Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Lungo periodo sui rulli

Discussione in 'Triathlon' iniziata da dallalba, 14 Ottobre 2018.

  1. dallalba

    dallalba Pedivella

    Registrato:
    20 Maggio 2012
    Messaggi:
    329
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Domando a voi esperti.
    Vista la zona dove abito e orari di lavoro non proprio semplici da gestire,mi vedo costretto ad utilizzare i rulli da novembre a fine febbraio.oltre a meteo e lavoro credo dovrò allenare la bici sui rulli anche nei mesi a venire non potendo assentarmi da casa per motivi che non sto a elencarvi.metto in conto perciò anche qualche domenica dove solitamente esco la mattina e rientro dopo un 4/4'30 per i miei "lunghi".la domanda è questa:
    Si riesce a fare una preparazione decente in funzione di triathlon full a settembre considerando tutto ciò?il fatto di stare sopra i rulli più di un ora è solo questione di testa o ci sono altre considerazioni da fare?in teoria le gambe non dovrebbero capire se sto pedalando in strada o in una cantina...
     
  2. joe_caltotip

    joe_caltotip Cronoman

    Registrato:
    26 Settembre 2013
    Messaggi:
    795
    Mi Piace Ricevuti:
    57
    fatto l'anno scorso, da novembre a fine aprile solo rulli, con un massimo di cinque ore consecutive.
    per me esperienza positiva, sono migliorato parecchio.
    se non soffri l'allenamento indoor secondo me è davvero proficuo
     
  3. Gamba_tri

    Gamba_tri Scalatore

    Registrato:
    29 Marzo 2005
    Messaggi:
    6.321
    Mi Piace Ricevuti:
    536
    Se tieni di testa ci si allena meglio sui rulli che su strada.

    Sent from my Moto G (5) Plus using BDC-Forum mobile app
     
  4. dallalba

    dallalba Pedivella

    Registrato:
    20 Maggio 2012
    Messaggi:
    329
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Devo trovare lavori da eseguire,sui rulli non so proprio cosa fare per avere un minimo di programmazione
     
  5. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    4.285
    Mi Piace Ricevuti:
    196
    L'allenamento sui rulli è questione di testa, io lo trovo estremamente noioso e più di un'ora non riesco a starci, però c'è chi riesce a pedalarci anche per ore e ore, detto ciò ritengo che sia il miglior metodo di preparazione indoor perchè consente di fare lavori che difficilmente potresti svolgere su strada, senza tener conto che d'inverno spesso è l'unica alternativa.

    Se vuoi un consiglio spendi qualcosina (beh non proprio qualcosina ;-)) in più e prendi un rullo smart, ne vale davvero la pena, poi le tabelle di allenamento le trovi facilmente sul web.
     
  6. dave_and_roll

    dave_and_roll Apprendista Velocista

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.466
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    io vado un po' controcorrente. per quanto riguarda i rulli personalmente non riesco a fare più di 1.5h e non li uso mai per far girare le gambe ma sempre per esercizi strutturati (che durano, i più, 60 minuti).
    Per quel che mi riguarda ci sono 2 forti controindicazioni:
    1) rischio di cuocersi e disidratarsi. tenendo conto che bevo molto durante i rulli e anche in pieno inverno li faccio all'aperto col corto (ATTENZIONE, coprendomi bene prima, nelle pause e nello scarico...è un lavoro, però al chiuso per me sono ingestibili :D :D ) quello che noto è che dopo un po' perdo i benefici dell'allenamento e faccio fatica a recuperare, mi sento vuoto. e tendo a faticare e sudare molto di più nelle uscite su strada.
    2) perdita dell'endurance. se faccio i rulli, anche facendo esercizi specifici per l'endurance, dopo 3 ore su strada le gambe sono vuote. all'inizio a bomba, poi vuoto cosmico.
    Per questo, anche in pieno inverno (qui da me significa andare sotto zero), non abbandono mai le uscite su strada, anche in settimana pre o post lavoro (a meno di maltempo), ho trovato il mix giusto strada-rulli. Certo ci vuole un po' di pazienza, tanta buona volontà, moooolta attenzione, abbigliamento tecnico ed impianto luci assolutamente affidabili (non andare in giro coi lumini da cimitero) per uscire col buio col termometro che non ti dà di certo una mano.
     
  7. daniele ultra

    daniele ultra Apprendista Passista

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    943
    Mi Piace Ricevuti:
    102
    Trovo che pedalare a temperature prossime allo zero, in nord italia con questa umidita, sia deleterio, pericoloso, e inutile a migliorare il livello. Puo solo gratificare la testa del ciclista amatore.
     
    A FabioLocarno piace questo elemento.
  8. dallalba

    dallalba Pedivella

    Registrato:
    20 Maggio 2012
    Messaggi:
    329
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Mai superato l’ora,non ne avevo il bisogno.di sicuro servono programmi che mi scandiscano il tempo .ora ho un normalissimo rullo.
     
  9. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    4.285
    Mi Piace Ricevuti:
    196
    E
    Esperienza personale, col rullo normale serve tanta tanta motivazione, tuttavia ti puoi aiutare con la musica, con la TV, con le "Salite di Cassani" e le lezioni di Aldo Sassi etc. etc.

    Non ho esperienza di rulli smart ma chi li possiede si diverte e il tempo gli passa.
     
  10. pensopositivo

    pensopositivo Apprendista Cronoman
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    28 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.144
    Mi Piace Ricevuti:
    297
    Infatti !
    Rullo smart + Zwift = ti alleni e ti diverti.
    Tutto un altro mondo.

    Per chi fosse interessato, nella sezione "strumenti" ci sono diverse discussioni sia sui modelli di rullo che sui vari software interattivi.
     
  11. dallalba

    dallalba Pedivella

    Registrato:
    20 Maggio 2012
    Messaggi:
    329
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Ci butto un occhio.ormai il mio rullo è alla frutta.al di là di essere Smart,ci sono differenze significative sulla pedalata tra quello classico e quelli dove si toglie la ruota posteriore?
     
  12. pensopositivo

    pensopositivo Apprendista Cronoman
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    28 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.144
    Mi Piace Ricevuti:
    297
    Quelli senza ruota posteriore (direct drive) sono più potenti e sono in grado di simulare pendenze maggiori.
    Sono molto più silenziosi perché non c'è il rumore del rotolamento e anche la pedalata è più realistica.
     
  13. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    4.285
    Mi Piace Ricevuti:
    196
    Concordo, e aggiungo che non hai il problema del riscaldamento e usura sia del copertone che del cilindro del rullo, infine il fissaggio del telaio è più stabile.
     

Condividi questa Pagina