Fulcrum Racing 4 Carbon

 

flavio-resana

Maglia Gialla
16 Ottobre 2009
10.705
653
Resana (TV)
Bici
Bianchi Specialissima CV Sram Red Etap
bhè giusto per la cronaca ^_^
Martedì o mercoledì proverò delle Bora One 50 mm copertoncini, la cosa divertente è che pesano meno delle R4 carbon...mi sembrava quasi impossibile, ma effettivamente 1480 gr sulla bilancia non sono malaccio.
Il profilo delle Bora, però, mi sembra molto diverso rispetto alle R4 carbon, ma sono cerchi decisamente diversi tra loro, sarebbe interessante capire a livello tecnico cosa cambia sui materiali, lavorazioni e resine.
Cmq devo fare i complimenti a Fulcrum per la pista frenante delle R4, frenano decisamente meglio delle R0carbon AC3...
no comment!! ^_^
 
  • Like
Reactions: Sinar

pianopiano

Cronoman
2 Febbraio 2013
773
57
Bici
Canyon cf sl 9.0
visto le 55 SC (Vision) e la pesata è di 1539 gr, mentre non ho ancora trovato pesate ufficiali delle 40 SC.
Certo, il canale da 19 è forse largo per la mia specialissima, tuttavia son ruote estremamente interessanti.
Non so se il profilo da 55 sia eccessivo per la mia bici, ma credo la renderebbe bella aggressiva.
Su bike24 le vision sc 40 copertoncino, sono pesate a 1639 grammi!
Strano, contro un peso dichiarato di 1410.
Qualcun altro le possiede e ha il peso reale?
 

MPINNA

Novellino
7 Settembre 2012
60
15
Verona
Bici
Madone 7s
bhè giusto per la cronaca ^_^
Martedì o mercoledì proverò delle Bora One 50 mm copertoncini, la cosa divertente è che pesano meno delle R4 carbon...mi sembrava quasi impossibile, ma effettivamente 1480 gr sulla bilancia non sono malaccio.
Il profilo delle Bora, però, mi sembra molto diverso rispetto alle R4 carbon, ma sono cerchi decisamente diversi tra loro, sarebbe interessante capire a livello tecnico cosa cambia sui materiali, lavorazioni e resine.
Cmq devo fare i complimenti a Fulcrum per la pista frenante delle R4, frenano decisamente meglio delle R0carbon AC3...
no comment!! ^_^

Ciao Flavio, hai più fatto la prova tubeless con le bora ? Ho anch'io le bora 50 copertoncino e l'idea mi sta tentando
Comunque mi ricordo che appena acquistate avevo pesato le bora one 50 nude e pesavano ancora meno di 1480 gr, forse perchè le mie sono la prima vesione senza pista ac3
 

lucky86

Pignone
20 Novembre 2013
178
43
Bici
mtb
per non aprire una nuova discussione provo a chiedere qua.
sarei indeciso quali ruote prendere... adesso ho delle dt swiss 1800 che dovrebbero pesare poco più di 1600gr con profilo 23mm.
mi piacciono molto sia le wind 40mm, le speed 40mm e le r0 carbon.
premesso che sono tutte disco.
non so se vale la pena spendere di più per le ultime due oppure se le wind siano già ottime, ma praticamente rimarrei sul peso delle mie aumentando solo il profilo. sicuramente sarebbe un discorso anche estetico e come dicono in molti, forse rimarrebbe solo quello perchè davvero migliorerebbe la sensazione in pianura?
non capisco perchè tra queste ruote solamente le r0 abbiano raggi aero, mentre le wind e le speed hanno raggi normali arrotondati. perchè con i raggi aero diventerebbero ancora più sensibili al vento laterale? ma non andrebbero meglio in pianura?
cioè alla fine le r0 vanno uguale alle speed perchè a fronte di un profilo più basso ha raggi aero che potrebbero compensare e quindi, in due modi diversi, hanno praticamente le stesse prestazioni.
 

