la conversione in tubeless.
Detto questo, è vero quello che rilevi sul miglioramento dei cerchi più recenti relativamente alla gestione del calore della frenata. Inoltre il problema si può presentare solamente in caso di discese che comportino frenate ripetute e prolungate (come quelle da un passo alpino)... e si può scongiurare frenando in modo opportuno (meglio frenate decise lasciando poi scorrere la bicicletta, da evitare invece la frenata blanda e continua). Nei classici percorsi pianeggianti o vallonati, questo rischio è prossimo allo zero.
 

mik74

Apprendista Passista
23 Agosto 2009
987
52
45
Marostica
Bici
Giant Tcr advanced
Ottima spiegazione !!!

Infatti utilizzando i tubeless , e volendo cambiare ruote avevo fatto un pensierino al carbonio ... ma ancora ho qualche dubbio sulla conversione...

Anche se ormai i produttori più noti ed anche i brand cinesi danno tubeless su tutti i cerchi....

Aspetterò i dischi....
 

tony fish

Apprendista Scalatore
19 Settembre 2016
2.240
421
Cremona
Bici
alcune
Rispondo volentieri approfondendo l'argomento: i sigillanti a base lattice (sintetico come il nostro Caffélatex, oppure lattice naturale) contengono tutti una certa percentuale di acqua, che tende ad evaporare in caso di surriscaldamento del cerchio, giungendo fino al caso limite del sigillante completamente solido. Non è detto che questo porti a conseguenze catastrofiche, dato che la pressione può essere mantenuta dal copertoncino anche se il sigillante è secco, ma si entra in un ambito di imprevedibilità del sistema che preferiremmo evitare ai nostri clienti.
Il problema era presente soprattutto sulle prime generazioni di cerchi in carbonio, che mal tolleravano l'insieme di sollecitazioni dovute a frenata, pressione dello pnematico ed innalzamento della temperatura. Meglio non aggiungere a questa situazione (già critica!) anche la conversione in tubeless.
Detto questo, è vero quello che rilevi sul miglioramento dei cerchi più recenti relativamente alla gestione del calore della frenata. Inoltre il problema si può presentare solamente in caso di discese che comportino frenate ripetute e prolungate (come quelle da un passo alpino)... e si può scongiurare frenando in modo opportuno (meglio frenate decise lasciando poi scorrere la bicicletta, da evitare invece la frenata blanda e continua). Nei classici percorsi pianeggianti o vallonati, questo rischio è prossimo allo zero.
Fantastica risposta, davvero molto molto interessante.

Il punto è che il tubeless per me sarebbe interessante proprio per l'utilizzo in percorsi misti, infilando anche un po' di sterrato nei percorsi collinari in cui in discesa non si può quasi mai lasciar correre e staccare come si fa su asfalto.
Prenderò dei cerchi di gamma più bassa da trasformare e maltrattare :)
grazie ancora.
 

BEM1974

Apprendista Passista
15 Giugno 2011
1.156
33
Bici
TREK DOMANE SL 6 DISC
Ciao a tutti avrei una domanda:
mi hanno proposto delle ruote OVAL 323 disc dicendomi che si possono trasformare in tubeless, ma guardando sul sito del produttore questa opzione non è contemplata, come per sempio per i 723 disc, quindi cosa succede? chi meli vende è un (po') irresponsabile e mi farebbe una trasformazione non sicura oppure comunque qualsiasi tipo di cerchio può teoricamente essere trasformato in tubeless?
Grazie mille della risposta!
 

mik74

Apprendista Passista
23 Agosto 2009
987
52
45
Marostica
Bici
Giant Tcr advanced
Ciao a tutti avrei una domanda:
mi hanno proposto delle ruote OVAL 323 disc dicendomi che si possono trasformare in tubeless, ma guardando sul sito del produttore questa opzione non è contemplata, come per sempio per i 723 disc, quindi cosa succede? chi meli vende è un (po') irresponsabile e mi farebbe una trasformazione non sicura oppure comunque qualsiasi tipo di cerchio può teoricamente essere trasformato in tubeless?
Grazie mille della risposta!
Se ne discute molto ...
Se il produttore certifica tubeless , sei super al sicuro e certo al 100%

Poi molti a proprio rischio e pericolo eseguono conversioni anche su cerchi "normali".....
Molto dipenderà anche dalle pressioni di utilizzo ,che su un tubeless "dovrebbero" essere minori....

Ho virgolettato minori ,in quanto ti posso dire ,ad esempio , che i nuovi ProOne tlr , con asfalto bollente li porti tranquillamente sui 6,5/7 atm, quindi devi esssere sicuro prima di lanciarti in discesa...
 
  • Like
Reactions: effettomariposa

surfing

Novellino
7 Agosto 2006
60
0
Bici
Canyon Aeroad cf slx
Bella domanda! Sono ruote talmente nuove che penso pochi utenti le abbiano potute veramente utilizzare.
Dato che il tubeless stradale sta crescendo rapidamente, sarei stupito Zipp non avesse pensato all'eventualità della conversione tubeless di queste ruote.
Detto questo, si possono convertire in tubeless come le altre ruote, con le stesse cautele; i dubbi aggiuntivi legati al cerchio in carbonio in questo caso sono ridotti dal fatto che è un cerchio innovativo, con un ampio canale e con una superficie di frenata particolare (dissipazione del calore elevata ed efficienza di frenata che permettono di non surriscaldare il cerchio).
Una verifica con il servizio clienti di Zipp comunque ti consiglio di farla...o-o
Ciao Effettomariposa, mi ricollego alla trasformazione Zipp 303 NSW in tubeless...ho ricevuto le ruote, le ho nastrate e ho facilmente montato la copertura latticizzando il tutto...ma ora mi domando, il tallonamento (essendo abituato con mtb) non avviene allo stesso modo...il canale del cerchio è "rotondo" non ha i due pianetti, quindi se il pneumatico si dovesse sgonfiare lo stallonamento è immediato... hai consigli?
 
Ultima modifica:

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Ciao Effettomariposa, mi ricollego alla trasformazione Zipp 303 NSW in tubeless...ho ricevuto le ruote, le ho nastrate e ho facilmente montato la copertura latticizzando il tutto...ma ora mi domando, il tallonamento (essendo abituato con mtb) non avviene allo stesso modo...il canale del cerchio è "rotondo" non ha i due pianetti, quindi se il pneumatico si dovesse sgonfiare lo stallonamento è immediato... hai consigli?
Un profilo di cerchio "tubeless-ready" ha generalmente i due pianetti che descrivi, oppure piccoli rilievi lungo il canale che aumentano la stabilità del tallone della copertura.
Scrivo generalmente perché non è necessariamente così, e non esiste nemmeno uno standard relativo a quanto si intenda per geometria del canale di un cerchio tubeless-ready.
Quindi, l'utilizzo di coperture tubeless su cerchi previsti per il tubeless è più rassicurante, dato che il costruttore se ne fa garante.
Tecnicamente, in caso di rapida perdita di pressione, non è detto che ruote tubeless-ready trattengano il copertone sul cerchio (in quel caso specifico un tubolare ben incollato fornisce migliori garanzie), dato che oltre al profilo del cerchio giocano un ruolo le tolleranze dimensionali del diametro di calettamento del cerchio e del cerchietto della copertura.
Il miglior alleato contro la rapida perdita di pressione in caso di foratura è alla fine il sigillante... che anche in caso di foro non riparabile rallenta comunque lo sgonfiaggio, dando spesso il tempo di fermare la bicicletta prima di avere la gomma completamente a terra. Anche in quel caso il sistema tubeless è da preferire al classico copertoncino + camera d'aria o-o
 

surfing

Novellino
7 Agosto 2006
60
0
Bici
Canyon Aeroad cf slx
Un profilo di cerchio "tubeless-ready" ha generalmente i due pianetti che descrivi, oppure piccoli rilievi lungo il canale che aumentano la stabilità del tallone della copertura.
Scrivo generalmente perché non è necessariamente così, e non esiste nemmeno uno standard relativo a quanto si intenda per geometria del canale di un cerchio tubeless-ready.
Quindi, l'utilizzo di coperture tubeless su cerchi previsti per il tubeless è più rassicurante, dato che il costruttore se ne fa garante.
Tecnicamente, in caso di rapida perdita di pressione, non è detto che ruote tubeless-ready trattengano il copertone sul cerchio (in quel caso specifico un tubolare ben incollato fornisce migliori garanzie), dato che oltre al profilo del cerchio giocano un ruolo le tolleranze dimensionali del diametro di calettamento del cerchio e del cerchietto della copertura.
Il miglior alleato contro la rapida perdita di pressione in caso di foratura è alla fine il sigillante... che anche in caso di foro non riparabile rallenta comunque lo sgonfiaggio, dando spesso il tempo di fermare la bicicletta prima di avere la gomma completamente a terra. Anche in quel caso il sistema tubeless è da preferire al classico copertoncino + camera d'aria o-o
grazie!
 

Nicola_Kesta

Novellino
7 Novembre 2013
10
0
Bici
Vicini
Salve Effetto Mariposa,
pensavo di convertire in tubeless, usando copertoni specifici, delle Mavic Ksyrium K10.

Che mi dite, si può fare? In teoria nn sarebbero neanche da nastrare visto che non ci sono i fori dei raggi.

Grazie per la risposta.
Nicola
 

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Salve Effetto Mariposa,
pensavo di convertire in tubeless, usando copertoni specifici, delle Mavic Ksyrium K10.

Che mi dite, si può fare? In teoria nn sarebbero neanche da nastrare visto che non ci sono i fori dei raggi.

Grazie per la risposta.
Nicola
Se non ci sono fori nel cerchio, in teoria basterebbe aggiungere la valvola tubeless ed il sigillante... oltre ad utilizzare copertoncini tubeless (con sezioni da 25mm in su e pressioni consigliate dal fabbricante).
Facci sapere come va il test, buone pedalate o-o
 

scu92

Pignone
13 Ottobre 2015
181
4
Cerro Maggiore, MI
Bici
-
Buongiorno,
mi scuso per la domanda forse già fatta, ma non ho trovato risposte in merito.
Volendo effettuare la conversione a tubeless usando il vostro nastro, mi chiedo se esso è sufficientemente lungo per riuscire a fare due giri per cerchio. Considerando una circonferenza media di 2100mm e il fatto che è bene partire 2cm prima della valvola e terminare 2cm dopo, dovrei considerare una lunghezza di nastro per ruota di circa 4240mm. Per due ruote fanno 8480mm, ovvero comprando la versione del vostro nastro da 8m mi mancherebbero 50cm per completare correttamente l'applicazione su entrambe le ruote (per finire i due giri 2cm dopo la valvola). Posso avere opinioni in merito? Sbaglio qualcosa nei calcoli o effettivamente il nastro da 8m è un po' risicato per applicazioni stradali che richiedono due giri di nastro?

Grazie in anticipo
 
Ultima modifica:

tubinpa

Apprendista Passista
15 Ottobre 2014
830
33
Verona
Bici
Giant TCR Advanced PRO 0 disc - Moser Leader AX
8 mt non è sufficiente per due giri su due ruote.
Io con il nastro 10 mt ho fatto due giri su due ruote più un solo giro non completo su un'altra ruota


Buongiorno,
mi scuso per la domanda forse già fatta, ma non ho trovato risposte in merito.
Volendo effettuare la conversione a tubeless usando il vostro nastro, mi chiedo se esso è sufficientemente lungo per riuscire a fare due giri per cerchio. Considerando una circonferenza media di 2100mm e il fatto che è bene partire 2cm prima della valvola e terminare 2cm dopo, dovrei considerare una lunghezza di nastro per ruota di circa 4240mm. Per due ruote fanno 8480mm, ovvero comprando la versione del vostro nastro da 8m mi mancherebbero 50cm per completare correttamente l'applicazione su entrambe le ruote (per finire i due giri 2cm dopo la valvola). Posso avere opinioni in merito? Sbaglio qualcosa nei calcoli o effettivamente il nastro da 8m è un po' risicato per applicazioni stradali che richiedono due giri di nastro?

Grazie in anticipo
 

effettomariposa

Marchio ufficiale
Marchio Ufficiale
28 Dicembre 2009
477
58
Lugano (CH)
www.effettomariposa.it
Bici
Pegoretti con powercranks
Buongiorno,
mi scuso per la domanda forse già fatta, ma non ho trovato risposte in merito.
Volendo effettuare la conversione a tubeless usando il vostro nastro, mi chiedo se esso è sufficientemente lungo per riuscire a fare due giri per cerchio. Considerando una circonferenza media di 2100mm e il fatto che è bene partire 2cm prima della valvola e terminare 2cm dopo, dovrei considerare una lunghezza di nastro per ruota di circa 4240mm. Per due ruote fanno 8480mm, ovvero comprando la versione del vostro nastro da 8m mi mancherebbero 50cm per completare correttamente l'applicazione su entrambe le ruote (per finire i due giri 2cm dopo la valvola). Posso avere opinioni in merito? Sbaglio qualcosa nei calcoli o effettivamente il nastro da 8m è un po' risicato per applicazioni stradali che richiedono due giri di nastro?

Grazie in anticipo
In realtà il diametro di calettamento dei cerchi stradali (o 29' mtb) è fissato dall'ETRTO a 622 mm. Calcolando la circonferenza si hanno 1953 mm, per cui 8 metri sono sufficienti per due ruote, due giri ognuna, con 4 cm di sovrapposizione sul foro valvola.
Se proprio vogliamo approfondire ulteriormente il merito, il diametro in corrispondenza del punto più profondo del canale del cerchio è inferiore al diametro di calettamento (dove si posiziona lo pneumatico una volta gonfiato), per cui lo sviluppo da nastrare è ancora inferiore
Considera che nei nostri rotoli da 8 m qualche centimetro in più di tolleranza c'è...
Buone pedalate!
EFFETTO MARIPOSA

Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk