Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Incidenti cadute e soluzioni

Discussione in 'Emozioni & Imprese' iniziata da mmassimo, 20 Novembre 2014.

  1. mmassimo

    mmassimo Novellino

    Registrato:
    18 Aprile 2014
    Messaggi:
    21
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Credo possa essere d'aiuto, di conforto o di consolazione, raccontarci anche gli aspetti meno piacevoli di questo sport, come c'è la sezione dei furti ed altro.

    Vi scrivo con la mia prima frattura, la mia prima clavicola spezzata per una caduta solitaria su binario ferroviario e pioggia.
    Capita come ho sempre previsto, manco te la spetti, non ci sono sensazioni di perdere l'equilibrio; sei bagnato e stanco e stai pensando ad altro (una bella doccia calda per recuperare), improvvisamente la bici se ne va, tutto ti gira intorno e ti ritrovi in terra meravigliato, stupito e dolorante, magari. Trovi qualcuno che ti porge un aiuto, se ti va bene, e cerchi di capire cosa è successo e dove hai sbattuto.
    Fai un piccolo inventario e ti sembra che il dolore abbia un unico origine, ma nulla è chiaro. Giorni dopo ti emergono vari ematomi.
    Ora, sono a riposo con un legaccio che mi tiene le spalle in linea e basta. Si è basta, perchè non mi hanno operato, perchè se vogliamo é soltanto una scomoditá e non ho dolori e dovró stare cosí per un mesetto abbondante e poi nulla piú.
    Insomma mi sento fortunato nella sfortuna.
    Ho conosciuto chi invece della frattura ha scaricato sull'articolazione e mi ha spiegato che è ben piú lunga e delicata, compresi gli interventi chirurgici.

    Tra un anno sarà solo un ricordo :mrgreen:

    Voi avete avuto esperienze simili ? Avete pensato di appendere la bici al chiodo ?
    Massimo
     
  2. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.234
    Mi Piace Ricevuti:
    517
    in bocca a lupo di pronta guarigione o-o
     
  3. arwen

    arwen Passista

    Registrato:
    23 Settembre 2013
    Messaggi:
    3.806
    Mi Piace Ricevuti:
    1.840
    Per fortuna, toccando ferro, in bici sono caduta solo una volta, all'inizio, per colpa delle tacchette.
    Purtroppo però, prima di iniziare questo bellissimo sport, facevo equitazione e una bella mattina di luglio il cavallo che stavo lavorando ha pensato bene di buttarmi giu.
    Sono caduta scaricando tutto il peso sul gomito (che ha retto) e l'omero ha fatto crack.
    Intervento per ridurre la frattura con chiodo endomidollare, un mese con il braccio immobilizzato dal tutore e poi sei mesi di fisioterapia.
    A distanza di un anno nuovo intervento per rimuovere il chiodo e altri due mesi di fisioterapia.
    Dopo un anno dal secondo intervento avrei potuto ricominciare ma invece ho iniziato a pedalare.
    Ogni tanto mi torna la voglia di ricominciare ma .... boh ... ormai mi ha preso la scimmia per la bici, quando non riesco a pedalare vado a correre e il tempo è sempre troppo poco, oppure sono scuse che mi invento per non ricominciare, non so.
    Però credo che quell'esperienza mi abbia un po' insegnato a non sentirmi mai troppo sicura nelle cose che faccio, bici compresa, e forse anche a tirare il freno una volta in più piuttosto che una volta in meno.
    Quella volta, per come sono caduta, le cose potevano andare molto peggio e ringrazio di essermela cavata 'solo' con un braccio rotto.
    Buona guarigione!
     
  4. mabon12

    mabon12 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    7 Aprile 2008
    Messaggi:
    3.635
    Mi Piace Ricevuti:
    240
    Anche meno ;-)

    Per me la frattura alla clavicola è stata l'occasione per ingegnarmi a trovare nuovi metodi di allenamento :mrgreen: Facevo le scale del palazzo in cui vivevo (12 piani) su e giù, giù e su... Tolto il tutore, ero in condizioni fisiche migliori di quando l'avevo messo o-o
    Buona guarigione
     
    A Ronniemac piace questo elemento.
  5. Mr.25000

    Mr.25000 Apprendista Velocista

    Registrato:
    1 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.614
    Mi Piace Ricevuti:
    52
    In 16 anni sarò caduto 25 volte + o -, le prime con un pò di esperienza evitabili, le ultime no. Sono stato investito 2 volte, l'ultima nel 2010 e nonostante il gran botto solo una frattura composta del setto nasale ( unica frattura in tanti anni), ma i dolori erano fortissimi tanto da costringermi 20 giorni su sedia a rotelle, 2 mesi di stampelle, non riuscivo a stare in piedi da solo, poi tutto è passato e sono tornato in bici. Che dirti dopo un infortunio la tentazione di mollare c'è, ma a guarigione completa sono sempre tornato in sella. o-o
     
    #5 Mr.25000, 21 Novembre 2014
    Ultima modifica: 21 Novembre 2014
  6. mmassimo

    mmassimo Novellino

    Registrato:
    18 Aprile 2014
    Messaggi:
    21
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Sono piacevolmente stupito dei diversi post che si sono uniti qui ed in particolare ringrazio tutti per le parole di conforto.
    Sono certo che appendere uno sport al chiodo, se ti piace e ti cattura sia davvero difficile, ma alle volte ci pensi, magari per un attimo.

    Grazie ai moderatori che hanno collocato questa discussione nella sede più appropriata.

    Qui si parla di ricambi, titanio, ecc. ecc. Quindi penso che una clavicola bionica, magari si potrebbe trovare.
    Grazie ragazzi.
     
  7. never give up!

    never give up! foggy mod.
    BDC Staff

    Registrato:
    9 Gennaio 2010
    Messaggi:
    17.769
    Mi Piace Ricevuti:
    2.810
    mai, visto il nickname:mrgreen:

    agosto 2010 frattura femore (riduzione cruenta con chiodo gamma3) dopo 2g in piedi,fisioterapia, dopo 12gg mi hanno messo sulla cyclette ad ottobre ritorno in strada, è stato bellissimo...
     
  8. rapportoagile

    rapportoagile Moderatoren
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Agosto 2008
    Messaggi:
    13.418
    Mi Piace Ricevuti:
    916
    Toccandomi i Paesi Bassi, ormai è parecchio tempo che non subisco cadute con conseguenze più o meno gravi (L'ultima caduta a settembre durante un viaggio in Germania, che a parte qualche sbucciatura, non è neppure degna di nota). Ma nel 1996, e più precisamente il 27 luglio alle 20.35 ho fatto un frontale con un auto, mentre scendevo del Passo della Mendola. Ho ancora in mente l'attimo prima dell'impatto, con il muso dell'auto che mi sta venendo addosso....Poi il buio. Sono rimasto senza sensi per mezz'oretta, e quando mi sono ripreso ero circondato da uomini del soccorso e curiosi. Mi andò ancora bene: clavicola destra rotta, clavicola sinistra lussata, 3 costole, trauma cranico (col casco) abrasioni un po' dappertutto, causate dai frammenti del parabrezza sfondato.
    Insomma, sono esperienze che non si scordano più e che ti fanno tirare i freni prima.
    Approposito: fu colpa mia, che tagliai una curva non vedendo assolutamente l'auto, che si trovava in una parte in ombra, e in più era grigio scura e senza fari accesi. Causai all'epoca 5.500.000 Lire di danno ....praticamente l'ho distrutta (era una Y10).
     
  9. mmassimo

    mmassimo Novellino

    Registrato:
    18 Aprile 2014
    Messaggi:
    21
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Caspita. Il chiodo l'hai preso su Amazon ? Complimenti anche a te. :wacko:
     
  10. never give up!

    never give up! foggy mod.
    BDC Staff

    Registrato:
    9 Gennaio 2010
    Messaggi:
    17.769
    Mi Piace Ricevuti:
    2.810
    ;nonzo%
    no in ospedale...
    :smile:
     
  11. mabon12

    mabon12 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    7 Aprile 2008
    Messaggi:
    3.635
    Mi Piace Ricevuti:
    240
    Minkia Claus, sei fatto di sasso :-x
    Tutto muscoli d'acciaio :mrgreen:
     
  12. rapportoagile

    rapportoagile Moderatoren
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Agosto 2008
    Messaggi:
    13.418
    Mi Piace Ricevuti:
    916
    ...o più probabilmente la Y10 era fatta di cartone....:mrgreen:
     
  13. never give up!

    never give up! foggy mod.
    BDC Staff

    Registrato:
    9 Gennaio 2010
    Messaggi:
    17.769
    Mi Piace Ricevuti:
    2.810
    :mrgreen::-x

    Guarda i muscoli del capitano
    tutti di plastica e di metano.
    Guardalo nella notte che viene
    quanto sangue ha nelle vene.
    Il capitano non tiene mai paura
    dritto sul cassero fuma la pipa
    in questa alba fresca e scura
    che rassomiglia un po' alla vita....


    (cit. i muscoli del capitano - F.DeGregori)
     
  14. saxfast

    saxfast Apprendista Scalatore

    Registrato:
    13 Agosto 2010
    Messaggi:
    1.867
    Mi Piace Ricevuti:
    134
    Mi unisco agli auguri di pronta guarigione...purtroppo le cadute fanno parte del gioco...
    Io ho una media negli ultimi 5 anni di 2 cadute all anno... Quest anno sono caduto in una gara a circuito in una curva bagnata con un mio compagno che ha deciso di sorpassarmi quando io non ero sicuro di riuscire a farla... È andato giu lui e io con lui... E un altra volta mi sono schiantato contro una macchina che si è fermata in piena rotonda mentre io rilanciavo sui 35km/h... Ma le cadute che penso di non dimenticare mai sono quando una signora mi ha aperto lo sportello sui 32/33km/h e in una corsa a circuito ho toccato la ruota di quello davanti a 55km/h, per poi essere investito da altri 4/5 corridori.... Per 3 giorni mi portavano a spalla dal letto al bagno, la domenica ero di nuovo a correre...
     
  15. CAVALLO PAZZO

    CAVALLO PAZZO Maglia Iridata

    Registrato:
    1 Marzo 2006
    Messaggi:
    12.384
    Mi Piace Ricevuti:
    420
    Mi aggrego alla compagnia dei caduti dalla bicicletta, data l'età ed i quarant'anni di ciclismo su strada, mi sono fratturato quasi tutte le ossa, per fortuna mi sono sempre ripreso ed ho continuato a pedalare, Vi auguro ancora tantissimi km sempre in salute ed in ottima forma.
     
  16. phenomena

    phenomena Apprendista Scalatore

    Registrato:
    16 Novembre 2008
    Messaggi:
    2.582
    Mi Piace Ricevuti:
    126
    vedrai che sara' cosi':mrgreen:,in bocca al lupo.due anni e passa fa,x una scivolata banale,ci ho messo piu' di quattro mesi per tornare a portarmi un bicchiere alla bocca,sei mesi x tornare al lavoro,otto mesi x dare un calcio alla fisioterapia!devo dire che quando sono tornato al lavoro,ho incominciato a ragionare diversamente.prima l'imperativo era la preparazione x le corse,dopo era il lavoro appunto,senza di cui non si campa.e per diversi mesi pensavo proprio di averlo perso.poi la passione e' tornata,grazie alle camminate nei boschi,che mi hanno fatto scoprire i sentieri per la mtb.all'inizio le ruote grosse mi davano la sicurezza necessaria per salire in sella,poi ho scoperto gli sterrati,i single track e mi e' partita la scimmia.ora ho due mtb(sullo sterrato per uno che vuole uscire sempre,il muletto e' d'obbligo).con la bdc invece,il rappoirto si e' interrotto:non mi sento piu' sicuro con le ruote piccole,in curva e in discesa ho sempre il presentimento che mi vada via,sul bagnato poi,blocco totale.poi il traffico,su strada,se sei abituato a fare tanto sterrato,percepisci i pericoli in modo piu' elevato.ho ripreso la bici dopo 10 mesi dall'incidente,da allora circa 15000 km in mtb,e cinque-sei uscite in bdc,dopo aver fatto oltre vent'anni di agonismo,avere superato chissa' quante volte,gli 80 orari in gare,dove si sperava che non uscisse una macchina(nelle granfondo tutto puo' succedere),avere fatto volate in massa a velocita' folli.diciamo che un prezzo l'ho pagato,ma la favola continua ancora.sara' cosi' anche x te o-o
     
  17. mlv

    mlv Apprendista Cronoman

    Registrato:
    29 Settembre 2013
    Messaggi:
    3.474
    Mi Piace Ricevuti:
    140
    ciao Massimo,
    Innanzi tutto mi unisco agli altri nel mandarti un augurio di pronta guarigione.

    Io vado regolarmente in bici da un paio d'anni. Ho iniziato con una citybike per passare in tempi brevi alla bdc.
    Io sono molto sensibile ai rischi e nel corso del mio primo anno (2013) ho maturato le seguenti convinzioni:
    - la bdc e in generale la bici su strada e' pericolosa, non solo per quello che fai tu, ma anche per quello che fanno gli altri
    - quindi alcuni rischi si possono limitare con il comportamento, ma altri rischi si prendono comunque
    - anche la mtb e' pericolosa, ma secondo me meno, se si fanno percorsi semplici; e' piu' probabile cadere, ma il danno conseguente e di solito molto minore, per evidenti motivi
    - quindi io non abbandono la bdc, pero' la uso piu' in estate e soprattutto in inverno non esco con le strade bagnate ne' tanto meno ghiacciate (guardo la temperatura, se e' sotto i 4 gradi C ... niente bdc)
    - in inverno preferisco usare la mtb, e' uno sport diverso ... E diversamente divertente

    Poi e' chiaro che "vivere e' pericoloso" e non si puo' eliminare i rischi ... Pero' io sono dell'idea che per lo meno bisogna tentare di minimizzarli, per quanto possibile.

    Buona guarigione. o-o
     
  18. mmassimo

    mmassimo Novellino

    Registrato:
    18 Aprile 2014
    Messaggi:
    21
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Che storie, ragazzi, che mi raccontate. Comunque voglio nuovamente ringraziarvi per gli auguri che mi indirizzate. Complimenti a tutti i "caduti" di questo gruppo 😄
     
    A Mrste86 piace questo elemento.
  19. Mrste86

    Mrste86 Novellino

    Registrato:
    17 Febbraio 2019
    Messaggi:
    32
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Tanti auguri mmmassimo per la guarigione . Ci sto passando anche io.... ho tamponato un Audi a5 una settimana fa .... e sono senza assicurazione... gli ho distrutto il lunotto e storto qualcos'altro per fortuna andavo circa a 25 e rotture di ossa non ne ho... ma ho spaccato la mia bici . Non mi ricordo dell'accaduto , solo dei flash prima e poi dei flash dopo qualche ora che ho battuto la testa . È una sensazione bruttissima ed ancora mi devo riprendere psicologicamente, mi pesa tanto . Mi rifarò. Ora vado lungo il percorso del giro di Italia a vedere se hanno una bici di troppo della mia taglia;pirlùn^
     
  20. Ronniemac

    Ronniemac Novellino

    Registrato:
    13 Marzo 2019
    Messaggi:
    8
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Scusate, messaggio partito per sbaglio.
    Mmassimo l’ha descritto molto bene: una banale distrazione unita alla stanchezza e in un attimo sei per terra, stupito e dolorante.
    Io sono caduto martedì, su rettilineo ampio e leggermente in salita, ho fatto tutto da solo. Un tombino mentre (suppongo) la presa sul manubrio non era ben salda, l’anteriore punta a destra e io catapulto sull’asfalto senza avere il tempo di reagire. Frattura scomposta della clavicola sinistra con plurime frammentazioni e due legamenti rotti. Nella sfiga ho avuto la “fortuna” di essermi operato l’altra spalla ad agosto 2018 (per una slap lesion procuratami anni prima facendo motocross), quindi avendo già un ortopedico specialista della spalla di fiducia non ho perso tempo e mi sono operato venerdì.
    Ma come dice mabon12, ne approfitteró per fare allenamento fuorisoglia sulla gradinata di Crenna, vicino casa mia. Sempre vedere il lato positivo delle cose!
     

Condividi questa Pagina