il mezzo può veramente fare la differenza?

Discussione in 'Principianti' iniziata da Dragon77, 25 Maggio 2016.

  1. tombazosana

    tombazosana Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.269
    Mi Piace Ricevuti:
    66
    L'atleta conta moltissimo, ma conta un po' anche il mezzo, altrimenti si potrebbero trovare dei vincitori di GF, di classiche o di grandi giri, in mtb o bici da città, il Sagan usa esclusivamente bdc per gareggiare su strada con atleti potenzialmente simili a lui.
     
  2. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Spero di aver postato nella sezione giusta, se così non fosse mi scuso e chiedo ai moderatori di spostare il post nella sezione adeguata.
    Veniamo al dunque:
    Ho sempre avuto bici di gamma medio alta con le quali mi sono trovato sempre bene, con alcune più con altre meno.
    Ora, in attesa della nuova, sto utilizzando una bici prestatami da un parente.
    Bici, credo, entry level anche se montata Ultegra.
    E' leggermente piccola per me, roba da pochi mm e non credo sia questo il problema.
    La cosa che mi lascia perplesso è il mio rendimento da quando uso questa bici.
    Sui percorsi soliti intorno a casa le mie medie erano intorno ai 25/28 Km/ora, con questa bici sono scese sui 23/25 Km/ora.
    La bici è sicuramente pesante, telaio molto rigido, tanto da renderlo scomodo e, cosa strana, manca totalmente di reattività.
    Ho sempre la sensazione di mancanza di scorrevolezza, sento in maniera particolare le sconnessioni e le buche di cui sono piene le nostre strade, ed arrivo nel finale dei giri, anche corti, sempre affaticato.
    La mia speranza è che la causa sia proprio la bici e non vedo l'ora arrivi la nuova, chiedo quindi a voi un parere.
    Può la bici influire in maniera così evidente sulle prestazioni o è solo una suggestione mia?
     
  3. sgergole

    sgergole Pignone

    Registrato:
    13 Aprile 2015
    Messaggi:
    288
    Mi Piace Ricevuti:
    5
    onestamente..no. Qua stiamo parlando di differenze nell'ordine di 2/3 km/h di media, che vogliono dire 5-7 minuti in un'ora.

    A meno che non abbia qualche serio problema meccanico (pattini che toccano, cuscinetti andati, zero oliatura) le differenze in termini di prestazioni sono abbastanza piccole. Ci può stare invece una differenza in termini di comodità/affaticamento, dove il telaio e le ruote, ma soprattutto la postura e posizione giocano un peso rilevante.
     
  4. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Non ne sono così sicuro, anzi, spero non sia così.
    Ad ogni modo a breve avrò modo di verificarlo, appena mi arriva la nuova bici.
     
  5. rosetta

    rosetta Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.357
    Mi Piace Ricevuti:
    131
    Sicuramente, ma forse il discorso è tra bici diverse all'interno della stessa categoria... ovvero bdc.

    Dalle mie parti un vincitore di 1000 gare e trionfatore di segmenti :mrgreen: usa una Caad 10.

    Ricordo di aver letto anni fa qui sul forum che il vincitore di una corsa durissima sulle Dolomiti era un tedesco in sandali shimano con clip, bici da corsa con la tripla...:-x!
     
  6. magomir200

    magomir200 Pignone

    Registrato:
    20 Marzo 2015
    Messaggi:
    103
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    non posso che quotare! risposta PERFETTA! o-o

    A dimostrazione, nel mio gruppetto "amatoriale" ci sono bici mooolto belle (e mooooolto costose...) ma quello che va piu forte di tutti gira con il Sora su una bici di oltre 10 anni fa! Lui HA LE GAMBE.
     
  7. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Mi sembra stiate facendo un po di confusione, dire che quello del gruppo con una vecchia bici va più forte di quello con la bici supermegaultra non significa nulla.
    Paragoniamo lo stesso ciclista con due bici "opposte".
    Migliora le prestazioni con una buona bici rispetto ad un cancello?
    Per l'esperienza che sto vivendo si, da quando uso una bici di livello inferiore e con cui non mi trovo bene le mie medie sono calate sensibilmente.
    Se a breve, con la bici nuova, ritornerò sui miei tempi avrò la conferma definitiva di questo.
     
  8. markus2465

    markus2465 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    10 Dicembre 2007
    Messaggi:
    3.106
    Mi Piace Ricevuti:
    68
    noi ;nonzo%
    :mrgreen:
    o-o
     
  9. Cyboraf

    Cyboraf Apprendista Cronoman

    Registrato:
    11 Giugno 2012
    Messaggi:
    3.587
    Mi Piace Ricevuti:
    76
    si ma hai detto che non ti trovi bene con queste forse perche la messa in sella è diversa: questo fa piu differenza del telaio..
    Meglio un telaio in acciaio conforme alle nostre caratteristiche morfologiche che uno in carbonio megaultra con angoli e quote non congeniali
     
  10. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Aggiorno ora la mia opinione dopo aver provato per due giorni la bici nuova.

    Nonostante sia abbastanza stanco dal caldo di questo periodo ed un piccolo problema mi abbia fatto dormire male venerdì sabato non ho resistito ed ho provato la bici nuova.
    Ed ecco, come per magia, le mie medie sono tornate sui valori soliti.
    Come altro indicatore posso dire che ho rifatto alcuni strappetti che in passato facevo con il 50 e che con la bici in prestito ero costretto a fare con il 34 arrancando di brutto, ora con la nuova son tornato a salire con il 50.

    In conclusione il mio parere è che sì, la bici influisce sulle prestazioni.
     
  11. pantera

    pantera Apprendista Cronoman

    Registrato:
    5 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.944
    Mi Piace Ricevuti:
    161
    Evidentemente avevi un cancello che pesava almeno 2 kg in più, in caso contrario è effetto placebo ed è naturale quando si pedala sul nuovo giocattolo
     
  12. EMAC

    EMAC Apprendista Scalatore

    Registrato:
    18 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.590
    Mi Piace Ricevuti:
    157
    Direi che per passare dall'arrancare con il 34 a salire con il 50 oltre ai due kg in piu', il cancello aveva anche le ruote sgonfie!
     
  13. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Vi conferma che si trattava veramente di un cancello.
    A parte il peso maggiore, scontato in una entry level, la cosa che più mi ha colpito è la scarsa qualità del telaio.
    Avevo sempre la sensazione di una bici poco scorrevole, gambe sempre in tiro anche in tratti di pianura in cui di solito basta farle girare, reattività uguale a quella di un paracarro e in più una rigidità assurda che scaricava su schiena e spalle ogni più piccola asperità.
    Per non parlare del fatto che ad ogni buchetta che si prendeva la bici sembrava fermarsi, serviva rilanciarla in continuazione.
     
  14. magomir200

    magomir200 Pignone

    Registrato:
    20 Marzo 2015
    Messaggi:
    103
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    ... beh... anche secondo me..
     
    A rosetta piace questo elemento.
  15. SoftMachine

    SoftMachine Scalatore

    Registrato:
    10 Ottobre 2010
    Messaggi:
    7.862
    Mi Piace Ricevuti:
    505
    Evidente la bici in prestito aveva qualche serio danno che non sei riuscito a determinare. La bici influisce sulle prestazioni in modo davvero ridicolo a meno che non sia di tipologia completamente diversa. Esempio? Quando passo dall'ammiraglia in carbonio alla ciclocross in alluminio che pesa oltre due kg in più, le mie medie restano pressoché invariate. Il lieve peggioramento, in maggior parte, è dovuto al fatto che sulla cross monto copertoni da 35mm specifici. Ho provato a montare copertoni da 25 "normali" e le medie sono tornate simili a quelle ottenute con la bici in carbonio.
    Se addirittura da una bici all'altra sei costretto a passare dal 50 al 34 significa che vi era un evidente danno strutturale (ruote, freni?) che non hai determinato.
     
    A sgergole piace questo elemento.
  16. arwen

    arwen Apprendista Scalatore

    Registrato:
    23 Settembre 2013
    Messaggi:
    1.946
    Mi Piace Ricevuti:
    111
    Secondo me le ipotesi sono due... o la bici in prestito ha dei grossi problemi a livello di ruote o trasmissione oppure il fatto che non ti piaccia e ti ci trovi scomodo influisce negativamente sulle tue prestazioni.
    Per il resto non credo che il mezzo influisca molto sulla media.
    Io quando alterno tra le varie bici (della stessa tipologia ovviamente) non noto differenze sulle medie (sulle sensazioni in sella invece si, ogni bici mi da sensazioni diverse)
     
  17. sgergole

    sgergole Pignone

    Registrato:
    13 Aprile 2015
    Messaggi:
    288
    Mi Piace Ricevuti:
    5
    se mi dici che cambiano le sensazioni, sono pienamente d'accordo.

    se però le posizioni in sella sono (non dico identiche o ottimali) ma buone in entrambe, le medie cambiano abbastanza poco.
    Magari ci togli 30 secondi su una salita da 10 minuti. Su un'ora, cambierà al max di 2km/h se passi da cancello a bolide e/o se hai rapporti diversi (che ne so, su una il 50-34 e sull'altra il 53-39..)
    L'effetto placebo invece è enorme. o-o
     
  18. Cyboraf

    Cyboraf Apprendista Cronoman

    Registrato:
    11 Giugno 2012
    Messaggi:
    3.587
    Mi Piace Ricevuti:
    76
    no quadrate..
    La cosa più probabile è il differente posizionamento in sella che ha portato a minor piacere e minor piacere vuol sempre dire minor prestazione
     
    A rosetta piace questo elemento.
  19. bianco70

    bianco70 Pedivella

    Registrato:
    22 Agosto 2007
    Messaggi:
    496
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Stiamo parlando esattamente di questo ordine di grandezza.
     
  20. sgergole

    sgergole Pignone

    Registrato:
    13 Aprile 2015
    Messaggi:
    288
    Mi Piace Ricevuti:
    5
    allora ci può stare. Diciamo che su una salita da 10', 30 secondi ci potrebbero stare e altri 30 secondi nei 5' di discesa, se non ti da sicurezza come l'altra bici e nelle curve tendi ad andare (molto) più prudente. Un minuto su 15' di su e giù per i colli, se lo rifai 4 volte spuntano 4'.
    Se con il "bolide" ti esce una media di 25, con il catorcio ti può uscire una media di 23.5 circa, andando a spanne.

    E' poi vero che però abituandoti al "catorcio" ci prendi confidenza e inizi a limare decisamente questo gap...
    Su tratti in pianura invece vedo meno differenze.
     

Condividi questa Pagina