Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Inizio allenamento in fissa

Discussione in 'Pista' iniziata da antodelfi&maggy, 26 Aprile 2014.

  1. antodelfi&maggy

    antodelfi&maggy Gregario

    Registrato:
    21 Aprile 2014
    Messaggi:
    535
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Ciao a tutti tra poco finira il lavoro che sto facendo riguardo ad jna cinversione. Trattasi di telao Leri anni 80 su vui ho montato una guarnitura campagnolo centaur a cui ho lasciato la sola corona da 39. Poi serie sterzo e movimento centrale recuperati, ho messo un riser tagliato ed il freno anteriore.
    Volevo sapere, che pignone montre dietro? Tenendo presente che vivo in collina e che i percorsi che dovrò affrontare spesso saranno con salite fino al 5% e piu. E poi, quali potranno essere le differenze rispetto alla bdc.
    Grazie ciao a tutti.
     
  2. Colas

    Colas Novellino

    Registrato:
    1 Agosto 2012
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao, stessa situazione tua per quanto riguarda le salite, il rapporto migliore è stato un 17-46, adesso monto un 15-42 meno agile ma riesco comunque ad andare bene, in pianura anzi mi ci trovo meglio.

    Se vuoi tenere il 39 anteriore ti consiglio un 14t.

    Ciao
     
  3. Cicli Cornale

    Cicli Cornale Scalatore

    Registrato:
    7 Gennaio 2009
    Messaggi:
    7.622
    Mi Piace Ricevuti:
    157
    Prova, prova e prova, non c'è nulla di meglio per la scelta del rapporto.
    Io mi trovavo bene con il 49-18, sempre in genere rapporti su quella lunghezza, quindi prova 14, 15 e 16 col 39

    Le differenze rispetto alla bdc? Più o meno le stesso fra una moto ed una macchina: in comune hanno solo le ruote e il "motore"
     
  4. antodelfi&maggy

    antodelfi&maggy Gregario

    Registrato:
    21 Aprile 2014
    Messaggi:
    535
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Ok, grazie da me nessun velodromo, tanta voglia di pedalare. Proverò differenti combinazioni, soprattutto per poter affrontare i falsi piani che ci sono dalle mie parti.
     
  5. Maurolic

    Maurolic Cronoman

    Registrato:
    15 Agosto 2011
    Messaggi:
    774
    Mi Piace Ricevuti:
    90
    Per la scelta del rapporto prova ad usare la BDC, nel senso vedi che rapporto ti trovi meglio con la BDC usandola in Single speed e poi riportalo sulla fissa.
     
  6. valexone

    valexone Apprendista Cronoman

    Registrato:
    3 Giugno 2012
    Messaggi:
    2.842
    Mi Piace Ricevuti:
    23
    Sulla mia ho avuto come rapporto un 50-18 , il problema che rischi di andare fuori giri facilmente nei percorsi vallonati , adesso con un 50-15 mi trovo meglio , però considera che io oltre i 115/120 rpm non riesco ad andare
     
  7. antodelfi&maggy

    antodelfi&maggy Gregario

    Registrato:
    21 Aprile 2014
    Messaggi:
    535
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Avevo pensato ad un 39 14 come punti di skid sembra più ottimale, almeno così credo. Il dubbio sorge per le salite, non vorrei restare a piedi
     
  8. antodelfi&maggy

    antodelfi&maggy Gregario

    Registrato:
    21 Aprile 2014
    Messaggi:
    535
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    A limitemordino due pignoni rispettivamente da 15 e 14
     
  9. antodelfi&maggy

    antodelfi&maggy Gregario

    Registrato:
    21 Aprile 2014
    Messaggi:
    535
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    E per affrontare le salite ed i falsi piani? Ci viola tanto allenamento rispetto alla bdc?
     
  10. IL TRATTORINO

    IL TRATTORINO Novellino

    Registrato:
    25 Agosto 2014
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Le salite e i falsi piani non andrebbero fatti con la fissa,dei prof che frequentano il mio stesso ciclista mi hanno detto che l'allenamento in fissa va fatto in pianura con un rapporto che permette di fare le 100 pedalate minuto , mai sotto e con il sedere fermo, il tutto per due ore filate e senza interruzione.......... Loro non usano la scatto fisso ma usano una ruota posteriore (PMP components) che ha il mozzo con il corpetto fisso dove con dei distanziali montano , a scelta , un pignone della cassetta ottenendo così una scatto fisso ma con la possibilità di cambiare pignone a piacere grazie al tendi catena avere sempre la giusta tensione senza dovere cambiare catena. (ruota e tendi catena costano circa 400 euro....)
    Personalmente io , quando montai la fissa misi una corona da 34 con pignone da 18 proprio per la paura di bloccarmi alla prima salitina..... ma non funziona, un male incredibile alla prima uscita su tutte le gambe e sono dovuto stare fermo una settimana..... ora con un 50 -18 mi trovo benissimo , niente più dolori e si va via tranquillamente. Ovviamente non ci vado a fare salite di 10km al 12% ma vi assicuro che dei vallonati si fanno tranquillamente (parlo di salitine attorno a 1km sotto il 10%)....
    E io non sono certo un prof , ho 57 anni e relativi acciacchi .... quindi.....
     
  11. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.334
    Mi Piace Ricevuti:
    209

    il sistema PMP è una follia, primo per i costi assurdi, secondo perché non ti permette di gestire la fase di rallentamento con le gambe, cosa che dona alla fissa quel qualcosa in più anche visto come allenamento per la BDC.

    I rapporti dipendono da mille situazioni, se è solo pianura io uso il 49-15, max 16. se ci son anche salitelle passo al 47-17 ho fatto una settimana nell'entroterra ligure con quel rapporto e ci si fa quasi tutto, se poi vuoi strafare con un po' di preparazione (Soprattutto per la testa) con il 47-17 puoi anche salire parecchio in alto:

    https://riky76omnium.wordpress.com/...isohard-unavventura-nelle-alpi-a-scattofisso/
     
  12. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.219
    Mi Piace Ricevuti:
    497
    c'è qualche video o foto di questo sistema online se scrivo pmp mi esce altro
     
  13. IL TRATTORINO

    IL TRATTORINO Novellino

    Registrato:
    25 Agosto 2014
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    molto giusto quello che dici , il costo è altissimo, con quei soldi ci fai una fissa intera... sono d'accordo . Comunque che io sappia quel sistema dovrebbe corrispondere allo scatto fisso .... ecco il link - http://www.pmpbike.net/pmp-bike/?product=kit-scatto-fisso-mozzo
    dicevamo la stessa cosa??
    Io ci avevo fatto un pensierino perché la fissa che ho fatto io è stata fatta per provare su una bici dell'83 per altro pure stortarella , quindi avevo intenzione di migliorare la cosa e il sistema pmp mi interessava .... ma se dici che non puoi gestire la fase di rallentamento...... e costa pure caro.....
    Per quanto riguarda l'uso dei rapporti. molto dipende dalla preparazione atletica dall'età ecc. ecc.
    Direi che non c'è una regola , bisogna regolarsi in base a se stessi , magari facendosi aiutare da un serio ciclista .
    Ti ripeto , io qui mi trovo benissimo con il 50 18 , ma è relativo a me ... e all'allenamento che ho intenzione di fare...
     
  14. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.219
    Mi Piace Ricevuti:
    497
    cioè banalmente il sistema pmp serve a rendere a scatto fisso un telaio normale e permette di cambiare pignone senza dover intervenire sulla lunghezza della catena?
     
  15. IL TRATTORINO

    IL TRATTORINO Novellino

    Registrato:
    25 Agosto 2014
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Già, l'interessante era proprio questo ... si potrebbe utilizzare un qualsiasi telaio da strada e una sola catena per vari rapporti e corone , ma se l'amico Riky 76 dice che non puoi gestire il rallentamento con le gambe è inutile......
    Personalmente io non lo ho mai visto , quindi non posso parlare più di tanto però è quello che usano i prof.
     
  16. kar38

    kar38 Recordman

    Registrato:
    23 Ottobre 2010
    Messaggi:
    33.219
    Mi Piace Ricevuti:
    497

    400 euro... ci compri tanti smaglia catena :-x

    come detto ti fai una singlespeed intera, i prof probabilmente lo usano per continuare ad usare il telaio che gli passa la squadra
     
  17. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.334
    Mi Piace Ricevuti:
    209
    sì ma ripeto, come fissa non lo puoi usare nei rallentamenti, la forza che agisce sul tendicatena alla lunga come minimo lo allenta e ti fa cadere la catena, come singlespeed va bene, ma a quel punto prendi un tenticatena da 15€, degli spessori ed un pignone e risolvi con uno zero in meno nella spesa.

    i prof lo usano solo per "costringersi" a fare agilità... in quel contesto funziona anche ma a conti fatti non ne vale la pena e ti perdi il bello dello scatto fisso

    esatto.
     
  18. IL TRATTORINO

    IL TRATTORINO Novellino

    Registrato:
    25 Agosto 2014
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Molto bene , escludiamo il sistema PMP.
    Ora il mio problema è capire che tipo di scatto fisso fare, gli esperimenti li ho fatti sulla mia lazzaretti dell'83 dove ho tolto tutto e montato due ruote da singola (quelle che costavano meno su e-bay , vero ciarpame cinese!!).
    Ora visto che la singola mi piace e anche non poco , vorrei migliorare il tutto.Quindi se uno di prende una bici da pista vera tipo Canyon o Cinelli , insomma di buon livello, siamo sicuri che non si rompe con le sollecitazioni della strada.... Intorno Roma le strade non sono esattamente lisce come la pista..... E poi vorrei assolutamente montare una coppia di freni...
    Cosa mi consigliate?
     
  19. IL TRATTORINO

    IL TRATTORINO Novellino

    Registrato:
    25 Agosto 2014
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Molto bene , escludiamo il sistema PMP.
    Ora il mio problema è capire che tipo di scatto fisso fare, gli esperimenti li ho fatti sulla mia lazzaretti dell'83 dove ho tolto tutto e montato due ruote da singola (quelle che costavano meno su e-bay , vero ciarpame cinese!!).
    Ora visto che la singola mi piace e anche non poco , vorrei migliorare il tutto.Quindi se uno di prende una bici da pista vera tipo Canyon o Cinelli , insomma di buon livello, siamo sicuri che non si rompe con le sollecitazioni della strada.... Intorno Roma le strade non sono esattamente lisce come la pista..... E poi vorrei assolutamente montare una coppia di freni...
    Cosa mi consigliate?
     
  20. riky76

    riky76 Scalatore

    Registrato:
    29 Aprile 2008
    Messaggi:
    6.334
    Mi Piace Ricevuti:
    209
    cinelli: con Vigorelli attualmente ho fatto circa 1300km, molti su strada ed in condizioni anche pessime... bici versatilissma e davvero corsaiola, si adatta ad ogni situazione di più e meglio delle bici da pista avute in passato
    Mash: provato in alcune occasioni, telaio più estremo ma valido, tra le sue varie declinazioni il Parallax è una spanna sopra.
    Gazzetta: acciaio tuttofare, pensato per la città ma ottimo per gli allenamenti, l'unico con la possibilità di montare anche il freno dietro.

    In passato ho avuto questa:

    http://8bar-bikes.com/products/frameset/

    niente male e puoi montare il freno post. Ci ho corso una Milano Torino con buoni risultati, telaio sincero, più pesante del Vigorelli, ma valido

    Con tutto che una convertita se è solo per far allenamento invernale è ancora una ottima soluzione
     

Condividi questa Pagina