Formicolio ai piedi, quali scarpe sono a pianta larga?

 

Mauro75

Pedivella
1 Settembre 2009
362
2
San Benedetto del Tronto
Bici
OLMO FIBRA
Ciao a tutti siccome non riesco a trovare mod. Wide per piede a pianta larga nella zona di Ascoli Piceno non vengono trattate.. L'unica Marcha che ho trovato sono Vittoria ma molti hanno le dtm ma quale modello devo vedere della DTM?
 

Mauro75

Pedivella
1 Settembre 2009
362
2
San Benedetto del Tronto
Bici
OLMO FIBRA
In questi giorni ho fatto un po' di prove prima di acquistare nuove scarpe. Ho levato le solette sulle scarpe il piede risulta comodissimo e il formicolio e sparito ma fin da subito ho sentito su entrambi i piede un dolore parte centrale esterna dei piedi. Cosa posso fare da solo come prova per levare questo dolore esterno?
 

krm88

Gregario
9 Ottobre 2018
515
288
43
Peschiera del Garda
Bici
Olmo Zerouno Gruppo campagnolo mix 11v
In questi giorni ho fatto un po' di prove prima di acquistare nuove scarpe. Ho levato le solette sulle scarpe il piede risulta comodissimo e il formicolio e sparito ma fin da subito ho sentito su entrambi i piede un dolore parte centrale esterna dei piedi. Cosa posso fare da solo come prova per levare questo dolore esterno?
secondo me dovrtesti provare una soletta adatta al tuo piede, a me capita di sentire lo stesso dolore quando non appoggio a pieno la pianta all'interno della scarpa.



P.s.
aggiorno la mia situazione, acquistato dopo un paio di prove le fizik tempo, della mia misura 43, perchè nelle prove a secco sono quelle che ho trovato più comode ( le mega o quelle a pianta larga non ne ho trovate in negozi fisici) dopo un po di giri, queste hanno un collo del piede abbastanza ampio, i fastidi non sono passati completamente ma posso dire che sono migliorati, il formicolio dura molto meno e anche i dolorini che sentivo sul lato esterno della pianta del piede dopo pochi km spariscono, all'inizio devo partire con le scarpe molto lente ed eventualmente stringerle dopo qualche km.
Evidentemente la pelle molto più morbida rispetto a quelle vecchie aiuta.
 
Ultima modifica:

roby libero

Pignone
3 Ottobre 2015
138
12
Roisan Aosta
Bici
Bianchi infinito CV
Salve a tutti, è da poco che ho iniziato e ho un problema con le scarpe, che dopo pochi km inizio ad avere formicolio ai piedi.
Leggendo qualche tread qui sul forum ho visto che può essere causato o dalle tacchette mal posizionate o dalla scarpa "sbagliata" perchè è un modello a pianta stretta. Siccome ho un piede a con pianta larga( gli scarponi da sci li devo far modificare a caldo) volevo sapere se qualcun'altro ha il mio stesso problema e su che marche di scarpe si è orientato, io essendo solo agli inizi non sono intenzionato a modelli da oltre 130/150€ qualsiasi suggerimento è gradito.
Tuo stesso problema. Dai un occhiata alle Bont Cycling io le ho acquistate da tra anni la forma della punta è molto più larga delle normali e se vuoi dai un occhiata al sito della Bont. Il modello che ho comprato su Wiggle è Vayport + 2016.
 
  • Like
Reactions: krm88

bpippo

Pignone
11 Aprile 2019
143
44
61
aosta
Bici
btwin
Ciao a tutti, mi inserisco in questo threat sperando di non essere troppo OT: come risolvete il bruciore alla.pianta del piede a fine giro, calze furbe?.magari no calzini? Consigliatemi prima che trapano le suole delle mie Victoria che peraltro vanno benissimo. Dovessi un giorno cercare scarpe in pelle vera ma SPD (per camminarci...) Cosa consigliereste di prezzo non esagerato. Grazie a tutti
 

fireman90

Pedivella
11 Settembre 2008
430
1
Buona sera, non apro altra discussione e provo a chiedere qua, sperando però in una risposta "seria":?

Ho appena acquistato un paio di scarpe "Northwave Sonic 2" ovviamente entry level e nulla di eccezionale ma che mi calzano alla perfezione e per le mie performance vanno più che bene.

Ho notato però che a fine uscita, dopo circa 2 ore 2 ore e mezza, si presenta un bruciore sotto la pianta del piede in corrispondenza del pedale.

Premetto che ho tacchette Keo grige (quindi con buona escursione) e che credo di aver posizionato bene le stesse seguendo le indicazioni trovate anche qua.

Avete qualche consiglio da darmi? Potrebbe essere solo il caldo e l'asfalto rovente che scalda la suola delle scarpe visto che il problema è venuto fuori in questi gg, pur avendo le scarpe da un paio di mesi:shock:

Grazie
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
6.631
3.070
.
Bici
mia
Buona sera, non apro altra discussione e provo a chiedere qua, sperando però in una risposta "seria":?

Ho appena acquistato un paio di scarpe "Northwave Sonic 2" ovviamente entry level e nulla di eccezionale ma che mi calzano alla perfezione e per le mie performance vanno più che bene.

Ho notato però che a fine uscita, dopo circa 2 ore 2 ore e mezza, si presenta un bruciore sotto la pianta del piede in corrispondenza del pedale.

Premetto che ho tacchette Keo grige (quindi con buona escursione) e che credo di aver posizionato bene le stesse seguendo le indicazioni trovate anche qua.

Avete qualche consiglio da darmi? Potrebbe essere solo il caldo e l'asfalto rovente che scalda la suola delle scarpe visto che il problema è venuto fuori in questi gg, pur avendo le scarpe da un paio di mesi:shock:

Grazie
Qualcosa la suola incide ma in genere quel tipo di problema si presenta perchè non sei ben posizionato in sella e con tutta probabilità anche la posizione tacchette è da rivedere.
 

fireman90

Pedivella
11 Settembre 2008
430
1
Qualcosa la suola incide ma in genere quel tipo di problema si presenta perchè non sei ben posizionato in sella e con tutta probabilità anche la posizione tacchette è da rivedere.
Ok...quindi scartando per ora il posizionamento, visto che sono 12 AA che è lo stesso ed io, a parte invecchiare, ne mi sono accorciato ne allungato:cry qualora fosse un problema di posizionamento tacchette che dovrei provare a fare:?

Nel posizionarle ho seguito sia il discorso metatarsi (segnando le scarpe) sia quello più empirico della distanza dalla punta della scarpa a fine tacchetta e poi ho segnato la mezzeria delle scarpe per orientarle

Che altro posso fare?
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
6.631
3.070
.
Bici
mia
Ok...quindi scartando per ora il posizionamento, visto che sono 12 AA che è lo stesso ed io, a parte invecchiare, ne mi sono accorciato ne allungato:cry qualora fosse un problema di posizionamento tacchette che dovrei provare a fare:?

Nel posizionarle ho seguito sia il discorso metatarsi (segnando le scarpe) sia quello più empirico della distanza dalla punta della scarpa a fine tacchetta e poi ho segnato la mezzeria delle scarpe per orientarle

Che altro posso fare?
In primo luogo dopo 12 anni difficile che tu possa pedalare nella stessa posizione, sembrerà paradossale ma con il tempo si tende ad accorciarsi.
Non è detto che tenere la mezzeria "centrata" sia un bene sempre.. ogni suola fa a sè, quindi se ne deduce che le tacchette vanno sistemate in modo che non creino problemi, fossi in te farei delle prove muovendo avanti o indietro la tacchetta di mezzo mm per volta.
A spanne potrei dirti.. prova ad avanzare il piede.
 

krm88

Gregario
9 Ottobre 2018
515
288
43
Peschiera del Garda
Bici
Olmo Zerouno Gruppo campagnolo mix 11v
Aggiorno il mio veccio post, ho trovato finalmete le scarpe giuste, oggi prima uscita 51km e 0 problemi, davvero come non averle ai piedi.
Ho preso le Lake CX 237-X Widefit, chi ha il probema della pianta del piede larga (io con un 43 ho 12 cm di pianta, ho preso un 43,5), queste fanno per lui, formicolio e dolori alla pianta del piede spariti del tutto...
 

Allegati

conte.marx

Novellino
10 Marzo 2018
11
7
45
milano
Bici
Scott solace
@conte.marx ma la metatarsia in cosa consiste di preciso e come quelle solette possono risolvere il problema?
Se fai una googolata con " caduta dei metararsi" trovi un sacco di informazioni. Le solette agiscono come un tutore arcuando la superficie del piede qualora il piede in questione non fosse più in grado di mantenersi nella "curvatura" corretta da solo

Inviato dal mio S41 utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: albertissimo

fmassi

Apprendista Cronoman
17 Novembre 2004
2.848
112
Morbegno (SO)
evito di aprire un nuovo thread e vi scrivo per un consiglio: scarpe Sidi Ergo Carbon 4 che hanno circa 5 anni.
Nella stagione invernale, ogni tanto e nella seconda parte dei giri lunghi di 120 - 130 km, vuoi per l'elastico alla caviglia vuoi per il copriscarpa che un po' comprime, avvertivo formicolio all'alluce ed all'illice del piede sinistro: la soluzione era sganciare dall'attacco, muovere un po' il piede e tutto passava.

Nel corso di quest'anno - al piede sx - ho notato che l'unghia del terzo dito (triplice) si è ispessita e quella del secondo dito (illice) sul davanti si è un po' piegata; non ho preso botte né ho mi sono caduti sopra pesi. Ho collegato con una possibile causa legata alle scarpe un po' strette o diventate piccole, anche se non ho avuto fastidi nella pedalata.
Un mesetto fa son stato da un biomeccanico che, nel regolarmi le tacchette, mi ha arretrato (pedalavo di punta) di un paio di mm la tacchetta grigia della scarpa sinistra (la destra necessitava di una regolazione meno "sostanziale").
Ebbene da quella regolazione, già dopo 50-60km sento l'unghia del secondo dito che punta sul davanti della scarpa e sento male: un male diverso e che non ha nulla a che vedere col formicolio invernale.
Secondo voi spostando indietro la tacchetta spingo di + perché la base d'appoggio aumenta e quindi è per questo che il piede scivola avanti e batte sulla scarpa?
Ho piede a pianta larga e collo alto .......... potrebbe essere diventate anche piccole le scarpe, perché col tempo anche i nostri tessuti si rilassano.
Attendo un vostro riscontro e suggerimenti in merito e Vi ringrazio in anticipo,
Federico
 

golias

Scalatore
28 Marzo 2018
6.631
3.070
.
Bici
mia
Secondo voi spostando indietro la tacchetta spingo di + perché la base d'appoggio aumenta e quindi è per questo che il piede scivola avanti e batte sulla scarpa?
Spingi di più perchè il piede è più avanti e quindi il punto di appoggio che fa perno lo fa "scivolare" in avanti, avanza la tacchetta di un mm e vedrai che sistemi ;-)