Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

e il nuoto?

Discussione in 'Altri sport - running & sport invernali' iniziata da riky76, 21 Maggio 2009.

  1. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.336
    Mi Piace Ricevuti:
    216
    ciao a tutti,
    sabato sono andato in piscina ed ho provato a nuotare un po'...risultato disasatroso!!!!!!
    nell'ordine:
    scoordinato,
    spingo poco con le braccia
    non risco a respirare bene
    non vado in linea retta ma a zig zag


    ...insomma una frana!

    premesso che ho confidenza con l'acqua, con pinne, maschera e snorkel, mi sento molto a mio agio... ora già con occhialini e molletta al naso per lo meno mi sembra di stare ben disteso in acqua...ma c'è ancora moltissimo da fare per poter fare "bene" anche solo una decina di vasche...

    ....da dove inizio?
    consigli?

    ciao e grazie
     
  2. alby1968

    alby1968 Passista

    Registrato:
    19 Aprile 2006
    Messaggi:
    4.710
    Mi Piace Ricevuti:
    10
    da corso di nuoto.. ti puo' aiutare... a trovare coordinazione e tutto il resto
     
  3. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.336
    Mi Piace Ricevuti:
    216

    eh sì, mi sa che hai ragione, almeno un paio di lezioni per capire qual è la retta via....
    devo solo capire se lo voglio fare adesso o quest inverno...
     
  4. powerbike83

    powerbike83 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    5 Giugno 2008
    Messaggi:
    3.145
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    ..la seconda secondo me delle due sarebbe meglio
     
  5. alfa2701

    alfa2701 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    5 Febbraio 2008
    Messaggi:
    2.048
    Mi Piace Ricevuti:
    33
    Dipende se ti interessa avere una buona tecnica oppure se hai bisogno solamente di una alternativa alla bici.
    Nel primo caso ti serve un corso di nuoto, nel secondo, specie se hai già una buona confidenza con l'acqua ti serve solo pazienza e costanza.
    Vai in piscina, guarda gli altri e nuota, nuota nuota: io ho fatto così.
    In un periodo che per vari motivi non potevo né correre né andare in bici, ho preso ad andare in piscina 2 -3 volte a settimana.
    Sono nato al mare e in pratica so nuotare da sempre anche senza aver mai fatto un corso né aver mai frequentato una piscina.
    Ho preferito non fare corsi perchè alla fine nuoti molto meno e mi sono concentrato sullo stile libero perchè è quello che mi viene più naturale (come penso a quasi tutti). Guardando gli altri, ho imparato ad andare dritto a respirare, a virare e aumentando di volta in volta sono arrivato a nuotare circa 3 km (120 vasche da 25 m) in 1 ora senza fermarmi mai: non ho uno stile impeccabile ma vado (come del resto in bici!).
    Ora riesco ad andare in bici con continuità e nuoto solo in mare (kilometri e kilometri), quindi solo 2 settimane d'estate perchè in ferie non porto la bici ed il nuoto mi serve per non perdere troppo fiato. Ma altrimenti per me il nuoto non serve a molto per migliorare in bici e poi la piscina mi da' proprio noia (mi sembre di essere un pesce rosso!) :bua:
    P.S. se vuoi imparare dimentica pinne e maschera!
     
  6. Perseo_navy

    Perseo_navy Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Dicembre 2008
    Messaggi:
    2.295
    Mi Piace Ricevuti:
    61
    Ciao,
    avevo i tuoi stessi problemi e facendo triathlon era importante migliorare l'acquacita' perche' nuotare di forza ti porta via solamente energie necessarie per le altre due discipline, condizionando la gara.
    Per evitare di zizagare devi far fare un giro completo alle braccia che devono arrivare parallele alla spalla e quando riprendi la bracciata devi cercare di tenerle il meno possibile fuori dall'acqua. Infine deve muovere bene le gambe anche se contano poco nella nuotata dal 5% al 10%, almeno non devono essere da freno tenendole in basso, cerca di stare il piu' parallelo possibile.
    Non ti serve un corso di nuoto se non vuoi raggiungere tempi da campione basta come ti hanno gia' detto di vedere gli altri e farti consigliare da un buon amico.
    Buona serata
     
  7. Riki80

    Riki80 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    4 Luglio 2006
    Messaggi:
    2.000
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Io da un paio d'anni vado in piscina nella stagione invernale.
    Diciamo che prima stavo a galla ma poi ho fatto un corso (2 volte la settimana) in piscina che partiva quasi da zero e ti spiegava tutti gli stili. Alla fine devo dire che è una bella alternativa in inverno dove praticamente non esco in bici.
    Non so perché però lo stile che mi viene meglio è la rana, vado più veloce dei miei amici e faccio meno fatica, boh.
     
  8. Andre77ab

    Andre77ab Pedivella

    Registrato:
    26 Ottobre 2007
    Messaggi:
    407
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Condivido! qualche lezione con un'istruttore, affini la tecnica, fai meno fatica, i muscoli lavorano bene e...come scioglimento e defaticamento và bene anche 1 volta alla sett. in stagione agonistica inoltrata ;-) nel giorno di riposo, per sciogliere la muscolatura
     
  9. ensavor

    ensavor Cronoman

    Registrato:
    9 Ottobre 2008
    Messaggi:
    788
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Da istruttore federale brevettato ti dico: fai un corso per adulti. Non avrai risultati da primato del mondo ma almeno ti daranno una imostazione in acqua ed eviterai errori posturali che tu, da adulto (quindi con capacità cinestesiche sviluppate) non riesci a percepire.
     
  10. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.336
    Mi Piace Ricevuti:
    216
    grazie a tutti per i consigli!
    sabato vado ad informarmi...:mrgreen:
     
  11. Paolo Vitale

    Paolo Vitale Apprendista Cronoman

    Registrato:
    11 Marzo 2008
    Messaggi:
    3.543
    Mi Piace Ricevuti:
    243
    Io sino a prima che mia moglie aspettasse la nostra bimba ci andavo nel periodo invernale per mantenere il fiato e fare qualcosa di diverso dalla pedalata... risultato tanta fatica ma con la costanza i miglioramenti ci sonoo-o
     
  12. genannt vince

    genannt vince Scalatore

    Registrato:
    15 Aprile 2007
    Messaggi:
    7.317
    Mi Piace Ricevuti:
    62
    ;nonzo%

    Non quoto!
     
  13. Tristano

    Tristano Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    1.905
    Mi Piace Ricevuti:
    32
    Ti do anche io il mio consiglio. Tieni conto che, diversamente da tutti voi, io sono un nuotatore con un modesto passato di agonista che integra la preparazione natatoria con il ciclismo e non viceversa.
    Diversamente da quello che ti ha detto qualcuno, io ti consiglio vivamente un corso di nuoto per adulti. Nel nuoto la tecnica è fondamentale, nuotare male o con una tecnica sbagliata può vanificare molti dei possibili benefici.
    La cosa più difficile sarà perdere le abitudini acquisite ma con un pò di pazienza non è impossibile raggiungere un buon livello tecnico nella nuotata anche se si è in età adulta.
    Sarà invece molto più difficile acquisire quella elevata acquaticità tipica di chi ha iniziato a nuotare da piccolo. Il nuotatore che ha imparato la tecnica da piccolo ed ha continuato a nuotare per molti anni anche a livelli non agonistici ha comunque quel "non so che" nella tecnica che lo distingue da chi ha invece imparato da adulto.
    Il che non vuol dire che sia più veloce, vuol solo dire che un buon nuotatore che si è formato all'età giusta e nel modo giusto in acqua lo noti (o per lo meno lo nota un occhio esperto).
    Io non sono un grande nuotatore, non ho più il fisico e l'età per fare i tempi in piscina ma ho iniziato a nuotare quando ancora camminavo a quattro zampe e ancora oggi che son un quarantenne panzone l'impostazione si vede.
    Quindi, vai pure in piscina ma affidati a un bravo maestro di nuoto. Vedrai che non ti pentirai.
     
  14. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.336
    Mi Piace Ricevuti:
    216
    innanzitutto grazie per i consigli.
    Io ho comunque imparato a nuotare da piccolo, credo a 5 anni.
    il fatto è che mi son sempre abituato ad andare al mare con maschera e boccaglio ed in quella situazione sono molto a mio agio...in piscina invece no...figurati che per me è obbligatoria la molletta al naso altrimenti non riesco a metter la testa sotto...
     
  15. Tristano

    Tristano Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    1.905
    Mi Piace Ricevuti:
    32
    E' la tipica situazione di molti adulti, che magari han imparato a nuotare da piccoli ma senza superare quella soglia tecnica oltre la quale si può dire di aver acquisito un buon livello di acquaticità.
    Nel tuo caso, anni di nuotate con maschera e boccaglio ti hanno abituato ad un gesto tecnico diverso da quello della piscina e ora non ti trovi più.
    Sei il candidato perfetto per un bel corso nuoto per adulti, affidati ad un bravo maestro e vedrai che in poco tempo anche in piscina andrai dritto e con la testa sotto.
    A proposito, se vuoi continuare ad usare la molletta per il naso, datti al nuoto sincronizzato. Ma non usarla assolutamente quando nuoti, è solo un ostacolo inutile che ti impedisce di fatto di adottare una tecnica di respirazione corretta.
     
  16. Tristano

    Tristano Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Maggio 2009
    Messaggi:
    1.905
    Mi Piace Ricevuti:
    32
    Tutti i nuotatori hanno uno stile preferito, che per qualche motivo riesce più facile e più naturale degli altri. Rana è uno degli stili più quotati, è forse un pò più difficile da imparare rispetto a dorso o al crawl ma una volta che si è appresa la tecnica e la giusta coordinazione tra braccia e gambe è quello che ti permette di percorrere le distanze più lunghe senza sfiancarti.
    Però se il tuo obiettivo è allenarti meglio puntare su dorso e crawl, più impegnativi dal punto di vista fisico.
     
  17. pbass71

    pbass71 Maglia Rosa

    Registrato:
    14 Marzo 2008
    Messaggi:
    9.296
    Mi Piace Ricevuti:
    37
    Anche io ho dimestichezza con l'acqua. Nessuna paura. Ma un conto è andare al mare o in piscina con gli amici, un conto è fare vasche per allenarsi o mantenersi.
    Io ho fatto un corso estivo di 8-10 lezioni con il maestro... e mi ha detto delle cose così banali che non immaginavo nemmeno! Però è cambiato tutto ed ora va che è una meraviglia.
    E' l'unica soluzione. Stare a galla è facile, nuotare no.

    Poi... che sia divertente...questa è altra faccenda.
     
  18. puffetta

    puffetta Novellino

    Registrato:
    8 Giugno 2009
    Messaggi:
    31
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    io solitamente d'inverno alterno o il nuoto o lo spinnig, giusto per tenermi in allenamento.
    ti consiglio il corso di nuoto, perchè ti obbligano a stare in acqua un ora a nuotare;
    con il nuoto libero si rischia sembre di perdere un po' di tempo!
    a me capitava spesso di chiaccherare con tutti :-)
     
  19. posse

    posse Maglia Iridata

    Registrato:
    14 Ottobre 2008
    Messaggi:
    12.524
    Mi Piace Ricevuti:
    354
    ho nuotato fino a 13 anni entrando anche nella solita squadretta agonistica, come tutti quelli che hanno iniziato a 5..
    poi nauseato nn l'ho piu' fatto per almeno 15 anni, se nn x starnazzare al mare
    poi ho ripreso da un po' in inverno e sono arrivato a nuotare x molte vasche (100-120 in 1 h 1h-30) e mi sono reso conto di avere uno stile accettabile (detto dagli insegnanti a bordo vasca) ma un fisico che meno adatto non si puo'
    la bici mi ha asciugato sopra e mantenuto le gambe grosse che ho come mia conformazione. ho scarsissima linea di galleggiamento (tendo a raddrizzarmi per il peso delle gambe, anche a causa della bassa % di grasso); ho le mani e i piedi piccoli.. insomma non vado una s*** e vedo gente intorno che senza fatica va 2 volte me e ha rotolini ecc.. morale ho deciso che non fa per me e vado a correre a piedi!! :-)
     
  20. fbazzo

    fbazzo Cronoman

    Registrato:
    1 Aprile 2008
    Messaggi:
    748
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    secondo me se si va da soli si nuota il doppio perche' si riducono le pause e via dicendo. il vantaggio del corso (o di un allenamento con una squadra) e' che ti insegnano a nuotare correttamente! o forse sara' che io son orso e non do confidenza a nessuno!:mrgreen:
    o-o
     

Condividi questa Pagina