Bonus79

Apprendista Cronoman
27 Gennaio 2010
2.813
312
Romagna
Bici
Cervélo R3
per non aprire una nuova discussione provo a chiedere qua.
sarei indeciso quali ruote prendere... adesso ho delle dt swiss 1800 che dovrebbero pesare poco più di 1600gr con profilo 23mm.
mi piacciono molto sia le wind 40mm, le speed 40mm e le r0 carbon.
premesso che sono tutte disco.
non so se vale la pena spendere di più per le ultime due oppure se le wind siano già ottime, ma praticamente rimarrei sul peso delle mie aumentando solo il profilo. sicuramente sarebbe un discorso anche estetico e come dicono in molti, forse rimarrebbe solo quello perchè davvero migliorerebbe la sensazione in pianura?
non capisco perchè tra queste ruote solamente le r0 abbiano raggi aero, mentre le wind e le speed hanno raggi normali arrotondati. perchè con i raggi aero diventerebbero ancora più sensibili al vento laterale? ma non andrebbero meglio in pianura?
cioè alla fine le r0 vanno uguale alle speed perchè a fronte di un profilo più basso ha raggi aero che potrebbero compensare e quindi, in due modi diversi, hanno praticamente le stesse prestazioni.
Difficile darti un consiglio se non specifichi l'uso che ne faresti (gare, cicloturistiche, pianura, salita, etc), le caratteristiche che cerchi (comfort, rigidità, reattività, etc) e anche il montaggio (tubeless o copertoncino).....mi sembra tuttavia che tu abbia le idee molto confuse in fatto di ruote e relative caratteristiche (spero di non offenderti dicendo questo).

Per quanto riguarda i raggi, mi sembra strano che le Wind e le Speed abbiano raggi con sezione tonda....le mie R4Carbon NON DISC (identiche alle Wind40C, cambia solo il nome) hanno raggi a sezione piatta....comunque sia ti garantisco che i raggi delle R0 sono così larghi non tanto per un discorso di aerodinamica, quanto per conferire alla ruota maggior rigidità (e sono in alluminio proprio per contenere il peso)....ma proprio a causa della loro larghezza, la ruota risulta essere molto più sensibile al vento laterale rispetto a una Wind o Speed con profilo 40mm, questo te lo posso garantire perchè prima delle R4Carbon avevo delle R0 alluminio con gli stessi raggi.
L'altezza del profilo, ovviamente stando entro certi limiti (diciamo sotto i 50mm), dice poco sulla sensibilità della ruota al vento....bisognerebbe guardare più che altro alla sezione/forma del cerchio.

Poi dici che tra le DtSwiss 1800 e le Wind40, a parità di peso, cambierebbe "solo" l'altezza del profilo....a parte il fatto che le differenze ci sono e sono a mio avviso sostanziali, ti sembra poco avere una ruota profilo 40mm con lo stesso peso di una ruota profilo 23mm?
Ti garantisco che sarebbero due ruote che non avrebbero nulla da spartire se non appunto il peso.

Detto questo, e in attesa di avere maggior informazioni da parte tua, io penso che le Wind40 paghino veramente poco o nulla alle "sorelle maggiori" e le ritengo ottime ruote in grado di soddisfare le esigenze del 90% degli amatori.....ovviamente queste mie considerazioni si basano sulla mia esperienza personale con la versione NON DISC, ma penso che le considerazioni possano valere anche per le sorelle DISC.
 
Ultima modifica:

lucky86

Pignone
20 Novembre 2013
178
43
Bici
mtb
Difficile darti un consiglio se non specifichi l'uso che ne faresti (gare, cicloturistiche, pianura, salita, etc), le caratteristiche che cerchi (comfort, rigidità, reattività, etc) e anche il montaggio (tubeless o copertoncino).....mi sembra tuttavia che tu abbia le idee molto confuse in fatto di ruote e relative caratteristiche (spero di non offenderti dicendo questo).

Per quanto riguarda i raggi, mi sembra strano che le Wind e le Speed abbiano raggi con sezione tonda....le mie R4Carbon NON DISC (identiche alle Wind40C, cambia solo il nome) hanno raggi a sezione piatta....comunque sia ti garantisco che i raggi delle R0 sono così larghi non tanto per un discorso di aerodinamica, quanto per conferire alla ruota maggior rigidità (e sono in alluminio proprio per contenere il peso)....ma proprio a causa della loro larghezza, la ruota risulta essere molto più sensibile al vento laterale rispetto a una Wind o Speed con profilo 40mm, questo te lo posso garantire perchè prima delle R4Carbon avevo delle R0 alluminio con gli stessi raggi.
L'altezza del profilo, ovviamente stando entro certi limiti (diciamo sotto i 50mm), dice poco sulla sensibilità della ruota al vento....bisognerebbe guardare più che altro alla sezione/forma del cerchio.

Poi dici che tra le DtSwiss 1800 e le Wind40, a parità di peso, cambierebbe "solo" l'altezza del profilo....a parte il fatto che le differenze ci sono e sono a mio avviso sostanziali, ti sembra poco avere una ruota profilo 40mm con lo stesso peso di una ruota profilo 23mm?
Ti garantisco che sarebbero due ruote che non avrebbero nulla da spartire se non appunto il peso.

