Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Gonfia e ripara "Espresso"

Discussione in 'Effetto Mariposa' iniziata da effettomariposa, 3 Gennaio 2012.

  1. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Grazie [MENTION=18182]alex74[/MENTION] per il resoconto... sicuramente lo Zot! amplia ulteriormente le possibilità di riparazione della bomboletta Espresso. Buone pedalate!
     
  2. knivez

    knivez Novellino

    Registrato:
    23 Novembre 2013
    Messaggi:
    10
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ieri mattina ho forato il mio tubolare schwalbe one; si è conficcata al suo interno la punta di una vite (non proprio piccola). Il tubolare si è subito sgonfiato del tutto.
    Ho provato ad usare il gonfia e ripara espresso, ma i risultati non sono stati proprio positivi. Una gran quantità del liquido erogato è fuoriuscito dal foro, senza riuscire a chiuderlo. Ho utilizzato quindi circa i 3/4 del gonfia e ripara senza risolvere il problema.
    Ho poi allora fatto uso dello zot dall'esterno e successivamente di nuovo del gonfia e ripara.
    Ho provato quindi a rigonfiare di nuovo il tubolare con una pompa, ma non sono riuscito. La sensazione è stata che l'aria fuoriuscisse anche dalla valvola (???).

    Ho sbagliato qualcosa? Il gonfia e ripara espresso non è adatto ai tubolari schwalbe one? Il foro creato dalla vite era forse troppo grosso?
     
  3. Dragon77

    Dragon77 Apprendista Velocista

    Registrato:
    25 Maggio 2016
    Messaggi:
    1.322
    Mi Piace Ricevuti:
    74
    inevitabile se il foro è troppo grande non si riesce ad "auto-riparare"...

    sulla mia bomboletta gonfia-ripara è scritto per benino..."foro grande = non ripara una cippa" ...
     
  4. serva86

    serva86 Gregario

    Registrato:
    26 Novembre 2014
    Messaggi:
    698
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Mercoledì credo di aver forato un 'aremberg
    Credo xkè non sono riuscito a trovare da dove perdesse aria
    comunque dopo una sosta sono ripartito e ho visto che il posteriore era quasi a terra allora ho dato un paio di spruzzate di espresso (dentro avevo già un po' di caffelatex) e sono riuscito ad arrivare a casa tranquillamente anche se un po sgonfio,poi x prova ho gonfiato ad 8bar e sembra che ancora tiene
    Volevo sapere se la bomboletta una volta che è stata usa anche se non completamente è ormai da buttare o si può anche riusare?
    Secondo voi andare con un tubolare con l'espresso dentro va bene o meglio cambiare?
     
  5. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Penso che la spiegazione semplice sia proprio quella che hai pensato, cioè il danno era troppo grosso.
    Spiego meglio: soprattutto nel caso di tubolari con camera d'aria (quindi tranne i Tufo e i Clement), un foro di grandi dimensioni nella carcassa si può tradurre in un danno ancora maggiore sulla camera d'aria, più simile ad una lacerazione che ad una foratura.
    In questi casi si ha una perdita di pressione molto rapida e, provando a rigonfiare, l'aria non esce dal foro della carcassa, ma un po' dappertutto (zona valvola, zona cuciture ecc.). Anche se si utilizzano bombolette gonfia e ripara, o sigillante liquido, si vede il liquido fuoriuscire un po' da tutte le parti (e quasi mai dal foro!). Quindi, anche utilizzando bombolette e sigillanti nel modo migliore, la riparazione non avviene.
    L'utilizzo del catalizzatore ZOT! rappresenta sicuramente una possibilità in più.
    Per i Tufo, con lo ZOT! si riparano anche tagli di qualche millimetro... per gli altri tubolari, ZOT! aiuta nel caso di fori grossi ma con dimensioni inferiori a quelle "critiche", difficili da determinare a priori.
     
  6. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Se il tubolare non perde più pressione, significa che il sigillante ha fatto il suo lavoro e che il foro è stato riparato.
    Per sicurezza puoi vedere se ci sono deformazioni nella carcassa (non ci sono se il danno era contenuto), in mancanza delle quali puoi continuare ad utilizzare il tubolare senza preoccupazioni. La schiuma dell'Espresso dopo una mezz'ora si trasforma in liquido, con la stessa formula del Caffélatex. Quindi niente ammoniaca o sostanze corrosive, è come aver fatto un "rabbocco" al sigillante che avevi già nel tuo Aremberg.
    Riguardo all'Espresso che hai utilizzato: ti direi che se l'hai usato poco, può funzionare un'altra volta e darti una buona pressione di gonfiaggio comunque.
    Unica accortezza, il sigillante che è uscito potrebbe a lungo andare otturare il tubo ed il pulsante. Per prevenire questo inconveniente, smonta dalla bomboletta l'erogatore (spingi da un lato la parte di plastica bianca inserita sulla bomboletta di alluminio) e lavalo sotto acqua corrente. Soffia con la bocca dal tubo e verifica che non sia ostruito. Per rimontarlo, fallo scattare con un po' di attenzione perché la bomboletta non eroghi sigillante (se capitasse, ripeti il procedimento, smonta-lava-rimonta... ma vedrai che non è difficile).
     
  7. serva86

    serva86 Gregario

    Registrato:
    26 Novembre 2014
    Messaggi:
    698
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Oggi c'ho fatto quasi 60km e sinceramente non ho sentito nulla di strano
    Ho dato due spruzzate veloci quindi c'è ne dovrebbe essere ancora nella bomboletta , almeno credo
    Grazie per il consiglio sulla pulizia del erogatore in effetti è abbastanza logico che possa attapparsi ma effettivamente non c'ho proprio pensato
     
  8. focusmares1m

    focusmares1m Apprendista Passista

    Registrato:
    8 Gennaio 2017
    Messaggi:
    1.102
    Mi Piace Ricevuti:
    520
    Buona sera a tutti.
    Ho letto tutta la discussione e ringrazio per la professionalità ed i consigli.
    Su come usare l'ESPRESSO é tutto chiaro (tempistiche, modalità, data di scadenza, ecc...)

    Quello che non mi é chiato invece é:

    Io ho una bici (cyclocross con coperture da 700x35) con camere d'aria che uso quotidianamente nel tragitto casa lavoro. Ho sempre con me una bomboletta di ESPRESSO che mi dovrebene permettere comunque di raggiungere il posto di lavoro (anche se con 5 minuti di ritardo magari)

    A queste temperature (vedi allegato)

    Screenshot_20170118-081753.png

    il prodotto funziona? Devo agire secondo specifiche differenti?

    Il problema delle basse temperature mi accompagna da dicembre a febbraio circa. Per il resto dell'anno so che posso andare tranquillo.

    Grazie per le risposte


    Sent from my SM-J710F using BDC-Forum mobile app
     
  9. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao,
    interessante domanda!
    Espresso, così come il sigillante Caffélatex su cui si basa, è utilizzabile fino a -20°C. Al di sotto di quella temperatura l'antigelo che contiene potrebbe ancora funzionare... ma non è garantito. Quindi per le temperature che visualizzavi nell'allegato non ci sono problemi.
    Complimenti per l'utilizzo della bicicletta per i tuoi spostamenti! o-o
     
  10. focusmares1m

    focusmares1m Apprendista Passista

    Registrato:
    8 Gennaio 2017
    Messaggi:
    1.102
    Mi Piace Ricevuti:
    520
    Grandioso!
    Grazie per la risposta!
    Mi hai tolto un bel pensiero....

    Un saluto dalla fredda Monaco di Baviera.
    Ciao

    Sent from my SM-J710F using BDC-Forum mobile app
     
  11. UppeR

    UppeR Gregario

    Registrato:
    13 Gennaio 2008
    Messaggi:
    694
    Mi Piace Ricevuti:
    20
    Ciao.

    Ieri ho usato la "bomboletta". La portavo dietro solo come oggetto scaramantico, tipo corno napoletano, attaccata al tubo sella.
    Invece, alla fine, anche io ho bucato. (Tubolare Mavic appena messo ndr)

    La foratura è stata causata da una simil graffetta, quindi in realtà avevo due fori da circa 1 mm ciascuno, ad una distanza di circa mezzo centimetro l'uno dall'altro.

    NON HO TOLTO IL CORPO ESTRANEO. Per due motivi:
    - il primo è perché con le dita non ce la facevo.
    - il secondo motivo è perché non conoscevo il reale effetto che il pezzo di metallo aveva avuto sul tubolare. Buco o taglio?

    Comunque sia, ho dato una veloce agitata alla bomboletta ed ho sparato tutto il contenuto nel tubolare.

    Il tubolare si è gonfiato, ma non molto a dire il vero. Però tanto è bastato per farmi tornare a casa e quindi il suo dovere lo ha svolto.
    La perdita d'aria si è arrestata dopo pochi secondi; attenzione però, era ancora presente il pezzetto di metallo.

    Arrivato a casa, ho controllato la pressione a titolo statistico: 2.3 bar. Probabilmente (cosa che ho comprato nel pomeriggio al Decathlon) conviene portarsi dietro una bomboletta di CO2 con relativo regolatore.

    Sempre a casa, ho tolto la simil graffetta con una pinza e di conseguenza i due fori si sono riaperti. Qui il liquido è uscito copioso, ma alla fine, dopo aver tamponato un po' con le dita, fatto girare un po' la ruota ed aver giocato con la pressione, la perdita si è arrestata.

    In tarda serata ho fatto un esperimento: ho gonfiato la ruota ai miei soliti 9 bar ed ho riscontrato che effettivamente non c'era fuoriuscita d'aria (ho usato acqua e sapone).
    Ho successivamente sgonfiato il tubolare per poi rigonfiarlo con la bomboletta di CO2 che ha portato la pressione a ben 8 bar!!! Quindi, perfetto e consigliato.

    Tra poco uscirò per un giro e vedrò se il tubolare merita di restare al suo posto o se è il caso di cambiarlo. Visto che domenica ho una GF voglio provarlo per vedere se la riparazione tiene e se il tubolare ha perso tanto a livello di comfort. Speriamo non sia diventato di marmo.

    Vi dirò al mio ritorno.
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  12. focusmares1m

    focusmares1m Apprendista Passista

    Registrato:
    8 Gennaio 2017
    Messaggi:
    1.102
    Mi Piace Ricevuti:
    520
    Grazie per aver riportato il tuo episodio.... meglio dei test "sul campo" non c'é niente.
    L'espresso si conferma un ottimo prodotto per tornare a casa e poi guardarci con serenità.

    Sent from my SM-J710F using BDC-Forum mobile app
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  13. Alro

    Alro Apprendista Velocista

    Registrato:
    23 Settembre 2012
    Messaggi:
    1.536
    Mi Piace Ricevuti:
    62
    Vedo adesso che l'ultima volta che ho forato e' stato quasi 3 anni fa sempre con i tubolari o-oo-o
    Questa volta e' andata molto meglio :mrgreen:

    Mi scuso per avere apeart un'altro thread dove ho raccontato l'accaduto e l'uso della bomboletta (cha ha funzionato) ma non mi ricordavo di questo thread. Ho trovato parecchie risposte alle mie domande qui rileggendolo stamattina.

    Ieri ho provveduto a riordinare 2 bombolette e uno ZOT.

    Sullo ZOT vorrei segnalarvi che anni fa ne acquistai uno che non ho mai dovuto usare pero' nel corso del tempo la boccetta deve aver iniziato a perdere perche' trovavo nel borsellino delle tracce di liquido e dopo un anno o due non ne era rimasto piu.

    Il cappuccio di gomma probablimente si era bucato.
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  14. UppeR

    UppeR Gregario

    Registrato:
    13 Gennaio 2008
    Messaggi:
    694
    Mi Piace Ricevuti:
    20
    Mi autoquoto.

    Tornato ora dal giro.

    Partito con pressione a 9 bar per un giro da circa 80 km con 1000 m+.

    Da ieri sera, il tubolare ha perso circa 3 bar di pressione. Stamattina, prima di partire, ho riportato alla pressione d'esercizio standard.

    In effetti un po' di comfort il tubolare lo ha perso. Col liquido è più "tosto", quasi come un copertoncino. La scorrevolezza mi sembra sia invariata.

    Sulla discesa veloce non mi è sembrato più nervoso, ma in un paio di curve secche ho sentito proprio che "partiva". Non ho capito se la pattinata sia derivata da strada sporca o dalla fuoriuscita di sigillante.

    Tornato a casa ho constatato che uno dei due fori perdeva, poco, ma perdeva. La pressione che ho riscontrato, è stata di 7.3 bar. Tutto sommato accettabile per un giro da 3 ore percorso al freddo.

    Adesso ho posizionato i fori nella parte inferiore della ruota in modo che il liquido possa concentrarsi in quel punto. Domani vedrò se sarà il caso di cambiare tubolare o se il buco si sarà sigillato.
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  15. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Nessun problema... ho eliminato la discussione duplicata.
    E' molto utile leggere episodi reali di utilizzo dell'Espresso, dato che piccoli accorgimenti nell'uso possono fare una grande differenza.
    Riguardo allo Zot!, effettivamente può "soffrire" un po' se viene mantenuto orizzontale o capovolto, magari in un borsello, dove è più difficile rendersi conto se perde leggermente...
    Meglio utilizzare la sua staffa sotto al porta-borraccia, oppure infilarlo verticale in una borraccia porta-oggetti.
    Buone pedalate! o-o
     
  16. UppeR

    UppeR Gregario

    Registrato:
    13 Gennaio 2008
    Messaggi:
    694
    Mi Piace Ricevuti:
    20
    OH ragazzi! Qui perde ancora! Mi tocca cambiare il tubolare... :cry:
     
  17. felt2010

    felt2010 via col vento

    Registrato:
    27 Luglio 2009
    Messaggi:
    1.363
    Mi Piace Ricevuti:
    21
    Ma scusa, la bomboletta serve soltanto per rientrare a casa non per le altre uscite....mi pare chiaro.
     
  18. UppeR

    UppeR Gregario

    Registrato:
    13 Gennaio 2008
    Messaggi:
    694
    Mi Piace Ricevuti:
    20
    ehm... non vorrei essere pignolo, ci mancherebbe, ma il 3d mi sembra proprio sia intitolato "Gonfia e ripara Espresso", non "Gonfia e torna a casa Espresso" :mrgreen:

    "...Espresso è una bomboletta gonfia e ripara che risponde alle esigenze dei ciclisti più esigenti e degli agonisti, su strada e fuoristrada
    Non contiene ammoniaca o altre sostanze aggressive.
    La sola ed unica che funziona anche con ruote lenticolari!..."
     
  19. focusmares1m

    focusmares1m Apprendista Passista

    Registrato:
    8 Gennaio 2017
    Messaggi:
    1.102
    Mi Piace Ricevuti:
    520
    Risponderà meglio il responsabile dell'azienda, ma in moltissimi casi la bomboletta ti porta a casa e, dopo una notte in cui il liquido "lavora", il danno può dirsi riparato in maniera definitiva e si potrà ripristinare la pressione d'esercizio normale.

    Inoltre il liquido che resta all'interno si comporta come un "caffè", ossia svolgerà funzioni preventive contro piccole forature in futuro.

    Questo mi pare di aver capito dalla lettura di tutto il thread.. .

    Sent from my SM-J710F using BDC-Forum mobile app
     
    A effettomariposa piace questo elemento.
  20. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao, la riparazione può essere temporanea (il tempo di tornare a casa...) oppure definitiva a seconda della dimensione del danno.
    Quando il foro è di piccola entità (e il "piccolo" è relativo anche al tipo di tubolare) il liquido sigillante ripara la camera d'aria e ne garantisce la tenuta anche ad alte pressioni. Il fatto che il sigillante immesso da Espresso sia Caffélatex (senza ammoniaca o sostanze corrosive), permette in quel caso di continuare ad utilizzare il tubolare senza problemi. Bombolette che contengano sigillante con lattice naturale (e ammoniaca..) non danno questa garanzia e tendono a degradare la camera d'aria nel tempo.
    Attenzione: dato che il propellente dell'Espresso è propano, che ha molecole più piccole dell'aria, questo non è trattenuto a lungo dalla camera d'aria. Può quindi succedere che il giorno dopo la riparazione il tubolare sia completamente sgonfio anche se il foro è stato riparato. La soluzione: gonfiare con una normale pompa (immettendo aria). Se la pressione rimane stabile, apposto.
    Se dopo essere tornati a casa il foro continua a riaprirsi, significa che la sua dimensione (o geometria) è al di sopra del potere riparante del liquido. Si può a quel punto tentare con il Caffélatex Zot! Nano (catalizzatore). In alcuni casi questo risolve definitivamente il problema.
    In altri invece non si può fare altro che sostituire il tubolare.
    Riguardo al perché a volte un foro di qualche millimetro in un tubeless si possa riparare, e in un tubolare (con camera d'aria) no, rimando a questo articolo di carattere generale
    Per qualsiasi ulteriore chiarimento, a disposizione! o-o
     

Condividi questa Pagina