Freni a disco: pregi e difetti (Parte 2)

Discussione in 'Abbigliamento e altre parti' iniziata da flavio-resana, 30 Settembre 2014.

  1. sheik yerbouti

    sheik yerbouti Velocista

    Registrato:
    8 Dicembre 2013
    Messaggi:
    5.372
    Mi Piace Ricevuti:
    116
    temerario anche tu, la gomma esposta agli agenti atmosferici si indurisce e perde di grip frenante, se non finivano prima non facevo mai 2 anni con lo stesso paio di pattini
     
  2. faberfortunae

    faberfortunae Passista

    Registrato:
    30 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.941
    Mi Piace Ricevuti:
    178

    Tranquillo, non sei il solo a reputarlo un sistema interessante. T red, ad esempio, mi pare abbia equipaggiato le proprie bici con sistema disc meccanico (proprio TRP) poiché, al di là di molti luoghi comuni che si sentono e si leggono qui, quello meccanico è un sistema molto fedele al comando, che per le esigenze dello stradista fa egregiamente il suo lavoro.
    Un impianto idraulico richiede meno forza per l'azionamento e salvaguarda meglio le energie del ciclista, è vero, ma le situazioni in cui può tornarti più utile, o meglio darti un plus rispetto a quello disco meccanico, sono davvero minime (discese lunghe, ripidissime e tortuose)
    Spesso si dimentica invece che troppa forza di frenata per un uso stradale può portare anche problemi, e grossi problemi, oltre che benefici.
    Sulla MTB non saprei dirti, siccome non la uso.
    Manutenzione e costi, ovviamente, sono nettamente a vantaggio del meccanico. Parlo per esperienza perchè ho bici, che uso abitualmente, equipaggiate con entrambe i sistemi a disco: magari però non sono l'user più attendibile, anche perché, almeno su asciutto, io continuo a preferire i vecchi pattini (rigorosamente corima rossi su ruota carbon per tubolare).
     
  3. razor 1

    razor 1 Apprendista Velocista

    Registrato:
    15 Febbraio 2012
    Messaggi:
    1.668
    Mi Piace Ricevuti:
    73
    Tranquillo, non è l'unico, pure io ho ancora lo stesso set di quando l'ho comprata 2 anni e mezzo fa, e hanno ancora un buon margine, oltre alla frenata potente dell'epoca. Non vivo in pianura, ma freno molto poco.
     
  4. dagos

    dagos Maglia Amarillo

    Registrato:
    19 Maggio 2013
    Messaggi:
    8.693
    Mi Piace Ricevuti:
    166
    Non posso darti torto in linea teorica... perchè a me succede che nella pratica il mezzo frena uguale se non addirittura meglio, questo perchè con il tempo si crea il giusto accoppiamento pattino > pista frenante.
     
  5. flavio-san

    flavio-san Apprendista Velocista

    Registrato:
    27 Agosto 2010
    Messaggi:
    1.305
    Mi Piace Ricevuti:
    25
    Grazie, spero di trovarmi bene, devo trovare delle guaine adatte, se avete consigli sono tutto orecchi :-)
    f
     
  6. sheik yerbouti

    sheik yerbouti Velocista

    Registrato:
    8 Dicembre 2013
    Messaggi:
    5.372
    Mi Piace Ricevuti:
    116
    contenti voi contenti tutti
     
  7. blackvipergts

    blackvipergts Pedivella

    Registrato:
    18 Luglio 2010
    Messaggi:
    303
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Un saluto a tutti, posto anche in questa sezione la domanda conseguenza della mia intenzione di cambiare le attuali ruote sulla mia Specialized Roubaix Expert Di2 2017 per sostituirle con delle Zipp 30 Course TLR che però sono compatibili unicamente con rotori
    a 6 fori ( la Roubaix monta invece Shimano CenterLook). Considerata l'esperienza positiva sia in termini di frenata che di rumorosità,
    non vorrei trovarmi pentito della scelta. Ora la mia scelta sarebbe caduta sui Rotori Catalyst della SwissStop ma non vantando esperienza
    con i dischi ( questa é la mia prima BDC con il sistema frenante, mentre la mia paleolitica MTB Trek é ancora dotata di caliper !) mi rivolgo a chi ha maggiore esperienza , grazie per i suggerimenti ,
    saluti
    blackvipergts
     
  8. 53x39

    53x39 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    27 Settembre 2007
    Messaggi:
    3.396
    Mi Piace Ricevuti:
    69
    Se non sbaglio hai avuto anche shimano con il disco, differenze in frenata?
     
  9. eliflap

    eliflap Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2007
    Messaggi:
    5.554
    Mi Piace Ricevuti:
    93
    No solo FORMULA e SRAM ... Shimano ha creduto poco nei dischi a mio avviso e quindi è stato accantonato


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  10. 53x39

    53x39 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    27 Settembre 2007
    Messaggi:
    3.396
    Mi Piace Ricevuti:
    69
    Che strano io pensavo il contrario che shimano fosse più aventi come impianto frenante
     
  11. albasnake

    albasnake Novellino

    Registrato:
    14 Settembre 2016
    Messaggi:
    49
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Spero non sia troppo OT, mi serve un consiglio dagli esperti, sto per farmi assemblare una gravel con monocorona SRAM e sono indeciso nella scelta dei freni. L'indecisione è tra impianto tutto idraulico, RIval 1 con i serbatoi sopra le leve, oppure una soluzione ibrida meno costosa, con leve Rival meccaniche e pinze idrauliche, pensavo ai diffusissimi TRP Spyre. Al di là del discorso economico, il punto è questo: tutto idraulico è sicuramente "meglio", ma quanto? sulla bici da strada ho ultegra tradizionali, mi ci trovo bene e penso che già con un impianto ibrido la leva dovrebbe essere meno dura, vorrei evitare di avere due biciclette che frenano in modo troppo diverso.
    Le mie sono tutte congetture perché vado in bici da poco, un anno, e non ho mai provato personalmente queste soluzioni a confronto, qualcuno che le ha provate sulla sua pelle può darmi una idea di massima?
     
    A blackvipergts piace questo elemento.
  12. eliflap

    eliflap Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2007
    Messaggi:
    5.554
    Mi Piace Ricevuti:
    93
    Impianto meccanico io lo sconsiglio da sempre. Con quello idraulico non c'è mai variazione di risposta nella frenata.
    Ci sono stati casi di surriscaldamento ma è più probabile che siano stati causati da imperizia nell'uso dell'impianto....
    Oppure Shimano soffrivano inizio dei problemi di surriscaldamento di dischi , Sram mai


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
    A albasnake piace questo elemento.
  13. jack.ciclista

    jack.ciclista Apprendista Scalatore

    Registrato:
    29 Agosto 2012
    Messaggi:
    1.850
    Mi Piace Ricevuti:
    23
    Io ho preso la bici con un meccanico e lo ho usato qualche settimana in attesa che mi arrivassero i juin tech, idraulici ad azionamento meccanico. Tra i due ho trovato un abisso sia in potenza frenante che in modularità, il meccanico penso possa andare bene giusto per le city bike :)
    Non ho mai provato l'idraulico puro.
     
    A albasnake piace questo elemento.
  14. albasnake

    albasnake Novellino

    Registrato:
    14 Settembre 2016
    Messaggi:
    49
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Grazie per le risposte
    Infatti il meccanico è escluso a priori, già provato su MTB da supermercato, lo trovo impresentabile proprio a livello progettuale, con una pastiglia ferma e una che "sposta" il disco verso quella ferma. Penso, anzi spero, che un sistema idraulico ad azionamento meccanico richieda una pressione sulle leve pari o inferiore di un tradizionale, sulla modularità so già che in ogni caso sarò pienamente soddisfatto.
     
  15. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    5.220
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    I meccanici non hanno senso, vengono meno i vantaggi dei freni a disco, potenza, modulabilita', sei soggetto a continue regolazioni, si è vero che spendi qualcosa in piu ma non c'è assolutamente paragone.

    Sent from my [device_name] using BDC-Forum mobile app
     

Condividi questa Pagina