Detto questo, e in attesa di avere maggior informazioni da parte tua, io penso che le Wind40 paghino veramente poco o nulla alle "sorelle maggiori" e le ritengo ottime ruote in grado di soddisfare le esigenze del 90% degli amatori.....ovviamente queste mie considerazioni si basano sulla mia esperienza personale con la versione NON DISC, ma penso che le considerazioni possano valere anche per le sorelle DISC.
guarda, da quello che leggo i raggi di wind e speed sono così "Arrotondati, testa dritta" e non aero come le r0.
è un anno che vado più "seriamente" in bdc, quindi sicuramente sono un amatore e avrei in previsione di fare granfondo o altre gare senza troppe velleità anche se più forte si va più si è soddisfatti.
ho una canyon ultimate e diciamo che mi fa piacere non staccarmi in salita ma non ne sono un grande amante, mi piace invece fare il passo in pianura o falsopiano. sono alto 180 x 70kg. ovviamente detto questo non vorrei esagerare con le prestazioni a discapito della comodità anche perchè a causa della scarsa flessibilità ho anche poco dislivello sella/manubrio.
per il momento ho le camere anche se vorrei avere tubeless ma non volevo sprecare le mie attuali gomme perchè non sono predisposte.
qualche informazione in più forse ora l'ho data.
la differenza tra le mie ruote e le wind che avrebbero lo stesso peso sarebbe la rigidità e la risposta? perchè quel che ho letto spesso nelle discussioni è che il più delle volte si aumenta il profilo per vezzo estetico, non cambiando sostanzialmente le prestazioni.
certo che se le speed risparmiano peso sui mozzi rispetto alle wind non vale la pena spendere almeno 600 euro per 2 etti in meno, se invece fosse sui cerchi il discorso cambierebbe.
montando copertoni da 25 tubeless dovrebbe rimanere sufficiente confort e non disprezzerei un miglioramento delle sensazioni e delle prestazioni. anche ruote concorrenti non saprei cosa potrebbe essere su quei livelli e prezzi.
grazie
 

SoftMachine

Maglia Rosa
10 Ottobre 2010
9.892
2.747
Bici
Agente Bike
guarda, da quello che leggo i raggi di wind e speed sono così "Arrotondati, testa dritta" e non aero come le r0.
è un anno che vado più "seriamente" in bdc, quindi sicuramente sono un amatore e avrei in previsione di fare granfondo o altre gare senza troppe velleità anche se più forte si va più si è soddisfatti.
ho una canyon ultimate e diciamo che mi fa piacere non staccarmi in salita ma non ne sono un grande amante, mi piace invece fare il passo in pianura o falsopiano. sono alto 180 x 70kg. ovviamente detto questo non vorrei esagerare con le prestazioni a discapito della comodità anche perchè a causa della scarsa flessibilità ho anche poco dislivello sella/manubrio.
per il momento ho le camere anche se vorrei avere tubeless ma non volevo sprecare le mie attuali gomme perchè non sono predisposte.
qualche informazione in più forse ora l'ho data.
la differenza tra le mie ruote e le wind che avrebbero lo stesso peso sarebbe la rigidità e la risposta? perchè quel che ho letto spesso nelle discussioni è che il più delle volte si aumenta il profilo per vezzo estetico, non cambiando sostanzialmente le prestazioni.
certo che se le speed risparmiano peso sui mozzi rispetto alle wind non vale la pena spendere almeno 600 euro per 2 etti in meno, se invece fosse sui cerchi il discorso cambierebbe.
montando copertoni da 25 tubeless dovrebbe rimanere sufficiente confort e non disprezzerei un miglioramento delle sensazioni e delle prestazioni. anche ruote concorrenti non saprei cosa potrebbe essere su quei livelli e prezzi.
grazie

Anche se i due etti fossero sul cerchio cambierebbe praticamente nulla: questa è una leggenda tra le preferite dai cicloamatori

Rotating weight is crucial
“An ounce off the wheels is worth a pound off the frame,” goes the old saying, implying that rotating weight, especially on the wheels, is supremely important. The claim is sometimes laid out in less hyperbolic terms that weight on the wheels counts twice because when you accelerate you have to get it both spinning and moving forward.
Problem is, it’s not true. In 2001 bike engineer Kraig Willett analysed the forces on wheels(link is external) and concluded:
“When evaluating wheel performance, wheel aerodynamics are the most important, distantly followed by wheel mass. Wheel inertia effects in all cases are so small that they are arguably insignificant.”

