Dinamo nel mozzo, fanali e compatibilità USB

Discussione in 'Randonnées ed Ultracycling' iniziata da Cicli Cornale, 7 Agosto 2017.

  1. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    Ho sempre odiato le dinamo nel mozzo ed ora mi ritrovo a chiedere informazioni per comprarne una :mrgreen:

    In vista di futuri giri di cicloturismo e randonnée volevo togliermi il problema dell'energia elettrica con quella che è la soluzione di cui tutti mi hanno parlato bene.

    Avendo la gravel e la bici da corsa entrambe adatte ai miei scopi sto pensando ad un mozzo che possa essere facilmente trasformabili da perno passante 12 per disco allo sgancio sapido tradizionale per cerchio "normale". Mi hanno consigliato questo al mio scopo: http://www.sp-dynamo.com/8Xseriesdynamo hub.html

    Bene, per cerchio e raggi mi arrangio senza alcun problemi, ma poi?

    Con la meccanica ci sto dentro bene, l'elettricità è da sempre un mio cruccio... non ci capisco niente! Ho letto decine di pagine qui sul forum e ho convenuto fosse il caso di chiedere delucidazioni :mrgreen:

    Il mio scopo è di caricarci il Garmin 810, il cellulare e avere una luce anteriore (mi piaceva molto quella da attaccare sul foro forcella così da non avere ingombri sul manubrio). Da quello che ho capito usare in contemporanea ricarica USB e luce è un casino e non funziona bene.

    Cosa dovrei comprare e come dovrei regolarmi per fare il tutto?
     
  2. Rapasave

    Rapasave Maglia Gialla
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    2 Giugno 2009
    Messaggi:
    11.746
    Mi Piace Ricevuti:
    147
    Ti quoto ho la tua stessa esigenza....anxhe se per me sarebbe uno sfizio.....imho per sfruttare la.dinamo dovresti fare giri oltre i 2 gg

    Ciao.
    Save

    Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
     
  3. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    Diciamo che sto pensando alle rando oltre i 300km e per il cicloturismo. Avere una sorgente di energia elettrica che mi tolga il pensiero di ricaricare Garmin e telefono mi fa stare molto più tranquillo!
     
  4. Rapasave

    Rapasave Maglia Gialla
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    2 Giugno 2009
    Messaggi:
    11.746
    Mi Piace Ricevuti:
    147
    Si la tranquillità son d'accordo.....io uso lo smartphone come ciclocomputer da 3 anni....ore giri oltre le 8 ore mi porto dietro 1/2 o 3 batterie di riserva (pesano 40gr ciascuna)

    Poi per la luce ho una cree con pacco batteria da 6 unità...riesco a fare 12/15 ore quindi 2 notti.

    Unica parte scoperta è il garmin varia dove ho autonomia di 8 ore e poi devo caricarlo ..ma di solito uso un powerbank..

    Ho anche i bepro ma hanno 30 ore di atonomia

    Ciao
    Save

    Inviato dal mio SM-G900F utilizzando Tapatalk
     
  5. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    Leggendo in giro vedo che Silvano [MENTION=16600]parakito[/MENTION] è preparatissimo in merito, lo chiamo in causa (scusa ma mi manca il tuo contatto diretto!)
     
  6. parakito

    parakito Passista

    Registrato:
    24 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.875
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    Aaa facciamo che abbiamo mangiato la pizza assieme qualche settimana fa ad Arcugnano con annessa pedalata notturna quasi
     
  7. parakito

    parakito Passista

    Registrato:
    24 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.875
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    In ogni caso ti dovrebbe contattare in questi giorni una persona per la costruzione di una ruota con mozzo Dinamo son
     
  8. parakito

    parakito Passista

    Registrato:
    24 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.875
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    Aaha facciamo che abbiamo mangiato la pizza assieme qualche settimana fa ad Arcugnano con annessa pedalata notturna quasi
     
  9. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    eh sì!!! Ora mi sta prendendo un po' la scimmia delle rando...
    se capitasse ancora la pedalata in notturna benvenga! se poi capita anche qualche domenica...

    Ma tu che ne capisci di congegni che fanno luce (io sono negato) che mi dici dell'accoppiata a cui sto pensando?

    Me l'ha consigliata uno dei guru in merito ;)
     
  10. Dragon77

    Dragon77 Apprendista Passista

    Registrato:
    25 Maggio 2016
    Messaggi:
    1.008
    Mi Piace Ricevuti:
    14
    non sono preparato in merito ai congegni elettronici all'ultimo grido da applicare alle bici odierne, ma se ti serve una mano per capire i collegamenti forse ti saprò aiutare .


    non vorrei sparare una "cassata" ma forse per riuscire ad alimentare/ricaricare tutto quel che ti interessa servirà cercare un qualche convertitore/stabilizzatore, possibilmente piccolini e non molto pesanti
     
  11. parakito

    parakito Passista

    Registrato:
    24 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.875
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    Bhe la nostra 200 randonnee era soltanto un assaggio ...ma vedrai che faremmo di più ne 2018 ...
    Come tutti sanno io sono un maniaco delle ruote e di conseguenza delle ruote scorrevoli anzi scorrevolissime.
    Ma sono obiettivo è dico le cose come le direbbe San Tommaso....quindi mettendoci il naso ...e provando magari per diverse migliaia di km .
    E senza l'influenza che ogni scarrafone e bello a mamma sua ...cioè che ciò che uno possiede è per forza meglio di tutti gli altri specialmente se costoso ...ovvio che la coscienza va alimentata in qualche modo...

    Detto ciò il mozzo dinamo va contro tutto...o quasi ...
    Premetto che ma mia ruota dinamo è stata assemblata dal nagico cicli cornale con materiali forniti da me e come prevedibile a tuttora dopo molte migliaia di km ...zero problemi .

    Ma la uso soltanto per ciclo turismo in generale specialmente in solitaria con la tenda eccetera.

    Il motivo è già spiegato nell'introduzione.
    L'attrito e quindi la scorrevolezza ...si quella che tutti dicono di non avvertire .

    Sarò io dotato di una certa sensibilità,ma io la moto subito anche senza farò acceso ...con fato acceso si sente bene ..
    Ma ad onor del vero nulla che una buona gamba non possa permettersi ...
    Non si sente apparentemente così come non ti accorgi di viaggiare con una ruota mezza sgonfia e magari dopo 50 km provvedi a gonfiarla ,poi ti sembrerà di volare .
    Ecco questa è la descrizione che fa capire meglio che un minimo attrito alla lunga si paga ...sopratutto se hai collegato un adattatore di corrente x GPS...ricarica cellulare eccetera....in pratica come viaggiare con faro acceso sempre e quindi il massimo attrito .

    Concludendo ...questo attrito però viene ampiamente compensato da una serenità mentale che non ti fa stare costantemente a pensare all'autonomia delle batterie e quindi lesinare il più possibile sulla luce e luminosità della stessa ...
    Ad esempio viaggiando a bassa intensità quando una Potenza superiore sarebbe ben più sicura e confortevole.
    Accendendo le luci quando e quasi buio pesto .
    Così non ti rendi visibile ...
    In pratica viaggi ad altro rischio è tirando gli occhi magari non dormi da 48ore .
    Se sei dinamo inside...accendi al primo imbrunire e non ci pensi più e tanta tanta luce sempre ...
    In pratica un altro viaggiare ,con una serenità mentale impareggiabile .
    Tutto ciò costa in € ...ma anche come peso aggiuntivo ...che supera di gran lunga qualsiasi scorta di batterie per farò GPS eccetera che serve per avere energia per due giorni o più in autonomia totale.
    Nelle randonnee magari viaggi anche tutta una notte ....la prima forse ...ma poi ti fermi da qualche parte dove cè una spina 220 volt che puoi sfruttare x ricaricare il tutto .
    Così come faccio io di solito .

    Ma da ciclo turista, la mia casa è la tenda per scelta di distacco con tutto è tutti ...anche se gli incontri ed amicizie fatte per stata sono tantissime... molte di più delle randonnee dove in qualche modo l'ansia dei tempi ti fa spesso pedalare a testa bassa oppure vuoi fare la prestazione o l'impresa per stupire gli amici o per ingannare te stesso e così tranquillizzare la coscienza che nonostante gli anni passano se sempre forte come a 25 anni .
    Ma poi i nodi verranno al pettine e sarà crisi profonda .

    Detto ciò credo di aver chiarito il mio personale pensiero da San Tommaso, verso la ruota dinamo .

    Per quanto riguarda discorso luce più GPS...io ho risolto con un circuito elettronico di mia invenzione ( diversamente non cè nulla sul mercato che lo consente ) che essendo molto efficiente mi consente di usare farò acceso e pure alimentare un GPS Garmin 705 a tutt'oggi il migliore per le randonee...sempre da San Tommaso ....
    Quindi notte e giorno sempre pienamente carico al 100% ...
    Tanto che mi permetto di dare anche una caricatina di giorno allo smartphone.

    Io randonnee le ho un po' accantonate ...in primis perché il mondo audax sta facendo troppo l'occhiolino alle gran fondo...e quindi si sta spopolando di pazzi scatenati che corrono a testa bassa pur di fare il tempo ...dando loro gli stessi sevizi di una gran fondo ...anzi spesso molto di più ma ad un costo decisamente inferiore ...
    Snaturando lo spirito originale di una randonnee...
    Meno male che più di qualcuno se né è accorto e si sta distaccano organizzando randonnee vere dove si ritrova lo spirito originario .. sarò anch'io uno di questi ...
    Ecco che a questo punto potrebbe ritornare in gioco la ruota dinamo ...proprio perché voglio viaggiare con spirito libero e mente sgombra...al fine di godermi ogni metro di percorso senza pensieri che distraggono da quel momento di evasione e ritornare al contatto con la natura e con il dentro di sé stessi ... [MENTION=4132]alberto[/MENTION] , ti Vengo a prelevare da Daniele .


