Ma a Cuneo non c'è nessuno? BOIA FAUS!! (parte 2)

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Per me da piasco alla fine sono 50 km di salita...ciò che chiamiamo Agnello è una nostra convenzione. Io non mi alleno mai a fare salite così lunghe dunque lo trovo sempre eterno (a dir poco)e sopra i 2000 le mie gambe girano spesso a vuoto. Non paragonabile a fauniera che per quanto duro non ha una valle così lunga prima quindi lo affronto relativamente fresco e sempre trovato più "piacevole" anche perché ben ombreggiato in molti punti. Arrivati a Chianale, piano o forte che si vada, si hanno comunque circa 1300 d+ nelle gambe che è già più di un mio giro medio.

Se poi fai la valle con qualcuno che ti tira un po' il collo l'incubo dura 3 orette senza mai nessuna speranza di riprendersi

Sent from my Mi A2 Lite using BDC-Forum mobile app
Da stampare a caldo !
 

 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Ogni salita alla fine è dura o meno in base al passo con la quale la si affronta in primis, ed a mille altei fattori poi.
Indubbiamente. Non l'avevo scritto, ma io parlavo di affrontare quelle salite come parte di giri più lunghi in cui non le si affronta per farle a tutta, ma per semplicemente scollinare senza pretese cronometriche. Giri tranquilli a ritmo "turistico" (dove ognuno ha la propria definizione di turistico in base al proprio fisico e grado di allenamento).

Da freschi, se si è un minimo allenati, forse di veramente dure in Italia restano solo Mortirolo e Zoncolan.

L’Agnello italiano io lo ritengo duro ma non durissimo. Anche lì, se lo si fa forte da Piasco forse arrivi a Chianale e vuoi segare in due la bici... ma per me la salita dell’Agnello sono 10 km scarsi al 9/10, e se fatti con il giusto rapporto si fanno senza togliersi l’anima. Per lunghezza e chilometri non è così diverso da un Montoso, da un Monte Ray o da un Giau, con diventando poi più duro per il lunghissimo falsopiano irregolare che lo precede.
Però per me il Fauniera da Pradleves è ancora un bel gradino superiore come durezza! E dirò una boiata (anche qua forse colpa delle percezioni) ma anche la Lombarda da Isola per me è peggio. Altre in zona no...
Condivido al 100%. l'ho già scritto probabilmente da altre parti, ma io trovo ad esempio lo Jafferau da Bardonecchia più duro dell'Agnello da Chianale. L'Agnello mi è capitato di farlo anche da Sampeyre e Piasco, ma onestamente non credo che fare decine di km di falsopiano a salire in lunghe vallate aggiunga alcunchè di interessante alle salite. L'Agnello è IMHO Chianale-Vetta, il resto è contorno. Così come il Fauniera è Pradleves-Vetta / Marmora-Vetta / Demonte-Vetta, il Nivolet è Locana-Vetta. Puoi fare il Fauniera partendo da Dronero/Caraglio/Borgo San Dalmazzo, oppure il Nivolet partendo da Cuorgnè (cose che ho fatto anch'io, peraltro), ma alla fine cosa aggiunge alla salita a parte ore di pallose statali lungo le vallate? Se proprio voglio faticare mi faccio un Locana/Teleccio/Nivolet e salto volentieri il resto (fatto, fantastico). È come se in Valsusa io definissi "vero" Sestriere solo Susa-Sestriere invece di Cesana-Sestriere, o il "vero" Jafferau come Susa-Jafferau invece di Bardonecchia-Jafferau. IMHO insensato. Poi se uno deve farsi ste vallate per ragioni logistiche o perchè vuole farle almeno una volta, per carità va bene tutto, ma la salita è altra cosa.
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Lo so che è una bestemmia per l’onore della salita in sè. Però alla fine i numeri quelli sono:
- Agnello dalla dogana: 9.5 km al 9.5% regolare;
- Montoso da Bibiana: 9 km al 9.6% regolare;
- Monte Ray: 10 km al 9%;
- Giau: 9.5 km al 9%.
(Scusate se ho riportato numeri errati... vado a memoria)

Più o meno siamo lì... cos’ha l’Agnello in più è sicuramente l’altitudine! Cosa che però non so proprio valutare perché io fortunatamente non la soffro minimamente. Anzi paradossalmente soffro da bestia quando vado al mare a fare la Madone partendo da zero metri (cosa che tra l’altro faccio domattina) o-o
Straquoto. Ci sono diverse salite, anche senza uscire dal Piemonte, piuttosto simili a quei 10 km dell'Agnello. Ma devo dire che anch'io non patisco particolarmente la quota. Per sentire i primi effetti negativi devo superare i 3000m (non in bici ovviamente). Un vero calo di prestazioni tangibile io in vita mia l'ho avvertito solo quando ho superato i 4000m (non in bici ovviamente).
 

salomone

Apprendista Velocista
21 Settembre 2009
1.472
110
Cuneo
Bici
Specialized Roubaix & Pepiniello
SI fa per parlare, quindi nessuno se la prenda, ma ne deduco che secondo voi nemmeno da Casteldefino a Chianale la salita è degna di nota!!!
Mentre sarebbe da considerarsi significativa fra Pradleves e Campomolino (il motivo mi è oscuro)
La logica e alcune guide ciclistiche dicono che la salita inizia da Sampeyre e mettono l'Agnello e il colle di Sampeyre da Elva in testa come salite di estrema difficoltà, un grado superiori al Morti da Pradleves.
Poi naturalmente ognuno ha sue salite preferite, o di sofferenza.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.184
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
SI fa per parlare, quindi nessuno se la prenda, ma ne deduco che secondo voi nemmeno da Casteldefino a Chianale la salita è degna di nota!!!
Mentre sarebbe da considerarsi significativa fra Pradleves e Campomolino (il motivo mi è oscuro)
La logica e alcune guide ciclistiche dicono che la salita inizia da Sampeyre e mettono l'Agnello e il colle di Sampeyre da Elva in testa come salite di estrema difficoltà, un grado superiori al Morti da Pradleves.
Poi naturalmente ognuno ha sue salite preferite, o di sofferenza.
Il fatto è che l'Agnello in particolare è una salita che per l'irregolarità del falsopiano iniziale è molto difficile da delimitare secondo me. Paragonarla a Montoso, ad esempio, era un'estremizzazione. Perchè è ovvio che 40 km di falsopiano a salire in modo più o meno irregolare non possono essere completamente azzerati. Però se devo guardare la durezza della salita in sè ho occhio solo per gli ultimi 10 km, perchè gli altri 40 in qualsiasi condizione li gestisci, mentre solo gli ultimi 10 non perdonano.

Il Fauniera per me inizia da Pradleves per il semplice fatto che la strada comincia a salire in modo gradualmente sempre più accentuato, ma in modo regolare.
Per dirla in numeri, posso dire che il Fauniera sono 21 km all'8% medio, oppure sono 16 km al 9% medio... E più o meno siamo sempre lì. Uno che non conosce la salita un'idea di massima se la fa.
Allo stesso tizio principiante dire che l'Agnello sono 10 km al 9,5% regolare, oppure dirgli che sono 51 km al 4% irregolare, oppure che sono 22 km al 6.5% medio... Beh secondo me non ci capisce una mazza!!!! o-o

Comunque a riguardo delle salite della zona io trovo sempre molto attendibile salite.ch, e questo recita:
1) Colle delle Finestre da Susa - 1564
2) Colle Fauniera da Pradleves - 1511
3) Colle del Nivolet da Locana - 1444
4) Colle dell'Agnello da Piasco - 1391 - da Casteldelfino 1281
5) Colle Fauniera da Demonte - 1388
6) Colle del Moncenisio da Susa - 1288
7) Rifugio Barbara - 1253
8) Colle Fauniera da Marmora - 1247
9) Colle Sampeyre (da Vallone) - 1224
10) Colle Sampeyre da Stroppo - 1190
11) Colle Sampeyre da Sampeyre - 1139
12) Colle del Lys - 1120
13) Colle della Lombarda - 1084
14) Rucas di Montoso - 1069
15) Colle del Preit - 1028
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
SI fa per parlare, quindi nessuno se la prenda, ma ne deduco che secondo voi nemmeno da Casteldefino a Chianale la salita è degna di nota!!!
Mentre sarebbe da considerarsi significativa fra Pradleves e Campomolino (il motivo mi è oscuro)
Mai detto questo. Presi da soli, IMHO nessuno dei due tratti citati è degno di nota.

Tra Castedelfino e Chianale c'è qualche piccolo tratto al 9% e uno strappo al 13%, ma alla fine sono comunque sempre 12 km x 520m D+. Anche i primi 5km del Fauniera fino a Campolino sono contorno, solo che lì di solito si parte da Pradleves più per ragioni storiche e logistiche che altro (e poi 5km x 213m D+ di riscaldamento non sono 12, nè 40...). Ma quei 5km si potrebbero tranquillamente saltare a piè pari.

La logica e alcune guide ciclistiche dicono che la salita inizia da Sampeyre e mettono l'Agnello e il colle di Sampeyre da Elva in testa come salite di estrema difficoltà, un grado superiori al Morti da Pradleves.
Poi naturalmente ognuno ha sue salite preferite, o di sofferenza.
Vabbè ma non vorrai mica prendere le guide turistiche come un riferimento ciclistico, vero? Ovvio che loro devono cercare per marketing di promuovere "di più" piuttosto che "di meno". Anche da noi ci sono guide e siti turistici che tessono le lodi delle nostre salite valligiane, ma sono scritte da gente che spesso non sa nemmeno come si pedala su una bici. Prendono informazioni qua e là e le mettono su un libretto. Il loro scopo è spingere la gente a venire, non certo di fare reali recensioni delle salite.

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Il fatto è che l'Agnello in particolare è una salita che per l'irregolarità del falsopiano iniziale è molto difficile da delimitare secondo me. Paragonarla a Montoso, ad esempio, era un'estremizzazione. Perchè è ovvio che 40 km di falsopiano a salire in modo più o meno irregolare non possono essere completamente azzerati. Però se devo guardare la durezza della salita in sè ho occhio solo per gli ultimi 10 km, perchè gli altri 40 in qualsiasi condizione li gestisci, mentre solo gli ultimi 10 non perdonano.

Il Fauniera per me inizia da Pradleves per il semplice fatto che la strada comincia a salire in modo gradualmente sempre più accentuato, ma in modo regolare.
Per dirla in numeri, posso dire che il Fauniera sono 21 km all'8% medio, oppure sono 16 km al 9% medio... E più o meno siamo sempre lì. Uno che non conosce la salita un'idea di massima se la fa.
Allo stesso tizio principiante dire che l'Agnello sono 10 km al 9,5% regolare, oppure dirgli che sono 51 km al 4% irregolare, oppure che sono 22 km al 6.5% medio... Beh secondo me non ci capisce una mazza!!!! o-o

Comunque a riguardo delle salite della zona io trovo sempre molto attendibile salite.ch, e questo recita:
1) Colle delle Finestre da Susa - 1564
2) Colle Fauniera da Pradleves - 1511
3) Colle del Nivolet da Locana - 1444
4) Colle dell'Agnello da Piasco - 1391 - da Casteldelfino 1281
5) Colle Fauniera da Demonte - 1388
6) Colle del Moncenisio da Susa - 1288
7) Rifugio Barbara - 1253
8) Colle Fauniera da Marmora - 1247
9) Colle Sampeyre (da Vallone) - 1224
10) Colle Sampeyre da Stroppo - 1190
11) Colle Sampeyre da Sampeyre - 1139
12) Colle del Lys - 1120
13) Colle della Lombarda - 1084
14) Rucas di Montoso - 1069
15) Colle del Preit - 1028
Vi state infilando in un vicolo...... già vedere Lys e Sampeyre vicini , fa capire di che classifica stiamo parlando...... imho ...... non c’e PA-RA-GO-NE tra le due salite ...... anzi è una bestemmia! E non solo , si parla di 30 minuti in più di salita . comunque io sono sempre per l’Agnello , best ever. Ad esempio ho fatto millemila volte il finestre, li in cima non ci sta bene..... chiudo: a me non è mai successo di voler fare tipo l’agnello e parcheggiare prima del confine, non ha nessuna logica.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.184
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Vi state infilando in un vicolo...... già vedere Lys e Sampeyre vicini , fa capire di che classifica stiamo parlando...... imho ...... non c’e PA-RA-GO-NE tra le due salite ...... anzi è una bestemmia! E non solo , si parla di 30 minuti in più di salita . comunque io sono sempre per l’Agnello , best ever. Ad esempio ho fatto millemila volte il finestre, li in cima non ci sta bene..... chiudo: a me non è mai successo di voler fare tipo l’agnello e parcheggiare prima del confine, non ha nessuna logica.
Salite.ch, secondo me, è il miglior calcolatore oggettivo che esista. Detto questo l'indice è matematica calcolata da un computer, e non sensazioni dei ciclisti. Ad esempio, il Finestre è primo perché tra i fattori di calcolo lo sterrato pesa molto sul calcolo del punteggio finale. Allo stesso modo pesa tanto la lunghezza della salita, ragion per cui l'Agnello non è penalizzato, anzi... chi paga tantissimo per questo è forse il Barbara. Cmq i valori in campo per me quelli sono.

P.S: qui nessuno ha scritto di fare l'agnello parcheggiando a Chianale. Io l'ho sempre fatto da Piasco o Rossana. Ma per me la strada da lì NON sale. Ripeto secondo me se fai i 20/25 km/h a 130/140 bpm (z2/z3 per me, per intenderci) e di nome non fai Nibali...... allora è la strada che non è in salita o-o
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Comunque a riguardo delle salite della zona io trovo sempre molto attendibile salite.ch, e questo recita:
1) Colle delle Finestre da Susa - 1564
2) Colle Fauniera da Pradleves - 1511
3) Colle del Nivolet da Locana - 1444
4) Colle dell'Agnello da Piasco - 1391 - da Casteldelfino 1281
5) Colle Fauniera da Demonte - 1388
6) Colle del Moncenisio da Susa - 1288
7) Rifugio Barbara - 1253
8) Colle Fauniera da Marmora - 1247
9) Colle Sampeyre (da Vallone) - 1224
10) Colle Sampeyre da Stroppo - 1190
11) Colle Sampeyre da Sampeyre - 1139
12) Colle del Lys - 1120
13) Colle della Lombarda - 1084
14) Rucas di Montoso - 1069
15) Colle del Preit - 1028
Anche io agli inizi della mia attività ciclistica prendevo quel numerello di "salite.ch" come termine di paragone delle salite, poi ho smesso quando tutte quelle salite lo ho pedalate per la maggior parte e più volte. Per quanto sia una buona idea e per quanto la formula sia abbastanza ben calibrata, un solo numero non è in grado di riassumere lunghezza, dislivello, pendenze massime, irregolarità e distribuzione delle pendenze (variabilità), quota di partenza e arrivo, condizioni del fondo, condizioni ambientali (ombra/sole) etc...

Ad esempio, a me viene da sorridere quando, formula alla mano, il Colle delle Finestre (che ho scalato 16 volte) risulta più duro del Fauniera da tutti i versanti, del Nivolet, del Barbara o del Sampeyre da Elva. Così come mi viene ancora più da sorridere quando il Moncenisio da Susa (che ho scalato 53 volte, alcune volte anche in condizioni di forma disastrose) risulta più duro del Barbara, un versante dal Fauniera o i due versanti del Sampeyre. Anche l'Agnello davanti al Barbara non si può vedere. E nemmeno il Lys in quella posizione.

Ogni salita fa storia a sè ed è normale che la classifica di ognuno possa essere un po' diversa sulla base delle proprie preferenze, attitudini o stato di forma di quando le si è affrontate.

Se però sul fatto che il Fauniera da Pradleves il 90% della gente dica che è forse la più dura del Piemonte (e lo penso anch'io), forse un fondo di verità ci sarà. Per inciso subito dopo io ci metto Barbara e Teleccio, molto più corte ma terribili, altro che Agnello...
 
Ultima modifica:

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.184
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Anche io agli inizi della mia attività ciclistica prendevo quel numerello di "salite.ch" come termine di paragone delle salite, poi ho smesso quando tutte quelle salite lo ho pedalate per la maggior parte e più volte. Per quanto sia una buona idea e per quanto la formula sia abbastanza ben calibrata, un solo numero non è in grado di riassumere lunghezza, dislivello, pendenze massime, irregolarità e distribuzione delle pendenze (variabilità), quota di partenza e arrivo, condizioni del fondo, condizioni ambientali (ombra/sole) etc...

Ad esempio, a me viene da sorridere quando, formula alla mano, il Colle delle Finestre (che ho scalato 16 volte) risulta più duro del Fauniera da tutti i versanti, del Nivolet, del Barbara o del Sampeyre da Elva. Così come mi viene ancora più da sorridere quando il Moncenisio da Susa (che ho scalato 53 volte, alcune volte anche in condizioni di forma disastrose) risulta più duro del Barbara, un versante dal Fauniera o i due versanti del Sampeyre. Anche l'Agnello davanti al Barbara non si può vedere.

Ogni salita fa storia a sè ed è normale che la classifica di ognuno possa essere un po' diversa sulla base delle proprie preferenze, attitudini o stato di forma di quando le si è affrontate.

Se però sul fatto che il Fauniera da Pradleves il 90% della gente dica che è forse la più dura del Piemonte (e lo penso anch'io), forse un fondo di verità ci sarà. Per inciso subito dopo io ci metto Barbara e Teleccio, molto più corte ma terribili, altro che Agnello...
Come scritto il calcolare probabilmente sovrappesa la distanza. Ragion per cui il Moncenisio da Susa, che sono 38 km, ha un punteggio così alto. Ma come scritto allo stesso modo questo sovrappeso va a favorire l’Agnello da Piasco che è addirittura di 52 km.

Comunque volevo solo riportare un dato oggettivo che so bene non possa replicare in maniera perfettamente fedele la realtà, ma che in un’infinità di esperienze personali e sensazione è utile a mettere un minimo di ordine.

Diciamola così, se esistesse gnocca.ch ci sarebbe sempre chi di noi dice che la decima è la migliore, che la seconda è un cesso, che la prima è un uomo o che con la quinta non esiste paragone. :==

Alla fine la regola è sempre la stessa... l’importante è farsele tutte!!!
F2
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Salite.ch, secondo me, è il miglior calcolatore oggettivo che esista. Detto questo l'indice è matematica calcolata da un computer, e non sensazioni dei ciclisti. Ad esempio, il Finestre è primo perché tra i fattori di calcolo lo sterrato pesa molto sul calcolo del punteggio finale. Allo stesso modo pesa tanto la lunghezza della salita, ragion per cui l'Agnello non è penalizzato, anzi... chi paga tantissimo per questo è forse il Barbara. Cmq i valori in campo per me quelli sono.

P.S: qui nessuno ha scritto di fare l'agnello parcheggiando a Chianale. Io l'ho sempre fatto da Piasco o Rossana. Ma per me la strada da lì NON sale. Ripeto secondo me se fai i 20/25 km/h a 130/140 bpm (z2/z3 per me, per intenderci) e di nome non fai Nibali...... allora è la strada che non è in salita o-o
scusa..... pesa tanto il numero della lunghezza.... il finestre da qualunque parte lo guardi sono 19,2 km. l'agnello volendo sono quasi 60.
certo , non sale......... sono solo 1200 metri di dislivello.....mi spieghi allora cos'è che sale?
ma poi RIPETO: quando vedo nella lista accostati Lys e Sampeyre ..... capisco che la matematica va rivista.
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Anche io agli inizi della mia attività ciclistica prendevo quel numerello di "salite.ch" come termine di paragone delle salite, poi ho smesso quando tutte quelle salite lo ho pedalate per la maggior parte e più volte. Per quanto sia una buona idea e per quanto la formula sia abbastanza ben calibrata, un solo numero non è in grado di riassumere lunghezza, dislivello, pendenze massime, irregolarità e distribuzione delle pendenze (variabilità), quota di partenza e arrivo, condizioni del fondo, condizioni ambientali (ombra/sole) etc...

Ad esempio, a me viene da sorridere quando, formula alla mano, il Colle delle Finestre (che ho scalato 16 volte) risulta più duro del Fauniera da tutti i versanti, del Nivolet, del Barbara o del Sampeyre da Elva. Così come mi viene ancora più da sorridere quando il Moncenisio da Susa (che ho scalato 53 volte, alcune volte anche in condizioni di forma disastrose) risulta più duro del Barbara, un versante dal Fauniera o i due versanti del Sampeyre. Anche l'Agnello davanti al Barbara non si può vedere. E nemmeno il Lys in quella posizione.

Ogni salita fa storia a sè ed è normale che la classifica di ognuno possa essere un po' diversa sulla base delle proprie preferenze, attitudini o stato di forma di quando le si è affrontate.

Se però sul fatto che il Fauniera da Pradleves il 90% della gente dica che è forse la più dura del Piemonte (e lo penso anch'io), forse un fondo di verità ci sarà. Per inciso subito dopo io ci metto Barbara e Teleccio, molto più corte ma terribili, altro che Agnello...
ovviamente non sono d'accordo, ma non deve essere un'obbligo esserlo....
forse l'ultimo che ho fatto ero in forma pessima, chi lo sa.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.184
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
scusa..... pesa tanto il numero della lunghezza.... il finestre da qualunque parte lo guardi sono 19,2 km. l'agnello volendo sono quasi 60.
certo , non sale......... sono solo 1200 metri di dislivello.....mi spieghi allora cos'è che sale?
ma poi RIPETO: quando vedo nella lista accostati Lys e Sampeyre ..... capisco che la matematica va rivista.
Come ti ho scritto, se salite come il Moncenisio e l'Agnello hanno un fattore di ponderazione elevato per quello che riguarda la lunghezza, il Finestre ha un fattore di ponderazione elevato per lo sterrato. Quale sia questo fattore non te lo so dire...
Quindi perdonami ma il fatto che tu mi scriva che il Finestre sempre 19.2 km sono non vuol dire proprio niente. o-o

Sull'Agnello abbiamo idee diverse... E la tua vale niente tanto quanto la mia, quindi pazienza.
Personalmente posso dirla in altri termini. Per me il 3% non è salita. E Piasco-Chianale sono sì 1200 metri di dislivello, ma spalmati in 41 km, quindi 2,9% medio.
Poi ragazzi, avessi detto che l'Agnello è una cagata....... Ho detto che per me è la salita più dura del cuneese dopo il Fauniera da Pradleves. Niente di più, niente di meno. Keep calm ;-)
 

matteof93

Apprendista Cronoman
15 Settembre 2009
3.699
227
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Vorrei sottolineare una cosa: il Colle dell'Agnello rappresenta, in un certo senso, non solo una salita ma un "viaggio" da fare in bici che tutte le volte si prospetta eterno e durissimo proprio perchè il fondovalle è lunghissimo. Non è lo stesso per altre salite perchè queste sono più nette e delimitate, per esempio il Fauniera e il Finestre. In particolare l'Agnello è sempre la medesima strada che parte da Piasco, questo dà il senso del viaggio e della sfida (per il Sampeyre invece non è la stessa cosa perchè ci sono deviazioni nette).

Per quanto mi riguarda considero l'Agnello in genere da Piasco perchè, fin da quando avevo 11 anni quando sono salito su una bici in modo serio, è sempre stato il mio pallino. A 13 anni l'ho fatto in MTB partendo da Pontechianale, pur essendo contento alla fine della fiera avevo detto: "beh ma è più o meno come Montoso". Nonostante ci fossi andato permaneva un senso di "incompiutezza" perchè sapevo che in realtà avevo fatto una versione facilitata dell'Agnello, allora a 17 anni sono partito da solo da Bagnolo e ci sono andato facendo tutto il fondovalle e capendo veramente cosa significa fare l'Agnello, quello vero.

Poi oh sono d'accordissimo sul fatto che una persona che non è della zona possa generalmente considerare come Agnello i soli ultimi 10km, questo perchè se uno vuol fare un giro con più salite e parte dalla Francia magari si fa già prima l'Izoard e l'Agnello francese quindi basta e avanza scendere a Chianale per poi risalire.

Se dovessi fare una classifica anche io direi Fauniera da Pradleves e Agnello da Piasco a parimerito. Il Finestre non è nemmeno lontanamente paragonabile, fatto una sola volta da Susa con, nelle gambe, 110 km e circa 1800 metri di dislivello....beh se a quel punto avessi dovuto fare gli ultimi 10km dell'Agnello o il Fauniera (anche "solo" da Castelmagno in avanti) mi sarei sparato, invece il Finestre è gestibilissimo.

ps: se volete posso mettere d'accordo tutti citando il Barant, che non è fattibile con una bdc ma si può fare con una gravel. Da Torre Pellice sono 22.3 km con una pendenza media del 8.2%, piccolo dettaglio: gli ultimi 14.3 km superano un dislivello di 1638 metri per una media del 11.5% (molti punti oltre il 20%, ultimi 5.5 km sterrati con pietre, che in confronto il Finestre è liscio come il marmo). Questa posso assicurarvi che è nettamente peggio di qualsiasi Agnello o Fauniera, anche perchè quando si arriva al Barbara mancano ancora 600 metri di dislivello tutti sterrati. Fatta ieri dopo due anni dall'ultima volta, per altri due anni come minimo sono a posto così.
 
  • Like
Reactions: gabrybe and MBerge

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Come ti ho scritto, se salite come il Moncenisio e l'Agnello hanno un fattore di ponderazione elevato per quello che riguarda la lunghezza, il Finestre ha un fattore di ponderazione elevato per lo sterrato. Quale sia questo fattore non te lo so dire...
Quindi perdonami ma il fatto che tu mi scriva che il Finestre sempre 19.2 km sono non vuol dire proprio niente. o-o

Sull'Agnello abbiamo idee diverse... E la tua vale niente tanto quanto la mia, quindi pazienza.
Personalmente posso dirla in altri termini. Per me il 3% non è salita. E Piasco-Chianale sono sì 1200 metri di dislivello, ma spalmati in 41 km, quindi 2,9% medio.
Poi ragazzi, avessi detto che l'Agnello è una cagata....... Ho detto che per me è la salita più dura del cuneese dopo il Fauniera da Pradleves. Niente di più, niente di meno. Keep calm ;-)
Si, certo keep calm ! o-o
Io ho sempre fatto il fondovalle , quando do un giudizio , tengo conto di tutti i fattori , lunghezza totale, dislivello totale , pendenza e sopratutto dove si trovano le pendenze più arcigne . mettiamola come si vuole , da fondovalle ad in cima è la più lunga e con il maggior dislivello. (Più di 200 metri in più di dislivello del fauniera) In soldoni sono sempre (per me) 4h di salita, il finestre 2 (2h10) il Moncenisio (2 o giù di lì) . Se trovo una salita in Piemonte che da fondovalle ad in cima ci metto 5h, si candida come salita più dura dell’Agnello. Ps il nivolet , (fatto due settimane fa da Cuorgne) , sono state 4h30 min , di salita .... quindi pari tempo , con la differenza che nel nivolet, il pezzo con pendenza maggiore è Noasca Ceresole, quando sei ancora relativamente fresco.
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Come scritto il calcolare probabilmente sovrappesa la distanza. Ragion per cui il Moncenisio da Susa, che sono 38 km, ha un punteggio così alto.
La salita del Moncenisio sono 23 km, che diventano 25 fino alla Piramide (con una piccola discesa nel mezzo - e questa è di solito la distanza di riferimento del Moncenisio). I km diventano poi poco più di 30 se si considera il falsopiano che porta al colle vero e proprio. Ma 38, no, pure il Galibier si ferma a 35. Forse tu intendi la variante che passa per il Comune del Moncenisio (Ferrera) che non è la salita del Moncenisio in realtà, ma l'unione di due salite diverse.

Comunque volevo solo riportare un dato oggettivo che so bene non possa replicare in maniera perfettamente fedele la realtà, ma che in un’infinità di esperienze personali e sensazione è utile a mettere un minimo di ordine.
In realtà non è nemmeno così tanto oggettivo perché se da 10 numeri diversi che rappresentano una caratteristica della salita tu ne ricavi uno solo, stai eliminando un sacco di informazione. È come fare un hashing in cui alla fine due cose completamente diverse possono dare lo stesso hash. Ma restano completamente diverse.

Alla fine la regola è sempre la stessa... l’importante è farsele tutte!!!
E su questo concordiamo tutti! [emoji23]

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.184
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Si, certo keep calm ! o-o
Io ho sempre fatto il fondovalle , quando do un giudizio , tengo conto di tutti i fattori , lunghezza totale, dislivello totale , pendenza e sopratutto dove si trovano le pendenze più arcigne . mettiamola come si vuole , da fondovalle ad in cima è la più lunga e con il maggior dislivello. (Più di 200 metri in più di dislivello del fauniera) In soldoni sono sempre (per me) 4h di salita, il finestre 2 (2h10) il Moncenisio (2 o giù di lì) . Se trovo una salita in Piemonte che da fondovalle ad in cima ci metto 5h, si candida come salita più dura dell’Agnello. Ps il nivolet , (fatto due settimane fa da Cuorgne) , sono state 4h30 min , di salita .... quindi pari tempo , con la differenza che nel nivolet, il pezzo con pendenza maggiore è Noasca Ceresole, quando sei ancora relativamente fresco.
4 ore di salita.....?!?! Dai guarda che ricordi male!! Io in 4 ore 15 salgo, scendo e ci metto pure Coca e panino al bar!!! Partendo da Piasco.
Sono circa 2 ore e 30 o 3 di salita a seconda del livello, non scherziamo. 4 ore di salita significa salire ai 13 km/h di media da Piasco!!!!!!!!!!!!!! :))):
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
l'agnello volendo sono quasi 60. certo , non sale......... sono solo 1200 metri di dislivello.....mi spieghi allora cos'è che sale?
Allora contiamo il Moncenisio partendo da Torino. Tanto la Valle sale no? 70-80 km di salita. E anche il Sestriere da Susa, sono 48 km di salita...

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
ovviamente non sono d'accordo, ma non deve essere un'obbligo esserlo....
forse l'ultimo che ho fatto ero in forma pessima, chi lo sa.
Cioè tu non pensi che, parlando degli ultimi ~10 km e non dei 50 km da Piasco, Barbara e Teleccio non siano più duri dell'Agnello?

Agnello ~9,3 km x 914m, ~9,8% (max 15%, vado a memoria)
Barbara ~9,3 km x 1045m, ~11,2% (max 23%, di questa son sicuro)
Teleccio ~12,1 km x 1230m, ~10,2% (max 16%, vado a memoria)

No perché se stiamo a considerare anche i km prima, io trovo impegnativo pure il Sestriere quando lo faccio da Susa di buon ritmo, visto che la strada "sale" per 48 km. Ma non credo di aver mai sentito qualcuno definire il Sestriere come la salita che parte da Susa...

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.245
515
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Cioè tu non pensi che, parlando degli ultimi ~10 km e non dei 50 km da Piasco, Barbara e Teleccio non siano più duri dell'Agnello?

Agnello ~9,3 km x 914m, ~9,8% (max 15%, vado a memoria)
Barbara ~9,3 km x 1045m, ~11,2% (max 23%, di questa son sicuro)
Teleccio ~12,1 km x 1230m, ~10,2% (max 16%, vado a memoria)

No perché se stiamo a considerare anche i km prima, io trovo impegnativo pure il Sestriere quando lo faccio da Susa di buon ritmo, visto che la strada "sale" per 48 km. Ma non credo di aver mai sentito qualcuno definire il Sestriere come la salita che parte da Susa...

Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Non ho mai considerato le salite come dici te, l’unica che ho fatto nella modalità senza avvicinamento è il Barbara , (il giorno della cronoscalata), le restanti salite per me includono il fondovalle, è ovvio che il finestre inizia da Susa , il Moncenisio anche , ( non vedo da dove altra località farlo iniziare) l’Agnello per me inizia da Verzuolo se vogliamo essere precisi, e si tratta di più di 2400 metri di dislivello .
Ps , il sestriere dal lato di Pinerolo, inizia da Pinerolo. Il sestriere da Susa ,hai ragione , non saprei da dove farlo iniziare .
Ps il teleccio è allucinante ......
 
Ultima modifica:
F3