The idea that rotating mass is important comes from the belief that wheel inertia matters, because it’s inertia that has to be overcome to accelerate a wheel. But Willett clearly demonstrates that wheel inertia doesn’t matter, so rotating weight is also relatively unimportant.
Why not? Well, you don't do much accelerating when you ride a bike, and even when you do the acceleration is relatively low, so the power expended accelerating a bike with ‘heavy’ wheels is only fractionally higher than that needed for light wheels. Overall weight matters when you’re climbing, but even that’s not as big a factor as people imagine and it’s a lot cheaper to save weight off your middle than the bike.
In fact you spend most of your time, and therefore effort, shoving the air out of the way, and that’s a far better basis for choosing wheels. The roughly tenfold difference in the effect of aerodynamics versus total mass means you’re far better off with a pair of good aero wheels than a pair of light ones.


Chi pensa che una ruota possa in alcun modo migliorare sensibilmente le performance direi che sta su una strada sbagliata.
Questa ricerca di componenti "prestazionali" no riesco proprio a comprenderla da parte dei cicloamatori che, quando va bene, rientrano (me compreso) con medie da bradipo.
Non riferisco il discorso a te, ti ho quotato per comodità quale ultimo intervento
 

lucky86

Pignone
20 Novembre 2013
178
43
Bici
mtb
Anche se i due etti fossero sul cerchio cambierebbe praticamente nulla: questa è una leggenda tra le preferite dai cicloamatori

Rotating weight is crucial
“An ounce off the wheels is worth a pound off the frame,” goes the old saying, implying that rotating weight, especially on the wheels, is supremely important. The claim is sometimes laid out in less hyperbolic terms that weight on the wheels counts twice because when you accelerate you have to get it both spinning and moving forward.
Problem is, it’s not true. In 2001 bike engineer Kraig Willett analysed the forces on wheels(link is external) and concluded:
“When evaluating wheel performance, wheel aerodynamics are the most important, distantly followed by wheel mass. Wheel inertia effects in all cases are so small that they are arguably insignificant.”

The idea that rotating mass is important comes from the belief that wheel inertia matters, because it’s inertia that has to be overcome to accelerate a wheel. But Willett clearly demonstrates that wheel inertia doesn’t matter, so rotating weight is also relatively unimportant.
Why not? Well, you don't do much accelerating when you ride a bike, and even when you do the acceleration is relatively low, so the power expended accelerating a bike with ‘heavy’ wheels is only fractionally higher than that needed for light wheels. Overall weight matters when you’re climbing, but even that’s not as big a factor as people imagine and it’s a lot cheaper to save weight off your middle than the bike.
In fact you spend most of your time, and therefore effort, shoving the air out of the way, and that’s a far better basis for choosing wheels. The roughly tenfold difference in the effect of aerodynamics versus total mass means you’re far better off with a pair of good aero wheels than a pair of light ones.



Chi pensa che una ruota possa in alcun modo migliorare sensibilmente le performance direi che sta su una strada sbagliata.
Questa ricerca di componenti "prestazionali" no riesco proprio a comprenderla da parte dei cicloamatori che, quando va bene, rientrano (me compreso) con medie da bradipo.
Non riferisco il discorso a te, ti ho quotato per comodità quale ultimo intervento
quindi è più importante l'aerodinamica rispetto al peso... diciamo che ci deve essere un compresso perchè ruote da 1600 non andranno come ruote da 2kg, ma magari passando a ruote da 1400 si sente il miglioramento solo in salita perchè più soggetto a rilanci, mentre a velocità sostenute è più importante l'aerodinamica e il maggiore peso sul cerchio serve a mantenere meglio la velocità.
rimane però un consiglio, magari tuo personale: per un amatore che finisce i giri magari in pianura a 30 all'ora di media, vale la pena passare da ruote con profilo da 23 in alluminio a ruote con profilo da 40mm in carbonio che pesano uguale ? oppure è solo un vezzo per lo più estetico? ammesso di poter spendere quel migliaio di euro...
 
  • Like
Reactions: SoftMachine

SoftMachine

Maglia Rosa
10 Ottobre 2010
9.892
2.747
Bici
Agente Bike
quindi è più importante l'aerodinamica rispetto al peso... diciamo che ci deve essere un compresso perchè ruote da 1600 non andranno come ruote da 2kg, ma magari passando a ruote da 1400 si sente il miglioramento solo in salita perchè più soggetto a rilanci, mentre a velocità sostenute è più importante l'aerodinamica e il maggiore peso sul cerchio serve a mantenere meglio la velocità.
rimane però un consiglio, magari tuo personale: per un amatore che finisce i giri magari in pianura a 30 all'ora di media, vale la pena passare da ruote con profilo da 23 in alluminio a ruote con profilo da 40mm in carbonio che pesano uguale ? oppure è solo un vezzo per lo più estetico? ammesso di poter spendere quel migliaio di euro...

Guarda, ho avuto il momento di delirio compulsivo nei confronti delle ruote e ne ho acquistate un numero spropositato di qualsiasi profilo e materiale.
Ci sono state ovviamente differenze a livello di resa di sensazioni sulle quali incidono i materiali, la tipologia di costruzione e mille altri fattori ma una cosa è certa: non sono cambiate di una virgola le mie prestazioni.
Dunque, per quanto mi riguarda, le discriminanti base ed essenziali per l'acquisto di una ruota sono: l'estetica (ci deve far batter il cuoricino :== ), la serietà dell'assistenza post vendita (e qui entra in gioco anche il rivenditore), la reperibilità di eventuali pezzi di ricambio.
Poi, per carità, se preferisci avere una ruota leggera o alto profilo perchè ti "senti" meglio, ci mancherebbe, nulla di male. Ma con consapevolezza ovvero sapendo che ai fini prestazionali cambierà praticamente nulla.
Per cui, il concetto di "vale la pena", è dilatabile a piacimento.
Ho una quindicina di paia di scarpe da ciclismo: ne vale la pena? Io dico di si, mi da una soddisfazione enorme prima di ogni uscita scegliere le scarpe in base al colore di cio' che indosso a alle sensazioni del momento. Mia moglie dice che sono "fuori".
Ma a me piace cosi'.
o-o

P.s. Fermo restando che il costo dei componenti per le bdc, abbigliamento compreso, hanno raggiunto livelli inspiegabili, a mio parere.
 

SoftMachine

Maglia Rosa
10 Ottobre 2010
9.892
2.747
Bici
Agente Bike
Dimenticavo; cio' che davvero ha cambiato in meglio le mie "prestazioni" (con tutti i limiti del caso) sono stati, in ordine casuale:

dedicare piu' tempo alle uscite

avere un approccio piu' scientifico agli allenamenti (ma mi sono stancato presto; data l'età, credo, ho acquisito una visione delle uscite in bdc piu' contemplativa (anche se non mi risparmio e non vado a passeggio)

dedicare piu' tempo a esercizi di flessibilità e allenamento del core

essere piu' attento a come mi alimento e, di conseguenza, avere un peso corporeo adeguato, in shape). Ma questo è un must, per quanto mi riguarda, al di la della bici

curare un po' meglio la posizione (per quanto possibile)

uscire in bici con @arwen e tentare di staccarla (col cavolo che mi riesce ma risulta allenante :==
 
  • Like
Reactions: Bonus79

terzuya

Apprendista Cronoman
26 Settembre 2005
3.272
667
Guarda, ho avuto il momento di delirio compulsivo nei confronti delle ruote e ne ho acquistate un numero spropositato di qualsiasi profilo e materiale.
Ci sono state ovviamente differenze a livello di resa di sensazioni sulle quali incidono i materiali, la tipologia di costruzione e mille altri fattori ma una cosa è certa: non sono cambiate di una virgola le mie prestazioni.
Dunque, per quanto mi riguarda, le discriminanti base ed essenziali per l'acquisto di una ruota sono: l'estetica (ci deve far batter il cuoricino :== ), la serietà dell'assistenza post vendita (e qui entra in gioco anche il rivenditore), la reperibilità di eventuali pezzi di ricambio.
Poi, per carità, se preferisci avere una ruota leggera o alto profilo perchè ti "senti" meglio, ci mancherebbe, nulla di male. Ma con consapevolezza ovvero sapendo che ai fini prestazionali cambierà praticamente nulla.
Per cui, il concetto di "vale la pena", è dilatabile a piacimento.
Ho una quindicina di paia di scarpe da ciclismo: ne vale la pena? Io dico di si, mi da una soddisfazione enorme prima di ogni uscita scegliere le scarpe in base al colore di cio' che indosso a alle sensazioni del momento. Mia moglie dice che sono "fuori".
Ma a me piace cosi'.
o-o

P.s. Fermo restando che il costo dei componenti per le bdc, abbigliamento compreso, hanno raggiunto livelli inspiegabili, a mio parere.
E quali scarpe scorrono meglio?? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
 