    A proposito .. Sabato sera ...partenza per le foci del piave ...riva desta e sinistra completa ...ovviamente con la tua ruota dinamo assemblata da [MENTION=13406]Cicli Cornale[/MENTION] .

    Chi volesse unirsi ...ben accetto ...circa 400 km 3000 dislivello fra amici...tutta alla buona.
    Eventualmente anche accompagnarci per qualche pezzo....o inserirsi in un punto del percorso .
     
  12. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    Silvano grazie mille delle tue osservazioni!

    Sono assolutamente ragionevoli e proprio per non aver più pensieri e pedalare sereno sulle lunghe distanze (siano esse randonnée o cicloturismo) sto pensando alla dinamo nel mozzo.

    La mia domanda era tuttavia molto più tecnica: se mi prendo la dinamo Shutter-Precision (ormai ho scelto: mi permette di avere PP12 con adattatore QR, così posso usarla sia sulla gravel sia sulla bici da corsa), posso usare il fanale B&M Luxos IQ2 e utilizzare il tutto come luce di notte e caricabatteria per Garmin e cellulare di giorno?
     
  13. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    Dimenticavo: questo sabato ormai è andata, ma nelle prossime settimane mi aggrego volentieri a giri del genere! Sempre che le gambe reggano...

    Poi a settembre punto alla mia prima vera randonnee www.vagotorno.it/vagotorno-tour/
     
  14. parakito

    parakito Passista

    Registrato:
    24 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.875
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    Per le gambe ...conoscendoti ...vai tranquillo .
    Per il perno passante non saprei dirti .
    Per il resto la soluzione la troviamo sicuramente ...gps di giorno r luce di notte senza problemi .
     
  15. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.613
    Mi Piace Ricevuti:
    154
    eheh non mi conosci bene allora, le gambe non girano esattamente come tu pensi!
     
  16. alfone

    alfone Pignone

    Registrato:
    19 Agosto 2010
    Messaggi:
    205
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    In uscita dalla dinamo io metterei innanzitutto un ponte di diodi raddrizzatore, poi in serie: un condensatore dell'ordine di 1000 uF, un DC-DC step down impostato a 5V in uscita
     
  17. due pedali

    due pedali Pedivella

    Registrato:
    19 Giugno 2012
    Messaggi:
    378
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    ..urge un consulto alla pagina 777 di televideo..:mrgreen:
     
  18. shivashanty

    shivashanty Apprendista Velocista

    Registrato:
    11 Aprile 2006
    Messaggi:
    1.549
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    io sulla mia bici monto mozzo dinamo della Son e ho una luce Supernova
    per ricaricare il garmin e il cellulare ho un usb charger della supernova che non è altro che uno spessore da mettere sopra la pipa del manubrio e via sono autonomo in tutto e per tutto
     
  19. focusmares1m

    focusmares1m Pedivella

    Registrato:
    8 Gennaio 2017
    Messaggi:
    373
    Mi Piace Ricevuti:
    50
    Beh.... come ha scritto parakito poco più sotto, ti garantisci una serenità mentale al "costo" di un attrito meccanico (tra l'altro il SON gira pure meglio dello shimano) .

    Ognuno prova e trova quello che più si adatta alle proprie esigenze.

    Io alla fine ho abbandonato l'idea di dinamo esterna + e-week + batteria tampone, ecc

    Ho preso una doppia luce che garantisce il compromesso fra potenza e durata, uso il Samsung con RIDE WITH GPS spegnendo tutto quello che non serve e mi sono attrezzato con un onesto Power Bank per il cellulare ed un caricatore a doppia uscita per le due luci anteriori.

    Con due prese di corrente e poco più di un'ora a disposizione riesco a garantirmi l'autonomia che mi serve lasciando la ruota libera da attriti ed avendo speso un centinaio di euro per l'acquisto di tutto (ovviamente lo smartphone ce lo avevo già prima)

    Sent from my SM-J710F using BDC-Forum mobile app
     
  20. shivashanty

    shivashanty Apprendista Velocista

    Registrato:
    11 Aprile 2006
    Messaggi:
    1.549
    Mi Piace Ricevuti:
    3

    sai che io ci faccio sia rendo su strada che gravel dai 600 km in su e ti posso dire che questo attrito non lo sento ...
    grazie per le tue indicazioni molto utili su come ti comporti per la tua bicicletta
     

Condividi questa Pagina