Bonus79

Apprendista Cronoman
27 Gennaio 2010
2.813
312
Romagna
Bici
Cervélo R3
guarda, da quello che leggo i raggi di wind e speed sono così "Arrotondati, testa dritta" e non aero come le r0.
è un anno che vado più "seriamente" in bdc, quindi sicuramente sono un amatore e avrei in previsione di fare granfondo o altre gare senza troppe velleità anche se più forte si va più si è soddisfatti.
ho una canyon ultimate e diciamo che mi fa piacere non staccarmi in salita ma non ne sono un grande amante, mi piace invece fare il passo in pianura o falsopiano. sono alto 180 x 70kg. ovviamente detto questo non vorrei esagerare con le prestazioni a discapito della comodità anche perchè a causa della scarsa flessibilità ho anche poco dislivello sella/manubrio.
per il momento ho le camere anche se vorrei avere tubeless ma non volevo sprecare le mie attuali gomme perchè non sono predisposte.
qualche informazione in più forse ora l'ho data.
la differenza tra le mie ruote e le wind che avrebbero lo stesso peso sarebbe la rigidità e la risposta? perchè quel che ho letto spesso nelle discussioni è che il più delle volte si aumenta il profilo per vezzo estetico, non cambiando sostanzialmente le prestazioni.
certo che se le speed risparmiano peso sui mozzi rispetto alle wind non vale la pena spendere almeno 600 euro per 2 etti in meno, se invece fosse sui cerchi il discorso cambierebbe.
montando copertoni da 25 tubeless dovrebbe rimanere sufficiente confort e non disprezzerei un miglioramento delle sensazioni e delle prestazioni. anche ruote concorrenti non saprei cosa potrebbe essere su quei livelli e prezzi.
grazie
quindi è più importante l'aerodinamica rispetto al peso... diciamo che ci deve essere un compresso perchè ruote da 1600 non andranno come ruote da 2kg, ma magari passando a ruote da 1400 si sente il miglioramento solo in salita perchè più soggetto a rilanci, mentre a velocità sostenute è più importante l'aerodinamica e il maggiore peso sul cerchio serve a mantenere meglio la velocità.
rimane però un consiglio, magari tuo personale: per un amatore che finisce i giri magari in pianura a 30 all'ora di media, vale la pena passare da ruote con profilo da 23 in alluminio a ruote con profilo da 40mm in carbonio che pesano uguale ? oppure è solo un vezzo per lo più estetico? ammesso di poter spendere quel migliaio di euro...
Sei alto e pesi come il sottoscritto, ma a differenza tua io amo la salita.... :mrgreen:
Si, ho letto anche io tra le specifiche Fulcrum che Wind e Speed nelle versioni DISC hanno raggi tondi....evidentemente ci sarà qualche motivo (che ignoro) che ha spinto i tecnici Fulcrum a differenziare la tipologia di raggi tra le due versioni....comunque ripeto, dal punto di vista aerodinamico, penso che in questi casi la sezione dei raggi incida poco e nulla.
Tornando ai consigli sulle ruote e stando a quanto scrivi, io onestamente ti direi Wind40....a mio avviso le Speed40 penso abbiano ben poco da offrire in più rispetto alle Wind40 e la differenza di prezzo e peso è dovuta più che altro ai mozzi con sistema cono/calotte e cuscinetti ceramici che saranno probabilmente migliori, ma che a mio avviso non valgono la maggior spesa.
Diverso il discorso per le R0Carbon che, profilo a parte (30mm contro i 40mm di Wind e Speed), è nota per essere una ruota molto rigida e reattiva e votata prettamente alla competizione....quindi se non vuoi rinunciare a un minimo di comfort, io ti consiglierei di lasciare perdere.
Tutti e tre i modelli Fulcrum hanno il gran pregio di avere il cerchio chiuso e tubeless ready (e aggiungerei anche bello largo), la migliore soluzione tecnica se un giorno deciderai di passare al tubeless perchè il cerchio chiuso è garanzia di semplicità di montaggio e affidabilità di tenuta della pressione.
Le tue DtSwiss invece per passare al tubeless necessitano di essere nastrate e ti garantisco per esperienza (avevo delle DtSwiss R24Spline tubeless ready) che qualche problemino di tenuta della pressione lo danno.
Infine, essendoci passato io stesso, posso dirti che la differenza tra ruote alluminio da 23mm e ruota in carbonio da 40mm la differenza si sente, magari non tanto a livello prestazionale, quanto di sensazioni durante la pedalata.
Vale quindi la pena spendere per passare a una ruota in carbonio con profilo 40mm?
Diciamo che dipende molto da cosa ci si aspetta....se l'unico motivo deve essere il guadagno cronometrico, allora onestamente forse ti direi di no, perchè se anche ci fosse, sarebbe comunque molto marginale rispetto ad altri aspetti.
A parte il fatto che dal mio punto di vista il fattore estetico sarebbe già una ragione sufficiente per preferire una ruota medio profilo (credimi che donano alla bicicletta tutto un'altro aspetto :sbavon:...:mrgreen:), quello che ti posso dire è che passando alle R4Carbon io ho avvertito vari benefici, rispetto alle DtSwiss R24Spline che montavo prima, tra questi:
- maggior facilità di pedalata, specialmente nel tenere velocità sopra i 35km/h (se fosse stato solo effetto placebo come qualcuno sostiene, penso che dopo 3 anni in cui ho avuto occasione di alternarle con ruote alluminio basso profilo, l'effetto sarebbe già svanito);
- maggior rigidità e prontezza nei rilanci e cambi di direzione;
- sembrerà incredibile, ma minor sensibilità al vento laterale (non ti dico rispetto alle R0);
- montando poi coperture TLR, a parte la semplicità del passaggio rispetto alle DtSwiss (basta montare una valvola tubeless e le coperture), devo dirti che il comfort ne ha guadagnato parecchio rispetto a quando montavo i copertoncini, magari semplicemente perchè con i tubeless la pressione di esercizio è minore, ma resta pur sempre avvertibile e apprezzabile, specie se abbinati a ruote medio/alto profilo in carbonio che di base hanno comunque una certa rigidità.
- da quando le monto, anche pedalare in pianura è diventato divertente, anche se il meglio a mio avviso lo danno su percorsi vallonati.
Come vedi tutti aspetti non prettamente "prestazionali", ma che hanno aumentato il piacere di pedalare.

Spero di esserti stato utile.....quando avrai deciso cosa fare, facci sapere! ;-)
 
Ultima modifica:

Bonus79

Apprendista Cronoman
27 Gennaio 2010
2.813
312
Romagna
Bici
Cervélo R3
Guarda, ho avuto il momento di delirio compulsivo nei confronti delle ruote e ne ho acquistate un numero spropositato di qualsiasi profilo e materiale.
Ci sono state ovviamente differenze a livello di resa di sensazioni sulle quali incidono i materiali, la tipologia di costruzione e mille altri fattori ma una cosa è certa: non sono cambiate di una virgola le mie prestazioni.
Dunque, per quanto mi riguarda, le discriminanti base ed essenziali per l'acquisto di una ruota sono: l'estetica (ci deve far batter il cuoricino :== ), la serietà dell'assistenza post vendita (e qui entra in gioco anche il rivenditore), la reperibilità di eventuali pezzi di ricambio.
Poi, per carità, se preferisci avere una ruota leggera o alto profilo perchè ti "senti" meglio, ci mancherebbe, nulla di male. Ma con consapevolezza ovvero sapendo che ai fini prestazionali cambierà praticamente nulla.
Per cui, il concetto di "vale la pena", è dilatabile a piacimento.
Ho una quindicina di paia di scarpe da ciclismo: ne vale la pena? Io dico di si, mi da una soddisfazione enorme prima di ogni uscita scegliere le scarpe in base al colore di cio' che indosso a alle sensazioni del momento. Mia moglie dice che sono "fuori".
Ma a me piace cosi'.
o-o

P.s. Fermo restando che il costo dei componenti per le bdc, abbigliamento compreso, hanno raggiunto livelli inspiegabili, a mio parere.
Diciamo che concordo in buona parte con quanto affermi....però mi spiace, ma mi tocca dare ragione a tua moglie: se hai veramente 15 paia di ruote sei veramente fuori come un balcone! :azz
Per me sono già troppe due paia, di cui uno di scorta che non uso praticamente mai! :))):
 

terzuya

Apprendista Cronoman
26 Settembre 2005
3.272
667
Diciamo che concordo in buona parte con quanto affermi....però mi spiace, ma mi tocca dare ragione a tua moglie: se hai veramente 15 paia di ruote sei veramente fuori come un balcone! :azz
Per me sono già troppe due paia, di cui uno di scorta che non uso praticamente mai! :))):
Di scarpe, non di ruote.
 

lucky86

Pignone
20 Novembre 2013
178
43
Bici
mtb
Sei alto e pesi come il sottoscritto, ma a differenza tua io amo la salita.... :mrgreen:
Si, ho letto anche io tra le specifiche Fulcrum che Wind e Speed nelle versioni DISC hanno raggi tondi....evidentemente ci sarà qualche motivo (che ignoro) che ha spinto i tecnici Fulcrum a differenziare la tipologia di raggi tra le due versioni....comunque ripeto, dal punto di vista aerodinamico, penso che in questi casi la sezione dei raggi incida poco e nulla.
Tornando ai consigli sulle ruote e stando a quanto scrivi, io onestamente ti direi Wind40....a mio avviso le Speed40 penso abbiano ben poco da offrire in più rispetto alle Wind40 e la differenza di prezzo e peso è dovuta più che altro ai mozzi con sistema cono/calotte e cuscinetti ceramici che saranno probabilmente migliori, ma che a mio avviso non valgono la maggior spesa.
Diverso il discorso per le R0Carbon che, profilo a parte (30mm contro i 40mm di Wind e Speed), è nota per essere una ruota molto rigida e reattiva e votata prettamente alla competizione....quindi se non vuoi rinunciare a un minimo di comfort, io ti consiglierei di lasciare perdere.
Tutti e tre i modelli Fulcrum hanno il gran pregio di avere il cerchio chiuso e tubeless ready (e aggiungerei anche bello largo), la migliore soluzione tecnica se un giorno deciderai di passare al tubeless perchè il cerchio chiuso è garanzia di semplicità di montaggio e affidabilità di tenuta della pressione.
Le tue DtSwiss invece per passare al tubeless necessitano di essere nastrate e ti garantisco per esperienza (avevo delle DtSwiss R24Spline tubeless ready) che qualche problemino di tenuta della pressione lo danno.
Infine, essendoci passato io stesso, posso dirti che la differenza tra ruote alluminio da 23mm e ruota in carbonio da 40mm la differenza si sente, magari non tanto a livello prestazionale, quanto di sensazioni durante la pedalata.
Vale quindi la pena spendere per passare a una ruota in carbonio con profilo 40mm?
Diciamo che dipende molto da cosa ci si aspetta....se l'unico motivo deve essere il guadagno cronometrico, allora onestamente forse ti direi di no, perchè se anche ci fosse, sarebbe comunque molto marginale rispetto ad altri aspetti.
A parte il fatto che dal mio punto di vista il fattore estetico sarebbe già una ragione sufficiente per preferire una ruota medio profilo (credimi che donano alla bicicletta tutto un'altro aspetto :sbavon:...:mrgreen:), quello che ti posso dire è che passando alle R4Carbon io ho avvertito vari benefici, rispetto alle DtSwiss R24Spline che montavo prima, tra questi:
- maggior facilità di pedalata, specialmente nel tenere velocità sopra i 35km/h (se fosse stato solo effetto placebo come qualcuno sostiene, penso che dopo 3 anni in cui ho avuto occasione di alternarle con ruote alluminio basso profilo, l'effetto sarebbe già svanito);
- maggior rigidità e prontezza nei rilanci e cambi di direzione;
- sembrerà incredibile, ma minor sensibilità al vento laterale (non ti dico rispetto alle R0);
- montando poi coperture TLR, a parte la semplicità del passaggio rispetto alle DtSwiss (basta montare una valvola tubeless e le coperture), devo dirti che il comfort ne ha guadagnato parecchio rispetto a quando montavo i copertoncini, magari semplicemente perchè con i tubeless la pressione di esercizio è minore, ma resta pur sempre avvertibile e apprezzabile, specie se abbinati a ruote medio/alto profilo in carbonio che di base hanno comunque una certa rigidità.
- da quando le monto, anche pedalare in pianura è diventato divertente, anche se il meglio a mio avviso lo danno su percorsi vallonati.
Come vedi tutti aspetti non prettamente "prestazionali", ma che hanno aumentato il piacere di pedalare.

Spero di esserti stato utile.....quando avrai deciso cosa fare, facci sapere! ;-)
Grazie mille della spiegazione.. sicuramente sono invogliato a provare ruote nuove. Ma a livello di durata come sono? Cioè hai le ruote in alluminio di scorta perché è meglio tenere da parte quelle in carbonio o ci si può fidare a tenerle tutto l'anno? Si deve ancora temere se si prende un dosso o un tombino troppo forte di aver rotto il cerchio?
Se mi spingessi sulle nuove hunt con profilo da 48mm sarebbe troppo?
Grazie ancora a tutti per i consigli
 

Bonus79

Apprendista Cronoman
27 Gennaio 2010
2.813
312
Romagna
Bici
Cervélo R3
Scarpe, esatto. Di ruote ne ho avute anche di più. Ora, essendo passato al disco, mi sono tranquillizzato :==
Ah, ecco...visto che spesso sento parlare di scarpe/scarpette riferito alle ruote, avevo inteso male....certo è che anche con 15 paia di scarpe il discorso non cambia! :mrgreen: